Chi è Online

180 utenti
Libri.itROCK COVERS (IEP) - 40LA SIGNORA STIRELLINAHOMES FOR OUR TIME. CONTEMPORARY HOUSES AROUND THE WORLD (IE) - 40LA FORZA DELLA GAZZELLAMALATTIE TERRIBILI E ATROCI CURE
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Cerca

Inserisci parole chiave

Risultati della ricerca

Hai cercato: mediconadir | Risultati: 326

Abbasso il Duce

N.A.Di.R. informa: per gentile concessione del Circolo ARCI Indiosmundo di San Polo d'Enza (RE) vi proponiamo la memoria della resistenza aSan Polo. Due giovani documentaristi, Marco Righi e Cosimo Bizzarri, danno vita ad un racconto corale sugli anni della guerra e della resistenza aSan Polo d'Enza, un piccolo paese della provincia reggiana. La percezione della guerra, la scelta del partigiano, la politica, il ruolo delle donne el'aiuto della popolazione, ma anche le battaglie, gli amori e gli aneddoti ridicolli.
Regia e montaggio: Marco Righi
Interviste e testi: Cosimo Bizzarri
Musiche: SIOUR ROS - MONO
Produzione: INDIOSMUNDO
Visita il sito: www.documentarioitaliano.it
Visita il sito: www.mediconadir.it

Politicamente scorrettto - Conferenza stampa

N.A.Di.R. informa: 13 novembre - sede dell'Associazione tra i familiari delle vittime del 2 agosto 1980 di Bologna -Conferenza Stampa e presentazione della prossima manifestazione "Politicamente scorretto 2007".La sfida dei giovani alle mafie. Questo il tema centrale della terza edizione della rassegna ideata dall'Istituzione Casalecchio delle Culture incollaborazione con Carlo Lucarelli. Dibattiti, testimonianze, incontri, proiezioni, mostre, bookshop.23-24-25 novembre alla Casa della Conoscenza di Casalecchio di Reno (Bo) e in diretta streaming su Arcoiris Tv.Quest'anno, grazie alla collaborazione con "Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie" e "Avviso Pubblico", verrà riservata un'attenzione particolare allalotta alla criminalità organizzata, a cui sarà dedicata una sezione speciale della rassegna: Alta Civiltà.
La sfida dei giovani alle mafie. Infiltrazioni mafiose al Nord Italia, Informazione e mass media, giovani e donne che sfidano le mafie.Questi i temi sui quali si confronteranno, tra gli altri, DonLuigi Ciotti, Rita Borsellino,Gherardo Colombo, il Presidente della Commissione Antimafia Francesco Forgione e il Procuratore NazionaleAntimafia Piero Grasso.
Visita il sito: www.mediconadir.it
Visita il sito: www.politicamentescorretto.org
Visita il sito: www.stragi.it

Visita: www.mediconadir.it

Una rivoluzione in medicina: la riforma sanitaria proposta dai medici ammalati

N.A.Di.R. informa: propone la registrazione dell'incontro del gruppo redazione che con tanta partecipazione ed entusiasmo ha incontrato Paolo Barnardsottoponendolo ad una innumerevole serie di interrogativi in riferimento alle auspicate corrette possibilità di modificare il rapporto tra la medicina e il malato.
Quale conseguenza naturale del lavoro curato da Barnard è nata una Consulta Nazionale di medici seriamente ammalati allo scopo di stilare una riformadella Sanità prendendo avvio dal decalogo che è riportato nel libro "Dall'altra parte".Il decalogo, scritto dai 3 autori del libro, luminari della medicinapassati dal ruolo di curanti a quello di curati (Sandro Bartoccioni, Gianni Bonadonna e Francesco Sartori), si pone l'obiettivo di conquistare una medicinache parta dalle sofferenze, dalle esigenze dei curati e non più dagli interessi partitici.I pionieri di questa rivoluzione sono i medici ammalati gravemente,gli unici a possedere la sintesi perfetta fra scienza e sofferenza, avendole vissute entrambe sulla propria pelle.Umanizzare la sanità significa umanizzarele persone che la fanno. Ciò comporta una rivoluzione, un drastico aggiustamento della scala dei valori propria della medicina moderna, con le capacitàumanitaristiche poste a pari livello rispetto al grado di specializzazione scientifica. Colui che non eccelle in entrambi gli ambiti, non potrà essere medico.
Produzione: Arcoiris Bologna
Visita il sito: www.mediconadir.it

