Arcoiris TV

Chi è Online

89 visite
Libri.itCALATRAVA. COMPLETE WORKS 1979-TODAY (IEP)CAVALLI DBAUHAUSMDELS. A TRIBUTE TO PIONEERING WOMEN ARTISTSN.197 BRUTHER (2012-2018)N.30/49/50/72/100/101/144 ENRIC MIRALLES 1983 - 2009

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Lettere ad Arcoiris

inviaci le tue opinioni, riflessioni, segnalazioni

Scrivi ad Arcoiris

Per inviare un lettera ad ArcoirisTV, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Se è la prima volta che scrivi, riceverai una email con un link ad una pagina che dovrai visitare per far sì che le tue lettere vengano sempre pubblicate automaticamente.

Informativa privacy

L’invio della "Lettera ad Arcoiris" richiede l’inserimento del valido indirizzo email del utente. Questo indirizzo viene conservato da ArcoirisTV, non viene reso pubblico, non viene usato per altri scopi e non viene comunicato ai terzi senza il preventivo consenso del utente.

maggiori info: Privacy policy

10 Aprile 2019 09:20

UNA NOTIZIA DA PRIMA PAGINA, A TORINO, DOVE SOPRAVVIVE LA GENEROSA UMANITà FEMMINILE

83 visualizzazioni - 0 commenti

di doriana goracci


Katia Trentacoste, 56 anni, non poteva certo immaginare in quel giorno di aprile di uscire da casa e trovarsi invece aggredita dall'ex convivente per 8 anni, agente immobiliare, che vuole ammazzarla con mazza da baseball ma non gli riesce perchè arriva alle sue grida, un angelo di nome Zhora, giovane mamma marocchina e la salva.Non è una notizia da Prima Pagina? Non è situazione da riportare a chi rilascia suo malgrado "cittadinanza per merito"? Non è opportunità per questa coraggiosa persona di avere un'opportunità di lavoro e rimanere nel nostro Paese?
segui su https://www.agoravox.it/Una-notizia-da-Prima-Pagina-a.html
 "Erano le 9, stavo uscendo in strada, ma non sono nemmeno riuscita ad aprire il portone. Ho sentito un dolore improvviso alla testa, mi sono girata e l'ho visto. Si era nascosto nell'androne del palazzo. Non riuscivo a credere che l'uomo con cui ho diviso 8 anni della mia vita fosse venuto a uccidermi con una mazza da baseball. Mi ha gridato "adesso ti ammazzo" e ha continuato a colpirmi sulla testa. Io mi sono difesa, ma mi ha trascinata sulle scale della cantina e ha stretto le mani attorno al mio collo.Pensavo di essere morta e invece mi hanno salvato il pensiero dei miei figli e l'intervento di quella ragazza Mi ha sentito gridare e, con il coraggio che solo una donna può avere, è entrata nel portone ed è scesa in cantina. Mi ha difesa, ha chiesto aiuto e poi è arrivato mio figlio. Le scade il permesso di soggiorno, farò di tutto per aiutarla Ho paura che possa rifarlo. Nessuna donna deve provare quello che ho provato io. Fra pochi giorni dovrei lasciare l'ospedale, ma non vorrei che la mia guarigione possa far cambiare il capo di imputazione. Quell'uomo voleva uccidermi e deve restare in carcere".
 
Grazie per chi farà qualcosa, senza ulteriormente tentare di togliere diritti alle donne, attaccarsi a facili discorsi su prima gli italiani e le italiane, su rincorse alle elezioni e macabre notizie di cronaca comprese quelle di "amore criminale"... Questa è solo Generosa Umanità, in tempi di silenzio e paura di fronte a tanta violenza, da mettere a rilievo, incoraggiare e premiare.
Doriana Goracci
https://www.agoravox.it/Una-notizia-da-Prima-Pagina-a.html
(ci conto sulla vostra condivisione e diffusione)

COMMENTA