Arcoiris TV

Chi è Online

234 visite
Libri.itMARIA SIBYLLA MERIAN. LA MAGIA DELLA CRISALIDESEBASTIO SALGADO. GOLD - edizione limitataWALT DISNEYALFRED HITCHCOCK: THE COMPLETE FILMSARTE BOTANICA

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Categoria: EMI

Totale: 60

Destinazione: il nulla

Il genocidio armeno del 1915 ad opera dei turchi, rievocato attraverso i racconti dello scrittore Armin T. Wegner, allora ufficiale tedesco testimone della tragedia. Un documentario che rompe il silenzio della storia, che troppo spesso occulta i suoi misfatti e il sangue versato di milioni di innocenti. Wegner assiste alla cacciata di un intero popolo verso il deserto e vede fiumane di deportati morire lentamente disperdendosi nel “nulla”. Annichilito da quello spettacolo, scatta una lunga serie di fotografie e scrive testimonianze che utilizzerà per denunciare al mondo l’orrendo crimine contro l’umanità.

di Massa Carlo
Regia: Carlo Massa
Produzione: Institutte Museum of Armenia Genocide
Anno: 2000 Armenia e Siria.

Visita il sito: www.emi.it

Divorzio in stile iraniano

di Longinotto Kim - Hosseini Ziba Miranno: 2001Secondo la legge islamica, gli uomini possono divorziare con facilità in qualsiasi momento. Le donne, invece, possono divorziare in pochi casi previsti e dimostrabili. Il documentario segue da vicino la storia di tre donne che lottano per il divorzio e l'affidamento dei figli presso il tribunale di Teheran, e combattono con tutte le armi a loro disposizione: simpatia, dolcezza, fascino, rabbia, risolutezza e grinta.

Visita il sito: www.emi.it

Dolce frutto, storia amara

Il segreto delle banane di Alessandra Muller e Giovanna Peteranno.
2001 Un’'antica leggenda racconta che l’'uomo chiese a Dio, come dono, un frutto perfetto. E Dio creò la banana: dolce, nutriente, leggera, matura in ogni stagione. Ma la cupidigia umana ha avvelenato anche questo frutto. Le multinazionali sfruttano immensi territori, riducono a lavoro schiavo uomini, donne e ragazzi, inquinano la terra, l'’aria e le case con i pesticidi, fanno morire il suolo. Attraverso il commercio equo, cooperative indipendenti tornano alla coltivazione biologica della banana e sulle nostre tavole quelle banane, esteriormente meno perfette, ritornano ad essere "il perfetto dono di Dio".

Visita il sito: www.emi.it

Donna perché piangi?

Se nascere donne, in diverse parti dell’'India, è già penalizzante, può diventare addirittura infernale se ci si sposa con una dote giudicata insufficiente, se si rimane vedove e se non si partoriscono figli maschi. In questi casi la donna, all’'interno della sua stessa famiglia, è poco più che una schiava. Il documentario denuncia situazioni di pesante disumanità, che la tradizione tende a giustificare, ma presenta nel contempo movimenti di resistenza e di promozione della dignità femminile.

Di: Weick Werner - Albanese Marilia
Anno: 2001

Visita il sito: www.emi.it

FACCIAMO PACE

Per gentile concessione della Casa Editrice EMI.

FACCIAMO PACE
Dalla pace della coscienza alla coscienza della pace

L'intervista e le musiche di Lorenzo Cherubini (Jovanotti), la voce di Roberto Pedicini, le testimonianze del Card. Martini e di J. Galtung, le riflessioni di uomini e donne di oggi che lottano per la pace e ci chiedono se insieme FACCIAMO PACE!
INTERVENTI DI: Lorenzo Cherubini; Sen. Enrico Jacchia, direttore del Centro di Studi Internazionali Strategici; Card. Carlo Maria Martini; Mons. Claudio Gugerotti nunzio apostolico in Georgia Armenia Azerbaigian; padre Vital Szulczyski, direttore Caritas georgiana; Prof. Giuliana Martirani, Università di Napoli - FedericoII; Sergio Paronetto, Pax Christi Italia; Mao Valpiana, Movimento
Nonviolento; p. Maurizio Binaghi; Giordano, Vincenzo, Tomas, Caschi Bianchi di Caritas Italiana; Prof. Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant'Egidio; Giorgio Beretta, Saveriano; Claudio Bizzozero, direttore del Coordinamento Comasco per la Pace.
Acquista il video on-line su EMI

GLI UOMINI DELLA FORESTA

Per gentile concessione della Casa Editrice EMI.

GLI UOMINI DELLA FORESTA
I pigmei sono una razza forte, sana, fiera e coraggiosa e solo da poco tempo si stanno avvicinando al cristianesimo grazie all`opera infaticabile dei missionari che hanno deciso di vivere insieme a loro.
Acquista il video on-line su EMI

Gerald Vizenor

di: Bellinelli Marcoanno: 2000Mezzo sangue, chippowa, Vizenor è un personaggio atipico nel mondo letterario indiano.Ironico e dissacrante, ha sviluppato una visione del mondo curiosa e cruenta. Autodidatta, assistente sociale, militare, giramondo, giornalista e poeta, scrittore e professore a Berkley, Vizenor, nella sua genialità, è nemico delle “credenze mortali” e delle “parole ingessate”; è una figura del disordine creativo, della mutevolezza, del cambiamento.

Visita il sito: www.emi.it

Gli Ultimi coloni

di: Thierry Michelanno: 2001 Ritratto tragico, ma al tempo stesso ironico, degli ultimi coloni, cioè dei pochi bianchi che vivono ancora nell'ex-Zaire.I "nostalgici" dei bei tempi assistono alla disfatta di un paese dopo trentacinque anni di indipendenza e un quarto di secolo di dittatura.Thierry ha filmato questa asfissia politica ed economica, diventando il testimone di un esodo massiccio dallo Zaire e della fine del sogno bianco nel continente nero.

Visita il sito: www.emi.it

Gli uomini della foresta

La vita quotidiana dei pigmei, nello Zaire, cuore dell'Africa, è scandita dalla vita stessa della foresta con la quale vivono in simbiosi.I pigmei sono una popolazione forte, sana, fiera e coraggiosa e solo da poco tempo si stanno avvicinando al cristianesimo grazie all'opera infaticabile dei missionari che hanno scelto di vivere insieme a loro, condividendone le fatiche e le speranze e rispettandone la cultura e la saggezza.

Visita il sito: www.emi.it

Ho ucciso, bambini soldato in Liberia

di Schmidt Alice
anno: 2001
I ragazzi e le ragazze della Liberia coinvolti nella guerra civile portano nella memoria un dramma che non si cancellerà. Con estrema delicatezza e grande rigore l’'autrice raccoglie queste testimonianze che sono soltanto la punta di un iceberg su un mare di tragedie che si sono ripetute e si ripetono in tante guerre. Si può partire da qui per educare alla pace. Si possono mostrare queste immagini anche ai nostri ragazzi e ai nostri giovani perché riescano a dire, dentro di sé, un no definitivo alla guerra, all'’odio e ad ogni tipo di violenza.

Visita il sito: www.emi.it