Arcoiris TV

Chi è Online

328 utenti
Libri.itN.200 STUDIO MUMBAI (2012-2019)WARHOL ON BASQUIATLA MAGIA DEL MANOSCRITTO. COLLEZIONE PEDRO CORRA DO LAGOLOGO DESIGN. GLOBAL BRANDSLUNGO  IL CAMMINO

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: ambiente

Totale: 153

Evocamondi 2008: intervento di Vandana Shiva

NADiRinforma propone l'intervento di Vandana Shiva al Festival Evocamondi “La mia Acqua, la mia Terra” organizzato dall'Assoc. il Temporale a Bentivoglio (Bo) il 21 giugno 2008. Ospite di eccezione Vandana Shiva che apre il forum “Coi piedi nell'acqua – Donne coltivatrici di genti”. Fisica quantistica ed economista Vandana Shiva dirige il Centro per la Scienza, Tecnologia e Politica delle Risorse naturali di Dehra Dun in India (il centro è stato fondato dalla Shiva nel 1982). É considerata la teorica più nota di una nuova scienza: l'ecologia sociale. Il Centro di Dehra Dun è un istituto indipendente di ricerca che affronta i più significativi problemi dell'ecologia sociale dei nostri tempi, in stretta collaborazione con le comunità locali e i movimenti sociali. Fa parte dell'esteso movimento di donne che indica nuove vie alla crescita economica rispettose della cultura delle comunità locali, che rivendica il valore di modelli di vita diversi da quelli proposti dall'economia di mercato. Nel 1991 ha fondato Navdanya, un movimento per proteggere la diversità e l'integrità delle risorse viventi, specie dei semi autoctoni in via di estinzione, a causa della coltivazione industriale. Nel 1993 ha ricevuto il premio “Right livehood award”, ritenuto il Premio Nobel alternativo. Attualmente viene considerata una dei leader dell'International Forum on Globalization.

Visita: www.mediconadir.it

FIGGIEU ANEMU AVANTI

E' dall'ottobre del 1993 che realizzo editoriali televisivi per il Consorzio Teleambiente di Roma e fin da allora, inascoltato, mettevo in guardia dalle privatizzazioni. Finalmente la loro pericolosità l'ha capita Genova che è scesa in piazza.

GENTE DI TERRA MADRE - 2 di 2

Gente di Terra Madre2008 - Clip Ufficiale(SOTTOTITOLATA IN ITALIANO)1A PARTEProdotta da Slow Food/BODA\'www.slowfood.itwww.terramadre.orgwww.boda.itItalia, 2008, MiniDv,16, col.Ogni due anni oltre 8000 contadini, cuochi, pescatori, studenti, docenti, allevatori, produttori di cibo da tutto il mondo, si incontrano in Italia, a Torino, per parlare di cibo, ambiente, biodiversità, sviluppo locale. Quest\'incontro si chiama Terra Madre.realizzato da /realized byStefano Scarafia / Paolo Casalis (regia/montaggio/camera) / Fabio Mancari (camera) / Federico Bertoli (fotografia) / Pietro Jona (suono in presa diretta) / Damiano Gravili (produttore esecutivo)

GENTE DI TERRA MADRE -PARTE 1 di 2

Gente di Terra Madre2008 - Clip Ufficiale(SOTTOTITOLATA IN ITALIANO)1A PARTEProdotta da Slow Food/BODA\'www.slowfood.itwww.terramadre.orgwww.boda.itItalia, 2008, MiniDv,16, col.Ogni due anni oltre 8000 contadini, cuochi, pescatori, studenti, docenti, allevatori, produttori di cibo da tutto il mondo, si incontrano in Italia, a Torino, per parlare di cibo, ambiente, biodiversità, sviluppo locale. Quest\'incontro si chiama Terra Madre.realizzato da /realized byStefano Scarafia / Paolo Casalis (regia/montaggio/camera) / Fabio Mancari (camera) / Federico Bertoli (fotografia) / Pietro Jona (suono in presa diretta) / Damiano Gravili (produttore esecutivo)

Giugno 2008: giorni di protesta all'Agenzia per l'ambiente

Giugno 2008: viene annunciato l'accorpamento di tre enti, ICRAM, APAT e INFS da parte del governo Berlusconi. I precari temono per il proprio lavoro.

