Arcoiris TV

Chi è Online

393 utenti
Libri.itGARDEN STYLETHEODIAN HANSONTUTTI CONTENTITHE STAN LEE STORY

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tutti i filmati inviati da Luogo Comune

Totale: 47

Guarda che Luna!

La notizia della curiosa perdita da parte della NASA del nastro originale della prima passeggiata dell'uomo sulla Luna, ha riportato d'attualità la questione sulla veridicità dei viaggi lunari stessi. Da una parte sembra impossibile pensare che gli americani siano riusciti a mettere in atto una presa in giro di tale portata, ai danni del mondo intero, ma dall'altra le prove contro l'effettiva realizzazione dei viaggi non fanno che aumentare e rinforzarsi con il passare del tempo. Le prime a non reggere allo scrutinio dei professionisti del settore sono state le fotografie lunari, che mostrano gli evidenti segni delle pesanti manipolazioni che dovettero subire, per sembrare vere, in un'epoca in cui il ritocco digitale era un sogno ancora ben lontano dal formarsi.
Ma anche i diversi filmati delle sei missioni Apollo - da qualche anno disponibili a tutti, e da tutti liberamente scaricabili in Internet -denunciano incongruenze e "stranezze" che non si riescono a spiegare nelle presunte condizioni lunari (gravità ridotta di circa un sesto, assenza di atmosfera, ecc.), mentre appaiono perfettamete plausibili, se solo si ipotizza che siano stati invece girati sulla terra.
Il caso più comune è quello di astronauti che saltellano leggeri sulla superficie lunare, per diventare inspiegabilmente pesanti come macigni, non appena cadano al suolo. Mentre questo è del tutto incomprensibile nella ridotta gravità lunare (completo di tuta e respiratore, l'astronauta non dovrebbe pesare più di 20 Kg. in tutto), la cosa diventa perfettamente plausibile sulla terra, dove gli astronauti si muoverebbero sospesi ai classici "fili invisibili" di Hollywood, che però smettono immediatamente di funzionare non appena la persona si trova in posizione orizzontale.
Quello che presentiamo è un breve collage di scene, tratte da una nutrita serie di materiali simili, che stiamo analizzando e preparando nella speranza di mettere insieme un quadro sufficientemente ampio da poterne determinare una volta per tutte l'autenticità.
È vero che, se non fossimo mai andati sulla Luna, "non è comunque morto nessuno", ma è anche vero che nel frattempo milioni di miliardi di dollari sono stati ingurgitati e fatti sparire con la scusa di un progetto di cartapesta. E qualche onesto cittadino potrebbe anche sentirsi in diritto di voler sapere dove siano finiti tutti quei soldi, che bene o male alla fine erano pure i suoi.
Massimo Mazzucco

https://www.luogocomune.net/LC/american-moon-42-questions

Visita: www.luogocomune.net

PAROLA DI PRESIDENTE

Di Massimo Mazzucco
Le parole di Kennedy, pronunciate a Berlino nel 1963, tornano oggi di prepotente attualità
Visita il sito: www.luogocomune.net

Quanto è difficile truccare le elezioni?

Clinton Curtis, la "gola profonda" che l'anno scorso accusò sotto giuramento i repubblicani di avergli ordinato il software per vincere le elezioni americane, ha messo in rete una copia identica di quel programma, con tanto di codice sorgente, per mostrare almondo quanto sia semplice manipolare un risultato elettorale, in un mondo dove si tende chiaramente a far scomparire ogni possibile traccia cartacea, che permetta in qualunque modo di effettuare verifiche "tangibili" aposteriori.

Visita: www.luogocomune.net

Guardate il cielo: che cosa stanno facendo?

Questo filmato di Federico Povoleri vuole essere una introduzione ad un problema di portata mondiale, si tratta delle scie chimiche o chemtrails - dalla Germania all'Italia, dalla Spagna agli Stati Uniti, ormai nessun paese occidentale ne è immune - ma ancora poco conosciuto, a causa di un inspiegabile silenzio mediatico che lo ha ricoperto sin dalla sua comparsa, avvenuta sui cieli di una cittadina canadese, una decina di anni fa.
Il filmato presenta, in maniera semplice e diretta, le informazioni e le nozioni indispensabili per poter iniziare a ragionare seriamente su un problema che ci tocca tutti direttamente da vicino: quello che respirano i nostri figli.
Visita il sito: www.luogocomune.net
Visita il sito: www.venicevideoart.com

