156 utenti


Libri.itATTILIO - Nuova EdizioneLA BIANCHINA MISTERO NEL BOSCOLE RICETTE DI NONNA IRMADAISY E LA BELVA
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!








TORRI GEMELLE: CROLLI PASSIVI, O DEMOLIZIONI CONTROLLATE? - LuogoComune.net

ArcoirisTV
2.9/5 (213 voti)
Condividi Segnala errore

Codice da incorporare

Dimensioni video

Scheda da incorporare

Riproduci solo audio:
Arcoiris - TV
E' noto come le Torri Gemelle fossero state progettate per reggere all'impatto di mutlipli aerei commerciali, grazie alla poderosa serie di piloni centrali di acciaio di supporto, ed alla particolarissima struttura esterna, a maglie in acciaio incrociate, che permetteva di redistribuire il carico sulle quelle restanti, in caso che una parte di esse fosse venuita a mancare. Ed infatti, ambedue gli edifici avevano retto egregiamente agli impatti, oscillando, scricchiolando e vibrando per qualche minuto, prima di ritornare stabili e immobili, con il carico redistributo ben sotto i margini di tolleranza.
E gli incendi stessi, sviluppatisi a causa della fuoriuscita di kerosene, erano durati molto poco, senza mai raggiungere, nemmeno al momento delle esplosioni, le temperature necessarie ad indebolire l'acciaio delle strutture portanti. Svariati studi di architettura hanno respinto con decisione l'ipotesi dell'indebolimento progressivo dell'acciaio, ricordando che prima dei crolli il fumo di ambedue gli incendi era addirittura diventato nero, segno evidente...
che le fiamme avevano ormai finito di consumare il materiale disponibile. Nel frattempo, si era vista gente affacciarsi dalle voragini stesse provocate dagli aerei, a conferma che in quella zona non ci potessero essere i 1500 gradi necessari a fondere l'acciaio. Inoltre, molte persone che stavano ai piani superiori, sono riuscite a scendere fino a terra, attraversando quindi i piani incendiati. Hanno tutte raccontato di aver incontrato moltissimo fumo, ma un calore minimo. La seconda Torre, poi, ha visto all'interno un incendio ancora minore, poichè la maggior parte del carburante è fuoriscita in diagonale, esplodendo nella terribile palla di fuoco che tutti abbiamo visto in TV.
Eppure, inspiegabilmente, misteriosamente, improvvisamente, dopo aver retto per più di un'ora ciascuna, le Torri sono ambedue crollate, accartocciandosi su se stesse, in maniera praticamente identica, tanto rapida quanto simmetrica, e senza minimamente danneggiare gli edifici circostanti. Il solo fatto che due Torri di 400 metri cadano, nel centro di Manhattan, senza colpire uno solo degli edifici circostanti, è certo da Gunness dei primati.
Stessa sorte, ancora più inspiegabile, è toccata nel pomeriggio al WTC7, un grattacielo in cemento armato di 40 piani, che aveva subito solo un incendio limitato, e non era stato nemmeno sfiorato dagli aerei. Un grattacielo molto simile ha bruciato di recente, a Madrid, per oltre 48 ore, sviluppando temperature decisamente superiori, senza che la struttura di acciaio cedesse minimamente in alcun punto.
Dall'inizio della storia dell'ingegneria civile, nessun grattacielo in cemento armato era mai crollato per effetto del fuoco. L'11 Settembre 2001, nello stesso luogo, e nell'arco di poche ore, ne sono caduti addirittura tre fra i più moderni e robusti del mondo.
Il fatto che vi siano molte testimonianze che parlano di "multiple esplosioni", avvenute prima e durante i crolli stessi; il fatto che i detriti siano stati lanciati con forza in orizzontale, a grande distanza, e addirittura verso l'alto; il fatto che tutto si sia ridotto in polvere finissima, senza che sia rimasto un solo blocco di cemento intatto; il fatto che tutto l'acciao dei piloni rimasto sia stato svenduto o riciclato in gran fretta, senza che nessuno potesse prima analizzarlo; il fatto che la proprietà - a sua volta fresca di poche settimane - avesse appena stipulato un vantaggiosissimo contratto assicurativo contro attacchi terroristici (ha di recente incassato 7 miliardi di dollari), e tanti altri particolari che qui non c'è spazio per illustrare, hanno fatto pensare a molti che si fosse trattato di demolizioni controllate.
Questo filmato offre dei semplici elementi visivi, senza commento di alcun tipo. A voi il giudizio finale.
Visita il sito: www.luogocomune.net
In seguito ad alcuni violenti attacchi, comparsi fra i commenti pubblichiamo qui di seguito la risposta di Massimo Mazzucco responsabile del sito luogocomune.net
Clicca qui per vedere la risposta.

