230 utenti


Libri.itLA CACCIAGREEK MYTHSTHE MAGIC BOOK. 1400S–1950SLALASEBASTIÃO SALGADO. AMAZÔNIA. SUMO
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






TORRI GEMELLE: CROLLI PASSIVI, O DEMOLIZIONI CONTROLLATE? - LuogoComune.net

ArcoirisTV
3.0/5 (208 voti)
Condividi Segnala errore

Codice da incorporare

Dimensioni video

Scheda da incorporare

Riproduci solo audio:
Arcoiris - TV
E' noto come le Torri Gemelle fossero state progettate per reggere all'impatto di mutlipli aerei commerciali, grazie alla poderosa serie di piloni centrali di acciaio di supporto, ed alla particolarissima struttura esterna, a maglie in acciaio incrociate, che permetteva di redistribuire il carico sulle quelle restanti, in caso che una parte di esse fosse venuita a mancare. Ed infatti, ambedue gli edifici avevano retto egregiamente agli impatti, oscillando, scricchiolando e vibrando per qualche minuto, prima di ritornare stabili e immobili, con il carico redistributo ben sotto i margini di tolleranza.
E gli incendi stessi, sviluppatisi a causa della fuoriuscita di kerosene, erano durati molto poco, senza mai raggiungere, nemmeno al momento delle esplosioni, le temperature necessarie ad indebolire l'acciaio delle strutture portanti. Svariati studi di architettura hanno respinto con decisione l'ipotesi dell'indebolimento progressivo dell'acciaio, ricordando che prima dei crolli il fumo di ambedue gli incendi era addirittura diventato nero, segno evidente...
che le fiamme avevano ormai finito di consumare il materiale disponibile. Nel frattempo, si era vista gente affacciarsi dalle voragini stesse provocate dagli aerei, a conferma che in quella zona non ci potessero essere i 1500 gradi necessari a fondere l'acciaio. Inoltre, molte persone che stavano ai piani superiori, sono riuscite a scendere fino a terra, attraversando quindi i piani incendiati. Hanno tutte raccontato di aver incontrato moltissimo fumo, ma un calore minimo. La seconda Torre, poi, ha visto all'interno un incendio ancora minore, poichè la maggior parte del carburante è fuoriscita in diagonale, esplodendo nella terribile palla di fuoco che tutti abbiamo visto in TV.
Eppure, inspiegabilmente, misteriosamente, improvvisamente, dopo aver retto per più di un'ora ciascuna, le Torri sono ambedue crollate, accartocciandosi su se stesse, in maniera praticamente identica, tanto rapida quanto simmetrica, e senza minimamente danneggiare gli edifici circostanti. Il solo fatto che due Torri di 400 metri cadano, nel centro di Manhattan, senza colpire uno solo degli edifici circostanti, è certo da Gunness dei primati.
Stessa sorte, ancora più inspiegabile, è toccata nel pomeriggio al WTC7, un grattacielo in cemento armato di 40 piani, che aveva subito solo un incendio limitato, e non era stato nemmeno sfiorato dagli aerei. Un grattacielo molto simile ha bruciato di recente, a Madrid, per oltre 48 ore, sviluppando temperature decisamente superiori, senza che la struttura di acciaio cedesse minimamente in alcun punto.
Dall'inizio della storia dell'ingegneria civile, nessun grattacielo in cemento armato era mai crollato per effetto del fuoco. L'11 Settembre 2001, nello stesso luogo, e nell'arco di poche ore, ne sono caduti addirittura tre fra i più moderni e robusti del mondo.
Il fatto che vi siano molte testimonianze che parlano di "multiple esplosioni", avvenute prima e durante i crolli stessi; il fatto che i detriti siano stati lanciati con forza in orizzontale, a grande distanza, e addirittura verso l'alto; il fatto che tutto si sia ridotto in polvere finissima, senza che sia rimasto un solo blocco di cemento intatto; il fatto che tutto l'acciao dei piloni rimasto sia stato svenduto o riciclato in gran fretta, senza che nessuno potesse prima analizzarlo; il fatto che la proprietà - a sua volta fresca di poche settimane - avesse appena stipulato un vantaggiosissimo contratto assicurativo contro attacchi terroristici (ha di recente incassato 7 miliardi di dollari), e tanti altri particolari che qui non c'è spazio per illustrare, hanno fatto pensare a molti che si fosse trattato di demolizioni controllate.
Questo filmato offre dei semplici elementi visivi, senza commento di alcun tipo. A voi il giudizio finale.
Visita il sito: www.luogocomune.net
In seguito ad alcuni violenti attacchi, comparsi fra i commenti pubblichiamo qui di seguito la risposta di Massimo Mazzucco responsabile del sito luogocomune.net
Clicca qui per vedere la risposta.

