Chi è Online

146 utenti
Libri.itHOMES FOR OUR TIME. CONTEMPORARY HOUSES AROUND THE WORLD (IE) - 40NON HO SONNO E NON ANDRÒ A LETTOJAPANESE WOODBLOCK PRINTS (1680-1940) - Extra LargeHADID. COMPLETE WORKS 1979-TODAY (IEP) - Edizione 2020DE CHIRICO (I) #BasicArt
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Cerca

Inserisci parole chiave

Risultati della ricerca

Hai cercato: mediconadir | Risultati: 326

Video-clip contro la guerra del Golfo

N.A.Di.R. informa: per per gentile concessione a titolo gratuito di Claudio Coronati (reporter) chi nel 1991 realizzòun video-clip contro la 1° Guerra del Golfo avvalendosi delle musiche di Francesco De Gregori.
Visita il sito: www.mediconadir.it

Rojo y Negro: Sandinista

N.A.Di.R. informaRoma, Parco della resistenza, 19 luglio 2007. Siporcuba alla festa Nazionale di Liberazione c/olo stand Militant ha organizzato una serata dedicata alla rivoluzione sandinista in Nicaragua Rojo y Negro Sandinista.
Il dibattito: Più di mezzo secolo di ribellione" ha visto la partecipazione di:
Aldo Garzia - scrittore e giornalista
Fabio Amato - responsabile esteri di Rifondazione Comunista
Flavio Fusi - giornalista - inviato RAI (Tg3) in America Latina
Claudio Coronati - reporter
Estebar Elmer Catarina M. - Ambasciatore di Bolivia in Italia
Modera
Luca del Collettivo Militant
La serata ha contemplato il collegamento telefonico con la corrispondente Isabel del Comite Che Guevara di Managuada la Plaza de la Revolucion de Managua durante i festeggiamenti che hanno visto la presenza di 200mila persone inoccasione del 28° anniversario della rivoluzione sandinista che sconfisse la dittatura di Anastasio Somoza
Evento promosso da:
Comité Internacionalista Camilo Cienfuegos
Comité Che Guevara - Managua
CDR - Roma
Collettivo Militant
Guarda il video Rojo y Negro: Sandinista - Interviste
Realizzato da Arcoiris Bologna
Visita il sito www.mediconadir.it

Rojo y Negro: Sandinista - Interviste

N.A.Di.R. informaRoma - 19 luglio 2007. Festa Naz. Di Liberazione: Claudio Coronati (reporter) intervista Flavio Fusi
(giornalista, inviato in America Latina di RAI 3), Aldo Garzia (giornalista, scrittore) e Estebar Elmer Catarina M. (Ambasciatore di Bolivia in Italia)circa la situazione socio-politica attuale dell'America Latina avvalendosi e della sua diretta esperienza e di coloro che da protagonisti,in relazione ai ruoli che svolgono, l'hanno e perseguitano a viverla.
Guarda il video Rojo y Negro: Sandinista
Realizzato da Arcoiris Bologna
Visita il sito www.mediconadir.it

Simposio Internazionale per la pacificazione del Congo – 27 febbraio - 1 marzo 2001

N.A.Di.R. informaa Butembo, provincia del Nord Kivu, erano circa trecento i pacifisti europei, in maggioranza italiani, ma anche da Spagna, Germania, Svezia,Belgio, Francia, Stati Uniti, che hanno dato vita alla fine di febbraio, nella città di Butembo, regione del Nord Kivu, Repubblica democratica del Congo, ad ungrande incontro popolare che è stato anche un simposio sulla pace e i diritti umani in Africa (in sigla SIPA), organizzato da un cartello di organizzazionidella società civile locale – molto vivace e determinata a dispetto del clima di violenze e intimidazioni che regna nella zona – nonché delle chiese cattolica eprotestante. L'evento è stato sostenuto in Italia dalle associazioni "Beati i costruttori di pace", "Operazione colomba" e "Chiama l’Africa", non nuove a questogenere di attività avendo ad esempio organizzato nel dicembre del 1992 la famosa marcia per la pace a Sarajevo (ed essendo oggi impegnate in diversi scenaridi conflitto tra cui il Chiapas e la Cecenia).Il SIPA ha avuto un epilogo che può essere considerato a buon diritto storico. Proprio al termine della grande preghiera ecumenica, con la quale si sarebberodovuti chiudere i lavori, sul palco issato di fronte alla cattedrale della città è salito Jean Pierre Bemba, presidente del Fronte di liberazione del Congo.Un documento di grande valore storico che p.Giovanni Querzani ci ha permesso di divulgare anche in considerazione dell'evoluzione che il movimento pacifistadella società civile congolese, supportato dalle Organizzazioni Internazionali, è riuscito a perseguire: libere elezioni democratiche nel 2006.
"Chiedo perdono – ha detto alle decine di migliaia di persone stipate da ore sotto il sole il giovane, ricco e corpulento signore della guerra, rispondendoall'esortazione rivoltagli da monsignor Sikuli, vescovo di Butembo - Chiedo perdono per tutte le atrocità, le violenze e i saccheggi commessi dai miei soldati.E mi impegno a far rientrare immediatamente nelle caserme tutti i militari dislocati a Kiondo, Musienene e Maboya".
"Tous les enfants du monde revent qu'une colombe emmènera la ronde vers un plus bel été" – Jean-Claude Giannadda
Per informazioni potete scrivere a: missioneoggi@saveriani.bs.it
Visita il sito www.mediconadir.it

