Chi è Online

211 utenti
Libri.itRESTA CON MEGRINDADRÁPROBERT CRUMB. SKETCHBOOK, VOL. 5: 1989 -1998GAUDÍ. THE COMPLETE WORKSLA FOCA BIANCA
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Tag: inter

Totale: 264

03)- Quel Gesù che intriga i non credenti

intervengono:
Enzo Bianchi, priore di Bose
Gad Lerner, giornalista
58° Corso internazionale di studi cristiani
Cristo e l'irrompere delle diversità
Cittadella di Assisi, 22 - 27 Agosto 2000
Cortesia: La Cittadella di AssisiVisita il sito: ospitassisi.cittadella.org

Radio Mafiopoli 09 - Borsellino sul tetto che scotta

Com’è triste un popolo di eroi. Com’è triste mafiopoli quando devia l’oblio lì dove può cucinare per bene le politiche venture. Vi auguro, lo auguro con il cuore e le parti molli che vi rimanga conficcata. Rimanga conficcata l’ultima voce di Borsellino a quarantotto ore dalla morte di Falcone e due mesi dalla propria. Che vi rimanga incastrata in gola proprio lì a far saltare anche all’ultimo minuto il condono che non vi meritate nemmeno un secondo prima della redenzione...

Visita: www.radiomafiopoli.org

08)- Incontrarsi nel Padre?

57° Convegno giovani
Dal titolo: Quanto ci manca un padre?
Ultima giornata
dialogo tra:
Massimo Cacciari, FilosofoBruno Forte, teologo
Cortesia: La Cittadella di Assisi
Visita il sito: ospitassisi.cittadella.org

Maurizio Chierici intervista Pancho Pardi

Maurizio Chierici (scrittore, giornalista ed editorialista de L'Unità) intervista Pancho Pardi (leader dei girotondi) sulla suacandidatura nelle liste IDV.
Più che un'intervista, una conversazione tra due persone di alto livello morale e culturale dove i due protagonisti rifuggono il politichese matrattano con sincerità dei veri problemi che interessano i cittadini: casa, ambiente, salari, precarietà, pensioni etc..
Visita il sito: www.panchopardi.it

Interviste al Copyleft Festival - Vanni Santoni e Gregorio Magini

Copyleft festival 2008"Be right, copyleft"Intervista a Vanni Santoni e Gregorio Magini ideatori di SIC, un laboratorio sperimentale di scrittura collettiva

Visita: www.copyleftfestival.net

NADiRinforma incontra Lance Henson (2° parte)

Prosegue la chiacchierata con Lance Henson, reduce dalla guerra in Vietnam, affrontando il tema delle guerre che sembrano sostenere una sorta di potere perverso nelle mani di pochi soggetti posizionati sulla cima della piramide sociale occidentale: “Dobbiamo guardare chi sta provocando questi massacri, li dobbiamo nominare, dobbiamo guardarli direttamente in faccia dicendo: “sappiamo chi ha fatto questo, dovete vergognarvene” . Dobbiamo vivere in un modo che unisca le persone contro queste forze. Non fa nessun bene nascondersi da questi mostri, dobbiamo confrontarci con loro, dobbiamo identificare i mostri prima in noi stessi, perché non si può attuare il bene se non si è persone nel bene, diventa impossibile combattere i mostri. Questo è un lavoro che dura tutta la vita.”Guarda la prima parte del filmato

