Arcoiris TV

Chi è Online

71 visite
Libri.itFREYDAL. MEDIEVAL GAMES. THE BOOK OF TOURNAMENTS OF EMPEROR MAXIMILIAN IN.196 KARAMUK KUO - TEdA ARQUITECTES LEONARDO DA VINCI. TUTTI I DIPINTI E DISEGNITHEUERDANK. THE EPIC OF THE LAST KNIGHT FERRARI - Art Edition

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Categoria: Rototom Sunsplash Edizione 2006

Totale: 149

Ciakaba - Rototom Sunsplash 2006

Finale Italian Reggae Contest
Visita il sito: www.rototomsunsplash.com
Visita il sito: www.vibra.tv

Villa Ada Posse - Rotototom Sunsplash 2006

La VILLA ADA POSSE è una crew attiva a Roma dal 1992, con all'attivo centinaia di dance-halls e concerti in tutta la penisola. Nel 1993 pubblica il primo demotape che mette in luce la qualità dei singers and djs della crew, seguito dal cd "Musically" (1997) e da "Villa Ada crew @ Rainastudio"(2000). Sono stati anche pubblicati numerosi 45 giri con etichette indipendenti, tra cui l'ultimo singolo "Dancehall Vibes" di Raino & Ginko (2001). Dalla scuderia della Villa Ada, oltre agli mc's Ginko, Raina, Lady Flavia, Aldan e il selecter Pekoz, proviene Brusco, che si è fatto notare, come solista, negli ultimi anni sul panorama pop nazionale. Le dancehall del Villa Ada sound infiammano da anni la scena italiana con le good vibes del reggae grazie all'intrattenimento unico degli mc's della crew, che fanno ogni volta del sound system uno strumento per un'esclusiva live jam di reggae music. Nel corso dei 10 anni di attività ha collaborato con moltissimi artisti italiani ed internazionali (Dillinger, Alton Ellis, Luciano, General Levy, Tony Rebel, Morgan Heritage), vanta partecipazioni ai maggiori festival nazionali ("ROTOTOM SUNSPLASH", "RAS-Reali Autentici Sound") ed europei. DISCOGRAFIA ESSENZIALE / ESSENTIAL DISCOGRAPHY: Salento showcase (Autoprod.) Musically (1997) Villa Ada Crew @ Rainastudio (2000) Dancehall Vibes (2001)
Visita il sito: www.rototomsunsplash.com

Nucleus Roots - Rotototom Sunsplash 2006

Con i Nucleus Roots possiamo ascoltare i più recenti sviluppi della scena UK Roots. L'idea che sta dietro la fondazione della band è stata quella di creare un collettivo che potesse fare da studio band ai numerosi cantanti reggae della scena di Manchester, la loro città. Nel 1996, quindi, il progetto Nucleus Roots nasce come una band di dieci elementi dalle ceneri di una nota punky reggae band chiamata Community Charge: la band comprendeva personaggi come P.Lush e Richie Silva rispettivamente al basso e batteria, P.Teck alle tastiere e alle due chitarre Steely e Gary. Clive Stuart guidava la sezione fiati e alle voci c'erano Moses e Des Nia Lashimba. Ben presto il gruppo si mette in evidenza per il suo suono dub potente e pulito. Nell'autunno del 1998, Nucleus Roots vengono invitati a suonare insieme al famoso roots sound di Leeds Iration Steppas: in questa occasione inseriscono gli effetti dub nel mixer e grazie al talento di engineer di Dub Dadda suonano una eccitante live dub sessions. Da quel momento la band diviene una presenza regolare a famosi festivals come i vari spazi dell'indie rock festival di Glastonbury. Nel frattempo inziano a registrare ottimi albums: la loro discografia fino a questo momento comprende 'Nucleus roots vol.1', arricchito dalle dub versions presenti in 'Nucleus in dub', 'Universal love' e l'ultimo 'Heart of the matter' a cui ha avuto appena seguito il duale dub 'Heart of dub'. Nella loro data al Sunsplash saranno accompagnati da Natural-Ites e Megadread.
Visita il sito: www.rototomsunsplash.com

