Arcoiris TV

Chi è Online

306 visite
Libri.itHOLMES. TRAVELOGUES. THE GREATEST TRAVELER OF HIS TIMEN.30/49/50/72/100/101/144 ENRIC MIRALLES 1983 - 2009RACINET. COMPLETE COSTUME HISTORYANNA DEI MIRACOLITHE MAGIC BOOK

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Categoria: Luogo Comune

Totale: 97

Guatemala: esperimenti USA su cavie umane

Come una bomba è esplosa ieri in rete la notizia che alcuni scienziati americani hanno condotto, negli anni ’40, degli esperimenti su cittadini guatemaltechi - con il tacito consenso dei loro governanti - per verificare le eventuali capacità curative della penicillina contro le più diffuse malattie veneree, come gonorrea e sifilide.Il fatto è sembrato abbastanza grave da indurre prima Hillary Clinton, Ministro degli Esteri americano, e poi lo stesso presidente Obama, a scusarsi personalmente con il presidente del Guatemala, a nome di tutta la nazione. Ma i grandi network americani hano scelto di passare la notizia in secondo piano, dedicandole solo lo spazio minimo indispensabile, mentre i nostri eroi dell’informazione nazionale hanno ritenuto addirittura di ignorarla del tutto.Ne hanno invece parlato ampiamente, come era prevedibile, tutte le più importanti testate dell’America latina. (Con mio grande piacere e sorpresa, la catena Telemundo mi ha invitato a commentare la notizia nel TG della sera).

Visita il sito: www.luogocomune.net

Buzz Aldrin. Eroe o grande bugiardo?

Mentre Neil Armstrong continua inspiegabilmente a tacere, Buzz Aldrin, il “secondo” uomo che sarebbe stato sulla Luna, sta facendo il giro del mondo, per pubblicizzare il suo nuovo libro sulle avventure spaziali. Ecco cosa gli è accaduto qualche anno fa, quando fu intervistato da Bart Sibrel, uno dei più accaniti contestatori della questione dei viaggi lunari.

Visita il sito: www.luogocomune.net

Il piacere dell'ignoranza: Alberto Angela ci racconta Pearl Harbor

Clamorose bugie storiche raccontate da Alberto Angela sulla TV di stato.

Visita il sito: www.luogocomune.net

Storia di Renè Caisse

Fra le tante storie di cure naturali per il cancro soppresse nel secolo scorso dall’industria medica, quella di Renè Caisse è certamente una fra le più significative ed emblematiche di tutte.

Visita il sito: www.luogocomune.net

Quando i soldati piangono

Il reporter inglese Tim Hetherington ha vinto il Rory Peck Award – il prestigioso premio per i giornalisti freelance – con un documentario sulla guerra in Afghanistan. L'aspetto siginificativo di questa notizia è il taglio molto particolare del filmato, che mostra i soldati nella loro più cruda realtà quotidiana fatta di paura, di sudore, e a volte anche di lacrime. Il fatto di voler premiare un lavoro che punta decisamente il dito sull'assurdità della guerra, indica una chiara volontà di invertire la rotta rispetto al periodo di Bush e Blair, in cui i media ci propinavano il presidente americano vestito da aviatore, che atterrava sulle portaerei come un eroe dei fumetti. I media servono a propagandare le guerre di conquista, quando la popolazione senta la necessità impellente di difendersi – da un nemico che ovviamente non esiste, ma che essa percepisce come reale - ma fortunatamente sanno anche mostrarne l'aspetto più brutale e repellente, quando cominci a prevalere, nella popolazione stessa, il desiderio di porvi fine. Era accaduto così per il Vietnam, e ci si augura che questo premio sia il segnale di una inversione di rotta che ormai la maggior parte del mondo sente come necessaria, se non addirittura urgente e improrogabile.

Visita il sito: www.luogocomune.net

Baghdad Hunt



Today's prize will be given to the team managing to hit the most targets during a complete circuit of the ring road around Baghdad. The points system: 10 for jeeps, lorries and oversize vehicles, 20 for normal cars, and 50 for small cars under 3 metres in length.
Only a cynical exercise in very bad taste, it would seem. However, it could well be also the very rule followed by the people that you will see - or rather not see - in this film clip. Not only will you not see the assassins, you will not even see the fatalities, who unfortunately seem to be many more in number. You will, paradoxically, only see the cars.
According to the various websites that have clandestinely put the film clip into the Internet, those who are entertaining themselves in this manner are a small group of American contractors from AEGIS (civilians from one of the corporations involved in arms manufacture and throwing their weight about in Iraq right from the early days of the invasion).
They are clearly doing it in broad daylight without even worrying about being seen, and therefore with the evident connivance of the occupying forces and the local Iraqi authorities. At this point it would be actually too easy to ask ourselves if this is the kind of culture that we are exporting, but by now such a question would seem to be obsolete. The only thing that remains for us to do, perhaps, is to resign ourselves once and for all to the type of people that we have decided to ally with, and ask ourselves what price history will exact from us for having made such an abominable choice.
Massimo Mazzucco
Visit the site: www.luogocomune.net

