Chi è Online

Chi è Online

390 utenti
Libri.itPAUL VERHOEVENAUDREY HEPBURN. PHOTOGRAPHS 1953–1966 (IEP)STEVE SCHAPIRO: TAXI DRIVERBOGARTANIMATION NOW!
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Tag: 09

Totale: 212

Skatalites

Gli Skatalites sono un gruppo dalla importanza storica incalcolabile per la storia del reggae: nei primi mesi del 1964 questa band fu formata da importanti musicisti della scena musicale di Kingston come Tommy McCook, Roland Alphonso, Lloyd Knibbs e Lloyd Brevett. Proprio Tommy McCook fu scelto come band-leader grazie alla sua bravura ed esperienza e fu proprio lui a cambiare il nome della band da Satellites a Skatalites, a sottolineare la grande popolarita’ in quel momento dello ska, lo stile musicale giamaicano nato dall’unione dei ritmi caraibici e del suono del rhythm & blues statunitense che accoglieva grandi favori sull’isola. Del nutrito organico originale facevano parte oltre ai due sax di McCook e Alphonso e a Knibbs alla batteria e Brevett al basso, altri grandi musicisti come Don Drummond al trombone, Johnny ‘Dizzy’ Moore alla tromba, Lester Sterling al sax alto, il giovanissimo Jackie Mittoo al piano e Jah Jerry Hines alla chitarra. Svariati altri personaggi erano coinvolti nelle numerosissime sessions che gli Skatalites suonarono negli studi di Kingston sotto differenti nomi d incarnazioni. Molti di questi musicisti ricevettero una educazione musicale alla famosa Alpha Boys School, una scuola diretta da suore e riservata ai ragazzi del ghetto con particolari problemi: i docenti musicali della Alpha Boys erano i migliori jazzisti della scena giamaicana del tempo ed i migliori elementi che finivano gli studi venivano regolarmente impiegati in bande militari o nelle numerose bands della scena dei locali notturni. Nella memoria degli amanti della tradizione storica del reggae, gli Skatalites rimangono come la piu’ importante original ska band mai esistita: le loro migliori registrazioni di strumentali con il nome Skatalites sono state immortalate da produttori come Coxsone Dodd, Duke Reid, King Edwards, Justin Yap e Randys. Importantissimo e’ anche il contributo dato da questi musicisti come musicisti di studio per i brani vocali ska delle prime registrazioni di importanti artisti come Bob Marley, Peter Tosh, Ken Boothe, Delroy Wilson o i Maytals di Toots Hibbert. L’epopea degli Skatalites originali subi’ un duro contraccolpo alla fine del 1964 quando il grande trombonista Don Drummond, che soffriva di disturbi mentali, uccise in un accesso di follia la sua fidanzata e venne condannato e rinchiuso al Bellevue Hospital dove mori’ quattro anni dopo. L’ultimo concerto degli Skatalites si svolse nell’agosto del 1965 ad una serata organizzata dalla polizia al Runaway Bay Hotel. Dopo lo scioglimento i musicisti che facevano parte della band continuarono a lavorare verso lo sviluppo della forma classica della musica reggae in altre esperienze: Roland Alphonso e Jackie Mittoo formarono i Soul Brothers, la in-house band a Studio One, mentre Tommy McCook organizzo i suoi Supersonics con cui registro’ grande materiale a Treasure Isle ai tempi del rocksteady. A meta’ degli anni ottanta gli Skatalites si riunirono per registrare nuovamente dischi ska ed esibirsi in una sorta di rievocazione storica: nonostante la scomparsa di grandi come appunto McCook e Alphonso, questa nuova incarnazione e’ arrivata attiva fino ai nostri giorni. Degli Skatalites originali e’ possibile vedere sul palco la batteria di Lloyd Knibbs , il sax di Lester Sterling. Altri importanti musicisti che fanno parte dell’organico cono il sassofonista Cedric Brooks, il trombonista Vin Gordon e la cantante Doreen Shaefer.

Visita: www.rototom.com

Rabid rage - Furia rabiosa

Un gruppo di giovani si perde in un bosco nel nord del Canada e incontra un soldato che è stato vittima di un esperimento militare basato sulla rabbia e che diventa una minaccia per loro.Regia: Julio Ponce PalmieriSoggetto: Julio Ponce PalmieriFotografia: Shaun TaylorMontaggio: Julio Ponce PalmieriMusica: Julio Ponce PalmieriInterpreti: Danesh Hanbury, Paul Tait, Robin RileyProduttore: Julio Ponce PalmieriProduzione: Quetzal ProductionsAnno di produzione: 2008 CANADAPer informazioni o acquisto del video scrivere a: festivalatino@gmail.com
Visita il sito:
www.cinelatinotrieste.org

Visita: www.cinelatinotrieste.org

Gocoo

Sette femmine e 4 maschi percussionisti catturano il pubblico del rototom con con groove originalissimi che nascono da percussioni Giapponesi.

