Arcoiris TV

Chi è Online

590 utenti
Libri.itWINSOR MCCAY. THE COMPLETE LITTLE NEMO 19101927THE ILLUSTRATOR. 100 BEST FROM AROUND THE WORLDMOVIES OF THE 1960THE POLAROID BOOK (IEP) - #BibliothecaUniversalisGEORGE HERRIMAN, THE COMPLETE KRAZY KAT IN COLOR 1935-1944

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Tag: Festival

Totale: 191

Drama

Tre studenti di teatro, influenzati da un carismatico professore e dalla tecnica di recitazione creata dal francese Antonin Artaud, iniziano a sperimentare con le proprie vite in cerca di emozioni e situazioni reali da portare sul palcoscenico. La loro ossessione di diventare attori migliori li porta a mettersi in contatto con i loro lati oscuri, oltrepassando limiti che neppure loro stessi o i loro maestri avrebbero mai potuto immaginare. Paese Cile - Regia Matías Lira - Sceneggiatura Matías Lira e Sebastián Arrau - Fotografia Miguel Ioan Littin - Montaggio Soledad Salfate - Musica Cristián Heyne - Suono Miguel Hormazábal - Interpreti Eusebio Arenas, Isidora Urrejola, Diego Ruiz, Fernanda Urrejola, Benjamín Vicuña, Eduardo Paxeco, Diego Muñoz, Jaime McManus - Produttore Matías Lira e Magdalena Maino - Anno di produzione 2010
Visita il sito:
www.cinelatinotrieste.org

Visita: www.cinelatinotrieste.org

A un metro de ti

Sebastián e Paula sono i primi due bambini a perdersi nella metropolitana di Santiago del Cile, negli anni settanta, e le loro vite sono incrociate da allora. Oggi vivono il quotidiano della città, sommersi nella loro routine fino al giorno in cui si riconoscono nuovamente a metà del viaggio. Sebastián, cresciuto a Madrid, è cuoco, e Paula è una segretaria disoccupata in cerca di sè stessa. I due sentono l’attrazione, ma il loro viaggio non terminerà fino a quando non prenderanno coscienza dei loro reali desideri nella vita.
Paese Cile - Regia Daniel Henríquez - Soggetto Daniel Henríquez - Fotografia Arnaldo Rodríguez - Montaggio Andrea Chignoli - Musica Jorge Aliaga - Suono Filmosonido - Interpreti Fele Martínez, Claudia Cabezas, Mercé Llorens, Jorge Yáñez, Katyna Huberman, Rodolfo VásquezProduttore Daniel Henríquez, Alfredo Rates, Luis Ángel Ramírez - Produzione Daniel Henríquez Films, Imval - Anno di produzione 2010
Visita il sito:
www.cinelatinotrieste.org

Visita: www.cinelatinotrieste.org

Aqui, doido varrido não vai pra debaixo do tapete

Attraverso storie di vita di pazienti, familiari e medici, il documentario indaga su ciò che si nasconde dietro ai pregiudizi e agli stereotipi esistenti attorno alla malattia mentale.Paese BrasileRegia Sceneggiatura Rodrigo Séllos e Rená TardinFotografia Rodrigo Séllos e Rená TardinMontaggio Rodrigo Séllos e Rená TardinSuono João BrasilProduttore Rodrigo Séllos e Rená TardinProduzione Caos e Cinema, Universidade Federal FluminenseAnno di produzione 2010
Visita il sito:
www.cinelatinotrieste.org

Visita: www.cinelatinotrieste.org

Otro entre Otros

Documentario che mostra la vita di quattro gay della comunità ebrea argentina, la più numerosa dell’America Latina, che hanno deciso di mettere a nudo la propria vita e confrontarsi con la telecamera. Gustavo era il figlio scapolo che ogni famiglia ebrea avrebbe voluto avere. Ha seguito i rituali della propria religione, ha avuto il suo bar-mitzva e i genitori speravano in un matrimonio con una ragazza della comunità, presso il tempio, e nella nascita di nipotini. Gustavo raccontò agli amici la propria omosessualità, ma quelli non capirono. Pensò di trovare maggiore comprensione in famiglia: la madre, leggendo le lettere d’amore scritte a Jorge, entrò in depressione e Gustavo si tolse di mezzo. Daniel vorrebbe diventare padre ma, essendo gay, non riesce a vedersi come tale.Dan è artista. Essendo gay, si è sentito discriminato più nel collegio della comunità ebrea che in quelli laici, rendendosi conto che anche gli ebrei, che molte volte vengono discriminati, discriminano. Diego è architetto, disegna spazi e cerca di costruire un luogo per i gay all’interno della comunità giudea.Paese ArgentinaRegia Maximiliano PelosiSceneggiatura Maximiliano PelosiFotografia Matias CarneiroMontaggio Maximiliano Pelosi e Soledad MadeiraMusica Santiago RioSuono Carlos de SavastanoInterpreti Gustavo Michanie ,Amici, Familiari e altri giovaniProduttore Walter TejblumProduzione WapAnno di produzione 2009
Visita il sito:
www.cinelatinotrieste.org

