395 utenti


Libri.itTILÙ BLU VUOLE BENE ALLA SUA MAMMASOLVEIG. UNA VICHINGA NELLA TERRA DEGLI IROCHESIKINTSUGIAMICHE PER LA VITA - Nuova edizioneIL CIMITERO DELLE PAROLE DOLCI
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!












008)- Volontari per lo sviluppo Aprile 2006

ArcoirisTV
1.8/5 (68 voti)
Condividi Segnala errore

Codice da incorporare

Dimensioni video

Scheda da incorporare

Riproduci solo audio:
Arcoiris - TV
Sul numero VpS di maggio 2006, la rivista "di chi abita il mondo", incentrata su cooperazione e volontariato internazionale, troverete i seguenti argomenti:
IL CORAGGIO DELLA POLITICA Politiche di genere, capi di Stato donna, provvedimenti radicali contro la corruzione, raddoppio degli investimenti in scuola e sanità, diversificazione delle fonti energetiche...: alcuni Stati del Sud del mondo stanno dando una svolta radicale alla loro politica. E l'Europa ha tutto da imparare (di Simona Tratzi)
MONDI IN GABBIA Il nostro viaggio a 360° tra le carceri d'Italia, Messico, Burundi, Romania e Kosovo. Dietro le sbarre il mondo non è tutto uguale: il Sud è ancora più Sud, il Nord è un po' meno Nord. Aumenta a dismisura la popolazione carceraria ma la criminalità non accenna a diminuire. E di prigione si muore. Solo in Italia, dal 1998 al 2005, 1.191 i decessi noti. Intanto, c'è chi nell'istituzione penitenziaria trova un ottimo business (di Gianluca Iazzolino, foto di Simone Perolari)
PETROLIO SOCIALE Istruzione, cibo e salute. Grazie alla nazionalizzazione del colosso petrolifero venezuelano Pdva, e all'utilizzo "mirato" di parte dei suoi introiti, il discusso presidente Chavez insiste in missioni sociali gratuite per tutta la popolazione. Così anche gli abitanti dei barrios, da sempre privi dei fondamentali diritti, si sentono cittadini a pieno titolo (di Giulia M. Foresti da Caracas, foto di Davide Casali)
MOLDOVA: LABORATORIO WELFARE Un piccolo paese, il più povero d'Europa, lancia un esperimento sociale innovativo: mettere in rete il Ministero, le amministrazioni e le oltre 400 ong locali e straniere che lavorano nel paese. Per gestire bene la transizione dal modello statalista sovietico a un "privato sociale" (di Maurizio Dematteis da Chisinau)
E molto altro ancora...
AUTORE:
Logovideo
Visita il sito:
www.questaeunacitta.it

Per pubblicare il tuo commento, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Riceverai una email con la richiesta di conferma.