195 utenti


Libri.itIL RAMMENDOL’ANIMA DI TIANIL GENIO DEL BARATTOLO DI RAVIOLIAMICI PER LA PELLELA VITA SEGRETA DEI GATTI
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!








TORRI GEMELLE: CROLLI PASSIVI, O DEMOLIZIONI CONTROLLATE? - LuogoComune.net

ArcoirisTV
2.9/5 (217 voti)
Condividi Segnala errore

Codice da incorporare

Dimensioni video

Scheda da incorporare

Riproduci solo audio:
Arcoiris - TV
E' noto come le Torri Gemelle fossero state progettate per reggere all'impatto di mutlipli aerei commerciali, grazie alla poderosa serie di piloni centrali di acciaio di supporto, ed alla particolarissima struttura esterna, a maglie in acciaio incrociate, che permetteva di redistribuire il carico sulle quelle restanti, in caso che una parte di esse fosse venuita a mancare. Ed infatti, ambedue gli edifici avevano retto egregiamente agli impatti, oscillando, scricchiolando e vibrando per qualche minuto, prima di ritornare stabili e immobili, con il carico redistributo ben sotto i margini di tolleranza.
E gli incendi stessi, sviluppatisi a causa della fuoriuscita di kerosene, erano durati molto poco, senza mai raggiungere, nemmeno al momento delle esplosioni, le temperature necessarie ad indebolire l'acciaio delle strutture portanti. Svariati studi di architettura hanno respinto con decisione l'ipotesi dell'indebolimento progressivo dell'acciaio, ricordando che prima dei crolli il fumo di ambedue gli incendi era addirittura diventato nero, segno evidente...
che le fiamme avevano ormai finito di consumare il materiale disponibile. Nel frattempo, si era vista gente affacciarsi dalle voragini stesse provocate dagli aerei, a conferma che in quella zona non ci potessero essere i 1500 gradi necessari a fondere l'acciaio. Inoltre, molte persone che stavano ai piani superiori, sono riuscite a scendere fino a terra, attraversando quindi i piani incendiati. Hanno tutte raccontato di aver incontrato moltissimo fumo, ma un calore minimo. La seconda Torre, poi, ha visto all'interno un incendio ancora minore, poichè la maggior parte del carburante è fuoriscita in diagonale, esplodendo nella terribile palla di fuoco che tutti abbiamo visto in TV.
Eppure, inspiegabilmente, misteriosamente, improvvisamente, dopo aver retto per più di un'ora ciascuna, le Torri sono ambedue crollate, accartocciandosi su se stesse, in maniera praticamente identica, tanto rapida quanto simmetrica, e senza minimamente danneggiare gli edifici circostanti. Il solo fatto che due Torri di 400 metri cadano, nel centro di Manhattan, senza colpire uno solo degli edifici circostanti, è certo da Gunness dei primati.
Stessa sorte, ancora più inspiegabile, è toccata nel pomeriggio al WTC7, un grattacielo in cemento armato di 40 piani, che aveva subito solo un incendio limitato, e non era stato nemmeno sfiorato dagli aerei. Un grattacielo molto simile ha bruciato di recente, a Madrid, per oltre 48 ore, sviluppando temperature decisamente superiori, senza che la struttura di acciaio cedesse minimamente in alcun punto.
Dall'inizio della storia dell'ingegneria civile, nessun grattacielo in cemento armato era mai crollato per effetto del fuoco. L'11 Settembre 2001, nello stesso luogo, e nell'arco di poche ore, ne sono caduti addirittura tre fra i più moderni e robusti del mondo.
Il fatto che vi siano molte testimonianze che parlano di "multiple esplosioni", avvenute prima e durante i crolli stessi; il fatto che i detriti siano stati lanciati con forza in orizzontale, a grande distanza, e addirittura verso l'alto; il fatto che tutto si sia ridotto in polvere finissima, senza che sia rimasto un solo blocco di cemento intatto; il fatto che tutto l'acciao dei piloni rimasto sia stato svenduto o riciclato in gran fretta, senza che nessuno potesse prima analizzarlo; il fatto che la proprietà - a sua volta fresca di poche settimane - avesse appena stipulato un vantaggiosissimo contratto assicurativo contro attacchi terroristici (ha di recente incassato 7 miliardi di dollari), e tanti altri particolari che qui non c'è spazio per illustrare, hanno fatto pensare a molti che si fosse trattato di demolizioni controllate.
Questo filmato offre dei semplici elementi visivi, senza commento di alcun tipo. A voi il giudizio finale.
Visita il sito: www.luogocomune.net
In seguito ad alcuni violenti attacchi, comparsi fra i commenti pubblichiamo qui di seguito la risposta di Massimo Mazzucco responsabile del sito luogocomune.net
Clicca qui per vedere la risposta.