Visita: contro.tv

139 commenti


Per pubblicare il tuo commento, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Riceverai una email con la richiesta di conferma.


6 Agosto 2005
12:14

Guardando alla televisione la tragedia dell?undici settembre , per puro caso ero a casa con mio padre, con i suoi 95 anni suonati, col suo passato da emigrato e si proprio negli usa,mi disse: adesso crolla tutto !!! E si ancora una volta il mio dolce vecchio aveva ragione anche quando mi raccontava che le guerre sono fatte solo per soldi e potere e che non esistono ?guerre giuste? e io lo prendevo x pazzo!!! Dolce vecchietto come al solito la tua saggezza mi illumina ogni giorno!!! Terrorismo =Terroristi = assassini Guerra = Terrorismo = assassini

dinghizi

5 Agosto 2005
02:40

MOBILITARE STUDENTI E LAVORATORI! FERMARE LA GUERRA DI BUSH E L' OLOCAUSTO DEL POPOLO IRACHENO! I mercenari e i generali mangiano ed avranno pensioni da ricchi borghesi, il popolo iracheno sta morendo di fame , per la mancanza di assistenza sanitaria e medicinali a causa di guerra criminale guerra contro l'umanità.Ai massacri perpetrati con i bombardamenti e le torture si devono aggiungere quelli provocati dalla distruzione sistematica degli acquedotti,degli ospedali e dei mezzi di comunicazione che impediscono l'arrivo tempestivo dei soccorsi. nel corso delle due ultime guerre imperialiste milioni di iracheni sono morti sotto le bombe usa o a causa degli embarghi.Dobbiamo lottare per impedire che questa orrenda invasione dell'Iraq produca altri milioni di morti ed altre spaventose atrocità. La vera sinistra deve rompere con la politica di chi ha giustificato la guerra contro la Yugoslaia e che oggi non vuole neppure l'immediato ritiro dei soldati da Nassirya. Salviamo l'umanità e l'Italia prima che sia troppo tardi! Mobilitazioni di studenti, lavoratori, immigrati, partiti e movimenti pacifisti per chiedere le immediate dimissioni di berlusconi e la costruzione di un'Italia pluralista, multietnica e pacifista.

Alberto

5 Agosto 2005
01:05

...è tutto un magna magna generale... non prendetela solo ironicamente, prendete questa frase per il suo lembo più triste e deprimente.

Franz

4 Agosto 2005
17:48

per Marco "Mi spiace per chi cerca il complotto contorto a tutti i costi, ma la fisica non é più quella di Aristotele" -Anche la dialettica non è più quella degli Azzeccagarbugli, nè la cronaca quella delle tavolette d'argilla babilonesi. Hanno visto e sentito tutti le tonnellate di bugie propagandate dagli usa: dagli orrendi crimini di Hiroschima e Nagasakhi alle "guerre umanitarie" e per "la democrazia" utilizzando i bombardamenti a tappeto, le clusters, bombs, le bombe al'uranio, le torture di massa. Abbiamo visto tutti le foto di centinaia di prigionieri nel lager di Abu Grhaib denudati, sottoposti all'aggressione di cani feroci, a pestaggi, scariche elettriche ed altre inumane atrocità. Quanti iracheni sono morti per i bombardamenti, per le radiazioni ,uccisi dalle mitragliate o morti sotto le torture degli aguzzini? "La nazione non rifiuta affatto la guerra se essa si renderà necessaria per acquistare la libertà ma essa vuole in primo luogo la libertà e la pace, finchè sarà possibile e respingere qualunque progetto di guerra che fosse proposto per annientare la Libertà e la Costituzione, sia pure dietro al pretesto di difenderle". Maximilien Robespierre (Dal discorso: "Contro la guerra" pronunciato all'Assemblea il 18 dicembre 1791) Fermare l'olocausto!W la pace! Via l'Italia da Nassirya e dalla Nato! Rispetto della dichiarazione dei diritti dell'uomo e dei cittadini!

