435 utenti


Libri.itTHE CIRCUS. 1870S - 1950S - NUOVA EDIZIONEVIRGIL ABLOH. NIKE. ICONSARCHITECTURE IN THE 20TH CENTURYSONO ASSOLUTAMENTE TROPPO PICCOLA PER ANDARE A SCUOLAPACKAGE DESIGN BOOK 6
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






11 Settembre. Quattro anni dopo

ArcoirisTV
2.5/5 (341 voti)
Condividi Segnala errore

Codice da incorporare

Dimensioni video

Scheda da incorporare

Riproduci solo audio:
Arcoiris - TV
"11 Settembre. Quattro anni dopo" è il primo filmato italiano sull'11 Settembre. Anche se non è ancora nella sua versione definitiva (che sarà approntata per fine anno), è già un documento completo (32 min.), in grado di fornire un valido appoggio a chi critica la versione ufficiale dei fatti di quel giorno.
Tutti comprendiamo l'importanza che ha la corretta attribuzione delle responsabilità di quegli attentati, poichè ad essi sono state fatte conseguire guerre che sono costate - e stanno costando - centinaia di migliaia di vite, in diverse parti del mondo.
Avere la certezza di essere circondati da un "terrorismo islamico" incalzante, a questo punto sarebbe quasi una consolazione, per chi si sente corresponsabile - come cittadino che esprime il suo volere attraverso i suoi rappresentanti in parlamento - di quelle guerre e di quelle morti.
Altresì, avere il sospetto che quel terrorismo non sia altro che una creazione dell'occidente stesso, per giustificare quelle guerre (di cui pare avesse, casualmente, un estremo bisogno), rende i sonni leggermente meno sereni.
Purtroppo i dati oggettivi, da chiunque riscontrabili, sembrano indicare la seconda ipotesi come la più probabile, e diventa quindi dovere di ciascuno richiedere a gran voce che la verità ufficiale venga perlomeno passata al vaglio della pubblica opinione.
Questo compito starebbe primariamente ai giornalisti, di stampa e TV, che si sono invece prestati fin troppo docilmente a propagare la versione ufficiale, senza minimamente sottoporla ad un giudizio critico. Nessuno finge di ignorare come tutti i media mainstream siano strettamente controllati, ma questo non toglie che un giornalista abbia l'obbligo morale di non sottoscrivere una notizia che egli non sappia certa, nè tantomeno una notizia che egli sappia probabilmente non vera. Ed a sua volta il giornalista ha l'obbligo di informarsi a fondo, in proprio, ed indipendentemente da quello che gli "racconta" il suo direttore. La pagnotta non è, a nostro avviso, una giustificazione sufficiente di fronte all'enorme responsabilità che questo tipo di scelte comporta, è c'è comunque sempre il condizionale, arma preziosa a disposizione di chi riferisce per conto terzi, che sembra invece del tutto scomparso dalle pagine dei nostri quotidiani.
Se a questo di aggiunge la prematura scomparsa del congiuntivo, bisogna rinoscere che con il solo indicativo è ben difficile non produrre una dittatura dell'informazione.
Di fronte a questa colossale debàcle, storica, umana e professionale, a noi normali cittadini non resta che cercare di utilizzare al meglio la rete, per fare quello che non starebbe certo a noi fare. Ricercare, raccogliere, presentare e diffondere quei dati oggettivi che impongono, come minimo, un forte ripensamento su tutto che ci è stato raccontato finora sull'11 Settembre.
É in questa luce che va interpretato il filmato che presentiamo. Siamo perfettamente coscienti che si tratti di una goccia nell'oceano, ma chi ne ha due da gettare alzi la mano.
Massimo Mazzucco
Visita il sito: www.luogocomune.net

Visita: contro.tv

136 commenti


Per pubblicare il tuo commento, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Riceverai una email con la richiesta di conferma.


13 Ottobre 2005
00:01

X Nicola. tratto da http://www.attivissimo.net/antibufala/meyssan/pentagono_boeing_fantasma.htm: "Le fotografie scelte da Asile.org sono autentiche e non ritoccate (sono tratte direttamente da siti militari statunitensi), ma sono scelte ad arte per non far vedere i rottami dell'aereo e il suo punto d'impatto. " Domanda: "Ma di quali rottami dell'aereo parla attivissimo.net?" La risposta sembra essere nella seconda pagina dove viene mostrata la foto dell'unico rottame di un aereo sul prato del Pentagono. Il rottame è perfettamente pulito, senza macchie di fumo o bruciature (ma ha visionato gli unici 5 fotogrammi disponibili della telecamera di sorveglianza del Pentagono??? Ha notato lo scoppio e la densa voluta di fumo???) e purtroppo non sembra avere il colore alluminio lucente con cui sono verniciati i Boeing 757. Lo si può facilmente confrontare con la foto subito sotto sempre nel sito di attivissimo.net e se non le basta qui trova un bel 757 in alta definizione http://www.airliners.net/open.file/194197/ Il rottame è di colore grigio chiaro mentre i boeing 757 sono di color alluminio LUCENTE. Per quanto riguarda il link indicato da attivissimo.net nel quale ci dovrebbero essere "moltissime" foto di rottami dell'aereo caduto sul Pentagono devo constatare che il link non funziona DA ANNI. L'analisi fatta da attivissimo.net è superficiale e lacunosa... praticamente sono chiacchere e se l'unica fonte che lei porta come controprova al filmato di Mazzucco è attivissimo.net sarebbe meglio che la cambiasse con una più seria. Le anticipo che non la troverà. Saluti.