Visita: contro.tv

139 commenti


Per pubblicare il tuo commento, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Riceverai una email con la richiesta di conferma.


23 Agosto 2005
14:53

Mi sembra opportuno ribadire quanto già detto (e bellamente ignorato) da Rita: le discussioni di politica mondiale, benchè interessanti di per se, qui sono decisamente fuori tema. Così facendo il tema reale del filmato viene ignorato. Se volete continuare a litigare, cercatevi uno spazio opportuno, scambiatevi i numeri di telefono o incontratevi nel cortile di casa, così magari ci scappa anche una scazzottata... ... ma per favore, per rispetto del lavoro e delle idee altrui, smettetela di inquinare questo servizio!. Grazie

Refosco

23 Agosto 2005
12:33

Innanzitutto voglio seguire l?esempio di Alberto e ringraziarlo (come lui ha fatto nei confronti di cuba) della sua esistenza anche se sono sempre più convinto che tu sia una finzione. Vedo che continui ad associare la parola democrazia a cuba e comunismo?posso chiederti con quale coraggio? Parli di inciviltà e genocidi tu che osanni una politica che ha causato più di 300.000.000 di morti in tutto il mondo? Per cortesia?assumiti le responsabilità di quello in cui giustamente credi ma non venire a raccontare storie sulla pace e la democrazia associandoci la parola comunismo e cuba vicino, risulti ignorante. Parliamo invece di questi presunti controlli leggittimi da parte dei compagni cubani?che ci siano i controlli è più che giusto e su questo non ci piove, ma venire arrestati per il possesso di una parabola credo sia esagerato non credi? Però cuba è il paradiso?cuba è libertà? Non porto magliette del Che e non è per nulla incoerente chiedere la fine del genocidio del popolo iracheno e delle atrocità usa contro il popolo iracheno con la lotta per un mondo pacificato e comunista. Se ricordo bene non mi è sembrato di aver affermato l?incoerenza del chiedere la fine del genocidio del popolo iracheno anzi?il mio scopo è semplicemente quello di dimostrare l?incoerenza di voi compagnucci quando fate i belli nelle manifestazioni comuniste accostando un segno di morte e distruzione come la falce e il martello alla bandiera della pace, oppure quando mettete il muso di guevara accanto alla bandiera arcobaleno. VERGOGNATEVI!!! Assumetevi le responsabilità degli olocausti e delle morti che ci sono state a causa di quel simbolo invece di vomitare bestemmie sul comunismo e la libertà. Il vostro guevara era un assassino come lo sono stati tanti altri capi politici di destra o sinistra che siano. In Unione Sovietica la lotta (guidata da Stalin) ai contadini piccoli proprietari ('dekulakizzazione') comportò nel 1929 e 1930 la deportazione-sterminio di 10 milioni di kulaki, più 5 milioni di subkulaki, cui seguirono 6 milioni di morti di fame nella conseguente carestia 'artificiale' del 1931-32 (con molti casi di cannibalismo). Vennero dunque sacrificate complessivamente 21 milioni di persone. Giusto per portarti qualche esempio? Sei solo un poveraccio VERGOGNATI!!

