452 utenti


Libri.itCINEMA DEGLI ANNI THE INGMAR BERGMAN ARCHIVES + DVDHOLLYWOOD DOGS (I)ANIMATION NOW!STANLEY KUBRICK (I)
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Tag: de

Totale: 232

Francesco Tonucci. La città dei bambini

Francesco Tonucci detto anche Frato è responsabile del progetto internazionale "La città dei bambini" autore di numerosi libri sul ruolo dei bambini nell'eco-sistema urbano. E' laureato in Pedagogia alla Università Cattolica del Sacro cuore di Milano e ricercatore dell' Instituto di Scienza e tecnologia della Cognizione del CNR di Roma. E' colaboratore scientifico del progetto “Il museo dei bambini”, di Roma, e collaboratore della Città della Scienza di Napoli per il “Officina dei piccoli”. Dal 1995 è responsabile del progetto internazionale “La ciudad de los niños”, per il ISTC del CNR.Nel 2003 fu nominato professore honoris causa della Facoltà di Scienza dell'Educazione della Pontificia Universidad Católica di Lima (Perú). In Ottobre 2008 a Barcellona ha partecipato al Primo Eco Forum Globale: Responsabilità, Sostenibilità e Eco-Innovazione, e, al 9º Congresso Internazionale del caminar.

Visita: www.cultormedia.org

Le miracle de Tanguieta

Le Jour du Seigneur Edition , ParisParution : mars 2013Au milieu de nulle part, à quinze heures de route au Nord de Cotonou, au Bénin, se trouve l'hôpital le plus extraordinaire du monde, l'hôpital Saint-Jean-de-Dieu de Tanguiéta. Ce lieu se présente comme un miracle pour le voyageur de passage mais surtout pour les populations affluentes des frontières proches : Niger, Nigéria, Burkina et Togo. On y traite bien sûr les maladies les plus graves, mais surtout on y opère à tour de bras : trois blocs opératoires tournent en permanence. Dans un endroit si reculé, sans eau ni électricité, c'est une performance inimaginable, un véritable tour de force. Seuls les hôpitaux de guerre de l'Armée américaine ou les infrastructures lourdes de l'ONU peuvent mettre en place de tels centres chirurgicaux dans un milieu si hostile.Depuis quarante ans, Frère Florent, hospitalier de Saint Jean de Dieu, porte cet hôpital improbable à bout de bras. Son secret est d'avoir tout de suite intégré le concept de développement durable en impliquant à 100% le personnel africain, médical ou non. Ici les enfants handicapés repartent debout, les césariennes deviennent possibles et les tumeurs sont traitées. Autant de destins brisés qui peuvent à nouveau se remettre sur le chemin et espérer continuer. Un lieu d'amour, d'espoir et de foi.

Visita: www.saintjeandedieu.com

Cesare Salvi - I costi della democrazia

In occasione della presentazione del libro di Cesare Salvi e Massimo Villone, "I costi della poltica", una discussione appassionata su crisi della poltica e logoramento della democrazia italiana. Vi partecipano, con gli autori, Gad Lerner, Bruno Ferrante e Patrizia Toia. Introduce Felice Besostri. Conduce la discussione Ferruccio Capelli. Vivace confronto con il pubblico.
Incontro registrato il 19 gennaio 2006 presso la Casa della Cultura di Milano

002)- Dialoghi dalle due culture - La libertà

Giovedì 12 ottobre si è svolto in Casa della Cultura il secondo incontro del seminario: Dialoghi dalle due culture.L'oggetto della,discussione era: La libertà.
Ne hanno discusso il neurochirurgo Arnaldo Benini e il filosofo morale Mario De Caro.Sì è trattato di una discussione appassionata, sulla base delle ultime conoscenze scientifiche relativeal funzionamento del nostro cervello, sul rapporto tra determinismoe libertà e responsabilità morale.L'incontro è stato introdotto da Armando Massarenti.
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano
Visitia il sito: www.casadellacultura.it

La fecondazione proibita e la scienza tradita.

La fecondazione proibita e la scienza tradita
Per la riappropriazione responsabile della maternità. Le tante ragioni di quattro sì

In vista del referendum sulla fecondazione assistita la Casa della Cultura, forzando la sua tradizionale riservatezza in occasione delle scadenze elettorali, organizza un incontro - manifestazione per il sì.
Intorno al tavolo si ritrovano competenze molto diverse: un ricercatore neurogenetista Stefano Di Donato, un filosofo della scienza Telmo Pievani, una giurista Marzia Barbera, una analista *Marisa Fiumanò, un esponente politico Barbara Pollastrini.
Nel dibattito emergono così le tante e diverse ragioni dei sì: quelle della ricerca scientifica, quelle del movimento delle donne e quelle finalizzate alla difesa della laicità dello stato.
Coordina il dibattito: Ferrucio Capelli, direttore della Casa della Cultura.
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano
Visitia il sito: www.casadellacultura.it