Gsotto: LA CRISI AMBIENTALE ED ENERGETICA

3 luglio 2009Università degli Studi di Cagliari, Monteponi, IglesiasII Sessione: Le nuove frontiere dello sfruttamento delle risorse energetiche: le sabbie bituminose e nuove estrazioni nel Nord del mondoCo-facilitatori: Elena Gerebizza (CRBM/Mani Tese, Italia), Christian Mounzeo (RPDH, Repubblica del Congo)Intervista a: Ben Powless (Indigenous Environmental Network, Canada) dell'intervistatore Penchom Saetang (Ecological Alert and Recovery, Tailandia)Intervista a: Brice Makosso (Commissione Giustizia e Pace, Repubblica del Congo) dell'intervistatore Andrea Baranes (Fondazione Culturale Responsabilità Etica, Italia)

Visita: www.gsotto.org

Gsotto: LA CRISI AMBIENTALE ED ENERGETICA

3 luglio 2009Università degli Studi di Cagliari, Monteponi, IglesiasII Sessione: Le nuove frontiere dello sfruttamento delle risorse energetiche: le sabbie bituminose e nuove estrazioni nel Nord del mondo Co-facilitatori: Elena Gerebizza (CRBM/Mani Tese, Italia), Christian Mounzeo (RPDH, Repubblica del Congo)Intervista a: Nessa Ní Chasaide (AFRI, Irlanda) dell'intervistatrice Anelia Stefanova (CEE Bankwatch, Bulgaria) Intervista a: Dott.ssa Maria Rita D'Orsogna (movimento dell'Abruzzo contro l'estrazione petrolifera) dell'intervistatrice Caterina Amicucci (CRBM/Mani Tese, Italia)

Visita: www.gsotto.org

Gsotto: LA CRISI AMBIENTALE ED ENERGETICA

3 luglio 2009Università degli Studi di Cagliari, Monteponi, IglesiasIV Sessione: Tavola rotonda sulle alternative e strategieCo-facilitatori: Nnimmo Bassey (ERA/Friends of the Earth International), Antonio Tricarico (CRBM/Mani Tese)Ing. Salvatore Marras (prof. dell'Istituto Professionale di Guspini)Andri Wijaya (JATAM.SDE, Indonesia)Conclusioni della giornata a cura dei co-facilitatori edel Sindaco di Guspini, Dott. Francesco Marras

Visita: www.gsotto.org

Il caso Bandazhevsky

Il professor Yuri Bandazhevsky, in visita in Italia per un ciclo di conferenze, parla degli effetti delle contaminazioni radioattive dell’incidente nucleare di Chernobyl. Medico anatomopatologo, classe 1957, a 33 anni era già professore all’Accademia di ingegneria bielorussa, nel ‘90 fonda l’Istituto medico universitario di Gomel, nelle zone più contaminate dal disastro di Chernobyl. Famoso per le ricerche sull’influenza delle piccole dosi di radiazioni sulla salute dell’uomo è autore di più di 240 lavori scientifici, fra cui trenta tesi di ricerca sulle conseguenze sanitarie di Chernobyl. Per la sua attività in ambito medico e anatomo-patologico, riceve diversi riconoscimenti, fra cui la medaglia d’oro Albert Schweitzer (per i suoi studi in radiopatologia), la Stella d’oro dell’Accademia di Medicina della Polonia ed il Premio Lenin, il più prestigioso nel suo paese per i giovani scienziati. Ma la sua brillante carriera dura poco. Le sue posizioni sono invise al regime bielorusso e quando, nel’99, denuncia il cattivo utilizzo di 10 miliardi di rubli, stanziati per la liquidazione delle conseguenze di Chernobyl, viene incarcerato in base del decreto presidenziale numero 21 per la “lotta al terrorismo” e condannato a otto anni da un tribunale militare, senza appello. Sconta sei anni nelle carceri bielorusse, da cui esce solo nel 2005, grazie a una forte pressione del Parlamento Europeo e un appello sottoscritto da Josè Maria Gil-Robles Delgado, Mario Soares, Michel Rocard, oltre che da migliaia di cittadini europei, mentre Amnesty International lo riconosce prigioniero di coscienza. E’ in Italia per la prima volta.

Visita: www.volontariperlosviluppo.it

Indagine epidemiologica sul termovalorizzatore

19/01/2011 presso la Circoscrizione 2 del Comune di ModenaINDAGINE EPIDEMIOLOGICA SUL TERMOVALORIZZATOREAlla presenza del Prof. Marco Vinceti dell’Università di Modena e Reggio Emilia , in qualità di curatore dell’indagine.