Arcoiris TV

Chi è Online

221 visite
Libri.itROBERT CRUMB. SKETCHBOOK. VOL. 2: SEPT. 1968–JAN. 1975MESSER GATTOWILLIAM BLAKE. LA DIVINA COMMEDIA DI DANTEBETTINA RHEIMSDOMUS 1970S

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tutti i filmati di EMERGENCY


Video inedito di Paolo Borsellino


Tutti i filmati di ARCOIRIS TV

ArcoirisTV
3.3/5 (104 voti)
Condividi Segnala errore Tutti i filmati di ARCOIRIS TV

Codice da incorporare

Dimensioni video

Scheda da incorporare

Riproduci solo audio:
Arcoiris - TV
Il giudice Borsellino incontra, il 26 gennaio del 1989, gli studenti di Istituto professionale di Stato per il commercio "Remondini" di Bassano del Grappa.
Incisivo e didascalico, affronta tutti i temi fondamentali: dalla mafia alla legalità.
Video avuto per gentile concessione del Prof. Enzo Guidotto, Presidente dell'Osservatorio veneto sul fenomeno mafioso e Consulente della Commissione Parlamentare Antimafia.
Visita il sito: www.centroborsellino.it
Vistia il sito: www.narcomafie.it
Vistia il sito: www.antimafiaduemila.com

8 commenti


Per pubblicare il tuo commento, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Riceverai una email con la richiesta di conferma.


18 Luglio 2008
14:26

Non credo esista una istituzione degna di ben figurare nell'olimpo della legalità visto che il marcio parte "democraticamente" da Roma. Idem dal Vaticano!

Sal Messina

13 Maggio 2008
18:17

Mentre lo guardavo pensavo che questo filmato è del 1989, ma potrebbe benissimo essere stato filmato oggi... in quasi 20anni non è cambiato assolutamente nulla... anzi oggi alziamo le spalle sconsolati a sentir dire che Mangano è un "eroe" o a vedere Cuffaro senatore e Schifani a capo del Senato... Se in passato la politica ha corso affianco alla mafia, ora purtroppo si son passati il testimone. Ma mentre vedevo commosso Borsellino parlare ho anche pensato a quella famosa frase... "le vostre idee cammineranno sulle nostre gambe".

Massimo

3 Aprile 2008
13:41

anch'io mi chiedo perchè la rai non trasmetta questa testimonianza, le risposte possibili sono tutte demoralizzanti. spero che sia propagato sulla rete quanto più perchè è davvero prezioso , un lucido onvito a pensare e ad agire coerentemente di conseguenza, grazie ad arcoiris.

Loretta

21 Luglio 2007
12:39

Una lezione di legalità e di diritto. Una lucida analisi sociologica. Il discorso di Borsellino potrebbe essere stato pronunciato anche ieri. I problemi che denuncia sono gli stessi di oggi. Che tristezza e che rabbia. Quanto più bella sarebbe l'Italia se persone come Borsellino e Falcone fossero ancora tra noi.

Francesco

11 Giugno 2006
15:52

Documento straordinario. Da ascoltare ogni singola parole del filmato. Sono rimasto fortemente colpito dalla chiarezza e dalla semplicità di parole di Borsellino. Fà capire chiaramente il fenomeno, la mentalità e la minaccia della Mafia a livello nazionale. Questi sono i documenti che la Rai dovrebbe trasmettere prima delle elezioni regionali siciliane. Ma vabbé hanno anche bloccato la proiezione del documento "La mafia è bianca". Ma la Rai non è dello Stato? Lo Stato non dovrebbe aiutare a combattere la mafia? Sembra davvero che per i dirigenti Rai Falcone e Borsellino siano morti invano e che della mafia è meglio non parlarne. Dopotutto non è l'omertà uno dei pilastri fondamentali della mafia? Allora tanté, non parliamone più e lasciamo che si vada avanti senza sapere.... Dott.ssa Rita Borsellino, anche se questa volta ha perso le elezioni regionali, vada avanti con la sua opera. Sappia che ha dalla sua parte tutti gli italiani onesti e laboriosi che sognano e cercano di costruire, ed avere, un'Italia migliore di cui andare orgogliosi. Fabrizio Cardinale

Fabrizio Cardinale

7 Aprile 2006
00:45

Ciao Paolo e Giovanni vegliate su di noi affinchè con i vostri insegnamenti e parole riusciremo a costruire una società migliore senza marcio e lerciume. A presto

PAolo

25 Settembre 2005
20:13

Credo che Borsellino incarni perfettamente il simbolo di tutti coloro che hanno avuto e meritato il privilegio della possibilità di "cambiare le cose", credeva in una società migliore e credeva nel fatto che la sua persona poteva fare molto a quest scopo. Spero solo che il tempo non ci faccia leggere la sua vita come un tantativo che altri non avrebbero fatto.

Rosario

20 Luglio 2005
12:13

Questo filmato dovrebbero guardarlo coloro che considerano la mafia una cosa riguardante solo ed esclusivamente la Sicilia o comunque il meridione d' Italia. Forse sentire le parole di una persona che ha dato la vita per sconfiggere questa piaga potrebbe risvegliare in loro un senso di responsabilità in quanto cittadini italiani. Spero che coloro che hanno continuato il lavoro di Borsellino e Falcone siano messi in condizione dallo stato di lavorare in sicurezza e che il loro operato sia coadiuvato da un intervento che cancelli tutta quella burocrazia che a volte rende vano tutto il lavoro che i magistrati antimafia compiono. Spero in un futuro "pulito" Sonia - Roma

Sonia