Visita: contro.tv

139 commenti


Per pubblicare il tuo commento, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Riceverai una email con la richiesta di conferma.


4 Agosto 2005
08:57

Rispondo brevemente a refosco e chiudo perchè ho già sprecato troppo tempo. Refosco rispondi tu alle mie domande, ne ho fatte diverse, rispondi tu visto che hai letto e visto tanto: cosa dimostra il video? Cosa c'entra il Pentagono? Quando ho scritto "sono tutte balle"? Poi, appunto, io non so come sia andata esattamente, la mia era una critica ad un modo di fare giornalismo: pieno di citazioni non dettagliate e di testimonianze che dicono poco o nulla. Se volete smontare la Cia o il governo Usa, serve molto di più, non quella robetta. Il punto resta uno solo cosa dimostra quel video? Gli aerei non sono esplosi? Passo e chiudo

rintintin

4 Agosto 2005
08:10

scusa rintintin, nel tuo secondo commento inviti Mazzucco ad illuminarci... volevo farti notare che Mazzucco in qualche modo sta provando a farlo: sei andato a leggere quello che c'è nella sezione 11 settembre del sito Luogocomune? Che senso ha contestare con un generico "sono tutte balle" un lavoro di ricerca di anni fatto da centinaia, migliaia di persone in tutto il mondo... di siti che cercano di provare le menzogne dell'11 settembre ce ne sono a decine in giro, così come di libri in libreria. Tu li hai letti? hai preso visione della documentazione disponibile? Se hai delle contestazioni da fare, perchè non le fai su basi concrete? Prova a guardare ad esempio le foto del Pentagono (ce ne sono sul sito del Pentagono stesso, qualora temessi la contraffazione) e prova a giustificarti l'assenza dell'aereo. Poi magari ne parliamo. Ma non liquidare tutto, senza aver prima visto, con un semplice "sono balle"... sarebbe un insulto alla tua e alla nostra intelligenza!

Refosco

4 Agosto 2005
07:10

rispondo a mazzucco anche se non ce ne sarebbe bisogno visto che la sua risposta è più che vaga. Il video non dimostra nulla come spiega anche un ingegnere che ha scritto un commento al filmatoI il video fa vedere altri grattacieli implosi con crolli simili a quelli delle twin towers. E allora? Questo non dimostra nulla. Poi fa vedere che si vedono uscire dalle pareti degli "sbuffi" e anche questi sono spiegabili (vedi lo stesso ingegnere). Poi trova un testimone superpartes che dice che le twin towers erano fatte per resistere all'urto degli aerei commerciali: IL MANAGER DEL PROGETTO. Poi insiste dicendo che dal punto in cui è entrato un aereo pieno di kerosene si affacciava la gente... La foto che pubblica mostra una persona ai piani inferiori nelle parti demolite dal crollo è un po' diverso dal sostenere che era affacciato da dove era entrato l'aereo. Poi il testimone che racconta di essere passato attraverso i piani in fiamme è un cieco accompagnato però da un cane "che ha preso tutti i premi del mondo"...cavolo... Ma il vero problema è un altro, visto che Mazzucco sostiene che il video mostra una realtà inconfutabile, ci dica quale è questa realtà. Gli aerei non sono entrati nelle twin towers? Per fare espolodere i grattacieli hanno simulato i dirottamenti? Che ci illumini... che ci racconti questa realtà senza tirare fuori i figli che non c'entrano nulla. A meno che non siano paranoici

rintintin

4 Agosto 2005
04:11

PACE! PAZ! PEACE!STOP THE WAR! Il lavaggio mentale di tutte le tv controllate dalle destre è totale. Hiroshima e Nagasakhi del 6 e 9 Agosto 1945? "Non sapevamo degli effetti"!i film di propaganda usa continuano ad essere trasmessi ripetendo una verità che è invece il ribaltamento completo dei fatti storici, la censura degli orrendi bombardamenti usa che hanno aggiunto altri olocausti a quelli del regime nazi-fascista."Ustica"? Sai che degli ufficiali dell'aereonautica che sapevano molte cose sulle tracce di alcuni radar che registrarono l'abbattimento dell'aereo, sono stati trovati morti?Chi sono i responsabili delle stragi? Ha ragione Alberto: stiamo facendo solo il gioco dei signori della guerra e di bush continuando a parlare unicamente delle torri, dimenticando che in Iraq il popolo viene massacrato ogni giorno e che il vero obbiettivo per il quale gli usa hanno voluto scatenare questa guerra contro l'Iraq sono gli enormi interessi economici legati ai pozzi di petrolio. A chi giova lo scontro di civiltà? Non certo alle masse!Chi continua a utilizzare il pretesto dell'11 settembre per dividere i popoli? Se fosse esistita ancora l'Unione Sovietica ,non avrebbe permesso a bush di bombardare l'Iraq con le cluster bombs, di seminare il mondo con le bombe all'uranio producendo mutazioni genetiche,bambini ciechi o con le mani all'altezza delle spalle, morti per leucemie e contaminazioni perenni.E questa sarebbe una "guerra umanitaria" con questi orrori e gli orrori di Abu Grhaib? Dobbiamo fermare bush prima che distrugga l'umanità tornando nelle piazze con le bandiere della pace!