In che razza di società viviamo? L'Europa, i razzismi, il futuro

È il titolo del libro di Laura Balbo discusso in Casadella Cultura con il medico scrittore Kossi Komla - Ebri, con il filosofoCarlo Sini, con la giornalista Cristina Artoni e, ovviamente, con l'autriceLaura Balbo.Conduce la serata: Ferruccio Capelli, direttore della Casa della Cultura.
È il secondo appuntamento di un vero e proprio ciclo, a cura di Laura Balbo,che la Casa della Cultura ha avviato in queste settimane per affrontare lagrande questione dell'immigrazione. Il libro di Laura Balbo si è dimostratoparticolarmente efficace per suscitare una discussione assai impegnata epartecipata. In esso infatti l'autrice sviluppa un'analisi comparata dellasituazione nei diversi paesi dell'Occidente e svela tutta la difficoltàdelle politiche adottate di volta in volta. Inoltre il libro introduce nelnostro dibattito con una crudezza inconsueta il problema di fondo dellaetnicizzazione o razzializzazione delle nostre società. La vera novità dellibro di Laura Balbo sta però nel "rovesciamento di prospettiva": l'accentonon è messo sulle politiche di accoglienza, ma direttamente su di "noi",ovvero sulla nostra storia, sula nostra cultura, sulla nostra difficoltà avederci immersi in un mondo nel quale emergono altre culture.
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano
Visitia il sito: www.casadellacultura.it

04)- Disagio nella modernità: mutamenti e incertezze dell'oggi

Dov'è andato a finire il legame sociale?
Venerdì 2 marzo si è svolto in Casa della Cultura il quarto e ultimo incontro del ciclo: "Disagio nella modernità: mutamenti e incertezze dell'oggi"progettato e curato da Marisa Fiumanò. Charles Melman, allievo di Lacan e fondatore dell'Association Lacanienne Internationale ha esposto unalezione su: "Dov'è andato a finire il legame sociale?".E' seguito dibattito. L'incontro era coordinato da Marisa Fiumanò e dal direttore della Casa della Cultura, Ferruccio Capelli.
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano
Visitia il sito: www.casadellacultura.it

G. Lunghini-Keynes e Von Hayek, conoscenza limitata e politica economica

Settimo incontro del seminario di filosofia curato da Fulvio Papi "Tempo di classici: il secondo Novecento".Tema della serata: Keynes e Von Hayek, conoscenza limitata e politica economicaRelatore: Giorgio LunghiniL'incontro è stato intrododotto dal Prof Fulvio Papi e dal direttore della Casa della Cultura, Ferruccio Capelli. 
Milano 25 novembre 2009

Fine della finanza - Da dove viene la crisi e come si può pensare di uscirne

Presentazione del libro
 "FINE DELLA FINANZA Da dove viene la crisi e come si può pensare di uscirne
" di Massimo Amato e Luca Fantacci (Donzelli editore). Ripensare la finanza significa, oggi, imparare a distinguere ciò che troppo spesso è confuso: moneta e credito, moneta e merce, economia di mercato e capitalismo. E riaprire il dibattito sui principi e sui fini implicati da un rapporto sano fra economia e finanza, di cui si sente sempre più drammaticamente l’esigenza.Intervengono Gianni Cuperlo, Pietro Modiano, Marco Onado. Coordina Ferruccio Capelli.Milano 29 marzo 2010

Visita: www.casadellacultura.it

Craxi, la sua ascesa e la sua caduta. Una prima discussione storiografica

Lunedì 6 febbraio in Casa della Cultura, presentazione del libro:La cruna dell'ago. Craxi, il Partito socialista e la crisi della Repubblica di Simona Colarizi e Marco Gervasoni.
Si tratta del primo tentativo di ricostruzione, ampiamente documentata e storiograficamente rigorosa, della politica di Craxi dal giugno 1975 fino al gennaio 1993, quando si dimette da segretario del partito. La discussione, rigorosa e appassionata, alla quale, accanto agli autori del libro, hanno partecipato Vannino Chiti, coordinatore della segreteria DS, Paolo Mieli, direttore del Corriere della Sera, Govanni Sabatucci, storico, e Carlo Tognoli, sindaco di Milano e ministro socialista nella stagione craxiana, è ruotata attorno all'interrogativo: era inesorabile che finisse così? ovvero, era inesorabile che finisse con la dissoluzione del primo partito dei lavoratori italiani e con il precipitare della crisi della prima repubblica?La discussione è stata coordinata dal direttore della Casa della Cultura, Ferruccio Capelli.
Visita il sito: www.casadellacultura.it