236 utenti


Libri.itLABIRINTI100 CONTEMPORARY WOOD BUILDINGS (INT) GAY TALESE. PHIL STERN. FRANK SINATRA HAS A COLD - FOGREEK MYTHSTHE MAGIC BOOK. 1400S–1950S
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






TORRI GEMELLE: CROLLI PASSIVI, O DEMOLIZIONI CONTROLLATE? - LuogoComune.net

ArcoirisTV
3.0/5 (208 voti)
Condividi Segnala errore

Codice da incorporare

Dimensioni video

Scheda da incorporare

Riproduci solo audio:
Arcoiris - TV
E' noto come le Torri Gemelle fossero state progettate per reggere all'impatto di mutlipli aerei commerciali, grazie alla poderosa serie di piloni centrali di acciaio di supporto, ed alla particolarissima struttura esterna, a maglie in acciaio incrociate, che permetteva di redistribuire il carico sulle quelle restanti, in caso che una parte di esse fosse venuita a mancare. Ed infatti, ambedue gli edifici avevano retto egregiamente agli impatti, oscillando, scricchiolando e vibrando per qualche minuto, prima di ritornare stabili e immobili, con il carico redistributo ben sotto i margini di tolleranza.
E gli incendi stessi, sviluppatisi a causa della fuoriuscita di kerosene, erano durati molto poco, senza mai raggiungere, nemmeno al momento delle esplosioni, le temperature necessarie ad indebolire l'acciaio delle strutture portanti. Svariati studi di architettura hanno respinto con decisione l'ipotesi dell'indebolimento progressivo dell'acciaio, ricordando che prima dei crolli il fumo di ambedue gli incendi era addirittura diventato nero, segno evidente...
che le fiamme avevano ormai finito di consumare il materiale disponibile. Nel frattempo, si era vista gente affacciarsi dalle voragini stesse provocate dagli aerei, a conferma che in quella zona non ci potessero essere i 1500 gradi necessari a fondere l'acciaio. Inoltre, molte persone che stavano ai piani superiori, sono riuscite a scendere fino a terra, attraversando quindi i piani incendiati. Hanno tutte raccontato di aver incontrato moltissimo fumo, ma un calore minimo. La seconda Torre, poi, ha visto all'interno un incendio ancora minore, poichè la maggior parte del carburante è fuoriscita in diagonale, esplodendo nella terribile palla di fuoco che tutti abbiamo visto in TV.
Eppure, inspiegabilmente, misteriosamente, improvvisamente, dopo aver retto per più di un'ora ciascuna, le Torri sono ambedue crollate, accartocciandosi su se stesse, in maniera praticamente identica, tanto rapida quanto simmetrica, e senza minimamente danneggiare gli edifici circostanti. Il solo fatto che due Torri di 400 metri cadano, nel centro di Manhattan, senza colpire uno solo degli edifici circostanti, è certo da Gunness dei primati.
Stessa sorte, ancora più inspiegabile, è toccata nel pomeriggio al WTC7, un grattacielo in cemento armato di 40 piani, che aveva subito solo un incendio limitato, e non era stato nemmeno sfiorato dagli aerei. Un grattacielo molto simile ha bruciato di recente, a Madrid, per oltre 48 ore, sviluppando temperature decisamente superiori, senza che la struttura di acciaio cedesse minimamente in alcun punto.
Dall'inizio della storia dell'ingegneria civile, nessun grattacielo in cemento armato era mai crollato per effetto del fuoco. L'11 Settembre 2001, nello stesso luogo, e nell'arco di poche ore, ne sono caduti addirittura tre fra i più moderni e robusti del mondo.
Il fatto che vi siano molte testimonianze che parlano di "multiple esplosioni", avvenute prima e durante i crolli stessi; il fatto che i detriti siano stati lanciati con forza in orizzontale, a grande distanza, e addirittura verso l'alto; il fatto che tutto si sia ridotto in polvere finissima, senza che sia rimasto un solo blocco di cemento intatto; il fatto che tutto l'acciao dei piloni rimasto sia stato svenduto o riciclato in gran fretta, senza che nessuno potesse prima analizzarlo; il fatto che la proprietà - a sua volta fresca di poche settimane - avesse appena stipulato un vantaggiosissimo contratto assicurativo contro attacchi terroristici (ha di recente incassato 7 miliardi di dollari), e tanti altri particolari che qui non c'è spazio per illustrare, hanno fatto pensare a molti che si fosse trattato di demolizioni controllate.
Questo filmato offre dei semplici elementi visivi, senza commento di alcun tipo. A voi il giudizio finale.
Visita il sito: www.luogocomune.net
In seguito ad alcuni violenti attacchi, comparsi fra i commenti pubblichiamo qui di seguito la risposta di Massimo Mazzucco responsabile del sito luogocomune.net
Clicca qui per vedere la risposta.