11 Settembre 2001 - Inganno Globale




"11 Settembre 2001 - Inganno Globale" è il primo film italiano sugli attentati che hanno cambiato il corso della storia.Vuoi per le guerre che ne sono state fatte conseguire, e che stanno avendo enormi implicazioni a livello globale, vuoi soltanto per il costo quasi raddoppiato della benzina che tutti consumiamo ogni giorno, non c'è un solo aspetto delle nostre vite quotidiane che non sia stato in qualche modo toccato da quei fatti.È quindi doppiamente importante per chiunque affrontare la questione conserietà e responsabilità, evitando di dividersi in due bande contrapposte, che possono portare soltanto a dannose spaccature, quando il problema ciriguarda tutti nella stessa misura.Nel grande polverone mediatico sull'11 settembre, questo film-inchiesta cerca di scartare il grano dal loglio, separando le accuseridicole della vere responsabilità mancate, proprio per evitare che grazie alla inconsistenza delle prime vengano coperte le seconde, e lo fa attenendosi rigorosamente a fatti documentati e verificabili da chiunque.Non esiste il "complottismo", esistono solo delle risposte poco chiare da parte dei governi. Noi vogliamo soltanto chiarezza.
Massimo Mazzucco -visita il sito:
www.luogocomune.net

Loose Change - Film sui fatti del 11 Settembre 2001

Il filmato con doppiaggio in italiano
Loose Change è sicuramente il film più completo ed interessante uscito fino ad oggi sull'undici settembre. L'autore è Dylan Avery, un ragazzo poco più che ventenne, che due anni fa si è messo a raccogliere e studiare l'immensa mole di materiale esistente in rete, e ne ha fatto, insieme al suo amico Korey Rowe - fresco reduce delle guerre in Afghanistan e Iraq - un lavoro che è stato già visto, tramite Google Video, da oltre due milioni di persone nel mondo.
Oggi Loose Change arriva anche in Italia con sottotitoli in italiano e grazie a un gruppo di volontari è stato realizzato successivamente il doppiaggio in italiano.
Per chiunque si interessi alla questione dell'undici settembre, e al suo dibattito che non accenna a placarsi, questo è un film assolutamente indispensabile da conoscere.
Visita il sito: www.luogocomune.net

Scie chimiche. Cosa sono?

Anche se pochi ancora le conoscono, quello delle scie chimiche è un fenomeno che ha assunto ormai una dimensione mondiale. In Germania come negli Stati Uniti, in Italia come in Canada, può capitare che il cielo terso di una giornata qualunque venga improvvisamente attraversato da misteriosi aerei, senza nessuna insegna particolare, che lasciano sul loro percorso una scia molto simile a quella dei normali aerei di linea. Con la differenza che queste scie, invece di dissolversi nell'arco di qualche minuto, rimangono perfettamente visibili per lunghe ore, ed iniziano ad allargarsi, fino ad arrivare a toccarsi l'una con l'altra.
Viene così a formarsi una spessa cortina nuvolosa, che molte volte arriva a coprire l'intero arco di cielo visibile.
Ufficialmente però, le "scie chimiche" (che in inglese sono dette "chemtrails") non esistono. Di fronte a numerosissime petizioni, richieste di chiarimenti, e vere e proprie interrogazioni parlamentari nei vari paesi del mondo - Italia compresa - nessun governo ha mai riconosciuto ufficialmente la loro esistenza.
Questo breve video descrive la giornata di un abitante della Sardegna, che il 12 febbraio scorso ha deciso di armarsi di macchina fotografica, e di percorrere in lungo e in largo la zona in cui abita, fotografando il cielo dall'alba fino al tramonto.
Massimo Mazzucco
Visita il sito: www.luogocomune.net

