Chi è Online

Chi è Online

350 utenti
Libri.itMARILYNNICHOLSONJEAN RENOIR (I)I CAPOLAVORI DEL CINEMA DEGLI ANNI HORROR CINEMA
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Tag: crisi

Totale: 37

L. Gallino - La crisi delle disuguaglianze è inevitabile?

Scuola di cultura politica 2010-2011.5° modulo: Dopo la grande crisi.Intervento di Luciano Gallino "La crisi delle disuguaglianze è inevitabile?"Introduce Ferruccio CapelliMilano 12 febbraio 2011

Visita: www.scuoladiculturapolitica.it

Giorgio Lunghini: Ritorno a Keynes?

Scuola di cultura politica 2010-2011.5° modulo: Dopo la grande crisi.Intervento di Giorgio Lunghini: "Ritorno a Keynes?"Introduce Ferruccio CapelliMilano 12 febbraio 2011

Visita: www.scuoladiculturapolitica.it

Romano Prodi

Scuola di cultura politica 2010-2011.5° modulo: "Dopo la grande crisi".Intervento di Romano Prodi "La crisi produce disastri, ma produce almeno idee?"Introduce Ferruccio Capelli.Milano 13 febbraio 2011

Visita: www.scuoladiculturapolitica.it

I METODI

Durante la crisi di Corea, l’informazione italiana si è subito allineata al Pentagono descrivendo quella del nord come un paese militarista. Recentemente, per non smentire le loro menzogne, non hanno detto una parola sull’offerta di pace a quella del sud.

MANIFESTAZIONE NAZIONALE DELLA FIOM - NO ai Ricatti, SI ai Diritti - Roma 16/10/2010

16/10/2010 L' AD FIAT Sergio Marchionne con il patto di Pomigliano oltre che ledere la dignità degli operai, ha ridotto lo statuto dei lavoratori stracciandone i diritti tanto conquistati nel passato, ma oggi gli stessi supportati da centinai di migliaia di cittadini, hanno alzato la testa, contro un modo di fare business e creare redditività (non competitività) a spese di operai e famiglie.In piazza moltissime realtà della società, dalla scuola alle femministe, dal popolo viola, agli operai di tutta italia, dai precari a chiunque abbia sentito la necessità di scendere in piazza per reagire ad un governo che prevarica i bisogno ed i diritti dei cittadini a proprio uso e consumo...

Visita: www.youtube.com

NO BERLUSCONI DAY 2 - ROMA 2 OTTOBRE 2010

Dopo nemmeno un anno dal prima NO B Day ecco che il popolo viola torna in piazza per chiedere le dimissioni del premier Berlusconi.Rispetto ad un anno fa molte sono le cose cambiate da allora, e di conseguenza ho deciso di andare in piazza a chiedere ai particpanti, cosa è cambiato dal primo no B day e soprattutto , se la fine di berlusconi significa anche la fine del berlusconismo.

Visita: www.youtube.com

MI SCUSI PRESIDENTE - manifestazione CGIL contro manovra finanziaria

manifestazione indetta dalla CGIL contro la manovra finanziaria iniqua del governo per affrontare la crisi... 25 miliardi di euro chiesti agli italiani, penalizzando il wellfare, ma non toccando tanti altri settori non essenziali.

Visita: www.youtube.com

Lo stato in crisi - Tecnosospiri

"Lo stato in crisi" è una condizione dell'esistenza e della cultura, non solo dell'organizzazione politica.E' in crisi perchè le istituzioni portanti della vita sociale hanno sempre meno significato.Il tempo, il lavoro, la famiglia, i partiti, le chiese, non sono più un punto di riferimento collettivo per l'interpretazione della realtà.L'età dell'oro, che la modernità aveva trasferito in ciò che sarebbe dovuto arrivare, è scomparsa: il progresso non è più un evento necessario.L'illusione di una sfera privata, che fungesse da ancora di salvataggio, svanisce nella precarietà dell'esistenza.Avere un lavoro, avere degli affetti duraturi e stabili, fare figlii, costruirsi una propria identità socialmente riconosciuta, è sempre meno un diritto e sempre più un privilegio."Conta, costa, non c'è più in natura, non c'è più in cultura"Lo stato in crisi come l'assenza di aria,di futuro,di spazio.Lo stato in crisi come luogo della "società liquida",priva di riferimenti ideologici,morali,etici solidi. Lo stato in crisi come pozzanghera in cui districarsi fino ad affogare per emergere,per trovare la via d'uscita,d'entrata.

Visita: www.tecnosospiri.com

La democrazia delle parole, anno 2009 - Crisi economica e criminalità negli affari: quali regole?

Essere oggi Antigone L'attualità di Antigone significa non solo dare un riscontro alla generatività di quel mito, alla sua potenzialità di riprodurre significati e nuove significazioni. Significa, soprattutto, rispettare il giuramento fatto alla propria coscienza di donne e di uomini liberi e riaffermare l'idea che l'individuo nasce solo con la sua responsabilizzazione.Crisi economica e criminalità negli affari: quali regole?
Relatore: dott. Francesco Greco (Procuratore Aggiunto presso il Tribunale di Milano)
Direzione Scientifica: Dott. Francesco Messina, Giudice presso il tribunale di Tranicol patrocinio dell'Associazione Nazionale Magistrati
Realizzazione Video: studio "Bianco a colori" di Barletta
Riprese: Daniele Cardone

Visita: www.lademocraziadelleparole.it

Internazionale a Ferrara 2009: Intervista a Loretta Napoleoni

NADiRinforma incontra Loretta Napoleoni: durante il festival di Internazionale, il 4 ottobre c/o l’ Hotel Ferrara , Angelo Boccato intervista Loretta Napoleoni (economista esperta di terrorismo internazionale, consulente sul tema in questione presso alcuni esecutivi occidentali, collaboratrice di Bbc e Cnn, editorialista di quotidiani e riviste come “El Paìs”, “Le Monde”, “The Guardian” e “L’ Unità”) seguendo i temi trattati nel suo saggio “La Morsa” (edizioni Chiarelettere) , tra le evoluzioni della crisi nel villaggio globale, l’ impotenza politica emersa dalle azioni dei governi occidentali e da numerosi summit internazionali, alle occasioni e prospettive di incredibile crescita economica per il sistema mafioso globalizzato, una delle poche realtà al momento a trarre guadagno dalla depressione attuale , fino a quello che potrebbero riservarci i prossimi mesi.Intervista a cura di Angelo BoccatoRiprese : Daniele MarzedduVisita il sito: lanapoleoni.ilcannocchiale.it