Franziska - Rotototom Sunsplash 2006

La spinta che nel 1997 ha portato alla formazione dei Franziska è stato l'amore sconfinato per le sonorità dello ska, del rocksteady e dell'early reggae. Dopo vari anni di gavetta sui palchi delle maggiori città italiane, arriva nel 2001 il debutto discografico 'Special blend': grazie al tocco personale della band ed alla presenza di grandi ospiti come Laurel Aitken, Roy Paci e Gigi De Gaspari, il disco ha un buon successo ed è un debutto assai convincente per la band milanese. Lo stesso anno i Franziska si esibiscono, come coronamento di un tour italiano, al Rototom Sunsplash come backing band del grande Laurel Aitken. Nel maggio 2002 'Special blend' viene ristampato con l'aggiunta di varie tracce inedite e di un remix del noto produttore bolognese Ohm Guru. Nel novembre 2002 i Franziska tornano in studio e registrano 'inna jamaican style' in presa diretta super-classici come 'Perfidia', 'I'm in the mood for love', 'Kingston town' e il classico di Irvin Berlin 'White christmas', ispirandosi alla versione che ne fecero i Wailers di Bob Marley. Questi brani escono inclusi nell'EP 'In the mood'. La band alterna l'attività live ad un intenso lavoro in studio che si concretizza nel 2003 nelle dodici tracce del loro secondo lavoro 'Hot shot': l'ascolto di questo disco rivela una maturazione e consacra la band a figura di primo piano della scena dello 'ska-jazz' italiano accanto a nomi come Bluebeaters e Jamaica Liberation Orchestra. Nel corso del 2004 e del 2005 avviene una sorta di piccola rivoluzione in casa Franziska: ci sono alcuni importanti cambi di line-up, il suono delle origini della musica giamaicana viene un po' messo da parte e la band si avvicina sempre più al reggae, assumendo un respiro internazionale ed ispirandosi alle nuove tendenze del roots giamaicano. Le prime avvisaglie di questi mutamenti si avvertono come al solito nei concerti, mentre il frutto di questo cambiamento è il nuovo CD 'FRNZSK' in uscita proprio alla fine di giugno di quest'anno.
Chi vi sta scrivendo ha già sentito in anteprima le tracce di questo nuovo disco e vi assicura che si tratta di un prodotto notevole che stupirà i vecchi fans e di sicuro avvicinerà ai Franziska nuovi appassionati di reggae. Sicuramente il materiale di 'FRNZSK' costituirà l'ossatura dell'eccitante show che vedremo sul palco del Rototom Sunsplash.
Visita il sito: www.rototomsunsplash.com

Eek-a-mouse - Rotototom Sunsplash 2006

Con il suo stile inconfondibile più per gli strani suoni con cui accompagna le sue liriche che non le liriche stesse, Eek-A-Mouse è uno dei deejays più divertenti della dancehall degli anni ' 80. Il suo vero nome è Rypton Hilton ed è nato a Kingston nel 1957 e deve il suo fantasioso nome d' arte a quello di un cavallo su cui puntava somme che regolarmente perdeva (pare che l' unica volta che si sia rifiutato di puntarlo il cavallo abbia vinto). Dopo due primi singoli passati inosservati a metà degli anni settanta Eek-A-Mouse iniziò a registrare regolarmente per Joe Gibbs dal 1980 ma la fama arrivò rapida dal momento in cui questo altissimo deejay passò nel camp di artisti di Linval Thompson e Junjo Lawes, due produttori che grazie ai Channel One Studios e all' utilizzo della grande Roots Radics Band producevano la musica più eccitante del momento in Giamaica e la popolarizzavano in Inghilterra e Stati Uniti grazie all' etichetta Greensleeves. Nel 1981 Eek-A-Mouse colpi' nel segno con il suo album di debutto ' Wa do dem' e dopo una trionfale esibizione al Reggae Sunsplash, l' anno seguente continuo' alla grande con singoli passati alla storia come ' Ganja smugglin' , ' Anarexol' , ' Operation eradication' e ' For hire and removal' . A ' Wa do dem' seguirono i classici albums ' Skidip' (1982) e ' The mouse and the man' . L' ultimo dei suoi grandi albums, ' Mouseketeer' risale al 1984 ma questo gigante del deejay style ha continuato a registrare ed esibirsi dal vivo. Di recente è stato protagonista di una specie di ' comeback' i cui frutti più recenti sono un recente CD prodotto da Blacka Dread con il titolo di ' Eek-a-speeka' , l' apparizione in ' Khaki suit' di Damian Marley ed anche il singolo ' She comes from Italy' , registrato per l' italiana One Love sull' Acqua riddim.
Visita il sito: www.rototomsunsplash.com

