Arcoiris TV

Chi è Online

382 utenti
Libri.itFIORI DN.200 STUDIO MUMBAI (2012-2019)JULIA PASTRANAPISTOLE, PUGNALI E VELENIKLEIN (I) #BasicArt

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: Festival

Totale: 191

Hoy no se hace pastel de chucho

Nelle acque contaminate di un'isola caraibica, Félix il pescatore cattura Chucho la mantarraya. Tuttavia, Chucho riesce a scappare e ha così inizio una intensa caccia sott'acqua che viene improvvisamente interrotta quando entrambi vengono seppelliti dalla spazzatura scaricata da un'imbarcazione. Questa esperienza obbliga Félix a riflettere sulla contaminazione dell'oceano grazie al quale egli stesso vive.Paese: VenezuelaRegia: Braulio RodríguezAnno di produzione: 2010Durata: 5 min.

Visita: www.cinelatinotrieste.org

Marcovaldo

Marcovaldo racconta le 24 ore della vita di un brasiliano comune.Regia: Cíntia Langie e Rafael AndreazzaSceneggiatura: Cíntia Langie e Rafael AndreazzaFotografia: Alberto AldaMontaggio: Cíntia LangieMusica: Eduardo VarelaInterpreti: Alexandre Mattos, Renata Pinhatti, MestreBatista, Bira Monteiro, Ale Ayres e Lori NelsonProduttore: Rafael AndreazzaProduzione: Moviola FilmesAnno di produzione: 2010Durata: 15 minPremi:- II Curtas Carajás - Festival de Cinema de Parauapebas/PA, Brasil - Miglior Film (Giuria Popolare)- XIII Rencontres du Cinéma Sud-Américain de Marseille et Region/ Marseille-France- Miglior Film (Giuria Popolare) e Premio Speciale della Giuria Giovane - 8.vo Oberá en Cortos, Oberá/Argentina - Miglior Film (Giuria Popolare) e Menzione d'Onore- II Festival Internacional de Cinema Ambiental de Fernando de Noronha/PE, Brasil- Menzione d'Onore-I Festival Nacional de Cinema de Petrópolis (RJ) - Premio alla Miglior Fotografia-39.mo Festival de Cinema de Gramado/RS, Brasil - Mostra Gaúcha - Premio alla Miglior Musica

Visita: www.cinelatinotrieste.org

Entre la noche y el día

Francisco, un uomo autistico, vive con il fratello Víctor, ignorato e rinchiuso sotto chiave, rappresentando un grande peso per i suoi familiari.L’unica attività alla quale si può dedicare liberamente è uscire a passeggiare nel parco, la sera. Un giorno, incontra un topo e lo prende come mascotte, lo cura e lo nasconde nella propria stanza fino a quando Bruno lo scopre e lo consegna a Silvia che approfitta dell’occasione per liberarsi di lui mandandolo a stare con sua sorella Gabriela, in un paese lontano. Maltrattato e disprezzato da Daniel, fidanzato di Gabriela, Francisco prende la decisione di cercare la libertà e scappare, attraverso il bosco che circonda il paese, colpito dalla bellezza della natura. Tuttavia, scopre presto che anche la natura può essere inospitale e, cercando di andarsene, cade bruscamente e rimane quasi in fin di vita. Un vecchio eremita lo soccorre e lo conduce alla sua capanna, lo aiuta a guarire, gli mostra come raccogliere la frutta, lavarsi al fiume. Francisco va, quindi, scoprendo una nuova condizione esistenziale nel silenzio del bosco.Paese: MessicoRegia: Bernardo ArellanoSceneggiatura: Bernardo ArellanoFotografia: Damián AguilarMontaggio: Bernardo ArellanoMúsica: Darío ArellanoSonido: Víctor NavarroProduttore: April ShannonProduzione: Centro de Capacitación Cinematográfica / AgrupaciónCarameloAnno di produzione: 2011Durata: 79 mi

