Arcoiris TV

Chi è Online

293 utenti
Libri.itLAURENT BENAMLA GRANDISSIMA ILLUSIONELA FOCA BIANCA - Edizione SpecialeJAPANESE WOODBLOCK PRINTS (1680-1940) - Extra LargeJULIA WATSON. LOTEK. DESIGN BY RADICAL INDIGENISM

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Lettere ad Arcoiris

inviaci le tue opinioni, riflessioni, segnalazioni

Scrivi ad Arcoiris

Per inviare un lettera ad ArcoirisTV, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Se è la prima volta che scrivi, riceverai una email con un link ad una pagina che dovrai visitare per far sì che le tue lettere vengano sempre pubblicate automaticamente.

Informativa privacy

L’invio della "Lettera ad Arcoiris" richiede l’inserimento del valido indirizzo email del utente. Questo indirizzo viene conservato da ArcoirisTV, non viene reso pubblico, non viene usato per altri scopi e non viene comunicato ai terzi senza il preventivo consenso del utente.

maggiori info: Privacy policy

6 Febbraio 2006 21:57

FRAME & MUTATIONS. VISIONI DI ARCHITETTURA A CURA DI LUIGI AFFUSO.

1384 visualizzazioni - 0 commenti

di Lucia Vagliviello

Edito da ? Aracne Editrice? per la collana architettura. Realtà quotidiana (miscela esplosiva) e sguardo verso il futuro; un melting pot di visioni per comunicare, condividere, comprendere lo stato delle cose e farsi partecipi delle avanguardie e degli impulsi futuri nella cultura architettonica contemporanea. Viviamo sull'onda della trasformazione, sull'onda del non certo (fuzzy logic), ci spostiamo velocemente da un punto all'altro del pianeta nella realtà e anche attraverso modalità esperibili riduttivamente definite virtuali. Abbiamo avuto una mutazione dei nostri frames, lo spazio interno che si esprime con relazioni frontali è entrato in crisi. La superficie limite è l'interfaccia dello schermo in cui regna un'attività costante sotto forma di scambio. L?architettura, quindi, non è soltanto l?arte del costruire, è una forma di conoscenza del mondo, e ha una dimensione più vasta dove poi il gesto costruttivo è una parte non necessariamente indispensabile. Sono scaturite alcune linee di ricerca che hanno creato spunti per uno scritto introduttivo: l?idea di contrastare il riduzionismo, il perché di alcune resistenze al mondo virtuale e infine una strada da intraprendere verso i segni. Potremmo ipotizzare che la via da seguire è quella di ricercare l?essenza, il punctum barthesiano, o la memoria come analogia mutuata da Marcel Proust per definire che «quel che ci costringe a pensare è il segno. La creazione in quanto ?donner à penser? parte dai segni, l?idea è già presente nel segno, racchiusa e avviluppata nello stato di tutto ciò che costringe a pensare». Guests: Centola, Corvino + Multari, de Kerckhove, HOV_Raponi, Lariani Rampichini Maiocchi, Piccardo, Prestinenza Puglisi, Rosalen, Vulcanica. Selected: altro_studio, Cernilogar, Embed studio, nieri/studio, Padulano, Pavone, TPA, Vivenzio. Nuovi linguaggi: Alsop, Asymptote, Calatrava, Ghery, Hadid, Holl, Ito, Koohlaas, Libeskind. Luigi Affuso Luigi Affuso, architetto, è nato a Napoli dove vive e lavora. Specializzato in Progettazione architettonica e urbana e in Computer Aided Design, si occupa di Progettazione e delle relative modalità di rappresentazione digitale, collaborando con varie riviste di architettura e con l?Università degli Studi di Napoli ?Federico II?. Consulente tecnico di enti pubblici, ha partecipato a concorsi di progettazione nazionali e internazionali con riconoscimenti e progetti pubblicati. Fondatore e presidente del centro culturale Archimedia, curatore di mostre e convegni, ha promosso l?evento Frame e Mutations / Prima Festa Europea dell?Architettura. EMBEDSTUDIO: Giovani, dinamici e pieni di idee: Vincenzo Tammaro, Alberto Sdino Strarace, Gianluca Irace, Ciro Sannino e Antonio Puoti hanno fondato uno studio di consulenza che si occupa di design, grafica, arredamento, pubblicità e molto altro ancora chiamato ?EMBEDSTUDIO?. Studente neolaureando presso la facoltà di Architettura della Seconda Facoltà degli Studi di Napoli. Condividono insieme la stessa passione per l?architettura intesa in senso sperimentale, decisi a proiettare una nuova capacità espressiva, stupendo il pubblico con idee semplici ma di grosso spessore tecnico-artistico. L?idea è quella di far coesistere tra loro diverse realtà come la moda, l?arte, la pubblicità e l?architettura. Embedstudio propone un cortometraggio, dal titolo ?METROPOLITAN STILE? con chiari riferimenti a film e video di famosi artisti, contenente un concetto sperimentale: una struttura capace di modellarsi a piacere, leggera, facile da montare e ricca di idee che si diramano in diverse direzioni artistiche. La struttura è stata pensata per essere inserita in molteplici spazi e situazioni. Incluso nel progetto la volontà di creare un ? personaggio? facilmente riconoscibile, capace di trasmettere al pubblico stupore...curiosità... un marchio... un?icona sul loro pensiero artistico. Da annotare una pubblicazione sulla rivista internazionale di moda e designer: ?ZOOM ON FASHION TRENDS?, la partecipazione al primo festival Europeo dell?Architettura dal titolo ? FRAME E MUTATIONS? con relativa pubblicazione, e ospiti con tavole grafiche e video alla mostra ?TAKE A CHOICE? proposte progettuali con relativa pubblicazione, attualmente presenti su un libro riguardante l?architettura moderna. Per contatti ed ulteriori informazioni al riguardo: haring@fastwebnet.it

COMMENTA