Arcoiris TV

Chi è Online

315 visite
Libri.itTHE DAVID BAILEY SUMO - edizione limitataPERCH I FOTOGRAFI AMANO LE GIORNATE GRIGIECAVALLI DSNEAKER FREAKER. THE ULTIMATE SNEAKER BOOK!SFILATA DI NATALE. UN CALENDARIO DELL

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Categoria: GIUSTIZIA - LEGALITÀ - ETICA

Totale: 223

Vladimir Luxuria

Religioni e politiche identitarie negano i diritti fondamentali delle donne.
Indagine attorno ad alcune esperienze di fondamentalismo religioso o politico ma anche su quanto possa essere presente la complicità del sesso femminile.
Vladimir Luxuria , deputato del Prc
Incontro internazionale voluto dalla rivista femminista MAREA con donne e uomini impegnati contro i fondamentalismi religiosi, per l'autodeterminazione delle donne e la cittadinanza,
registrato Venerdì 26 maggio 2006 presso il Palazzo Rosso, Genova.
Visita il sito: www.mareaonline.it
Visita il sito: www.vladimirluxuria.it

Roberta Morgano

Religioni e politiche identitarie negano i diritti fondamentali delle donne.
Indagine attorno ad alcune esperienze di fondamentalismo religioso o politico ma anche su quanto possa essere presente la complicità del sesso femminile.
Roberta Morgano, assessore alle Pari Opportunità - Comune di Genova
Incontro internazionale voluto dalla rivista femminista MAREA con donne e uomini impegnati contro i fondamentalismi religiosi, per l'autodeterminazione delle donne e la cittadinanza,
registrato Venerdì 26 maggio 2006 presso il Palazzo Rosso, Genova.
Visita il sito: www.mareaonline.it

Monica Lanfranco - giornalista direttore di Marea

Religioni e politiche identitarie negano i diritti fondamentali delle donne.
Indagine attorno ad alcune esperienze di fondamentalismo religioso o politico ma anche su quanto possa essere presente la complicità del sesso femminile.
Monica Lanfranco, giornalista direttore del trimestrale Marea, formatrice sulle tematiche della differenza di genere e sulle pratiche di nonviolenza.
Incontro internazionale voluto dalla rivista femminista MAREA con donne e uomini impegnati contro i fondamentalismi religiosi, per l'autodeterminazione delle donne e la cittadinanza,
registrato Venerdì 26 maggio 2006 presso il Palazzo Rosso, Genova.
Visita il sito: www.mareaonline.it
Visita il sito: www.mareaonline.it/lanfranco

No alla riforma della Costituzione

No alla riforma della Costituzione, realizzatoprima del referendum, con il contributo di:
Giancarlo Caselli, Procuratore generale
DiegoNovelli, Ex sindaco di Torino ed ex parlamentare
Carlo Fucci, magistrato.
Meg, ex cantante Uposse
Angela Cortese, Ass. prov. Napoli
Paolo Gentiloni, ministro delle comunicazioni.
Crescenzo Del Vecchio, artista
Bruno Ferrante, prefetto
Enrico Bertolino, attore
Emiliano, cantante dei Linea77
Norberto Lenzi, giudice
Marcella Di Folco, presidente MIT

Ognuno descrive in maniera efficace i motivi per il mantenimento dellaCostituzione nella sua attuale configurazione.Interviste realizzate un pò intutta Italia

Creative Commons

2005 Governo Berlusconi,Ministro della Cultura Urbani
In Italia il decreto Urbani blocca l'innovazione, la SIAE strozza gliartisti emergenti.
La classe politica all'opposizione spiega quali possano essere lealternative citando tra gli esempi possibili quello Brasiliano.
Giovani musicisti francesi ci mostrano un'altra realtà nella quale nonesiste il monopolio di una sola organizzazione come la SIAE
Un gruppo formato da artisti politici ed esperti di nuove tecnologie si staorganizzando per cambiare le cose anche nel nostro paese.
Regia e riprese di Vincenzo Cavallo
Post produzione Hub-Integreted Communication
Politico: Fiorello Cortina
Riunione: Linux Club Roma
 Visita il sito:
www.esterni.org

Tasse e Bisogni

La leva fiscale per la redistribuzione della ricchezza.

Intervengono: Alessandro Santoro (Campagna Sbilanciamoci Univ. Milano-Bicocca)
Maria Cecilia Guerra (Docente Scienze delle finanze Univ. di Mo e RE)
Antonella Picchio (Docente Economia Politica Univ. di MO e RE)
Francesco Fieri (Assessore Bilancio e Partecipazione Comune di MO)

Visita il sito: www.molilli.org

CPT - L'enorme costo di un'ingiustizia sociale

I centri di permanenza temporanea
Intervengono:
Don Alessandro Santoro - Le Piagge, Firenze
Massimo Silvestrini - Gruppo immigrazione, Modena
Avv. Gabriella Alboresi - Gruppo immigrazione, Modena
Visita il sito: www.molilli.org

Senza giusta causa - Interviste

Dalla Costituzione allo Statuto dei Lavoratori, al lavoro nella società globalizzata
N.A.Di.R. informa: : i protagonisti ci raccontano perché "il passato è presente" e la memoria storica è quello strumento che solo può aiutare a capire spingendo verso quel cambiamento teso alla conquista della libertà e dell'uguaglianza.
Si ringrazia per la collaborazione il Centro Documentazione DON LORENZO MILANI E SCUOLA DI BARBIANA
Vista il sito: www.mediconadir.it
Vista il sito: www.icareancora.it

Senza giusta causa 2° parte pomeriggio

L'Affermazione dei diritti in una società globalizzata
N.A.Di.R. informa: la necessità di rileggere lo Statuto dei lavoratori alla luce della modernità, non può essere intesa solo nell'ottica di una riduzione delle tutele collettive, consegnando ai singoli l'effettiva capacità di esigere il diritto. Deve essere occasione di riflessione sui capisaldi della nostra stessa Costituzione, che trovano nello Statuto concreta attuazione.
Hanno partecipato:
Renata Bortolotti - C.d.L.M. di Bologna
Duccio Campagnoli - Assessore Regione Emilia Romagna
Andrea De Maria - Vicepresidente Provincia di Bologna
Paolo Nerozzi - Segreteria CGIL di Bologna
Si ringrazia per la collaborazione il Centro Documentazione DON LORENZO MILANI E SCUOLA DI BARBIANA
Vista il sito: www.mediconadir.it
Vista il sito: www.icareancora.it

Senza giusta causa 2° parte mattino

L'Affermazione dei diritti in una società globalizzata
N.A.Di.R. informa: le grandi trasformazioni economiche, produttive e sociali hanno messo a dura prova lo Statuto dei lavoratori. Siamo alla mercé di un mercato del lavoro sempre più deregolato, una presenza "strutturale" del sommerso, una legislazione sull'immigrazione che oggettivamente tende ad escludere gli stranieri dalla fruizione dei medesimi diritti dei lavoratori italiani, fanno dell'Italia uno dei Paesi in cui il lavoro è più flessibile e meno tutelato della Comunità Europea.
Hanno partecipato:
Renata Bortolotti - C.d.L.M. di Bologna
Stefano Caliandro - Giurista
Cesare Melloni - Segretario della C.d.L.M. di Bologna
Maurizio Zamboni - Assessore Comune di Bologna
Si ringrazia per la collaborazione il Centro Documentazione DON LORENZO MILANI E SCUOLA DI BARBIANA
Vista il sito: www.mediconadir.it
Vista il sito: www.icareancora.it