Visita: www.mediconadir.it

L'America indiolatina nel sistema multipolare

Stefano Vernole, redattore di "Eurasia" Rivista di Studi Geopolitici, presenta il n. 3/2008 dedicato all'America Indio-Latina. Dossario: L’America indiolatina nel sistema multipolareL’imperialismo e la rivoluzione latinoamericana I Parte (Giovanni Armillotta) Le misiones. Il Venezuela e la sovranità sociale (Marco Bagozzi)Banco del Sur: una visione geopolitica (Alberto Buela)Chiesa e America Latina (Alessandra Colla)Alle origini della prassi geopolitica di Chavez: il pensiero geopolitico di Norberto Ceresole (Francisco de la Torre)Rafael Correa: per una vera unità sudamericana (Francisco de la Torre)Il programma nucleare del Brasile (Alessandro Lattanzio)Grenada 1983: ricominciano le invasioni USA (Francisco Magalhães)Il Brasile e l’America meridionale (Luiz Alberto Moniz Bandeira)La politica estera del barone di Rio Branco (Roberto Nocella)Il MERCOSUR in un mondo dalle molteplici opzioni (Félix Peña)La guerra infinita in America (Carlos A. Pereyra Mele)Le sfide dell’integrazione sudamericana (Samuel Pinheiro Guimarães) OSA: “una visión compartida para las Américas” (Manlio Urbano)Chávez: le ragioni e i problemi del nuovo populismo latinoamericano (Roberto Zavaglia)Per informazioni: direzione@eurasia-rivista.org

Visita: www.eurasia-rivista.org

Andrea Camilleri ci ripensa...voterò

MicroMega intervista Andrea Camilleri: "Non volevo andare a votare, ma ho cambiato idea. Per fermare Berluscaz..."Un dialogo con Paolo Flores d'Arcais.
Cortesia di: Micromega
Visita il sito: www.micromega.net

2 Agosto 2009: interviste alla commemorazione della strage alla stazione di Bologna

Il Manifesto quest'anno enuncia:"la certezza della pena in questo Paese è riservata esclusivamente alle vittime e ai loro famigliari" "29 anni fa, in questa stazione, fu perpetrato un orrendo crimine: una bomba collocata da terroristi fascisti causò 85 morti e 200 feriti... Anni di indagini e processi meticolosi hanno permesso di individuare, in parte, chi usò la violenza e la crudeltà, esseri umani che hanno concepito e voluto quella carneficina. I loro nomi sono: Francesca Mambro e Valerio Fioravanti, capi dei Nuclei Armati Rivoluzionari e il loro sodale Luigi Ciavardini. Poi vi sono coloro che hanno operato per nascondere la verità ed impedire ai magistrati che gli esecutori fossero scoperti, tutti distintisi nel tentativo di allontanare gli inquirenti dalla matrice dell’attentato; essi sono il Gran maestro della Loggia massonica P2 Licio Gelli, il faccendiere Francesco Pazienza, il generale Musumeci e il colonnello Belmonte al vertice del SISMI (Servizio Segreto Militare)... Da anni ormai assistiamo, alla vigilia di ogni anniversario, alla esplosione di enormi polveroni che ci ricordano quello creato dall’esplosione della bomba, polveroni che cercano di nascondere lo scempio politico e morale che sta dietro questa strage." dice Paolo Bolognesi, Presidente dell'Assoc. tra i famigliari delle vittime della strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980. “Siamo stanchi di tornare il piazza il 2 agosto sempre nel dubbio, senza alcuna chiarezza circa i mandanti di stragi che hanno colpito il cuore del nostro Paese, chiediamo solo verità e giustizia” dicono i cittadini che, come ogni anno, accorrono numerosi alla commemorazione della strage che fece tremare la città 29 anni fa. Paura e commozione che ogni anno si rinnovano tra le fosche nubi del dubbio: incertezze che alimentano la paura, incertezze che continuano a farci respirare l'acre odore dell'esplosione, incertezze che non concedono pace nei cuori di chi ha vissuto quei momenti di tragedia e di chi vuole ancora credere di vivere in un Paese democratico.

Visita: www.mediconadir.it

12)- I ladri e prostitute vi precederanno...

interviene:
Enzo Bianchi, priore di Bose
58° Corso internazionale di studi cristiani
Cristo e l'irrompere delle diversità
Cittadella di Assisi, 22 - 27 Agosto 2000
Cortesia: La Cittadella di AssisiVisita il sito: ospitassisi.cittadella.org