Gianluca

23 Agosto 2005
06:01

Risposta ai pregiudizi ed alle offese di Gianluca. Grazie Gianluca perché hai fornito un esempio perfetto di quanto "democratici" siano certi oppositori della civiltà comunista. 1 ?Non parlarmi di cuba e di libertà quando nel mio giardino di casa dovevo nascondere la parabolica per prendere i canali italiani altrimenti ero passibile di arresto?.oltre ovviamente al fatto che avevo telefono e rete internet controllati?. -Intanto Cuba si scrive maiuscolo anche perchè è quanto di più sublime esista al mondo. Cuba ha subito vari attentati terroristi, alcuni molto recentemente da parte del terrorista Posada Cariles responsabile dela morte di 73 turisti tra i quali un italiano.A pochi chilometri di distanza c?è il paese più incivile al mondo, quello che ha prodotto i maggiori genocidi e crimini di guerra.Vengono degli ingegneri a lavorare per Cuba? Benissimo ma permetterai che i compagni cubani eseguano dei controlli? Sono estremamente gentili i compagni cubani e la sicurezza del popolo cubano e di tutti: turisti compresi a Cuba è di primaria importanza. 2 "Vogliamo parlare poi di quando mi costruii un comodino con della legna buttata per strada (al contrario di voi 2 a me piace creare oggetti con il fai da te invece di creare storie su cuba) e alla dogana se non pagavo una tassa di 70 dollari (americani) ne venivo privato in quanto PROPRIETA' DI CUBA?? Strana cosa". -Hai un atteggiamento molto aggressivo il che dimostra che le provocazioni stanno da un ?altra parte.Che ne sai cosa fanno i compagni e le compagne di questo sito? Pensi di essere l?unico creativo? La legna apparteneva al popolo cubano e puoi essere sicuro che quei tuoi 70 dollari saranno spesi per il popolo cubano come è giusto che sia; la tassa da te pagata è un po? eccessiva ma il principio è giusto. 3 Alle offese non rispondo dico solo che ti sei qualificato per ciò che hai detto e mi sembra evidente chi sia il provocatore. 4 Non porto magliette del Che e non è per nulla incoerente chiedere la fine del genocidio del popolo iracheno e delle atrocità usa contro il popolo iracheno con la lotta per un mondo pacificato e comunista.Che Guevara è stato un eroe, uno dei più grandi rivoluzionari della storia dell?umanità. 5 Incoerente sei tu che vuoi presentarti come un democratico e vieni qui, su uno dei pochissimi siti democratici non ancora censurati dal pensiero unico, per riversare un torrente di insulti contro i compagni e contro i nostri ideali. 6 Ridicolo è cercare di far credere di essere dei democratici con questi insulti e questi pregiudizi. Grazie Cuba di esistere!

Alberto

23 Agosto 2005
03:46

Eheheh non credo serva più aggiungere altro a quello che ho detto. Il nostro caro amico alberto ha già fatto capire di che pasta è fatto e lo stesso Maria. Cuba il paradiso? A quaesta affermazione neanche rispondo perchè p totalmente priva di lucidità e fondamenta. Per non parlare poi del paragone con gli USA...chi ne hai mai parlato? Mah...evidentemente creare è il vostro vero lavoro, come lo era il mio (tra l'altro stipendiato dalla telecom e non da cuba) quando ho vissuto li per 2 anni. Ho aiutato parecchio quella povera gente e ho una nostalgia terribile di quel posto, ma non per le comodità ma per l'aiuto umano di cui avrebbe bisogno. Non parlarmi di cuba e di libertà quando nel mio giardino di casa dovevo nascondere la parabolica per prendere i canali italiani altrimenti ero passibile di arresto...oltre ovviamente al fatto che avevo telefono e rete internet controllati :) ma questo ovviamente è il paradiso...per quel che riguarda Stanlio e Onlio sicuramente avrebbero trovato il modo per rendere sarcastica questa storia esattamente quanto la rendete voi affermando la libertà di cuba peccato però che le persone in questione erano una minuscola parte di quelle costrette a vendere i loro corpi per campare :). Vogliamo parlare poi di quando mi costruii un comodino con della legna buttata per strada (al contrario di voi 2 a me piace creare oggetti con il fai da te invece di creare storie su cuba) e alla dogana se non pagavo una tassa di 70 dollari (americani) ne venivo privato in quanto PROPRIETA' DI CUBA?? Strana cosa...cmq la mia tesi che voi siete 2 provocatori è semrpe più chiara. Comunismo = Mer.da USA = Mer.da La prossima volta invece di andare a cuba con il club med andateci per conto vostro...magari per aiutare davvero quei poveri disperati senza fare i bellocci su un sito scrivendo Hasta siempre e tutte queste favolette, risultate più ignoranti dei 15enni alle fermate degli autobus con la maglietta di uno dei guerriglieri più acclamati del 900...e che viene accostato alla bandiera della pace nei concerti del 1° maggio. Incoerenti e ridicoli

Gianluca

23 Agosto 2005
02:01

W LA RIVOLUZIONE CUBANA! Oltre a cercare di infangare la Rivoluzione hai "sputato" anche sul piatto dove hai mangiato perchè hai detto di aver lavorato per Cuba dunque sei stato pagato. Così ringrazi Fidel ed il popolo più libero e felice al mondo? Perchè non hai detto quello che pensavi della Rivoluzione? Se ritieni di aver lavorato per una "dittatura" sei in contraddizzione con te stesso! Dove hai sentito qualcuno parlare male di Fidel e della rivoluzione e per quale motivo? W IL COMANDANTE FIDEL! W LA RIVOLUZIONE CUBANA! HASTA LA VICTORIA SIEMPRE!

