Arcoiris TV

Chi è Online

410 utenti
Libri.itANDO. COMPLETE WORKS 1975TODAY - update 2019 (IEP)URBAN SKETCHING - COLOREMARIA SIBYLLA MERIAN. LA MAGIA DELLA CRISALIDEBEFORE EASTER AFTER - edizione limitataSTEVE MCCURRY. ANIMALS

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!




Lettere ad Arcoiris

inviaci le tue opinioni, riflessioni, segnalazioni

Scrivi ad Arcoiris

Per inviare un lettera ad ArcoirisTV, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Se è la prima volta che scrivi, riceverai una email con un link ad una pagina che dovrai visitare per far sì che le tue lettere vengano sempre pubblicate automaticamente.

Informativa privacy

L’invio della "Lettera ad Arcoiris" richiede l’inserimento del valido indirizzo email del utente. Questo indirizzo viene conservato da ArcoirisTV, non viene reso pubblico, non viene usato per altri scopi e non viene comunicato ai terzi senza il preventivo consenso del utente.

maggiori info: Privacy policy

27 Dicembre 2019 11:07

LA CULTURA E' IN PERICOLO? VA UN PENSIERO...

56 visualizzazioni - 0 commenti

di doriana goracci


Certi scioperanti, scioperati francesi, dell'Opera di Parigi, già in movimento non solo a passi di danza dal 5 di questo ultimo mese del 2019, hanno cantato durante la manifestazione del 17 dicembre contro la riforma delle pensioni " VA PENSIERO" si, proprio quel pensiero che " Le memorie nel petto raccendi, ci favella del tempo che fu!": italianissimo.
Poi il 24 dicembre 2019, quaranta ballerine dell'Opera di Parigi, in tutù, hanno eseguito il Lago dei Cigni di Ciakovskij sui gradini del teatro dell'Opera di Pargi. Alle loro spalle - mostrano le tv francesi - uno striscione che informa: "L'Opera di Parigi è in sciopero" e "La cultura è in pericolo". E' proprio così: i lavoratori del settore pubblico in Francia, tra cui le ballerine del celebre teatro, scioperano contro la riforma che vorrebbe cancellare quaranta sistemi pensionistici di categoria per unificarli in un solo meccanismo a punti. I ballerini dell'Opera parigina possono andare attualmente in pensione a 42 anni, grazie ad una legge che risale al 1698, voluta da re Luigi XIV.

Da noi in Italia, per ritornare a un nostro pensiero in musica, vi racconto chela multietnica Orchestra di Piazza Vittorio, ensemble di musicisti che racchiude tutto il mondo, è tornata ad esplorare proprio con con uno dei più celebri cori del repertorio operistico, il "Va' pensiero" del terzo atto del Nabucco di Giuseppe Verdi, di cui vi riporto nella prima parte di questo post.E' un video diretto da Francesco Cabras e nello stesso tempo vi dico, per chi non la conoscesse,che  l'OPV ha accolto dalla sua nascita oltre 100 musicisti provenienti da ogni parte del mondo e da ambiti musicali differenti, la maggior parte dei quali ha trovato proprio nell'Orchestra un'occasione di riscatto e ha acquisito la cittadinanza italiana.
Tornando alla cultura,da noi avviene anche oggi 26 dicembre 2019 che : " Lorenzo Fioramonti ha consegnato la lettera di dimissioni al premier Giuseppe Conte. Il ministro dell'Istruzione nelle ultime settimane aveva più volte lamentato la mancanza di fondi per la scuola e l'università in manovra."
Per concludere anche questo 2019 in Rete, va un pensiero a quanto disse Sandro Pertini nel suo Messaggio di fine anno agli Italiani, nel 1981: "Io credo nel popolo italiano. È un popolo generoso, laborioso, non chiede che lavoro, una casa e di poter curare la salute dei suoi cari. Non chiede quindi il paradiso in terra. Chiede quello che dovrebbe avere ogni popolo."
Doriana Goracci

l'articolo è su https://www.agoravox.it/La-cultura-e-in-pericolo-Va-un.html con video e foto

COMMENTA