Burro Banton - Rotototom Sunsplash 2006

Burro Banton è un deejay quasi leggendario: la sua stentorea voce ha risuonato in centinaia e centinaia di serate inna dancehall style a Kingston negli anni Settanta e Ottanta, ma in quei tempi ha lasciato pochissime testimonianze su disco e l'unico modo per sentirlo era attraverso le 'yard tapes' e cioè le preziose cassette registrate direttamente alle serate. Ispirato da personaggi come Dillinger, Trinity, U Roy e Ranking Trevor, ha esordito a sedici anni nel 1976 ad un contest per nuovi talenti nella famosa yard dello Skateland. Le sue gesta sono proseguite poi con il Roots Unlimited Sound a fianco di Josey Wales e successivamente al Gemini Sound. Divenne poi deejay del maggior sound system del periodo e cioè il Volcano Sound, sound legato all'omonima etichetta. Insieme a Rankin' Toyan, Peter Metro, Little John e Billy Boyo ha sconfitto People's Choice sound quando ancora le sfide erano decise dalla presenza in carne ed ossa dai cantanti e dai deejays. Al mike di People's Choice c'era il suo vecchio compagno Josey Wales: poco tempo dopo la sconfitta anche Josey passerà in forza a Volcano. Proprio Junjo Lawes, proprietario del Volcano Sound e produttore che lancia in quel periodo Barrington Levi e Yellowman produce 'Burro', il debutto del deejay nel 1983: purtroppo è proprio l'enorme successo del deejay albino che fa quasi scomparire tutti gli altri deejays della scena compreso Burro Banton. All'abbandono di Volcano, Burro lavora per un po' con il Stereo Mars Sound e nei primi anni Novanta lascia la Giamaica per New York dove lavora in pianta stabile con Bobby Konders, sound man e produttore per il suo marchio Massive B. Nel 1995 esce su questa label il suo secondo CD 'The original Banton' ed il suo nome è rilanciato alla grande da vari nuovi singoli tra cui il potentissimo 'Boom wa dis', prodotto da Steelie & Clevie sul loro Street Sweeper riddim. Ora Burro Banton incide regolarmente con vari produttori ed è tornato ad esibirsi dal vivo: al Sunsplash arriva con il sound romano One Love Hi Powa.
Visita il sito: www.rototomsunsplash.com

Brusco - Rotototom Sunsplash 2006

Brusco è di sicuro uno degli artisti-rivelazione per ciò che riguarda la dancehall italiana degli ultimi tempi. È comunque un veterano della scena romana: ha iniziato a cantare nei primi anni Novanta e ha militato per lungo tempo nella famosa Villa Ada Posse, ora solamente un sound system e un collettivo di vocalists ma un tempo attiva anche come reggae band. Brusco si è rivelato la scorsa stagione grazie al suo fortunatissimo miniCD "Brusco", in cui molti hanno apprezzato il suo stile energico, fresco ed origimale, trainato da ritmi dancehall e hip hop. Il brano "Ancora ed ancora", dedicato alla Roma ha conosciuto una vera e propria esplosione dopo la vittoria dello scudetto della scuadra romana: c'è da dire che questo brano rappresenta un po' il punto di forza dell'intero lavoro. Dopo questo miniCD, Brusco ha pubblicato altri tre singoli, l'ultimo dei quali, appena uscito, minaccia di essere uno dei dancehall singles dell'estate qui in Italia. Brusco è alla sua prima esperienza al Sunsplash.
Visita il sito: www.rototomsunsplash.com