Visita: www.mediconadir.it

V-Day: un saluto alla folla

N.A.Di.R. informa: V-Day - un saluto alla folla anche da chi sembra non avere voce, da chi, invece, dimostra di sapere gridare molto più fortedi quei tanti che, cadendo preda dei pregiudizi, pensano e agiscono credendo che i sordomuti siano handicappati incapaci di comunicare. La comprensionereciproca è fattore indispensabile per una sana crescita comune, e non può sottostare a quei pregiudizi che stanno trasformando il nostro Bel Paese inun territorio razzista.
Beppe Grillo, nel corso del V-Day a Bologna, ha rinforzato il messaggio originale: "dare voce a chi voce non ha" invitando sul palco, in rappresentanza,alcune ragazze sordomute che con simpatia e forte empatia hanno comunicato alla grande folla presente all'evento. Il loro messaggio ha risuonato con taleforza, da divenire il boato più rappresentativo del V-Day.
Produzione: Arcoiris Bologna
Visita il sito: www.mediconadir.it

Sapori d'Africa

N.A.Di.R. informa: il Tay Ethnic Group, l'Ass. Migranti Colf/Badanti e la CGIL Uff. Stranieri, nel corso della Festa naz.dell'Unità di Bologna,hanno organizzato alcune serate presso il Ristorante Kalinka a favore del processo di multiculturalizzazione in corso, proponendo cucina internazionale affiancata aspettacoli a tema. La cucina attraverso le sapienti mani di Taifour del Tay Ethnic Group è riuscita a trasformarsi in un punto di incontro tra le diverse culturechiamate in causa, offrendo sapori, ospitalità, voglia di condividere come, forse, solo il buon cibo e la buona musica sanno fare. Si presenta inoltre un nuovoprogetto promosso dalla CGIL destinato all'integrazione dei migranti che si dedicano alla cura quotidiana dei nostri parenti anziani, progetto di formazione edintegrazione che chiama in causa, in virtù del processo auspicabile di integrazione incrociata, anche chi si trova nella posizione del datore di lavoro.Il ribadire che l'integrazione non è un problema esclusivo dei migranti, ma che coinvolge anche i nativi, che per riuscire a vivere bene insieme occorreconoscersi senza tendere a fare prevalere una cultura sull'altra riteniamo essere l'obiettivo prioritario di tutti coloro che lavorano in questo ambitoabbandonando gli atteggiamenti assistenzialisti e buonisti che altro non producono che insoddisfazione generalizzata e difficoltà a perseguire l'obiettivoauspicato: il vivere in una ricca e stimolante società multiculturale.
Produzione: Arcoiris Bologna
Per informazioni scrivere a: taygroup@libero.it
Visita il sito: www.mediconadir.it

Politica, management e sviluppo del Software libero (pomeriggio)

N.A.Di.R. informa: il 22 settembre 2007, presso l'aula B del complesso Belmeloro (Università degli studi di Bologna) si è tenuto un seminario riguardanteil software libero tra politica e gestione.Interventi:Roberto di Cosmo - La situazione del software libero in Francia
Flavia Marzano - La situazione del software libero in Italia
Carlo Piana - Istituzioni Europee e software libero
Enrico Zini - Progetti di cooperazione
Mimmo Cosenza - Essere Manager col software libero
Pomeriggio
Enrico Zini, Franco Violi e Renzo Davoli hanno raccontato le loro esperienze di vita molto diverse fra loro, ma che hanno in comune il software libero.
Produzione: Arcoiris Bologna
Visita il sito: www.mediconadir.it
Visita il sito: http://www.cs.unibo.it/~renzo

Politica, management e sviluppo del Software libero (mattina-discussione)