Maria

4 Agosto 2005
03:40

Il filmato che luogocomune fornisce mi pare sia un documentario-inchiesta statunitense o britannico. Potreste dire chi è l'autore del documentario e su quale tv è andato in onda, o in che forma (internet, dvd, cassetta) è stato publicato? Il filmato è interpretabile anche nel senso che luogocomune suggerisce. Purtroppo sarà difficile avvalorare tale interpretazione finché non si sperimenterà (in scala ovviamente) una condizione simile, in cui una costruzione comparabile alle torri sia danneggiata allo stesso modo per vedere se crolla e - nel caso - in che modo la struttura collassa. Effettivamente sembra plausibile che le parti superiori dei grattacieli colpiti avrebbero dovuto inclinarsi e precipitare da un lato distaccandosi dalla base della struttura, un po' come un albero che viene abbattuto, rovinando sugli edifici circostanti. Chi fa implodere i grattacieli con l'esplosivo fa un lavoro accurato e mai improvvisato sulle strutture per evitare appunto che l'edificio si abbatta su di una strada o su di un'altra costruzione. E' poco probabile che un incidente abbia potuto sortire lo stesso effetto calcolato in ben due casi successivi. Mi chiedo però cui prodest, a chi poteva servire fare un lavoro così pulito? Chi ha tratto profitto dall'assicurazione antiterrorismo fatta sulle torri, di cui parlate? La frode all'assicurazione richiedeva di sapere in anticipo che ci sarebbe stato un attacco. O gli edifici erano già stati minati da molto tempo, in attesa dell'occasione giusta, visto che il WTC è stato più volte oggetto di attacchi terroristici di diversa matrice?

zindiktobbia

3 Agosto 2005
23:26

TONNELLATE DI BUGIE DAGLI USA! FERMARE L'OLOCAUSTO DEL POPOLO IRACHENO! Una cosa è certa. Chi ha tentato di gettare fumo negli occhi attraverso tonnellate di bugie è bush e la sua orrenda guerra.Il popolo iracheno è sottoposto ogni giorno ad un vero olocausto.hanno detto che intervenivano in Iraq perchè Saddam finanziava i bin laden ma è stata proprio la cia a finanziare bin laden per distruggere l'Afganistan Socialista.La controrivoluzione in Afganistan pianificata con il tradimento di una parte della burocrazia stalinista dell'URSS ha portato solo a massacri, oppressione delle donne, fondamentalismi e guerre. La distruzione del'URSS ha portato nel mondo guerre, atrocità, mafia, corruzzione e falsità. Hanno detto che intervenivano in Iraq per distruggere le armi di distruzione di massa.Le armi non c'erano e sono stati proprio gli usa ad utilizzarle, con le clusters bombs e le bombe all'uranio.i bombardamenti a tappeto persino sulle scuole, nei mercati , nei templi e in un cimitero. Hanno detto che intervenivano in Iraq contro un tiranno per riportare la democrazia.Con l'olocausto del popolo iracheno, con gli stupri e le torture di massa su prigionieri spogliati, legati , incappucciati, sottoposti all'aggrediti da cani feroci tra le risate degli aguzzini usa,sottoposti a pestaggi e a calci in faccia, a scosse elettriche? Abbiamo visto tutti le immagini dei torturati e i video degli iracheni con le braccia alzate assassinati davanti alle telecamere. In Italia attendiamo ancora giustizia per Ustica, e la strage del Cermis.In Sud Corea una ragazza è stata travolta da un carro armato usa, il popolo sudcoreano ha protestato con una imponene manifestazione repressa a bastonate.Ovviamente anche in questo caso chi ha travolto la ragazza sudcoreana che ha fatto una morte spaventosa è potuto tornare indisturbato negli usa. Quando sapremo la verità sulla guerra di bush e gli altri misteri d'Italia?Mai con un ulivo-unione che parla di "ritiro ritardato" dall'Iraq e che ha giustificato la guerra della Nato contro la Yugoslavia e la sua invasione. CUBA SI'! YANKEE NO! PACE SI'! GUERRE, MASSACRI, TORTURE, INVASIONI, EMBARGHI NO! RITIRARE I MILITARI , LE MITRAGLIATRICI E GLI ELICOTTERI DA NASSIRYA!ISOLARE BUSH! FERMARE L'OLOCAUSTO! W FIDEL! HASTA LA VICTORIA SIEMPRE!VENCEREMOS!