Maria

22 Agosto 2005
22:42

Risposta a Gianluca: II parte. 4 Ho visitato più volte gli usa e visto Cuba una infinità di volte;A Cuba dire che c?è il paradiso è troppo poco in confronto. Negli usa come entri ti chiedono in modo sgarbato cosa sei venuto a fare; poi se sei comunista come se fosse un crimine; infine se sei omosessuale; quindi se hai carte di credito e quanti $.Una volta le valige ce le hanno consegnate dopo tre giorni di ritardo e quando le ho aperte c?era la roba tutta stropicciata; non hanno chiesto nemmeno scusa.Un altra volta ci hanno terrorizzati fermandoci in piena notte con la polizia che faceva politica esaltando la ?democrazia? degli states.Eravamo allibiti tutti e non potevamo neppure replicare e dire: ?Visto che è democratico ci lasci in pace che non siamo mica criminali?.Hai visto la gente bastonata perché manifestava per il ritiro dei soldati dall?Iraq? 5 ?con la gente cubana avresti trovato ( come me in 2 anni di lavoro per la telecom) solo 2 persone che RICORDAVANO e dico RICORDAVANO a malapena i principi della rivoluzione maledicendola? -Ahahahaha! E chi sono questi due?Fammeli conoscere devono essere più divertenti di Stanlio & Olio!Dopo quelli che sostengono che a Cuba non hanno neppure il telefono mancava solo questa perla!E non dire che non hanno internet nelle scuole perché non ci crede nessuno!E? in Italia che la scuola è a pezzi manca tutto e berlusconi pensa all?improbabile avventura irachena per distogliere l?attenzione su di un paese che sta cadendo a pezzi e che è diventato un enorme ?cimitero di diritti e di libertà?. 6 ?Gli altri l'hanno direttamente rifiutata e rimossa?.Ahahahhahaha! Già hai ragione!Evidentemente i milioni di cubani che scendono in piazza ad osannare Fidel e la Rivoluzione sono dei trucchi cinematografici o delle allucinazioni.Ahahaha! 7 ?..a proposito, secondo te è veramente giusto che a cuba un ingegnere meccanico guadagni gli stessi 50 dollari di uno spazzino?? -Che esistano ancora milioni di spazzini negli usa pagati due dollari è una cosa aberrante.Ma quel che è peggio è che esistano centinaia di senza casa o di disoccupati che negli usa rovistano nei cestini della spazzatura per cercare lattine da riciclare o del cibo.Il mestiere dello spazzino è superato in molti stati civili che usano moderni macchinari ed in ogni caso non dovrebbero guadagnare come un ingegnere ma dovrebbero guadagnare di più e lavorare meno perché eseguono lavori logoranti e rischiano la vita per il benessere generale.

Alberto

22 Agosto 2005
22:40

Risposta a Gianluca FERMARE LA GUERRA DI BUSH E LE ATROCITA' DEL LAGER DI ABU GRHAIB! 1 ?Si si...è evidente che sei il più spregevole risultato dell'ignoranza umana. Fortunatamente di gente come te al mondo ce n'è veramente poca? -Ma quanto sei democratico!Ti ringrazio per la tua lezione di: ?democrazia? così i lettori sapranno scegliere in che direzione andare. 2 Chi arresta i fratelli migranti che fuggono da regimi fantoccio? Visto che tu hai la possibilità di uscire dall?Italia cosa che non possono fare i proletari italiani dovresti aver visto la inumana e chilometrica rete-lager con tanto di filo spinato, corrente elettrica e torrette di controllo.Non hai mai visto le brutalità della polizia usa contro gli immigrati ispanici, i neri, i cinesi?Non hai mai sentito parlare delle atrocità del lager di Abu Grahib o di Guantanamo per restare in tema? 3 A proposito di squali non hai mai sentito parlare dei desasparecidos?Il regime di pinochet Instaurato con un colpo militare dalla cia, dunque un regime fantoccio degli usa ha trucidato migliaia di dissidenti gettandoli in pieno oceano dove prima di morire venivano sbranati dai pescecani o dagli squali.Sono atrocità spaventose e drammaticamente vere che solo giornalisti liberi come Gianni Minà molti intellettuali ed alcuni settori della sinistra conoscono. Fine I parte