CodeNameJumper

12 Ottobre 2005
19:49

per sergio stromboli.grazie molto educato e gentile.non sono molto pratico di internet e non conosco tutti i termini,ma capisco la tua maleducazione.saluti anche al tuo MEZZO neurone.ciao

nicola

12 Ottobre 2005
18:59

Domande fastidiose? Non hai capito che qui si parla del film sull'11 settembre e arcoiris e' UN ALTRO SITO? Se vuoi sapere di chi e' fai un whois, mammamia mi fai ribrezzo, ogni giorno ti sorbisci la propaganda di televisioni (spesso pagati con i tuoi soldi), radio, giornali, senza chiederti chi parli per conto di chi, e ti fai mille domande su un filmato che ti hanno fatto scaricare gratis. Inoltre, non c'e' nessuna censura ne' limtazione ai commenti, semplicemente il film e' passato in seconda pagina quindi non ci vuole un genio a capire che l'interesse e' calato. Poi i dietrologi sono quelli che sostengono le teorie nel film.. bah, tempo perso. ps: a me delle primarie, battute o meno, non me ne frega una beneamata minchia dato che non voto; di chi regge il sito neanche, e se lo vuoi sapere vai su un topic apposito o scrivi ai responsabili, ARCOIRIS NON E' LUOGOCOMUNE spiegaglielo al tuo neurone (lo dico in rima cosi forse capisci)

Sergio Stromboli

12 Ottobre 2005
18:42

al signor sergio.si vede che certe domande sono fastidiose.comunque il filmato e le richieste di commento le avete pubblicate voi.voi vi tenete i commenti.oppure quando non vi piacciono chiudete il discorso.visto che non capisco richiedo chi paga tutto questo?forse sei tu che non vuoi capire. per le primarie,visto che sono direttamente interessato,era una piccola battuta.si chiama battuta o cosa leggera.ciao

nicola

12 Ottobre 2005
17:55

Cosa c'entrano adesso le primarie? E l'hosting del sito? Misteri d'italia. Piccolo riepilogo per i non udenti: il filmato e' opera di www.luogocomune.net, ci troviamo sul sito www.arcoiris.tv, si consiglia a chi non puo' affrontare simili sforzi di comprendonio di dirottare il browser su www.google.it, per assecondare le proprie necessita'.

Sergio Stromboli

12 Ottobre 2005
10:37

basta?non si parla più?censura?scarsità di argomenti?primarie in corso? e poi chi vi paga per questo mega sito?tutti volontari?i mezzi?chi finanzia?questo lo chiedo per chiarezza poichè l'informazione deve essere libera od anche dichiarata.attendo vs commenti anch e prima delle primarie.ciao

nicola

11 Ottobre 2005
21:34

appello a tutti i tecnici .domanda,la punta degli aerei e in special modo i boing dello stesso modello schiantato al pentagono,o nelle torri,sono in carbonio o in altri metalli?attendo risposte grazie

nicola

10 Ottobre 2005
22:06

La pagina di attivissimo ti elenca, guarda caso, dichiarazioni di gente che l'aereo lo ha visto. Mostra pali della luce divelti e mostra la foto dove l'aereo sarebbe passato. Non a caso in parte si vedono 3 muri perforati in profondità, mostra l'area che stanno ricostruendo, riporta l'altezza di quel boeing facendo notare come certe foto in prospettiva rendano un muro alto decine di metri molto piu basso ecc ecc... Nessuno smonta niente. SONO IPOTESI. Come quelle del video. O percaso se il video riporta la dichiarazione di uno che dice di non aver visto aerei è verità mentre se sul sito riportano dichiarazioni di gente che lo ha visto sono balle?

Gianni

10 Ottobre 2005
12:33

per pestina ,mi spieghi la storia del muso di crbonio?ti ringrazio perchè non ho capito il commentociao.

nicola

10 Ottobre 2005
12:16

Manuel interessante quello che dici sulla fibra di carbonio. Infatti non è vero come di fatto è che gli aerei hanno la fusoliera di alluminio costoso ma non tanto quanto il carbonio puro, ma sono pure tutti a rischio poichè il carbonio è uno dei migliori conduttori di elettricità. Tra l'altro una cosa la dici giusta, il carbonio è fragile ed avrebbe minori probabilità di un metallo duttile di frantumare il calcestruzzo. Purtroppo però non c'è solo la fusoliera, altrimenti quando atterra i diversi momenti che si svambiano fra muso e coda (fra carrello e carrello) spezzerebbero il carbonio senza problemi. Sempre che non sia già bruciato ad alta quota per un fulmine. Per quanto gli aerei siano sensibili ai fulmini (l'alluminio è un conduttore ma meno conduttore di argento e rame o acciaio o carbonio) c'è un'incidenza di un fulmine all'anno che colpisce mediamente gli aerei. Ma se fossero in carbonio ne avremmo ogni aereo che entra in una nube. D'altra parte sapete benissimo quanti sia pericoloso andare a pesca con brutto tempo e la canna in lega di carbonio tanto quanto sia alto la percentuale di ingoranti che trovano così la morte. Bella la scienza delle costruzioni, ma bisogna conoscerla. E fare anche un po di tecnica dei materiali, progetto di strutture e altre materie non fa mai male. Saluti.

iershina pestina