Alberto

3 Agosto 2005
22:19

Marco, dai tuoi interventi mi sembri molto preparato anche da un punto di vista "tecnico"; non sarebbe male avere il tuo contributo su Luogocomune per un contraddittorio che si basi su dati di fatto; normalmente i detrattori di queste teorie liquidano la cosa con un generico "sono tutte balle" e non si soffermano minimamente ad analizzare i fatti, sulla base di quanto c'è a disposizione (purtroppo poco). La ricerca della verità interessa tutti, anche quelli che vengono definiti "complottisti" Mi chiedo però come è possibile che da una persona apparentemente attenta e preparata come te possa venire l'invito a leggere "Il complotto", che credo sia uno dei libri più brutti mai scritti (sotto tutti i punti di vista: giornalistico, di contro indagine, per come è scritto)... Capisco che si possa non condividere le tesi di Meyssan, ma se porti "I complotto" come elemento a supporto ti dai la zappa sui piedi! :-)

Refosco

3 Agosto 2005
22:02

Marco, mi sta anche bene che sei convinto che l'acciaio fonda in quella maniera che racconti: anche se ogni volta che vediamo un grattacielo in televisione bruciare per giorni e rimanere in piedi, come Madrid o Caracas, e l'unica cosa che crolla in quei casi son i tuoi castelli di carte. Ma senza dilungarmi troppo, una sola domanda: come spieghi, dunque, il collasso del WTC7 ? Nessun impatto di aerei, pochissime fiamme, ma crollo identico a torre sud e torre nord.

Roberto

3 Agosto 2005
21:54

OK, sono andato sul sito www.physics911.net che mi ha vieppiù rafforzato nella convinzione che l' idea della demolizione sia una bufala. Non so chi siano i "seri professionisti" ma la scienza non prevede l' autoreferenzialità, che sembra essere la specialità di questi articoli. Faccio due esempi: A ) L' incendio stava spegnendosi quando le torri sono crollate, lo prova il fumo nero denso. Falso come Giuda, il fumo nero denso prova la presenza di combystibile, in questo caso idrocarburi, in grande eccesso rispetto all' ossigeno disponibile, quando il combustinile é vicino all' esaurimento il rapporto stechiometrico con l' ossigeno diminuisce, la combustione migliora ed il fumo DIMINUISCE e si schiarisce fino a sparire, come dovrebbe sapere chiunque ! B ) L' incendio non poteva raggiungere una temperatura sufficiente a fondere ( "melt" nell' originale ) l' acciaio delle strutture portanti; classico trucco autoreferenziale, si induce il lettore a credere che la fusione dell' acciaio ( 1300° o più ) sia necessaria per far cedere la struttura: NIENTE DI PIù FALSO ! Sono sufficienti temperature molto inferiori per fare perdere agli acciai le loro caratteristiche meccaniche ( la temperatura esatta dipende dall' acciaio, alcuni si LAVORANO già a 500° ) soprattutto quando gli elementi strutturali sono sottoposti a sforzi non previsti a causa dei danni da impatto ! Non fidatevi di chi invoca il buonsenso, nei problemi complessi spesso é il peggior consigliere ! P.S. Mi sono letto anche l' articolo sul Pentagono, é il clone di quella stupidata del libro " La grande menzogna", se vi va leggete " Il complotto " di Dasquié e Guisnez, edizioni Guerini & Associati, poi ne parliamo.

Marco

3 Agosto 2005
21:01

DOV'' E' L' ACCIAIO DELLE TORRI? PERCHE' LO HANNO FATTO SPARIRE IN FRETTA? Il video è molto chiaro e sempre di più mi convinco, dalle argomentazioni fornite da tutti gli interventi che le due torri siano crollate perchè qualcuno ha azioato potenti detonatori.Bisogna sempre chiedersi a chi giova? Riflettendo sulla tonnellata di bugie dette da bush per giustificare una orrenda guerra per il petrolio mascherata come guerra per la "democrazia" mi convinco sempre più che le due torri sono state demolite come altri edifici da delle bombe piazzate da qualcuno che aveva tutto l'interesse a determinare la guerra ed uno scontro di civiltà.Mi sembra una ipotesi ormai largamente accettata almeno da chi conosce le tonnellate di bugie che ci hanno raccontato. Gli interventi con l'utilizzo del maiuscono e di parolacce evidenziano solo il fastidio per delle banali riflessioni che ovviamente non troveranno mai spazio nelle televisioni controllate dalle destre. Dopo la distruzione dell'Unione Sovietica operata da mercenari al servizio della cia, dell arabia saudita e del pakistan, gli usa stanno distruggendo l'umanità. Fermiamo la guerra e l'olocausto del popolo iracheno!

Alberto