Visita: contro.tv

139 commenti


Per pubblicare il tuo commento, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Riceverai una email con la richiesta di conferma.


29 Agosto 2005
06:14

Raffiche di regime Arresti e processi per i dissidenti. Tre fucilati. Così Fidel Castro approfitta della guerra in Iraq di Roberto Fabiani Sarà vero che invecchiando si diventa o più buoni o più cattivi. Arrivato a 76 anni (e dopo averne passati 44 a governare Cuba con pugno di ferro, raramente guantato di velluto) Fidel Castro è diventato palesemente più cattivo. E anche più furbo. Il 20 marzo scorso, all'ora in cui su Baghdad cadeva il primo missile americano, cominciava la guerra e tutto il mondo guardava all'Iraq, ha scatenato la sua polizia segreta contro 78 "dissidenti", tra cui molte personalità tra le più note dell'isola: arrestati con operazioni tanto spettacolari quanto inutili, processati in una mattinata in vari tribunali (vietato l'ingresso a diplomatici e giornalisti) condannati a pene variabili dai dodici anni (i più fortunati) al quarto di secolo. Accusa vaghissima quella dei tribunali del regime: «attentato alla sovranità, integrità, indipendenza dello Stato cubano». La prova: contatti con il rappresentante Usa a Cuba James Cason. Una settimana più tardi ne ha fatta un'altra: fucilati all'alba tre giovanotti scavezzacollo. Stufi di vivere in una prigione a cielo aperto, bellissima quanto si vuole ma pur sempre prigione dove non manca solo la libertà ma anche da mangiare, il 2 aprile avevano sequestrato armi alla mano un traghetto nel porto de L'Avana e ordinato all'equipaggio di far rotta sulla Florida. Catturati subito, per fine del carburante, dieci giorni dopo erano al muro. Fonte : L'ESPRESSO.IT Capite perchè non siete credibili...?

Gianluca

28 Agosto 2005
00:31

Per l'ultimo commentatore: caro, c'è tutto un comitato che ha chiesto la riapertura delle indagini! Sono anche appoggiati dai familiari delle vittime. Purtroppo i media ufficiali non ne parlano, perchè è una notizia enorme, da soffocare a ogni costo. Anche l'eroe del WTC, il portiere e addetto alla pulizia delle scale che ha salvato decine di persone aprendo le porte con il suo passe-partout, il portoricano Rodriguez, dopo aver ricevuto la medaglia di eroe nazionale da Bush in persona, ora appoggia la richiesta di riapertura di nuove indagini, richiesta che accusa proprio il governo americano di essere il mandante e l'esecutore dell'attentato. Alcuni link per cominciare a saperne di più, se sai l'inglese (ma questo è anche tradotto parzialmente in italiano): www.reopen911.org http://www.reopen911.org/schaumburg.htm www.911weknow.com

rita

27 Agosto 2005
20:18

perchè,essendo così evidente,in america testimoni diretti e autorevoli come i vigili del fuoco che sono intervenuti e i sopravvisuti non chiedono che si indaghi in tal senso?