N.A.Di.R. informa: il 22 settembre 2007, presso l'aula B del complesso Belmeloro (Università degli studi di Bologna) si è tenuto un seminario riguardanteil software libero tra politica e gestione.Interventi:Roberto di Cosmo - La situazione del software libero in Francia
Flavia Marzano - La situazione del software libero in Italia
Carlo Piana - Istituzioni Europee e software libero
Enrico Zini - Progetti di cooperazione
Mimmo Cosenza - Essere Manager col software libero
Discussione aperta a cura di Renzo Davoli, direttore scientifico del master in tecnologia del software libero e open source che ha organizzato il seminario.
Produzione: Arcoiris Bologna
Visita il sito: www.mediconadir.it
Visita il sito: http://www.cs.unibo.it/~renzo

Pane a prezzo concordato

N.A.Di.R. informa: già alla fine del 2005 il Centro Formazione e ricerca Don Lorenzo Milani di Vicchio, attraverso il gruppo di Pianoro,riuscì a fare sì che la COOP Adriatica mettesse in vendita il pane toscano ad 1 Euro al chilo. L'iniziativa, supportata anche dalla EMI, dall'Idea eda N.A.Di.R., non solo si avviò, ma a distanza di 1 anno persiste e sembra avere riscosso un notevole successo. Oggi il Paese sta vivendo una faseeconomica estremamente complicata ed in virtù dell'osservanza del principio di base che i bisogni essenziali della persona (da quello di mangiare aquello di bere, vestirsi, avere un alloggio, curarsi, essere accolto e mai emarginato) vanno salvaguardati, non potevamo non accertarci che laCOOP Adriatica, malgrado i rincari dei beni di priam necessità, avesse mantenuto fede all'accordo. L'incontro con Marco Gaiba che ci ha gentilmente concessouna dichiarazione, ci ha rassicurati in quanto tutti noi possiamo ancora godere dell'offerta che rimane immutata nella distribuzione della COOP Adriatica.
Interviste a cura di Luisa Barbieri:
p. Ottavio Raimondo - Direttore EMI-Sermis Marco Gaiba - Direttore politiche sociali COOP adriatica
Produzione: Arcoiris Bologna
Visita il sito: www.mediconadir.it

Visita: www.mediconadir.it

Sputnik 50 - L'inizio dell'era spaziale a Bologna

N.A.Di.R. informa: L'Osservatorio Astronomico di Bologna ha organizzato, nella serata di martedì 2 ottobre, l'incontro pubblico "Sputnik 50 - L'inizio dell'eraspaziale a Bologna". A partire dalle ore 21, l'Aula Absidale di Santa Lucia ha visto la presenza di Mons. Giovanni Catti, Guido Fanti, Flavio Fusi Pecci,Margherita Hack ed Eugenio Riccomini. Con la conduzione affidata a Giorgio Comaschi, la serata ha cercato di valutare l'impatto che l'inizio dell'era spazialeebbe a livello sociale e politico all'interno della realtà locale di Bologna e sulla sua cultura. "Con il lancio dello Sputnik - spiega Guido Fanti,già sindacodi Bologna - ci fu una riflessione collettiva di tutte le parti sociali e politiche relativamente al futuro, alla direzione verso cui il mondo stava andando.Questo avvenimento è stato un importante segnale che ha permesso a Bologna l'avvio di una nuova epoca, caratterizzata da un progressivo avvicinamento tra lasinistra e la componente cattolica, che ha poi portato alla creazione della città che oggi viviamo e conosciamo".
Produzione: Arcoiris Bologna
Visita il sito: www.mediconadir.it
Visita il sito: www.bo.astro.it

Visita: www.mediconadir.it

Pedoclastia. I danni dell'educazione cristiana sui minori e sulla società.

Si può uccidere un figlio per amore? L'amore ha bisogno di sacrifici umani? Davvero la salvezza dell'uomo deriva dal martirio di un incolpevole?
I principi cardine dell'insegnamento cristiano, sottoposti alla critica dell'igiene affettiva e psicologica, rivelano un profondo e sconcertantesignificato di violenza. È colpevole non denunciare questa dannosa suggestione riversata sui bambini, che ha prodotto generazioni di persecutori e vittime.
Intervista a Sergio Martella, psicoterapeuta e saggista.
Produzione: Arcoiris Bologna
Visita il sito: www.mediconadir.it
Visita il sito: www.arte-e-psiche.com