Tremonti non parla inglese

Al summit finanziario di Davos il primo ministro turco Erdogan ha clamorosamente abbandonato un dibattito dopo alcune affermazioni di Shimon Perez, che ha detto che a Gaza non c’è stata fame nelle ultime tre settimane, e che i blocchi per Gaza non sono mai stati chiusi. A peggiorare le cose, pare che il moderatore lo abbia interrotto ripetutamente, per impedirgli di contestare a Perez le sue affermazioni.Al suo ritorno ad Istambul Erdogan stato accolto da una folla entusiasta, che voleva applaudire di persona il suo gesto. Il video della CNBC propone anche un interessante commento riguardo al peso che la Turchia potrebbe avere nei nuovi equilibri che si stanno formando in Medio Oriente.Il nostro ministro Tremonti invece, dopo aver affermato che “le banche italiane sono solide perche' 'non parlano inglese'”, ha voluto dare una dimostrazione che anche i nostri ministri non sono da meno, nell’intervista con Geoff Cutmore della CNBC.Erdogan se n’è andato perchè non lo lasciavano parlare. Tremonti se n’è andato perchè non voleva parlare. Evidentemente, ogni paese ha i ministri che si merita.Massimo Mazzucco

Visita il sito: www.luogocomune.net

Wesley Clark: Libia nel mirino da 10 anni

In una intervista a Democracy Now, il gen. Wesley Clark racconta come l'attacco alla Libia fosse già stato previsto dai vertici militari USA subito dopo l'11 settembre.

Visita il sito: www.luogocomune.net

Iraq: missione compiuta

Il 18 agosto 2010 l’ultimo battaglione "da combattimento" americano ha lasciato l’Iraq, varcando il confine con il Kuwait. Il 30 agosto si concluderà ufficialmente la missione "Iraqi Freedom", e inizierà la missione "New Dawn", che significa "nuova alba". Resteranno comunque in Iraq 50.000 militari americani, il cui loro scopo dovrebbe limitarsi all’addestramento della polizia e dell’esercito iracheni. Di fatto però questi soldati saranno completamente armati, e resteranno pronti ad intervenire in qualunque momento, per proteggere i famosi “interessi americani all’estero”. Resteranno insieme a loro 72.000 soldati mercenari ("contractors"), oltre ad una quantità indefinita di tecnici, diplomatici, operatori economici e collaboratori di ogni genere e categoria.E ora che i giornalisti possono finalmente tornare a parlare con i cittadini iracheni, cominciamo a capire quale sia la realtà che gli americani si stanno lasciando alle spalle.

Visita il sito: www.luogocomune.net

EST-IL POSSIBLE DE FALSIFIER UNE ÉLECTION?



En 2000 Bush gagne les élections grâce à la Floride, l'état qui est resté dans l'incertitude jusqu'au dernier bulletin, et qui valait le nombre de délégués suffisant pour s'assurer la maison blanche. La même chose s'est répétée en 2004, avec l'Ohio qui joue le rôle d'arbitre, et qui finit là aussi avec une poignée de voix - 51% à 49% - dans la poche républicaine. Dans les deux cas on murmure, et pas si timidement que ça, à la fraude électorale.
En Floride surtout, aujourd'hui encore des dizaines de causes judiciaires sont encore jugées, intentées par les quartiers noirs, parce que la carte d'électeur n'est jamais arrivée, parce que les bureaux de votes étaient situés d'une façon à entraîner pour ces populations des problèmes énormes, bref tous ces gens n'ont pas voté (contre Bush, évidemment). En Ohio par contre la vox-populi parle de truquage des machines, vu que dans cet état le scrutin fut informatisé. En effet l'écart entre les sondages qui donnaient Kerry vainqueur incontestable, connut un renversement miraculeux de la situation de dernière minute, ce qui ne fut jamais expliqué. Du moins jusqu'à aujourd'hui.
Massimo Mazzucco
Visitez le site: www.luogocomune.net