Visita: www.cinelatinotrieste.org

Ojos Rojos

Un documentario sul calcio e sulla passione sportiva. Negli otto anni in cui viene seguita la selezione cilena, i tratti caratteristici che contraddistinguono la società cilena si riflettono tanto nella sconfitta quanto nella vittoria, mentre si cerca di indagare sul mistero di questo sport che lo rende il più popolare del mondo.
Paese Cile - Regia Ismael Larraín, Juan Pablo Sallato, Juan Ignacio Sabatini - Soggetto Galut Alarcón, Ismael Larraín, Juan Ignacio Sabatini, Juan Pablo Sallato - Ricerche Tomás Irarrazabal - Fotografia Ismael Larraín, Juan Pablo Sallato, Juan Ignacio Sabatini - Montaggio Galut Alarcón - Musica Juan Antonio Sánchez e Camilo Salinas - Suono Javier Berazaluce - Produttore Paz Urrutia Veloso - Produzione Bandolero Producciones - Anno di produzione 2010
Visita il sito:
www.cinelatinotrieste.org

Visita: www.cinelatinotrieste.org

Norma Arrostito. Gaby, la montonera

Correva l’anno 1970. Da un giorno all’altro il nome di Norma Arrostito salì agli onori della cronaca creando una schiera sostenitori e detrattori e molta curiosità da parte di tutti. Giovane e piacente, la donna aveva pianificato, con altri, di sequestrare e giustiziare Pedro Eugenio Aramburu, il Generale della “Revolución Libertadora” che il popolo definì “Fusiladora” con allusione alle vittime dei bombardamenti e delle fucilazioni al margine dell’espulsione del Presidente Perón dal governo.Norma, alias “La Gaby”, partecipò alla nascita dell’organizzazione politico-militare Montoneros proveniendo dalla gioventù comunista che celebrava l’emergenza dei movimenti di liberazione nazionale del Terzo Mondo e assumeva obiettivi di equità sociale, contro la povertà e l’oppressione dei governanti. Il documento, oltre ai riferimenti biografico-politici, è incentrato sulla vita di Norma dopo la morte pubblicamente annunciata: ma “Gaby” era in realtà rinchiusa nelle stanze terrificanti della ESMA.Regia César D’AngiolilloSoggetto Graciela Maglie e César D’AngiolilloRicerca Cristina ZukerFotografia María Inés TeyssiéMontaggio Celeste Maidana e César D’AngiolilloMusica Gustavo PomeranecSuono Adrián Rodríguez e Gustavo PomeranecInterpreti Julieta Díaz, Ricardo DíazProduttore Carola Salomon, Rolo AzpeitíaProduzione Centro Cultural Caras y Caretas, InstitutoNacional de Cine y Artes AudiovisualesAnno di produzione 2008
Visita il sito:
www.cinelatinotrieste.org

Visita: www.cinelatinotrieste.org

La quemadura

La madre partì dal Cile con destinazione Venezuela 26 anni fa; i suoi due bambini non l’hanno vista più. La madre scomparve nel silenzio della famiglia. La sua unica eredità fisica fu una piccola biblioteca formata da libri della casa editrice nazionale Quimantú, libri che furono bruciati e proibiti durante la dittatura militare cilena. I bimbi sono diventati grandi: la sorella è archivista e il fratello cineasta. Ora cercano di capire e dare un corpo alla voce telefonica della mamma che riappare e si confrontano con l’incantesimo del membro fantasma della famiglia.
Paese Cile e Francia - Regia René Ballesteros - Soggetto René Ballesteros - Fotografia Severine Pinaud, Jacques Loeuille, Enrique Ramírez, René Ballesteros - Montaggio Catherine Rascon, Marina Meliande, René Ballesteros - Musica René Ballesteros - Suono Marco Burdiles, Yann-Elie Gorans, René Ballesteros - Produttore René Ballesteros - Produzione Le Fresnoy - Anno di produzione 2009
Visita il sito:
www.cinelatinotrieste.org