Une joyeuse randonnée

N.A.Di.R. informa : filmato realizzato da p.Giovanni Querzani c/o il centro disabili Heri Kwetu (Bukavu – R.D.C.). Una giornata dedicata ai bambini chevengono coinvolti in una gita: si respira aria di festa, quell’allegria che solo i bimbi sanno esprimere al di là della ferocia che negli ultimi anni li ha vistiprotagonisti in un Paese martoriato da una lunga guerra genocida.
"Tous les enfants du monde revent qu'une colombe emmènera la ronde vers un plus bel été" – Jean-Claude Giannadda
Per informazioni potete scrivere a: missioneoggi@saveriani.bs.it
Visita il sito www.mediconadir.it

Genova 2001

N.A.Di.R. informa: vengono proposte immagini inedite gentilmente concessaci a titolo gratuito dal regista-reporter Claudio Coronati che ci mostra, attraverso i suoi occhi, i fatti accaduti a Genova il 21 luglio 2001 durante la manifestazione che ha accompagnato il G8.
Una manifestazione di pacifica protesta nei confronti di coloro che tramanoil Pianeta senza, a quanto pare, tenere in considerazione chi del Pianeta fa parte! Una pacifica manifestazione di protesta che si è trasformata in un incubo.
Le immagini da Coronati sino ad oggi sono state visionate solamente a Cuba.
Visita il sito www.mediconadir.it

Contra-diction: il caso Nicaragua

N.A.Di.R. informa per gentile concessione a titolo gratuito di Claudio Coronati (reporter): si propone un documento storico realizzato daGiuseppe Ferrara relativo alla storia del Nicaragua partendo dalle terribili conseguenze dell'attacco U.S.A. al Nicaragua nel 1986.
Io, Ronald Reagan, presidente degli Stati Uniti d'America, constato che la politica e le azioni del governo del Nicaraguacostituiscono una minaccia straordinaria per la sicurezza nazionale e la politica estera degli Stati Uniti e dichiaro conla presente uno stato di emergenza nazionale per far fronte a questa minaccia.
Ronald Reagan, maggio 1985
Il cancro da estirpare è il Nicaragua; possiamo aiutare quelle persone che chiedono di ottenere la libertà.Abbiamo il diritto di aiutare il popolo del Nicaragua che sta rivendicando quello che noi consideriamo comeil diritto di qualsiasi popolo, il diritto di decidere sul proprio governo.
Ronald Reagan, 31 marzo 1986
Perdite causate dall'aggressione al febbraio 1988:
Danni economici = 3.600milioni di dollari
Vittime umane = 50.382 nicaraguensi

Dall'Italia arrivarono parecchi aiuti nell'ambito della campagna solidale: Il Nicaragua deve sopravvivere.Il nostro Governo partecipò ad un progetto per lo sviluppo dell'energia geotermica del vulcanoMomotombo con un finanziamento di 45 milioni di dollari permettendo un risparmio annuale di 1milione di barili di petrolio.