Sulle tracce del Che in Bolivia

La storia del Che, dal Novembre 1966 ad Ottobre 1967, in terra di Bolivia, raccontata da alcuni protagonisti e testimoni quali: gen. Gary Prado Salomon, Loyola Guzmán Lara, gen. Shiriqui Moises, “Chato Peredo”, l’infermiera Susana Osinaga e altri.Paese ItaliaRegia Claudio TuraSoggetto Claudio TuraFotografia Claudio TuraMontaggio F.C.E.Produttore Claudio TuraProduzione Claudio TuraAnno di produzione 2010Guarda la versione con sottotitoli in italiano
Visita il sito:
www.cinelatinotrieste.org

Visita: www.cinelatinotrieste.org

Radio La Colifata

Sabato 26 Aprile 2003, a 24 ore dalle elezioni presidenziali argentine, i pazienti dell'ospedale psichiatrico Josè T. Borda di Buenos Aires votano per eleggere il nuovo presidente. Come è noto, le persone internate in tali nosocomi si vedono temporaneamentequesti la possibilità di votare. Per questo motivo LT22 Radio La Colifata, la radio realizzata interamente dai pazienti ("Colifatos") del Borda, organizza un'elezione "altra" utilizzando materiali elettorali analoghi a quelli reali. La consultazione si svolge in piena regola con due seggi fissi e quattro urne mobili che percorrono l'ospedale in lungo e largo. A pomeriggio tardo viene effettuato lo scrutinio a cui farà seguito l'ufficializzazione dei risultati.Paese Italia, ArgentinaRegia Valentina Monti, Mirta MorroneSoggetto Valentina MontiMontaggio Matteo SpigariolMusiche Moreno GilenoProduzione Four LabAnno di produzione 2004
Visita il sito:
www.cinelatinotrieste.org

Visita: www.cinelatinotrieste.org

Migracion

Migrazione (sostantivo): lo sradicamento del vecchio, l’integrazione del nuovo. Un processo di dolore e allegria, di sofferenza e ricompensa. Noi guardiamo le notizie ed ascoltiamo i dibattiti, ma raramente ci fermiamo ad ascoltare quelli che vengono nel nostro paese alla ricerca di una vita nuova. “Migración” è composto da quattro ritratti fatti da studenti sulla vita degli immigati a Boston. Migración” è frutto di una collaborazione, completata da un gruppo di 14 studenti del corso della Tufts University denominato “Latin American Documentary Workshop,” impartito dal professore invitato Fernando Birri. Quasi tutti erano dilettanti che appresero le tecniche del film e lastoria dell’immigrazione verso Boston. Questi studenti eserciteranno differentiprofessioni: alcuni diventeranno giornalisti, altri cineasti, altri lavoreranno nel governo. Tutti vogliono lavorare più approfonditamente con la comunità latina.Paese Stati UnitiRegia Alex Kahn, Tatiana Rais, Antonella Scarano, Loan NguyenMontaggio Alex KahnMusica Michael Birnkrant, Giovanni Russonello, Bennett Kuhn, Stevie WolfProduttore Fernando BirriAnno di produzione 2010
Visita il sito:
www.cinelatinotrieste.org

Visita: www.cinelatinotrieste.org

Hospital Borda un llamado a la razón

Presenta la drammatica situazione del controverso Ospedale Neuropsichiatrico José T. Borda, una istituzione esclusivamente riservata agli uomini. La vita quotidiana in questo centro (il più importante dell’Argentina) è scoperta dalla cinepresa che interviene direttamente sulla realtà politica e sociale dello spazio físico dell’emarginazione. Il discorso sulla condizione del malato mentale si colloca qui oltre l’ambito della teoria specializzata, per irrompere con violenza nella realtà sociale del “folle” all’interno delle istituzioni psichiatriche.Paese ArgentinaRegia Carmen Guarini e Marcelo CespedesSceneggiatura Carmen Guarini e Marcelo CéspedesFotografia Andres SilvartMontaggio Pablo MariProduttore Marcelo Céspedes y Carmen GuariniProduzione Cine OjoAnno di produzione 1986
Visita il sito:
www.cinelatinotrieste.org

