Arcoiris TV

Chi è Online

298 utenti
Libri.itLEONARDO DA VINCI. TUTTI I DIPINTI E DISEGNITHEON.199 SMILJAN RADIC (2013-2019)GREAT ESCAPES AFRICA (IEP) - edizione aggiornataSEGRETO DI FAMIGLIA

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: libro

Totale: 124

Fausto e Iaio Trent'anni dopo (promo)

Raccolta di scritti, documenti, testimonianze per non dimenticare.
Un libro e un video per ricordare la morte di Fausto e Iaio nel marzo del 1978 che, avvenuta a Milano, ha scosso tutta l'Italia per arrivare all'archiviazione.Li ricordano Gad Lerner, Daniele Biacchessi, Daniele Farina e tanti altri.
Da fine febbraio in tutte le librerie
Visita il sito: www.corto16.net
Visita il sito: www.costaenolan.it

L'épistemologie comme Hermeneutique de la raison

L'épistemologie comme Hermeneutique de la raison

Le convergenze delle tradizioni epistemologiche francesi e italiane: presentazione del libro L'épistemologie comme Hermeneutique de la raison di Fabio Minazzi.
Ne discutono con l'autore: Evandro Agazzi, Fulvio Papi, Jean Petitot.
Realizzato da Arcoiris Milano
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano
Visita il sito: www.casadellacultura.it

103)- Intervista a Giuseppe O. Longo - Leggere negli occhi

"Giuseppe O. Longo è uno scienziato, un ricercatore affermato, un matematico.Ma è anche, e non accidentalmente, un grande scrittore. Dopo l'esordio daEinaudi con L'acrobata (tradotto in Francia da Gallimard) e il suo capolavoro assoluto La gerarchia di Ackermann (anche questo tradotto in Francia),ha prodotto una lunga serie di libri affascinanti, tutti incentrati su una ineffabile serie di ossessioni: la solitudine dell'uomo contemporaneo,l'erotismo, ma soprattutto la scienza. Guida alla conversazione è l'occasione della nuova edizione di uno dei suoi romanzi più intriganti,Di alcune orme sopra la neve. Un'intervista di rara intensità, profondità, cultura."
Intervista a cura di Franco Foschi, pediatra e scrittore Bolognese
Visita il sito: www.scrittoribologna.com

102)- Intervista a Licia Giaquinto - Leggere negli occhi

Licia Giacquinto, dopo l'esordio con l'editore Feltrinelli col suo romanzo
'Fa così anche il lupo', ha realizzato una lunga serie di romanzi e di
scritti per il teatro. Il suo ultimo romanzo 'Cuori di nebbia' pubblicato
dall'editore Flaccovio, ci permette di sentirla raccontare, nel suo sulfureo
modo, di tempi moderni, di solitudini, di ferocia, e di rammentare la
necessità della prospettiva femminista. Imperdibile.
Intervista a cura di Franco Foschi, pediatra e scrittore Bolognese
Visita il sito: www.scrittoribologna.com

101)- Intervista a Gabriella Ghermandi - Leggere negli occhi

Gabriella Ghermandi è nata ad Addis Abeba da padre italiano e madre etiope.
Vive in Italia dall'età di 14 anni, e si occupa di scrittura creativa, di
identità collettiva, di percorsi di pace.E' impegnata in teatro, ha di
recente portato negli USA il suo spettacolo sulla multidentità. La guida
alla nostra conversazione sarà il suo primo libro, 'Regina di fiori e di
perle', pubblicato dall'editore Donzelli, uno dei libri meglio recensiti di
tutto il 2007. Gabriella ci dà inoltre un saggio introduttivo della sua
stupenda voce, con un bellissimo canto della sua terra.
Intervista a cura di Franco Foschi, pediatra e scrittore Bolognese
Visita il sito: www.scrittoribologna.com

Economia canaglia - Come riciclatori, falsari, schiavisti e pirati ridisegnano il mondo

Come nel film di culto Matrix, i consumatori vivono oggi in un mondo virtuale pilotato dai media, mentre la realtà economica globale è un pianeta che muta con sconcertante intensità e rapidità. A sconvolgere la nostra vita è l'economia canaglia, una forza indomabile in mano a nuove generazioni di spregiudicati uomini d'affari, imprenditori e finanzieri. Intrappolati in una fitta ragnatela di chimere economiche e politiche, i cittadini ne sono spesso(e inconsapevolmente) parte integrante. Prigionieri della Market Matrix, alimentano un subdolo meccanismo cheli danneggia. Attraverso esempi concreti, Loretta Napoleoni descrive l'avvento e la diffusione dell'economia canaglia, invitandoci ad aprire gli occhi e aconoscere veramente il mondo in cui viviamo: dalla caduta del Muro di Berlino, attraverso i ruggenti anni novanta, la rivoluzione cibernetica, il diffondersi della pirateria fino alla tragedia delle Torri Gemelle e alla costruzione dell'impero economico cinese e di quello finanziario islamico, Economia canaglia offre al lettore una chiave originale e positiva per capire i mutamenti sotterranei del suo mondo.
Loretta Napoleoni - Economia canaglia - Come riciclatori, falsari, schiavisti e pirati ridisegnano il mondo.
In uscita a gennaio 2008 per il Saggiatore.
Servizio a cura di Lidia Casti