2005 - Luogocomune e Arcoiris TV

Abbiamo raccolto una serie di filmati particolarmente interessanti in una specie di "cofanetto" virtuale, che è ora scaricabile come file unicoe contiene i seguenti pezzi:
QUELLO CHE LA TV NON CI MOSTRA (28450 downloads) - Il "tiro al bersaglio", tipo videogame, fatto in Iraq dai nostrialleati, su militari e civili senza nessuna differenza, dal comfort dei silenziosi e superattrezzati AC-130.
L'ALTRA DALLAS (2069 downloads) . Il famoso "Discorso di Indianapolis" , in cui Robert Kennedy annuncia dal vivo, ad una plateaprevalentemente nera, l'assassinio di Martin Luther King appena avvenuto a Menphis (Aprile 1968). Segue lo spezzonevideo/audio con la diretta radio della sequenza dell'assassinio dello stesso Kennedy, all'Hotel Ambassador di Los Angeles,due mesi dopo.
LA DISTRUTTRICE DEI MONDI (2584 downloads) - Robert Oppenheimer ricorda, in maniera marcatamente emotiva, la reazione sua e deisuoi collaboratori dopo l'esplosione della prima bomba atomica sperimentale, nel deserto del New Mexico. Pochi mesi doposarebbe toccato ad Hiroshima e a Nagasaki sprimentare dal vivo gli effetti di una esplosione di quel genere.
TV COSTRUTTRICE DI REALTA' (2297 downloads) - Un breve video di un nostro iscritto, Stefano Negro, sul tema della comunicazione,che testimonia anche la relativa facilità con cui oggi è possibile esprimersi in rete, grazie a questo nuovo "ibrido"audiovisivo.
DISASTRO AMERICA (16988 downloads) - Nel drammatico intervento del governatore di una contea della Louisiana sono racchiusi tuttoil dramma, da una parte, e tutto il cinismo, dall'altra, che hanno caratterizzato l'arrivo dell'uragano Katrina nella zona diNew Orleans.
AL DI SOPRA DELLA LEGGE (1496 downloads) - Nell'ambito della stessa tragedia, le forze dell'ordine locali si rivelano molto meno"ordinate" di quello che ci si aspetterebbe da loro, specialmente in casi del genere.
IL METALLO DEL DISONORE (1264 downloads) - Il trailer di un film americano che denuncia l'uso sistematico dell'uranio impoveritonei bombardamenti fatti in Iraq dagli americani. E del fosforo bianco ancora non si sapeva nulla.
È POSSIBILE RUBARE LE ELEZIONI? (3763 downloads) Un tecnico programmatore rivela come i repubblicani richiesero - ed ottennero - unprogramma per le macchinette elettroniche che permettesse loro di vincere le elezioni in Ohio, lo stato che sancì ladefinitiva vittoria di Bush contro Kerry nel 2004.
BATTUTA DI CACCIA A BAGHDAD (9868 downloads) - Protetti dalle cosiddette "regole di ingaggio", che loro stessi hanno stabilito,alcuni paramilitari americani, in servizio a Baghdad, si divertono a sparare sui civili in automobile, certi della loroimpunità. Si suggerisce la visione a tutti coloro che ancora credono che gli alleati siano davvero in Medio Oriente adesportare democrazia.
Il totale dei downloads dei filmati di Luogo Comune, effettuati fino ad oggi da Arcoiris, si aggira quindi sulle 280.000 unità.
Leggi articolo completo
Massimo Mazzucco
Visita il sito: www.luogocomune.net

Il mistero di United 93


Anche chi sa poco di 11 Settembre, ha probabilmente sentito dire che ci sono grossi sospetti sul fatto che sia stato davvero un Boeing 757 a colpire il Pentagono. Quello che quasi nessuno sa, è che all'appello manca anche un'altro aereo per intero: del volo United 93 (il "quarto aereo"), che sarebbe stato fatto schiantare dai passeggeri in rivolta in un campo della Pennsylvania, non si è mai trovato nulla. Non un motore, non un pezzo d'ala, non un troncone di coda, nulla. Solo una buca fumante, piena di ferraglia qualunque, che non fa che moltiplicare all'infinito i sospetti sulla versione ufficiale dei fatti fornita al mondo dall'amministrazione americana.
Massimo Mazzucco
Visita il sito: www.luogocomune.net

Baghdad Hunt



Today's prize will be given to the team managing to hit the most targets during a complete circuit of the ring road around Baghdad. The points system: 10 for jeeps, lorries and oversize vehicles, 20 for normal cars, and 50 for small cars under 3 metres in length.
Only a cynical exercise in very bad taste, it would seem. However, it could well be also the very rule followed by the people that you will see - or rather not see - in this film clip. Not only will you not see the assassins, you will not even see the fatalities, who unfortunately seem to be many more in number. You will, paradoxically, only see the cars.
According to the various websites that have clandestinely put the film clip into the Internet, those who are entertaining themselves in this manner are a small group of American contractors from AEGIS (civilians from one of the corporations involved in arms manufacture and throwing their weight about in Iraq right from the early days of the invasion).
They are clearly doing it in broad daylight without even worrying about being seen, and therefore with the evident connivance of the occupying forces and the local Iraqi authorities. At this point it would be actually too easy to ask ourselves if this is the kind of culture that we are exporting, but by now such a question would seem to be obsolete. The only thing that remains for us to do, perhaps, is to resign ourselves once and for all to the type of people that we have decided to ally with, and ask ourselves what price history will exact from us for having made such an abominable choice.
Massimo Mazzucco
Visit the site: www.luogocomune.net