Chi è Online

137 utenti
Libri.itNON HO SONNO E NON ANDRÒ A LETTOCRONACHE DEI MONDI SOTTERRANEIPETER LINDBERGH. DIOR (INT) - XLMARIO TESTINO. CIAO. OMAGGIO ALLPHOTO ICONS. LA STORIA DI 50 FOTOGRAFIE STRAORDINARIE  - #BibliothecaUniversalis
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Tag: nar

Totale: 170

El Brasil de Bolsonaro: Lula como rehén

Brasil está sometido a una verdadera guerra de ocupación, de recolonización de toda la región, promovido por los grandes capitales trasnacionales.
Bolsonaro es el instrumento del proyecto de destrucción del Brasil, en el que la riqueza del país es transferida a grupos financieros exógenos, lo que significó la pérdida de los proyectos fundamentales para la construcción de la soberanía nacional.
Lula no es solamente un preso político, sinjo un verdadero prisionero de guerra, señala el analista Jeferson Miola.

Visita: surysurtv.net

El negacionismo de Bolsonaro asesina

El coronavirus hace estragos con el presidente brasileño Jair Bolsonaro, negacionista hasta del COVID-19, quien fue objeto de cacerolazos en prácticamente todas las capitales del país. Y al mismo tiempo recibió una advertencia de China que en términos diplomáticos le «recomendó» dejar de ser mandadero de Estados Unidos, adonde viajó la semana pasada en lugar de ocuparse de una dolencia que, oficialmente, ya causó cinco muertos e infectó a 529 personas.

«Fuera Bolsonaro» , "loco" y «Bolsonaro, miliciano», gritaron el miércoles a la noche miles de indignados acompañados de batucadas improvisadas con ollas y tenedores en San Pablo, Río de Janeiro, Brasilia y otros grandes centros urbanos .

Visita: surysurtv.net

Esorcismi

ESORCISMIMai visto un Berlusconi così arrabbiato come durante la campagna per le elezioni regionali nonostante il sostegno politico dato dal cardinale Bagnasco il quale però poteva fare di più affidandolo a due noti esorcisti come don Amorth e l’ex monsignor Milingo.

Ferruccio Capelli - Indignarsi è giusto

Presentazione del libro di Ferruccio Capelli, "Indignarsi è giusto" (Mimesi).Con l'autore intervengono: Don VIRGINIO COLMEGNA, CARMEN LECCARDI, PIETRO MODIANO, MASSIMO REBOTTI, SALVATORE VECA."…nuovo libro di Ferruccio Capelli, agile e potente saggio che avvia il dibattito intorno alla proposta di una 'bussola umanistica' per uscire dalla crisi, capace di offrire una vera alternativa alla visione dominante, ispirata a un modello liberista avvitato su se stesso."Milano 14 maggio 2012

Visita: www.casadellacultura.it

Filosofia al presente

Presentazione del documento“Filosofia al presente”elaborato dal gruppo filosofia della Fondazione Italianieuropei. Il volume “Filosofia al presente”, a cura del gruppo Filosofia della Fondazione Italianieuropei, contiene una riflessione su due nodi principali: le condizioni di salute della forma politica moderna ed europea per eccellenza, lo Stato, e la biopolitica, cioè gli inediti scenari in cui si ridisegna l’azione politica una volta che investa, come oggi sempre più accade, gli uomini in quanto viventi prima ancora che come cittadini. Oltre al merito delle questioni che così si intrecciano, sta anche l’esigenza di segnalare la necessità di una nuova presa di parola dell’intellettuale nello spazio pubblico. Sotto questo profilo, l’obiettivo non è certo quello di racchiudere il presente nelle parole della filosofia, ma eventualmente di immettere la filosofia nello spazio del presente.llustrazione del lavoro: Massimo Adinolfi. Ne discutono: Pier Paolo Portinaro, Federico Leoni, Simona Forte.Milano 18 maggio 2009

Visita: www.casadellacultura.it

GIOVANARDI... QUANDO LA FAMIGLIA è UN'IDEOLOGIA

Dopo le dichiarazioni del sottosegretario con delega alla famiglia del governo berlusconi Carlo Giovanardi... sabato 30 aprile in tutta Italia un flash mob davanti ai centri commerciali IKEA per dire con un bacio che la famiglia non è un'ideologia e che non deve essere uno strumento per giustificare la classificazione di cittadini di serie A e di serie B per i diritti civili nella nostra società.

Visita: www.youtube.com

Hasta la derecha quiere salir de Bolsonaro

La gran prensa brasileña se ha convertido en la más crítica a las posturas del presidente Jair Bolsonaro, olvidando que fue la responsable fundamental del triunfo electoral de un político sin trayectoria respetable, mentiroso, misógino, racista, negador de los derechos de los indígenas y de las mujeres.
Si bien los medios hegemónicos se oponen a su gobierno, defienden su programa económico neoliberal, y no encuentran la fuerza para destituirlo, al menos por ahora.
El presidente brasileño repitió que el Covid-19 es una «gripecita», mientras se multiplicaron los cacerolazos en su contra por el manejo de la crisis sanitaria y acapara varios pedidos de juicio político.

Visita: surysurtv.net

I MONARCHICI

L’improvvisa rivolta dei monarchici in Libia contro Gheddafi è sospetta e ricorda le “rivoluzioni” che hanno fatto cadere i governi dell’est. L’intervento della Nato porterà sofferenze proprio a quelle popolazioni che si dice di voler proteggere.

I TAGLIAGOLE

L’informazione televisiva ha annunciato di volta in volta falsità su Muhammar Gheddafi, che era fuggito, morto o che stesse trattando per espatriare. Potrà darsi che gli Usa riescano anche ad ucciderlo ma come resistente avrà comunque meritato rispetto.

IN PUGNO

La politica di oggi mostra un quadro desolante dove domina l’incertezza. L’unico che ostenta sicurezza è Silvio Berlusconi come se avesse in mano prove inconfutabili che dimostrano la corruzione dei suoi avversari al punto di poterli tenere in pugno.