171 utenti


Libri.itIL RE CHE VALEVA 4,50€ TILÙ BLU GIOCA CON LA NEVECIOPILOPI DICEMBRE 2023 – DALL’ARACNOFOBIA ALL’ARACNOFILIAIL RUMORE DELLA BRINAVILLEVERMINE 2/2: IL RAGAZZO CHE AMAVA GLI INSETTI
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!










Un mondo nuovo - Adattarsi (2/3)

ArcoirisTV
  • Sottotitoli:
  • FRANCESE
  • INGLESE
  • ITALIANO
  • POLACCO
  • SPAGNOLO
  • TEDESCO
1.4/5 (15 voti)
Condividi Segnala errore

Codice da incorporare

Dimensioni video

Scheda da incorporare

  • Visualizzazioni: 37
  • Lingua: TEDESCO

    Sottotitoli: TEDESCO INGLESE SPAGNOLO FRANCESE ITALIANO POLACCO

    Licenza: © all rights reserved
  • Fonte: Arte | Durata: 51.62 min | Pubblicato il: 12-02-2024
  • Totale: 200 filmati
  • Categoria: Arte
  • Scarica i sottotitoli : TEDESCO INGLESE SPAGNOLO FRANCESE ITALIANO POLACCO
  • 1.4/5 (15 voti)
La situazione del clima sulla Terra è più preoccupante che mai. Come si è arrivati a questa emergenza? Come prepararsi all'inevitabile? Viaggiando attraverso quindici Paesi, il documentarista e attivista francese Cyril Dion ha incontrato i protagonisti di una lotta senza frontiere, che ci hanno già indicato la strada da seguire per tentare di salvare il Pianeta. Donne e uomini che si mobilitano senza sosta con l'obiettivo (vitale) di rigenerare il suolo, gli oceani, pensare la scuola del domani e la democrazia del futuro. In questo trittico di documentari, Cyril Dion ci offre una nuova narrazione di speranza, quella di una civiltà più giusta.
La situazione è molto più grave di quanto ci si aspettasse. In base alle analisi degli specialisti internazionali dei cambiamenti climatici, Cyril Dion osserva che il problema è strutturale, in quanto legato ai meccanismi del sistema economico e politico. Il tempo delle misure intraprese su scala locale o regionale è finito: Dion ha incontra attivisti, manifestanti radicali e ONG che hanno addirittura citato in giudizio interi Stati per inazione climatica. Alcuni sono riusciti a scatenare piccole rivoluzioni nei propri territori, ma nonostante questi (pochi) esempi virtuosi la catastrofe sembra ineluttabile.

Visita: www.arte.tv


Per pubblicare il tuo commento, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Riceverai una email con la richiesta di conferma.