Lina Sastri e Mattia Sbragia hanno letto le poesie
Adalberto Maria Merli e Marika Ferri hanno letto i testi
Direttore della fotografia: Giacomo Testa
Fonico presa diretta: Gianni Sardo
Musica: Luciano e Maurizio Francisci
Organizzazione generale: Gianni Minello
Coordinamento: Carlo Bensi
Testi e interviste: Luigi Troiani
Organizzazione in Nicaragua e aiuto-regista: Claudio Coronati
Collaborazione alla regia: Tiziano Gagnor
Collaborazione al montaggio: Giuliana Zamanola
Assistente al montaggio: Andrea De Angelis
Regia e Montaggio: Giuseppe Ferrara
Visita il sito www.mediconadir.it

Comune partecipato: cittadini partecipi e consapevoli

N.A.Di.R. informa: Il Centro Formazione e Ricerca Don Lorenzo Milani e Scuola di Barbiana, in collaborazione conle associazioni L'Idea, N.A.Di.R., Camina e la casa editrice Emi stanno perseverando dal novembre 2006 nelprogetto sperimentale di partecipanza attiva c/o il Comune di Pianoro (Bologna). Viene proposto uno stralcio dell'ultimo ConsiglioComunale risalente al 27 giugno 2006.
Circa 700 persone al mese si collegano gratuitamente al sito - www.comunepartecipato.it -e scaricano le registrazioni - riferiscono gli organizzatori del progetto - ascoltando così gli interventi della Giunta e dei Consiglieri sugli argomentipiù importanti per il nostro territorio. Il visitatore del sito può interagire con il Comune, inviando commenti, suggerimenti, idee all'Amministrazione,ai capigruppo ed ai principali giornali locali e bolognesi. Si possono anche ricevere via mail le date di convocazione del Consiglio Comunalee gli argomenti che verranno trattati, iscrivendosi alla lista di posta elettronica news@comunepartecipato.it
Lo scopo del progetto è rendere il cittadino partecipe e consapevole del lavoro che affronta chi gestisce la cosa pubblica.
Visita il sito: www.mediconadir.it
Visita il sito: www.icareancora.it
Visita il sito: www.emi.it
Visita il sito: www.ideapianoro.org
Visita il sito: www.camina.it

Prima edizione de 'Il giardino dei popoli' - 2006

N.A.Di.R. informa: le Ass.ni Gruppo Yoda, Antiche come le montagne, Ghinà Domus International e N.A.Di.R. hanno promosso la 1° edizione de Il giardino dei popoli c/o il Parco dei Giardini (Q.re Navile - Bologna).La manifestazione ha raccolto il consenso di svariate altre organizzazioni di volontariato attivesul territorio bolognese, unite tutte dal desiderio e dal bisogno di condividere e partecipare al processoorientato alla costruzione di una società multiculturale.
Le attività che hanno caratterizzato le due giornate ed hanno allietato tutti coloro che hanno accoltol'invito e numerosi si sono presentati al parco hanno offerto un ampio ventaglio di attività: laboratori artistici, mostre fotografiche,stands di massaggi e terapie alternative, spazi dedicato esclusivamente ai bambini con rappresentazioni di fiabe dal mondo,concerti e discussioni a tema e cucina multietnica preparata dalle sapienti mani delle donne dei differenti paesi di provenienza.
Visita il sito: www.gruppoyoda.org
Visita il sito: www.mediconadir.it
Visita il sito: www.linascicchitano.it/ghina.htm

Il rifugiati di Bibwe

N.A.Di.R. informa: maggio 1993 – Nord-Est Kivu (R.D.C.) – la tensione tra Hutu e Tutsi, latenti da lunghi anni,sono esplose esprimendosi in una tragica lotta aperta che ha coinvolto tutta la popolazione. Le tensioni latenti sonostate indubbiamente e deliberatamente utilizzate per motivi politici scatenando una ferocia inaudita che ha cominciatoa mietere vittime (si contavano ai tempi circa 2000 omicidi tra la popolazione civile), violenze e massacri, incendi econseguente distruzione sino all rifugiati di Bibweannientamento di interi villaggi.
Per gentile concessione di Padre Giovanni Querzani, ci ha offerto la possibilità di rendere pubblico un documento da lui stesso realizzato,documento che oltre a mostrarci la ferocia della guerra, ci propone l'azione tesa alla riconciliazione che la Comunità missionaria ha tentato dioperare muovendosi in carovana tra la gente nel bel mezzo di un conflitto spaventoso: il nostro passaggio suscita soddisfazione e gioia,come se portassimo la pace tanto sospirata.
Per informazioni potete scrivere a: missioneoggi@saveriani.bs.it
Visita il sito: www.mediconadir.it