Ziggi & The Renaissance Band

Il Rototom Sunsplash si apre alla scena reggae olandese grazie alla presenza di Ziggi e della sua Renaissance Band composta da musicisti provenienti da Aruba e Suriname: questo giovane artista nato nel 1981 è già piuttosto noto in patria grazie al successo di singoli come 'My head' e 'High time'. Il suo reggae si contamina piacevolmente con l'hip hop e la dancehall. Nonostante sia nato a Rotterdam, Ziggi passa la sua infanzia ed adolescenza nell'isola di Saint Eustatius nelle Antille Olandesi. Qui s'innamora del suono di personaggi come Wyclef Jean, Beenie Man, Bounty Killer e Sean Paul ed inizia a comporre canzoni ed esibirsi dapprima come Ziggy, poi per evitare equivoci con Ziggy Marley, come Ziggi.
Nel 2005 si stabilisce nuovamente in Olanda e inizia a registrare con il produttore Mr. Rude. I due singoli che abbiamo già nominato gli valgono molti passaggi radiofonici e televisivi in patria e la partecipazione a vari eventi dancehall. Nello stesso anno ottiene una prestigiosa nomination ai MOBO Awards in Inghilterra, registra una combination con Turbulence in una ripresa del famoso singolo 'Notorious', duetta con Elephant Man in 'Inna mi bed'. Nel febbraio di quest'anno è uscito il suo CD di debutto 'So much reasons' in cui collabora anche con i tedeschi 'House of riddim'.
Visita il sito: www.rototomsunsplash.com

Steel Pulse

Steel Pulse sono una delle roots band più famose e rappresentative della ondata del reggae inglese degli anni Settanta. Questo gruppo proveniente da Birmingham ha iniziato a metà degli anni Settanta testimoniando con un progetto di grande militanza il grande disagio degli abitanti di Handsworth, il popoloso quartiere caraibico della loro città. Oltre ad avere accompagnato come opening act Bob Marley in alcuni dei suoi primi tours europei, Steel Pulse è anche la prima reggae band inglese ad essere stata accolta al Reggae Sunsplash in Jamaica. Dagli esordi dei primi anni settanta legati ad un sound tagliente ed ad una grande militanza Rasta ed antirazzista di albums come 'Handsworth revolution' e 'Tribute to the martyrs' , Steel Pulse si sono a poco a poco trasformati durante gli anni Ottanta in una band reggae di successo internazionale abbastanza abile nel flirtare con il pop pur mantenendo una certa qualità e grande militanza nelle proposte. I veterani italiani del reggae hanno consumato le loro copie di 'True democracy' e 'Earth crisis', due album classici del loro suono e sicuramente tra i più significativi lavori roots del loro tempo. Il live 'Rastafari centennial' è una favolosa testimonianza della loro energia: negli ultimi lavori hanno duettato con personaggi del reggae moderno come Tony Rebel e Macka B e addirittura Damian Marley si affianca a loro nel loro ultimo CD. Spike Lee li ha voluti nel 1989 nella colonna sonora del suo 'Do the right thing'. Se uniamo i loro albums alle numerose raccolte la loro discografia ha raggiunto i diciannove albums, compreso il loro ultimo 'African holocaust' del 2004, disco che ha ricevuto la nomination ai Grammy Awards. Attualmente vivono e lavorano negli USA ed hanno accolto nelle loro fila musicisti statunitensi.
Visita il sito: www.rototomsunsplash.com

Rasites - Rotototom Sunsplash 2006

Questa giovanissima band inglese è già di sicuro una forza nuova del roots reggae britannico. Dopo essersi messi in luce negli anni precedenti, nel 2001 RasItes sono arrivati all'esordio discografico sulla label Jet Star, producendo un CD capolavoro del new roots intitolato 'Urban regeneration'. Lavorando come musicisti con il team di produzione Jet Star, RasItes hanno suonato varie riddim track presenti tra l'altro nell'album 'The great controversy' di Luciano, e sull'etichetta inglese hanno realizzato il notevole singolo 'Leaders' in combination ancora con Luciano. Hanno esordito in Italia al Sunsplash del 2002 e di recente si sono messi positivamente in luce come backing band di Abyssinians e Warrior King. Negli ultimi tempi hanno soggiornato in Giamaica per lavorare al loro prossimo album che si preannuncia eccezionale: in questa occasione hanno suonato, ottenendo una ottima accoglienza al Rebel Salute di quest'anno.
Visita il sito: www.rototomsunsplash.com