Visita: www.cinelatinotrieste.org

Gertrudis Bocanegra

Gertrudis Bocanegra è una giovane creola michoacana che vive durante la turbolenta epoca della guerra di indipendenza messicana. Figlia di un prospero commerciante spagnolo, Gertrudis è in contatto con l’alta borghesia e con i militari; però, anche grazie alla sua badante purépecha, apprende la lingua e prende coscienza delle ingiustizie alle quali sono sottomessi gli indios. Grazie ad un amico, conosce il prete Miguel Hidalgo e questo incontro segna il suo destino: Gertrudis si unisce alla causa libertaria e le dedica il resto della propria vita, fino a che viene incarcerata e fucilata il 10 Ottobre 1817.Regia Ernesto MedinaSceneggiatura Ofelia Medina e Eduardo CasarFotografia Tomomi KamataMontaggio Nelson Rodríguez e John LillyMusica Leonardo VelázquezInterpreti Ofelia Medina, Fernando Balzaretti, Angélica Aragón, Eduardo Palomo, Mónica Miguel, César Évora, Isabel Benet,Sergio AcostaProduttore Instituto Mexicano de Cinematografía e Fondo deFomento a la CalidadProduzione Ofelia Medina e Catalina ZepedaAnno di produzione 1992
Visita il sito:
www.cinelatinotrieste.org

Visita: www.cinelatinotrieste.org

Icara

Marisol, una sofisticata Guatemalteca, è sposata con François che proviene da una famiglia borghese. La coppia ha appena avuto un bambino e la loro vita sembra perfetta. Tuttavia, Marisol pensa di essere incapace di essere amata dal suo bambino. Questa paura diventa un’ossessione. Pensando di essere vittima di un maleficio, convince il marito di assumere una bambinaia guatemalteca. L’arrivo di Icara complicherà la loro vita.Paese Francia Regia Alejandra RojoSoggetto Alejandra Rojo e Julian Quintanilla Fotografia Julien HirschMontaggio Isabelle PoudevigneMusica Clément Chassaing Suono Julien Brossier Interpreti Arcelia Ramirez, Sofia Lopez-Cruz, Christophe Reymond Produttore Emmanuel Chaumet Produzione Ecce Films Anno di produzione 2009
Visita il sito:
www.cinelatinotrieste.org

Visita: www.cinelatinotrieste.org

Salmonopoly, fiebre de salmón

John Friedriksen è uno degli uomini più ricchi del mondo e la sua multinazionale, Marine Harvest, è la produttrice di salmoni più grande del mondo. In Norvegia, sua patria, ha formato un’alleanza con l’organizzazione ambientale WWF. Marine HarvEst intende essere un’impresa “verde” e sostenibile. Il sud del Cile è un paradiso per gli investitori. Qui John Friedriksen mostra la sua faccia cattiva e brutale: paga solamente il 10% degli stipendi che dovrebbe pagare in Europa. Nelle sue gabbie che contengono milioni di salmoni, muoiono lavoratori, soprattutto i palombari, per mancanza di sicurezza.Marine Harvest ha prodotto un disastro ecologico: tonnellate di antibiotici, pesticidi, insetticidi e tranquillanti hanno contaminato l’oceano e distrutto la flora e la fauna. I pescatori artigianali non hanno più nulla da pescare. E, cosa ancor peggiore, il 90% dei pesci pescati nella costa del Cile vanno alle fabbriche di farina nelle quali vengono trasformati in cibo per i salmoni. Per produrre un chilo di carne di salmone bisogna uccidere 5 chili di altri pesci. L’industria del salmone in Cile non è sostenibile, è un incubo ecologico. Il documentario investigativo segue per un anno i passi del “gran lupo” John Friedriksen.Paese GermaniaRegia Wilfried Huismann e Arno SchumannSoggetto Wilfried Huismann e Arno SchumannSceneggiaturaFotografia Michael DreyerMontaggio Elke SchlooMusica André FeldhausProduttore Arno SchumannProduzione Anaconda International Film, BremenAnno di produzione 2010
Visita il sito:
www.cinelatinotrieste.org

Visita: www.cinelatinotrieste.org