Visita: www.saggiatore.it

Francesco Guccini e Loriano Macchiavelli presentano: Tango e gli altri

N.A.Di.R. informa: il 6 agosto 2007 a Vidiciatico - Lizzano in Belvedere (Bo) c/o il Cinema-teatro La Pergolanel contesto delle manifestazioni Il verde chiama il Noir abbiamo assistito alla presentazionesapientemente condotta da Lucia Castelli con l'ausilio del Partigiano Checcho, al secolo Francesco Berti Arnoaldi Veli,del nuovo libro di Francesco Guccini e Loriano Macchiavelli Tango e gli altri.
Un libro in risposta, come dice Guccini, all'ondata di revisionismo storico che vuole colpire la memoria storica del nostro Paese:Ci ha infastidito il revisionismo serpeggiante e da lì abbiamo deciso di scrivere un giallo ambientato sui nostri Appennini affrontandoil tema della Resistenza partigiana... per potere dire la nostra! Non avevamo cose da chiarire, non abbiamo addolcito la pillola perché,comunque sono stati tempi terribili. Ci piace scrivere libri gialli e... come in tutti i gialli c'è un omicidio che alla fine verrà svelato.Quando Loriano ed io scriviamo gialli abbandoniamo la nostra veste di pacifisti e diventiamo dei feroci assassini... in questo libro però...non abbiamo ucciso dei bambini!!
E' nato, così il giallo appenninico, come lo chiamano loro, calandolo nella realtà del territorio bolognese,della nostra storia, della nostra resistenza. Il romanzo giallo come strumento di memoria, come strumento per raccontarci,per raccontare ciò che eravamo.
Gli autori hanno usato materiale raccontando la vita vista da lontano nel tempo con quellasimpatia senza la quale, come diceva Benedetto Croce: non si fa storia se... non si ha simpatia per il soggetto che ti appresti a studiare.La simpatia che non esclude, anzi, enfatizza la narrazione attenta alla complessità del fenomeno esistenziale.
Realizzato da Arcoiris Bologna
Visita il sito www.mediconadir.it

Divide e impera. L'ordinamento spaziale contemporaneo come arma impropria

Giovedì 29 marzo si è svolta in Casa della Cultura a Milano la presentazione del libro: Arcipelaghi e enclavi (Bruno Mondadori) di Alessandro Petti.Con l'autore hanno discusso Stefano Boeri, Armin Linke, Bernardo Secchi, Maria Nadotti.
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano
Visitia il sito: www.casadellacultura.it

Creazione senza Dio

Martedì 13 marzo in Casa della Cultura Margherita Hack e Vittorio Bo hanno presentato l'ultimo libro di Telmo Pievani: Creazione senza Dio. Si tratta di una ricostruzione puntuale, dal punto di vista laico, del dibattito tra darwinismo e creazionismo.
Coordina la discussione: Jacopo Romoli. Presenta: Ferruccio Capelli.
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano
Visitia il sito: www.casadellacultura.it

Paolo Barnard attraverso il suo libro

N.A.Di.R. informa: Paolo Barnard, co-fondatore di Report, ora giornalista di Rai Educational, partendo dal suo ultimo libro "Perché ci odiano" (ed. BUR) tenta di mostrarci il fenomeno del terrorismo internazionale valutandolo da diversi punti di vista. Il suo sguardo non vuole fermarsi al "chi terrorizza chi" in quanto tendente alla distorsione e alla mala interpretazione di un fenomeno tanto complesso, ma ci propone una valutazione a ritroso nel tempo facilmente identificabile nella storia presente della politica estera occidentale. Le sue considerazioni, supportate da attenta e scrupolosa indagine storico-politica, ci portano a comprendere quanto il sistema sociale occidentale sia stato capace di indurre odio per via di innumerevoli azioni di violenza perpetrate a popoli inermi in virtù della compulsiva ricerca del potere a tutti i costi. Nessuna giustificazione alla violenza, ma l'induzione alla comprensione del fenomeno quale strumento se non risolutivo, almeno atto ad avviare quel dialogo globale scevro di pregiudizi che unico potrebbe lenire il fenomeno in corso.
La serata, organizzata dall'Ass. Il Picchio Rosso, si è svolta a Mezzolara di Budrio (Bo)
Visita il sito: www.mediconadir.it