Chi è Online

156 visite
Libri.itPAUL OUTERBRIDGEWILLIAM BLAKE. I DISEGNI PER LA DIVINA COMMEDIA DI DANTE - ClothBoundEDWARD WESTONWINSOR MCCAY. THE AIRSHIP ADVENTURES OF LITTLE NEMO - pocket sizeHELMUT NEWTON. POLAROIDS (INT)

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Categoria: ARTE CULTURA E MEDIA

Totale: 124

Mostra ISF alla Piazza della Solidarietà

Mostra fotografica "Dalla parte sbagliata del mondo", realizzata da Ingegneria Senza Frontiere Cagliari, presente alla Piazza della Solidarietà del 20 dicembre 2009.

Visita il sito: cagliari.isf-italia.org

Veronica

Video su Veronica
Video girato il 29 ottobre 2009 in occasione della collettiva d'arte a Vicopisano
Christian Brogi regista e montaggio di questo video estemporaneo, in cui l'Artista visiva Veronica Finucci si muove fra le sue sculture, improvvisando una performance.
Il video è stato girato e montato la stessa notte.

ARCHIVIO DELLA DISLOCAZIONE

Archivio della dislocazione documenta il trasferimento continuo di ognuno di noi. Ai partecipanti al progetto viene richiesto di realizzare fotografie personali nel contesto di altri panorami, esibendo nella mano la cartolina del proprio luogo di provenienza.

Visita il sito: dislocazione.altervista.org

"Vigin parte per l'Australia" di Davide Lajolo

Sul tema delle migrazioni, a cui è costretta da sempre la povera gente, ecco un racconto di Davide Lajolo: Vigin, come tanti italiani, dovette emigrare dal suo amato paese di Vinchio nell'Astigiano verso l'Australia. Dice Vigin: "l'emigrazione è la condanna più ingiusta per l'uomo".Il racconto è introdotto e letto da Valentina Archimede nipote di Davide Lajolo, il partigiano Ulisse, nato a Vinchio tra le verdi colline, che - lui diceva - si accavallano all'orizzonte come le onde del mare.L'evento si è svolto presso la quercia secolare in località La Ru nella Riserva Naturale della Val Sarmassa ed è stato organizzato dalla Associazione Culturale Davide LajoloVisita il sito: www.davidelajolo.it

Nicola Vitale - Lo stato attuale dell'arte tra decadenza e rinnovamento radicale - 1a parte

Come interpretare il percorso storico dell'arte per comprendere la decadenza del secondo Novecento. Per venire a capo dei motivi che hanno indotto le arti del Novecento alla decadenza contemporanea occorre abbandonare l'analisi dei linguaggi, per ritornare alle vecchie categorie nietzscheane di apollineo e dionisiaco, che interpretate e colte alla luce dell'esperienza concreta della pittura e della scultura ci consentono di comprendere il ciclico rinnovarsi e decadere dell'arte occidentale.Apollineo e dionisiaco sono infatti le uniche categorie che ci permettono di cogliere l'arte in un confronto tra linguaggio ed esperienza estetica, tra «interessante» e «bello», tra interpretazione e istinto, tra temporalità ed eternità, tra divenire ed essere.Milano 4 maggio 2009Guarda la seconda parte del dibattito

Visita il sito: www.casadellacultura.it

Auntnancy live @ Artintown Parte II

Estratto della performance live degli Auntnancy @ Artintown.Musica elettronica, chitarra elettrica, visual mixing basato su video di archivio.

Visita il sito: www.auntnancy.tk

Auntnancy live @ Artintown Parte I

Estratto dalla performance live degli Auntnancy @ Artintown.Jam session di musica elettronica e trapano elettrico, visual mixing basato su materiale d'archivio.

Visita il sito: www.auntnancy.tk

Art Party a Cambiago

Cambiago (MI). Festa dell'arte nell'orto per promuovere la libera espressione artistica e ritrovare il contatto con la natura.

Carlo Vive

CARLO VIVE è la mostra fotografica di grafiche e pitture di Francesco Cirillo che si è tenuta l'1 febbraio 2008 a Cosenza presso la sala Kubrick della Casa delle Culture nel centro storico della città.Hanno partecipato Haidi Giuliani, Francesco Dionesalvi e Silvia Baraldini

The Lanfranco and Wiligelmo's cathedral

Realizzato su iniziativa dell'assessorato alla cultura del Comune Modena in occasione dei 900 anni del Duomo e della relativa manifestazione "Quando le cattedrali erano bianche" e realizzato dall'ufficio cinema del comune di Modena.Il filmato è in lingua inglese e può essere utilizzato come guida al monumento più importante della città che viene illustrato dal punto di vista storico/archittettonico.