Visita: www.rototom.com

01) Assemblea finale dei popoli indigeni

World social forum 2009 - BèlemAssemblea finale dei popoli indigeni- Lettura delle dichiarazioni dei popoli amazzonici- Organizzazione del Forum Sociale tematico dei popoli indigeni del 2010- 12 ottobre Giornata mondiale di mobilitazione per la difesa della Madre Terra, contro la mercificazione della vita.Guarda la seconda parte

Visita: www.wsftv.net

Desplazamientos

Il protagonista ha ereditato dal padre alcune case da affittare e, nel contempo,il compito di ritirare gli affitti alla fine di ogni mese. Con questo proposito si presenta alla porta della casa che fu quella dove trascorse l'infanzia, trasformata ora in residenza per affittuari. Sempre accompagnato dall'ombra del padre.Entra nella casa e, a partire da questo momento, il personaggio inizia a deambulare per un mondo strano e onirico, un labirinto di stanze, verande, corridoi, strani personaggi che appaiono, scompaiono e tornano ad apparire; situazioni ripetute di violenza, sesso e incontri peregrini. Una sovrapposizione di sogno ed incubo che avrà fine e scomparirà solo quando il personaggio smetterà di evocarli.Adattamento cinematografico dell'omonimo racconto dello scrittoreuruguayano Mario Levrero.Regia: Pedro StockiSceneggiatura: Pedro StockiSoggetto: dal racconto omonimo di Mario LevreroFotografia: Federico JuárezMontaggio: Miguel MassenioSuono: Del Mate EstudioInterpreti: Jorge VázquezProduttore: Gustavo Corrado e Roberto FerroProduzione: El Grito ProduccionesAnno di produzione: 2009 ARGENTINAPer informazioni o acquisto del video scrivere a: festivalatino@gmail.com
Visita il sito:
www.cinelatinotrieste.org

Visita: www.cinelatinotrieste.org

Third World

I thirld world sono una Reggae band jamaicana nata nel 1973. Il loro suono nasce da influenze soul, funk e disco.

Visita: www.rototom.com

Contromafie 2009 - Sessione di chiusura - Luigi Ciotti

Intervento di Don Luigi Ciotti in occasione della chiusura degli stati generalli dell'antimafia il 25 Ottobre 2009.Incontri, confronti, elaborazioni e proposte: gli Stati generali dell'antimafia per fare il punto sullo stato della lotta alle mafie, tenere gli occhi aperti per costruire giustizia, in un momento in cui la minaccia rappresentata dal potere illegale e violento di queste organizzazioni criminali è particolarmente insidiosa e pone nuove interrogativi.Guarda la versione completa della Sessione di chiusura degli stati generali dell'antimafia 2009.Guarda l'Intervento di Luigi Ciotti nella sessione di apertura di Venerdì 23 ottobre.

Visita: www.libera.it

Conferenza stampa di presentazione di Terra Futura 2009

TERRA FUTURA mostra-convegno internazionale delle buone pratiche di sostenibilità (29-31 Maggio 2009, Firenze - Fortezza da Basso)La svolta indispensabile e necessaria richiesta per uscire dalla triplice crisi (finanziaria, ambientale, sociale) deve diventare una nuova visione e declinarsi concretamente in nuovi modi di abitare, produrre, coltivare, agire e governare: ambiti in cui TERRA FUTURA, la mostra convegno internazionale delle buone pratiche di sostenibilità ambientale, economica e sociale, ogni anno fa conoscere nuovi progetti, esperienze e percorsi concreti di sostenibilità che se adottati su macroscala possono incidere fortemente su quel sistema che oggi ha, con ogni evidenza, mostrato tutte le proprie vulnerabilità.