Visita: www.cinelatinotrieste.org

La guerra por otros medios

Con Notebooks, radio, giornali, videocamere, cellulari… i popoli indigeni stanno incorporando i mezzi di comunicazione per l’amplificazione delle loro rimostranze e la rivendicazione dei loro diritti. Paradossalmente, la realtà dei comunicatori indigeni, i loro mezzi e le loro produzioni risultano praticamente sconosciuti fuori dai confini di quella realtà.A partire da quattro esperienze - Francisca nella “Red Aymara de ERBOL” Bolivia, Almir in Amazonia con Internet, Matías nella “Radio Mapuche de Patagonia” e Ariel che lavora con il video nei villaggi del Brasile – il documentario cerca di rappresentare il modo in cui i popoli indigeni utilizzano i propri mezzi di comunicazione per resistere all’invasione dei propri territori, al saccheggio delle proprie risorse, alla persecuzione legale, alla discriminazione culturale, alla mancanza di riconoscimento ufficiale delle proprie istituzioni: la denuncia delle diseguaglianze e la rivendicazione delle proprie peculiarità.Paese ArgentinaRegia Crstian Jure-Emilio Cartoy DiazSoggetto Emilio Cartoy Diaz-Silvina Rossi-Cristian JureFotografia Sergio StagnaroMontaggio Jeronimo CarranzaMusica Victor Heredia - ArbolitoProduttore Silvina RossiProduzione Masato Media SrlAnno di produzione 2009
Visita il sito:
www.cinelatinotrieste.org

Visita: www.cinelatinotrieste.org

Detrás del muro

Qualcosa si muove “dietro al muro”: una presenza, una forza. Le orme del passato si riflettono negli spazi, negli oggetti e nelle persone che abitarono in quei luoghi. L’antico laboratorio di anatomia patologica dell’Ospedale Psichiatrico Femminile Dr. Braulio Moyano e l’ex Centro Clandestino di Detenzione e Tortura Club Atletico. Spazi di reclusi e di dolore, di violenza e di sofferenza. Questi luoghi, testimoni muti della storia, si manifestano. Quando il ricordo insiste, il passato si materializza ed interagisce con il presente. Un’indagine nello spazio, un viaggio soggettivo in cui la relazione fra interno ed esterno, fra ieri ed oggi, diventa inevitabile e necessaria.Paese Argentina Regia Eleonora Menutti Soggetto Eleonora MenuttiFotografia Juan Pablo BordigaMontaggi Eleonora Menutti Suono Abel Tortorelli Produttore Eleonora MenuttiAnno di produzione 2010
Visita il sito:
www.cinelatinotrieste.org

Visita: www.cinelatinotrieste.org

LT 22 Radio La Colifata

Buenos Aires, Argentina. Dai giardini dell’ospedale psichiatrico J.T. Borda inizia la trasmissione de “LT22 Radio La Colifata”. Una emittente realizzata íntegralmente dai degenti dell’ospedale. Uno spazio radiofonico nel quale viene offerta la parola a coloro ai quali è stata negata da molto tempo: “i pazzi”. I protagonisti, i “colifatos”, ci raccontano il funzionamento di questa radio che trasmette in tutto il mondo. Apprendiamo che la radio acquista nuove funzioni,rompe i muri che separano gli infermi mentali dalla società, servendo anche come terapia efficace per i pazienti. Seguiamo i “colifatos” nel loro viaggio in Europa, dove verificano la ripercussione del loro progetto pionieristico: altri ospedali psichiatrici hanno seguito la loro idea e hanno creato proprie emittenti radiofoniche. Il viaggio finisce a Buenos Aires, nello stadio di calcio. Manu Chao offre un concerto affollatissimo in favore di “Radio La Colifata” e divide il palcoscednico con i nostri protagonisti.Paese SpagnaRegia Carlos LarrondoSoggetto Carlos LarrondoFotografia Carlos LarrondoMontaggio Carlos Larrondo, Alejandro LejidoMusica Manu ChaoInterpreti Horacio Surur, Hugo Lopez, Alfredo OliveraProduttore Loris OmedesProduzione Bausan Films e Fimanova InvestAnno di produzione 2007
Visita il sito:
www.cinelatinotrieste.org

Visita: www.cinelatinotrieste.org