Alberto

4 Agosto 2005
14:54

Marco,
personalmente ho letto tutto quello che c'era di leggibile in italiano sull'11 settembre; ho visitato [quasi] tutti i siti relativi ed ho visionato [quasi] tutto il materiale disponibile (foto, filmati, ecc.) non cento ma mille volte l'uno.
Detto questo, non ho sposato al 100% la versione di Meyssan (peraltro il suo libro è uscito nel marzo del 2002, quindi abbastanza velocemente rispetto ai fatti e da allora si è creata ulteriore disponibilità di materiale in rete, per poter eventualmente modificare qualche dettaglio) ma mi è servita come spunto per approfondire personalmente
Ovviamente la base di partenza c'è, ma non siamo qui a discutere sul libro di Meyssan... siamo qui a discutere se la versione ufficiale sull'11 settembre è credibile oppure no... allora, poco importa chi ha gridato per la prima volta "al lupo!"... le foto del pentagono le ho viste con i miei occhi, non ho creduto alle sole parole di Meyssan; il filmato sul WTC7 l'ho visto con i miei occhi, non con quelli di Meyssan... a Meyssan il merito a mio avviso, di aver fatto aprire gli occhi, altro che spargere letame (semmai scusa, ma letame è proprio "il complotto", lo ripeto, che è praticamente un libro la cui sintesi è "sono tutte balle" senza avere il coraggio di contestare gli specifici fatti - e questo proposito chiedo a te se hai letto "Il Pentagate", la risposta di Meyssan ai suoi detrattori-).

Detto questo, solo un particolare della tua precedente risposta: ... le strutture molto alte in rapporto alla base tendono sempre a spezzarsi... : appunto! come mai non si sono spezzate, ad una certa altezza (più o meno nel punto di impatto) e la parte sovrastante non è caduta lateralmente, frantumandosi la sciando intatta la parte sottostante? come mai, secondo te, si [sarebbe] mantenuta intatta premendo sulla parte sottostante [frantumandola] per poi frantumarsi a sua volta arrivata a terra?

Diffidare del buon senso? (è già la seconda volta che lo ripeti, ma non riesci a convincermi)... piuttosto, spiegami tecnicamente certe cose, e che queste abbiano anche un senso, per favore! :-)

Refosco

4 Agosto 2005
13:40

Marco, la tua risposta alla mia domanda sul WTC7 e' che e' caduto perche' colpito dai rottami? Immagini insufficienti o non, chiunque capisce che un grattacielo non viene giu' cosi. Pero', le immagini non sono cosi insufficienti in realta', e sarebbe interessante che guardi la sua posizione dall'alto. In questo documentario, puoi scoprire delle cose interessanti, come ad esempio... che il proprietario, nel documentario America Rebuilds, ha ammesso di... aver preso la decisione di farlo implodere. Si, hai sentito bene. http://www.spread-it.com/dl.php?id=c99a2a26bd03c1536aa7684d3acb54914f099b3f Questo nel libro "il complotto" non te l'hanno detto, vero?

Roberto

4 Agosto 2005
11:48

La sezione 11 Settembre su luogocomune non ha lo scopo di dire cosa sia successo quel giorno, ma vuole cercare di far capire cosa NON è successo... Nei commenti invece ognuno porta la sua opinione degli accaduti. Riguardo al crollo... Chi mi può spiegare, e lo chiedo da persona che ancora non si è fatta un'idea decisa, come sia possibile che le due torri alte 400m siano cadute in meno di 10 secondi??? Ovvero compatibile, come tempo, con la teoria della "caduta libera dei gravi" di Galileo?? Possibile che su 110 piani NON CI SIA STATA ALCUNA RESISTENZA????