Alberto

22 Agosto 2005
20:33

Si si...è evidente che sei il più spregevole risultato dell'ignoranza umana. Fortunatamente di gente come te al mondo ce n'è veramente poca. Mi piacerebbe solo sapere per quale motivo un popolo libero come quello che tu descrivi provi ogni anno ad attraversare con mezzi di fortuna (anche autobus adibiti ad imbarcazioni) il tratto di mare che li separa dagli Stati Uniti sapendo non solo di morire in pasto agli squali, ma nella migliore delle ipotesi l'arresto da parte delle autorità cubane...e conseguente morte :) non male il paradiso che descrivi vero? Quando dici che loro appoggiano la rivoluzione mi fai capire che SE sei stato mai a cuba lo hai fatto dentro qualche villaggio turistico da me descritto un post sotto, anche perchè se fossi venuto a contatto con la gente cubana avresti trovato ( come me in 2 anni di lavoro per la telecom) solo 2 persone che RICORDAVANO e dico RICORDAVANO a malapena i principi della rivoluzione maledicendola. Gli altri l'hanno direttamente rifiutata e rimossa...a proposito, secondo te è veramente giusto che a cuba un ingegnere meccanico guadagni gli stessi 50 dollari di uno spazzino? Hasta siempre...viva la revolucion...ma sapete di cosa parlate??

Gianluca

22 Agosto 2005
05:49

CUBA ILLUMINA IL MONDO! I cubani diversamente da noi hanno tutto: il diritto alla casa, al lavoro, la democrazia e l'indipedendenza. In Italia le uniche case che abbondano sono quelle per i ricchi oltre alle megaville abusive che hanno fatto scempio delle coste più belle del nostro paese riservate non certo alla povera gente costretta a vivere in monolocali i nelle case dei genitori fino a 30 ann: un ergastolo. Poi parlano di case delle libertà!Certo le libertà di chi è ricco e potente, di chi può costruirsi megaville abusive sapendo che la farà franca o di chi si fa leggi ad personam. Riguardo al lavoro i cubani vivono serenamente con un lavoro sicuro, senza stress, arrivismi allucinanti, meschinità e leccapiedismi, senza mendicare ogni volta uno straccio di lavoro e dovendosi ogni volta giustificare perchè il lavoro non lo hai ancora trovato.A Cuba non ci sono direttori che di licenziano per motivi politici ; i lavoratori non subiscono mobbing, A Cuba il riposo settimanale e le ferie sono sacrosante!A Cuba gli operai non muoiono cadendo dalle impalcature o nelle fabbriche perchè la sicurezza viene molto prima dei profitti di chi sfrutta i lavoratori come se fossero delle bestie. A Cuba un voto vale un voto non a seconda del partito che voti. A Cuba quelli che manifestano per la pace non vengono dispersi a bastonate o con i calci di fucile; nessuno viene sequestrato e orrendamente torturato perchè ha manifestato pacificamente contro le guerre e le invasioni imperialiste. A Cuba nessuno critica la Rivoluzione perchè la Rivoluzione significa indipendenza, diritti, uguaglianza, libertà dalla cultura del Vaticano, dell'imperialismo e dallo sfruttamento. A Cuba chi è condannato non va in televisione con "benevole" interviste, e schiere di persone pronte ad applaudire immediatamente e simultaneamente o a ridere esageratamente per delle sciocchezze.A Cuba non si censurano programmi popolari perchè non sono graditi a chi ha preso il potere.A Cuba non si proibisce la satira.A Cuba non si cercadi dividere il paese.A Cuba comanda il popolo non eserciti stranieri o poche famiglie borghesi. Cuba manda medici e farmaci in tutto il mondo non addestra la polizia di un governo fantoccio nominato dagli usa dall'alto in un contesto di guerra. Cuba porta amore, diritti, medici e farmaci non clusters bombs, bombe all'uranio, torturatori e lager. FERMARE LA GUERRA DI BUSH E LE ATROCITA' USA IN IRAQ!

Alberto

22 Agosto 2005
04:05

alberto e maria...spero che siate solo un invenzione del webmaster per far entrare più gente possibile su questo sito. Associare Cuba e comunismo alle parole PACE e LIBERTA????? Mah... ho vissuto a cuba 2 anni per lavoro. E' strano vedere come un popolo libero e felice sia costretto a vendere le proprie mogli e figlie per vivere oppure adibire la propria casa (se così la si può chiamare) a ristorante abusivo per guadagnare qualche dollaro da turisti amanti di Cuba come molti. hasta siempre...viva fidel...bah!!

Gianluca