326 utenti


Libri.itTAIJIAMICI PER LA PELLEULTIMATE COLLECTOR CARSGAY TALESE. PHIL STERN. FRANK SINATRA HAS A COLD - FOTHIRTY-SIX VIEWS OF MOUNT FUJI
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Categoria: LETTERATURA

Sottocategorie

Totale: 628

Zoom de libros - Episodio 08

Hernán & Nina Casciari presentan: «Zoom de libros». Lo que hablan una hija de diecisiete años que lee mucho y vive en Barcelona y un padre de cincuenta que vive en Buenos Aires y lee cada vez menos.

EN ESTE EPISODIO:
El tatuador de Auschwitz, de Heather Morris
Siddhartha, de Hermann Hesse
Medea, de Eurípides
Lisístrata, de Aristófanes
Tres libros de Mariana Enríquez
El rey Lear, de William Shakespeare
Divina Comedia, de Dante Alighieri
Ana Karenina, de León Tolstói

Visita: www.hernancasciari.com

Zoom de libros - Episodio 07

Hernán & Nina Casciari presentan: «Zoom de libros». Lo que hablan una hija de diecisiete años que lee mucho y vive en Barcelona y un padre de cincuenta que vive en Buenos Aires y lee cada vez menos. — https://zoomdelibros.vercel.app/

EN ESTE EPISODIO:
«Ciudad Medialuna», de Sarah J. Maas
Obra completa de Agatha Christie
«Antigona», de Sófocles
«Carrie», de Stephen King
«Mientras escribo», de Stephen King
«Gente normal», de Sally Rooney

Visita: www.hernancasciari.com

Schwa, asterischi e genere neutro

Ci riprovo, anche se inizio a sentirmi esausta, dato che evidentemente attorno a questa questione, come a tutte le questioni ormai, non c'è un vero dialogo, ma solo la volontà di imporre la propria visione delle cose, per quanto irrazionale essa sia.
Questo video è il più possibile obiettivo e ha lo scopo di spiegare con argomenti scientifici, non ideologici, perché l'asterisco, lo schwa e in generale l'introduzione di un terzo genere grammaticale nell'italiano non sono soluzioni praticabili e sostenibili dal punto di vista scientifico.
Naturalmente so che è del tutto inutile cercare di spiegare questa cosa a chi ha deciso che il genere grammaticale è il male assoluto e che la lingua è sessista.
Ciononostante credo nella corretta informazione scientifica, credo nel combattere fino all'ultimo respiro, e in ultima analisi alzare la testa e la voce è ciò che costituisce la mia natura.

Catullo

Che cosa c'entra una piadina (nemmeno tanto buona) con la potenza feroce dell'amore e con i versi immortali di un poeta latino, Catullo, capace a distanza di 2000 anni di emozionarci ancora?

C'entra, c'entra... Scoprirai come nel video.

E quando lo avrai scoperto, condividi questo "angolo della cultura" con qualcuno che ama (o potrebbe amare) la poesia.

Stai zitta: il libro di Michela Murgia sul sessismo dell'italiano

Mi sono arrivate diverse richieste di nuove puntate di "Yasmina che blasta la gente". Era da un po' che volevo leggere l'ultimo libro di Michela Murgia, ma solo ieri ho radunato una sufficiente dose di masochismo da indurmi a farlo. Il risultato era inevitabile!
Peccato solo che non mi sia filmata mentre lo leggevo, anche se le esclamazioni che ho prodotto non sarebbero state pubblicabili.
Venite con me nell'affascinante mondo delle persone che sono abbastanza famose e rispettate da poter pubblicare libri pieni di cose a caso facendole passare per accurate analisi.

Che cos'è la cancel culture?

Ultimamente stiamo assistendo a varie edizioni della fiera del ridicolo nell'ambito del rapporto tra la cultura "bianca" e la culture "altre": abbiamo visto pochi giorni fa che a quanto pare per tradurre una poetessa mediocre ma afroamericana è necessario passare una durissima selezione e il primo test da superare è il non essere bianchi! In generale si assiste a una diffusa tendenza all'intolleranza verso il "maschio bianco etero" colpevole di tutti i mali del mondo, anche quelli provocati dai suoi avi centinaia di anni fa. In questo clima di moderno fascismo socialmente accettato, risuona spesso l'espressione "cancel culture". In questo video vi porto alcuni esempi di come questo cancro stia cercando di colpire anche la letteratura, tra censure, riscritture e interpretazioni fantasiose.

2 novembre: Pier Paolo Pasolini

Oggi avrei dovuto prendere parte all'omaggio a Pasolini al cimitero di Casarsa, dove è sepolto accanto a sua madre. La pandemia ha infranto questo mio sogno, quindi scusatemi se vi parlo di Pasolini con la voglia di vivere di un cadavere (per restare in tema festa dei morti)! Comunque, anche con la verve di Bruno Vespa, non vi privo di una piccola polemica anche stavolta. E vi consiglio anche dei libri e un film!

Stefano Benni

Stefano Benni è autore di vari romanzi e antologie di racconti di successo, tra i quali Bar Sport, Elianto, Terra!, La compagnia dei celestini, Baol, Comici spaventati guerrieri, Saltatempo, Margherita Dolcevita, Spiriti, Il bar sotto il mare e Pane e tempesta. I suoi libri sono stati tradotti in più di 30 lingue. Ha collaborato con i settimanali L'Espresso e Panorama, con i satirici Cuore e Tango, i mensili Il Mago (dove esordì e dove pubblicò a puntate parte di Bar Sport) e Linus, i quotidiani La Repubblica e Il manifesto. Da qualche anno pubblica racconti inediti tradotti in arabo sulla rivista Al Doha.

La letteratura come consolazione

Perché leggiamo?
Leggiamo per sentire che siamo vivi.
A volte essere vivi non è così tanto entusiasmante, e i libri ci aiutano a sopportarlo, o a ricordarci che ne vale la pena.

Ti ho pensat...??

"Ti ho pensato"? "Ti ho pensata"? "Ti ho pensat-wtf"? Qual è la forma corretta? Stiamo esagerando con la storia delle desinenze? Piccola polemica del finesettimana!