paolino

27 Agosto 2005
03:40

VIA L'ITALIA DA NASSIRYA! GIUSTIZIA PER CARLO GIULIANI E PER I MANIFESTANTI TORTURATI! Ci sino migliaia di morti che vengono trucidati in Iraq e c'è chi viene qui a ridere e a difendere fioravanti.Penso che non ci sia bisogno di alcun commento.Forse un giorno rifletterai su quello che hai fatto. Se gli unici attacchi alla civiltà comunista sono così inqualificabili, aberranti, questo è il segno che nella sinistra sempre più, la sola alternativa possibile al mondo dei massacri, delle torture di massa e delle falsità appare la civiltà comunista.Cuba sta compiendo enormi progressi nel campo della ricerca e della qualità della vita.E' questo l'esempio che dobbiamo seguire.Disertiamo le primarie e manifestiamo per il ritiro dell'Italia da Nassirya e per la verità e la giustizia su tutte le stragi fasciste e la gravissima repressione di Genova! NO ALLA GUERRA! NO AI MASSACRI! NO AI LAGER ED ALLE TORTURE!

Maria

27 Agosto 2005
02:43

No no no bada bene...io non rido sui morti assolutamente. Rido semplicemente del fatto che nel 2005 c'è ancora chi sostiene che la popolazione cubana sia contenta del loro vivere e che apprezzino castro...ma soprattutto rido di questi MILIONI di comunisti. Mi piacerebbe proprio vedervi vivere sotto un regime comunista...ma dopotutto sto parlando con gente che parla del terrorismo nazifascista negli anni di piombo quando proprio sotto la stella a 5 punte e una certa sigla (b.r.) è stato sparso molto sangue. In quanto alla strage di bologna siete rimasti solo voi due ad etichettarla STRAGE FASCISTA. La compagna braghetti, compagna di cella di Francesca Mambro, è stata ( e parlo al passato perchè dopo aver ottenuto la libertà vigilata se n'è fregata) una delle sostenitrici dell'innocenza di Fioravanti e Mambro per quell'infamante atto voluto solo dai servizi segreti. L'eversività negli anni 70 dovreste saperlo che mirava al singolo e non al gruppo quindi piantiamola con queste accuse gratuite e prive di fondamenta. Riguardo ai vostri nomi in minuscolo...ognuno ha quel che si merita, e sinceramente chi osa affiancare comunismo e cuba alla parola LIBERTA lo considero privo di intelligenza e non degno della maiuscola nel proprio appellativo. FUORI GLI USA DELL'IRAQ

Gianluca

26 Agosto 2005
19:01

Questa risata è davvero fuori luogo. Ci sono milioni di iracheni che sono stati trucidati dalle bombe, dalle repressioni o che sono morte sotto orrende torture o a causa dei criminali embarghi.Abbi rispetto degli iracheni sottoposti ad un orrendo genocidio!Non c'è proprio nulla da ridire.Questo "hihihihi" e il fatto che hai scritto i nostri nomi in minuscolo dicono molte cose. Per fortuna bush sta perdendo una orrenda guerra frazie anche alla lotta di milioni di comunisti in tutto il mondo.

Maria

26 Agosto 2005
14:19

Milioni di comunisti?? hìihihi...

Gianluca

26 Agosto 2005
03:06

FERMARE L' ORRENDA GUERRA DI BUSH! USA!NO ALLE GUERRE, AI MASSACRI , ALLE TORTURE, AI LAGER, E ALLE CONTAMINAZIONI ALL'URANIO! CUBA SI'! U$A NO! "Egregi signori" -Già da questo si evince un approccio maschilista; per voi che criticate Cuba evidentemente le donne hanno un ruolo marginale nella società esattamente come nell'Italia di Berlusconi o quella di prodi.Hai invitato ad un civile dialogo senza insulti;bene! premesso che i comunisti non hanno mai insultato nessuno, vorrei dirti che il tuo invito andava quindi rivolto a chi lo ha fatto, invadendo una civile discussione e non "sparando nel mucchio". Inoltre le belle intensioni devono valere per tutti perchè quando parli di "Fidel ditattore" stai insultanto un grande rivoluzionario, il popolo cubano che lo ha eletto e milioni di comunisti che difendono la civiltà comunista. Chi difende la civiltà comunista inoltre non: "blatera" ma difende una società dove diversamente che in Italia tutti hanno gli stessi diritti. Riguardo al fimato se permetti, il suo scopo lo decidono i lettori.Quello che possiamo dire è che gli usa hanno detto un sacco di menzogne e non possiamo non indignarci sul fatto che è in corso un genocidio contro il popolo iracheno. la realtà è una sola: gli usa hanno aggredito il popolo iracheno accusando il loro presidente di detenere armi di distruzione di massa!Che ipocrisia!Sono stati proprio gli usa ad utilizzare armi di distruzione di massa compreso l'utilizzo di lager e di torture di massa!Altro che democrazia! Questa è l'unicà verità! Riguardo alla "democrazia" per me prodi o berlusconi se il popolo non ha alcun diritto non si può nemmeno parlare di un paese civile.Altro che democrazia!La farsa delle primarie o il controllo dei media o l'impunità totale per gli stragisti, l'impunità degli assassini di Carlo Giuliani e degli aguzzini che a Genova hanno bastonato, sequestrato e torturato centinaia di persone la dice lunga sulla "democrazia": e questa è purtroppo un'altra verità oggettiva e drammatica! No alle primarie!Con Lenin per la Libertà, la pace ed i diritti di tutti i popoli e di tutti gli oppressi!