Epper

4 Agosto 2005
11:29

Vero, "Il complotto" non é un capolavoro, ma può sbugiardare un pò del letame sparso da Meyssan, é un' espediente per risparmiare tempo, ogni tanto devo anche lavorare ! Se comunque volete qualche elemento di riflessione: delle possibili traiettorire d' impatto ne considera solo due più improbabilissime ed esclude quella più ovvia, ad angolo a metà facciata, con argomenti insussistenti, mette in dubbio il tipo di motore sulla base di un SUO schizzo, mentre i particolari desumibili dalla foto coincidono, ipotizza il lancio di un missile, ma un missile capace di infliggere un tale danno alle strutture di cemento armato ( altri tempi ! ) del pentagono sarebbe dovuto essere molto voluminoso e pesante, per cui il suo lancio avrebbe provocato un boato chiaramente udibile in tutta Washington, o pensate che l' abbiano lanciato con l' elastico ? E poi che modello sarebbe stato ? Se non lo dice come possiamo valutare l' attendibilità della sua ipotesi ? D' altro canto un aereo diretto sul pentagono non avrebbe insospettito nessuno, il National é a due passi e nell' ora di punta il cielo di Washington pullula di aerei, l' ho visto personalmente. Sul WTC7 le immagini sono insufficienti, causa la prospettiva infelice, per dire alcunché, salvo che vi é stato un collasso dei piani inferiori verso il centro dell' edificio, non essendovi altri segni caratteristici la demolizione controllata resta un' ipotesi tirata per i capelli, l' edificio era comunque stato colpito da diversi rottami delle torri e degli altri edifici coinvolti. Per quanto riguarda le torri invece vi esorto a diffidare ancora di chi invoca il buon senso ecc. , l' affermazione che sarebbero dovute cadere come il tronco di un albero é totalmente fuori dalla realtà, QUELLO SI' che sarebbe stato un evento inspiegabile, le strutture molto alte in rapporto alla base tendono sempre a spezzarsi e frantumarsi se cadono lateralmente, chiedete ad un demolitore se si sente sicuro a demolire una semplice ciminiera ! Mi spiace per chi cerca il complotto contorto a tutti i costi, ma la fisica non é più quella di Aristotele !

Marco

4 Agosto 2005
10:29

che le torri sono cadute per via degli aerei ci avrei anche potuto credere, ma il WTC7 è veramente sfacciato

ALessandro

4 Agosto 2005
09:43

caro rintintin,
mi auguro che il tuo "passo e chiudo" non sia un espediente per evitare il confronto; sono sicuro che qualche minuto di tempo per replicare riesci a trovarlo. Per lo meno me lo auguro.
"cosa dimostra il video?"... bè, di certo non vuole essere, da solo, la spiegazione dell'11 settembre; credo possa essere un mezzo per stimolare chi non ha mai avuto nessun sentore in merito, ad approfondire la problematica.
Vuole essere l'esatto contrario di quello che invece è stato fatto: evitare di liquidare in maniera approssimativa, senza indagini, tutta la questione.
"cosa c'entra il pentagono?"... forse direttamente con il video delle torri nulla (e infatti è in un mio commento)... non dirmi però che il pentagono non c'entra nulla con l'11 settembre. Non dirmi che, qualora tu volessi prendere visione delle foto del Pentagono e ti rendessi conto che lì un aereo non c'è caduto, non saresti disponibile a rivedere la tua posizione sul crollo delle torri (non ad accettare la versione dei crolli... solo a rivedere la posizione e meditare di approfondire).
"quando ho scritto: sono tutte balle": materialmente non l'hai scritto, ma il senso di tutto il tuo commento è molto chiaro ed inequivocabile... mica ti vorrai tirare indietro così, spero.

Qui non credo che nessuno voglia smontare CIA o USA. Ti ripeto, qui si vuole solo cercare la verità.
Tu pensi di averla in tasca? bene, allora ti chiedo, per cortesia, di aiutare anche me a trovarla.
Io ho dei grossi dubbi (su pentagono, torri, difesa aerea, wtc7, ecc.)... puoi disporre di un pò del tuo tempo per cercare di dissolvere questi dubbi? so che a te non viene niente in tasca, ma non si devono sempre fare cose che abbiano un ritorno diretto, non credi?
E poi la soddisfazione di aiutare che te lo chiede... vuoi mettere?

refosco