439 utenti


Libri.itPETROCALISSEIL RAMMENDOUNA BICICLETTA PER PICCOLO TIGRELA FAMIGLIA PORELLIQUELLO CHE VUOI
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!








Tutti i filmati di URIHI

Totale: 78

10)- Italia - America

www.urihi.org
L?America Latina: un continente che ha forti legami culturali ed economici con l?Italia: ?scoperto? più di 500 anni fa dal Genovese Colombo, deve il suo nome al fiorentino Amerigo Vespucci; è stato esplorato e descritto da tanti italiani, prima di diventare negli ultimi due secoli la meta sognata per milioni di nostri emigranti: si calcola che oggi gli Italo-americani siano più di 50 milioni. In due servizi viene riconstruita la storia di due personaggi che hanno contribuito alla formazione dei paesi in cui hanno operato: l'architetto bolognese ... continua

04)- Un'altra TV?

www.urihi.org
Un'altra televisione è possibile? E' la domanda che ci facciamo da più di tre anni e che, dopo il Forum Sociale di Firenze, si è rapidamente diffusa tra tutti coloro che vorrebbero nuove forme di comunicazione televisiva, più
reale e indipendente.
In Brasile la "TV de rua" di Belèm ne è un esempio. Ma anche in Italia, negli ultimi mesi, si è diffuso a macchia d'olio il movimento delle TV di strada - Telestreet - che propongono un nuovo modello di informazione televisiva.
E' sulla base di queste idee, e con la forte accelerazione impressa dallo ... continua

Bambini Latinoamericani

www.urihi.org
A cura di Giovanna Cossia e Marco Poli
Riprese di: Eugenio Bongiovanni
Girato in Argentina, Bolivia, Brasile, Cile, Colombia, Cuba, Equador, Guatemala, Messico, Nicaragua, Perù, Repubblica Dominicana, Salvador e Venezuela, il documentario offre un'ampia panoramica delle condizioni di vita di bambini e ragazzi nel subcontinente: la famiglia e la casa, il gioco e l'innocenza, il lavoro e lo sfruttamento, la denutrizione e la salute, la guerra e la militarizzazione forzata, i bambini di strada; i minori di 15 anni, che sono quasi la metà della ... continua

Niger: aspettando la pioggia

www.urihi.org
Niger: aspettando la pioggia
Attraversato da uno dei fiumi più grandi dal continente, da cui prende il nome, il Niger è tuttavia un paese cuasi interamente desertico: la ricerca dell'acqua nei pozzi assorbe dunque il tempo e le energie di gran parte della popolazione, bambini compresi. Per la mancanza d'acqua si diffondono le infezioni e altre malattie sono trasmesse direttamente dall'acqua inquinata. Pompe rudimentari, secchi, orti, carretti e bidoni sono strumeni di questa battagila quotidiana per un minimo vitale. Un'altra grande lotta si ... continua

Women Action Agenda 21

Women Action Agenda 21 - A decade of Advocacy for Women's Empowerment A cura di Thais Corral A partire dalla conferenza sull'ambiente di Rio del 92, fino a Johannesburg nel 2002, le donne di tutto il mondo si sono battute attraverso le loro organizzazioni per la difesa dell'ecosistema e della biodiversità, mettendo in opera a livello globale e locale strategie di partecipazione e di lotta, come dimostrano interviste e testimonianze raccolte in America, Asia, Africa, Europa e Medio Oriente. Visita il sito: www.urihi.org

03)- Voci e volti di guerre dimenticate

www.urihi.org
Tra le grida di guerra che si succedono incessantemente, "Intrecci" ripropone in questa puntata, attraverso rapidi flash alternati alle immagini
delle manifestazioni per la pace di Roma e Milano, nove testimonianze di guerre dimenticate degli ultimi dieci anni.
Salvador 1992, Guatemala 1993, Palestina 1994, Angola 1995, Somalia 1996, Algeria 1997, Armenia 1998, Albania 1999, Kosovo 2000 sono solo alcuni degli innumerevoli conflitti sui quali è calato ­ se mai si è alzato - il sipario dell informazione "ufficiale".
Voci e volti delle vittime senza ... continua

Viaggiatori italiani in America: Paolo Mantegazza e gli italiani in Argentina

www.urihi.org
Realizzati grazie a un contributo dell'Assesorato alla Cultura della Regione Lombardia illustrano la vita, il lavoro, gli studi di viaggiatori scienziati, artisti italiani che hanno contribuito alla costruzione del nuovo continente.
Paolo Mengazza e gli italiani in Argentina
Nel suo libro "Viaggio nei paesi del Rio de la Plata" il giovane medico descrive Buenos Aires, dove osserva con curiosità una società in fomrazione; ma anche il mondo e la vita del gaucho della pamapa, e le popolazioni autoctone andine, da cui trarrà ispirazione per la ... continua

11)- Firenze, Europa, Mondo...

www.urihi.org
Firenze ha raccolto dal 6 al 10 di novembre 60.000 partecipanti al 1° Forum Social Europeo. Provenienti da oltre 100 paesi , si sono confrontati in affolati seminari, dibattiti e assemblee, per iniziare a costruire un'Europa nuova, sociale e consapevole: non fortezza assediata, ma crocevia di scambi, ponte verso popoli e culture. In questa puntata si vuole gettare un primo sguardo sui problemi e i temi affrontati a Firenze - i giovani, l'Europa, la pace e la guerra - cercando di restituire immagini e suoni, volti e parole, per chi c'era e per chi ... continua

08)- Ambiente e sviluppo

A una scheda introduttiva segue la presentazione del libro Quel che resta del mondo, in cui a otto anni dalla COnferenza Mondiale sull'Ambiente di Rio de Janeiro vengono proposte testimonianze e riflessioni sulle tante ferite di questa nostra terra. Emme Cucchi, medico volontario, affronta il delicato e discusso problema della coca; mentre Padre Angelo Pansa, missionario saveriano in Brasile, ci parla della deforestazione e successiva desertificazione in Amazzonia. Visita il sito: www.urihi.org

Bambine delle Ande

Bambine delle Ande
Discendenti degli abitatori del grande imperio degli Inca, che comprendeva l'attuale Bolivia, il Perù e l'Ecuador, le bambine delle Andes spesso percorrono chilometri per andare a scuola. Questa non è l' unica difficoltà. Molte devono lasciare il vilaggio, per lavorare come domestiche in città, in particolare in Perù, dove la grave crisi economica ha costretto migliaia di persone ad emigrare dalle Ande verso la costa in cerca di lavoro. A Lima, sono così nati smisurati e precari insediamenti, dove le bambine, accanto alla scuola, ... continua