Visita: www.terrafutura.it

Horace Andy

Horace Andy e' uno dei cantanti piu' famosi di tutta la storia del reggae. La sua voce ed il suo modo di cantare sono assolutamente unici e qualsiasi sforzo descrittivo e' inadeguato a rendere le sue tipiche linee melodiche: saprete tutti sicuramente di come da tempo il suono del suo canto impreziosisce i dischi dei Massive Attack, con cui si esibisce anche dal vivo nelle loro sporadiche apparizioni. Horace Andy (soprannominato 'Sleepy') nasce a Kingston il 19 febbraio 1951 e si avvicina all'ambiente musicale a meta' degli anni sessanta quando inizia a registrare canzoni per il suo primo 'mentor' Phil Pratt. Nonostante le lezioni di musica di Phil Pratt siano assai preziose, Horace non ottiene grande successo finche' nel 1969 attraverso una fortunata audizione non entra a far parte del prestigioso camp Studio One sotto la direzione di Coxsone Dodd. A Studio One, con personaggi come Bob Marley, Dennis Brown ed Alton Ellis come compagni di etichetta e accanto a musicisti come Bagga Walker, Leroy Sibbles e Larry Marshall, Horace incide una serie impressionante di classici usciti sui singoli o inclusi negli albums 'Skylarking' o 'Best of Horace Andy' e diviene popolarissimo in Jamaica. Ancora oggi la sua fama e' legata a filo doppio ai suoi classici Studio One come 'Skylarking', 'Fever' o 'Mr. Bassie'.Dal 1972 Horace lascia Studio One ed inizia a prestare i servigi a piu' produttori: ritorna a registrare con Phil Pratt e lega il suo nome anche a produttori come Leonard 'Santic' Chin, Derrick Harriott, Harry J, Gussie Clarke, Blaka Morwell e altri producers minori. Dal 1973 nel reggae il roots prende piede e contemporaneamente si afferma un giovane produttore molto abile nel registrare molti artisti diversi tra loro e primeggiare contemporaneamente in generi diversi e dominare le dancehalls. Si tratta di Bunny 'Striker' Lee con cui Horace Andy collabora assiduamente e produce alcune delle sue cose piu' ispirate di sempre come 'Pure ranking', 'Zion gate' o 'Money money' (la prima versione di questo brano era stata prodotta da Phil Pratt: con Bunny Lee Sleepy riregistra alcuni dei suoi classici Studio One che in seguito torneranno a galla varie volte durante la sua carriera.Molti dei suoi dischi migliori di quel periodo, incisi per un numero imprecisato di produttori, esistono solo sotto forma di rarissimi singoli originali. Nel mare di produzioni che da quei tempi portano Horace Andy ai giorni nostri bisogna ricordare 'In the light', album inciso con Everton Da Silva, produttore che operava a New York, prima di scomparire prematuramente. Vi segnaliamo anche alcune fortunate produzioni Tapper Zukie ('Natty dread a weh she want' tra tutte) e le sue incursioni, ancora a New York, sulla cult-label Wackies (imperdibile l'album 'Dancehall style').Durante la seconda meta' degli anni ottanta e tutti i gli anni novanta continua a registrare copiosamente tra Jamaica, Stati Uniti e Inghilterra, anche se i suoi prodotti trovano sempre meno spazio nel mercato dei singoli e piu' considerazione nel mercato internazionale del reggae. In Inghilterra dapprima ha successo con 'Elementary' (Rough Trade) in cui svolge un ruolo da pioniere del suono digitale. Spaziando tra i sottogeneri del reggae ma rimandendo fedele al suo timbro originario Horace registra albums con Jah Shaka, Mad Professor o Mixman e collabora addirittura con i Massive Attack (bisogna ricordare che i Massive Attack avevano iniziato come Wild Bunch proprio come sound system reggae a Bristol) diventandone l'acclamato cantante. Negli ultimi anni sta registrando regolarmente: tra i suoi albums piu’ recenti citiamo ‘Back to roots’, prodotto ancora dal mitico Mad Professor e ‘Livin’ it up’ prodotto da ‘Stepper’ Briard, il sassofonista della Taxi Gang di Sly & Robbie e suonato anche dai due mitici gemelli del ritmo. Proprio quest’anno è uscito ‘Inspiration information’, un CD in collaborazione con il produttore di musica elettronica Ashley Beedle dove la voce di Horace esplora percorsi ritmici differenti riecheggiando comunque la tradizione del reggae.

Visita: www.rototom.com

CB - Interview with Frank Muramuzi

Counter Balance - Challenging the European Investment Bank18th November 2009, BrusselsThe European Investment Bank - Ready for development?Testimonials of the plaintive ngo from Uganda in the case against the eib about bujagali:Frank Muramuzi, National Association of Professional Environmentalists

Visita: www.counterbalance-eib.org