Maria

26 Agosto 2005
00:25

Egregi signori, credo sia assolutamente inutile continuare a blaterare di qua e di là cosa sia meglio e cosa sia peggio, tanto si tratta sempre di interpretazioni soggettive e in quanto tali nessuno riuscirà mai a convincere l´altro di aver ragione, tanto meno attraverso gli insulti. Lo scopo del filmato credo sia farci riflettere su come sia facile nella civiltà mediatica far passare la propria interpretazione come l´unica verità possibile, al di fuori di ogni discussione. Fortunatamente esistono persone che provano a scardinare questo muro e a proporre un´altra possibile versione dei fatti e in questo senso grazie a luogocomune. Il filmato non vuole offendere i sentimenti di nessuno, ma solo dire: "Stiamo attenti, perchè pur nel panico e nello sgomento non si finisca mai di rimanere critici e di prosi domande!" E questo principio dovrebbe valere sia per i compagni che per coloro che li disprezzano. Non credo esistano verità assolute, ma tutto andrebbe considerato criticamente. Che poi sia a Cuba che negli Usa ci sia un presidente-dittatore che non tiene conto di molti diritti umani mi sembra ovvio. La vera differenza consiste nel fatto che i Cubani (come d´altronde gli Iracheni sotto Saddam) devono subire per questo motivo per giunta le sanzioni della comunità internazionale, gli americani no!

pierpuzio

23 Agosto 2005
16:59

per Refosco Chi inquina è chi cerca di confondere le idee o di insultare gli altri.Per cui caro Refosco rispedisco al mittente questo tuo commento che ti potevi benissimo risparmiare. Se vuoi puoi tu dialogare con questo Gianluca visto che hai manifestato la stessa vis polemica.Non risponderò ad ulteriori insulti personali ed al comunismo. CHI HA SOSTENUTO BIN LADEN? In quanto all'abbattimento delle twin towers è stato un atto di terrorismo ed è impossibile discutere su questo orrendo atto terroristico senza valutazioni di polita internazionale e sulle tonnellate di menzogne che gli usa hanno detto in tutta la loro storia ed in questi ultimi anni in particolare.Se qualche provocatore viene qui a insultare i nostri ideali ed i compagni questo andrebbe hiddato altrimenti occorre dare una risposta.Le questioni tecniche, la ricostruzione del presunto crollo delle torri determinato dall'impatto degli aerei è già stato ampliamente discusso.Credo che le due torri sia state fatte crollare poichè le prove fornite mi hanno abbondantemente convinto.Non dobbiamo mai scordare inoltre che gli usa attraverso la Cia hanno finanziato bin laden e i mercenari talebani contro l'Afganistan Socialista e l'Unione Sovietica. Rispetto l'opinione di tutti ma non tenere conto di questo e delle menzogne dette a tonnellate sulla guerra contro il popolo iracheno definita: guerra contro il "terrorismo" significherebbe non comprendere le ragioni delle tante guerre, dei tanti fanatismi e delle atnte atrocità compiute dietro a continue menzogne e dopo la distruzione dell'Unione Sovietica.

Alberto