Chi è Online

Chi è Online

299 utenti
Libri.itCINEMA DEGLI ANNI PEDRO ALMODÓVAR. GLI ARCHIVIMARILYNCINEMA DEGLI ANNI JOHN FORD
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Lingua: FRANCESE

Totale: 199

Il cimitero del Père Lachaise a Parigi

Una passeggiata tra i tesori di uno dei luoghi più visitati di Parigi, insospettata riserva di biodiversità. Da quando sono stati vietati i pesticidi all’interno del cimitero, la fauna e la flora spontanea prosperano all’interno del Père Lachaise. E chi porta fiori e piante, per onorare i propri cari, inaspettatamente contribuisce alla ricchezza biologica del giardino eterno.

Bruno Latour: Aspettando Gaia

In un’originale drammaturgia dedicata a Gaia, la Madre Terra, Bruno Latour declina la prospettiva della sostenibilità e della tutela dell’ecosistema.

Pornotropic - Prostituzione e colonialismo secondo Marguerite Duras

Francia, 1950. La scrittrice Marguerite Duras, in lizza per il prestigioso premio Goncourt con il romanzo sull'Indocina Un barrage contre le Pacifique, viene scartata dalla giuria. Il suo impegno politico, ma soprattutto il contenuto del libro (giudicato anti-patriottico e sovversivo all’epoca) scavano un solco tra lei e l’élite letteraria. Eppure, a Duras va attribuito il merito di aver fatto luce sulla verità del colonialismo nella sua versione più predatoria, tra razzismo, umiliazioni e un sistema prostitutivo per lo sfruttamento delle donne locali. “La Perla dell’Impero” da cartolina nascondeva una realtà di asservimento e cupidigia, di cui l’autrice è stata testimone: “Tutto il letamaio delle colonie, sono io”.
A 70 anni dalla pubblicazione del capolavoro di Marguerite Duras “Una diga sul Pacifico”, attraverso questo documentario Nathalie Masduraud e Valérie Urrea rileggono le pagine di Storia della presenza francese nei territori dell’ex Indocina, la storia di “quel colossale bordello che era la colonia”.

Fanny Kamweni Mwatshiata - Una donna coraggiosa in Congo

28 novembre 2020 - Fanny Kestamweni Mwatshiata è stata una bambina di strada tacciata di stregoneria. È una donna coraggiosa in un paese difficile, il Congo. Questa è la sua storia e quello che fa.

Toni Morrison e i fantasmi d'America - Storie di razzismo e schiavitù

“Se loro lo hanno vissuto, io posso scriverne”. Nel 1987, sei anni prima di essere insignita del premio Nobel per la letteratura (prima donna nera nella Storia), Toni Morrison dava alla luce il suo capolavoro “Beloved”, sorta di memoriale scritto su quattro secoli di schiavitù negli Stati Uniti. Questo straordinario documentario è dedicato alla figura, scomparsa nel 2019, che restituì “agli Afroamericani la loro storia, pezzo per pezzo”, come ha affermato l’Accademia di Stoccolma.

Nel corso della sua lunga attività da scrittrice, Toni Morrison non ha mai smesso di raccontare la grande frattura che separa i membri dell’immensa e variegata comunità americana, quell’odiosa faglia chiamata color line, all’origine di schiavitù, razzismo e segregazione. Mai come oggi quella stessa piaga è aperta e sanguinolenta, in un paese che scivola inesorabilmente nell’abisso della violenza.

Crescere davanti a uno schermo. Una generazione di malati?

Smartphone, tablet, pc: onnipresente nel quotidiano, la tecnologia digitale ha stravolto i rapporti sociali e cambiato la percezione del tempo; eppure, il tema del suo impatto sul cervello umano ha ancora molte zone d'ombra. Specialmente tra i giovanissimi, l’esposizione e la dipendenza dagli schermi rappresenta una sfida neurologica senza precedenti. In questo documentario, le testimonianze di specialisti e psichiatri indicano l’orizzonte della ricerca scientifica.

L'ebrezza della profondità - Storia dell'esplorazione subacquea

Un’appassionante narrazione delle più importanti tappe della conquista delle profondità sottomarine, dalla fine degli anni ’50 alla scommessa vinta da Lauren Ballesta nell’estate 2019, raccontata dal documentario “Pianeta Mediterraneo”.

La scuola di domani - L'uso del cervello

Secondo episodio di “La scuola di domani”: al centro dell’inchiesta i progressi nella ricerca sull’uso del cervello, e le conseguenze sull’innovazione nell’apprendimento.

La diagnostica per immagini ha fatto luce sull’incredibile plasticità del cervello, che permette ai neuroni di riorganizzarsi in modo permanente, in funzione delle conoscenze e delle esperienze vissute, a qualsiasi età. I neuroscienziati sono arrivati alla conclusione che, per migliorare l’apprendimento dei bambini, è necessario rafforzare i quattro pilastri dell’apprendimento celebrale: l’attenzione; la partecipazione attiva; l’errore; il consolidamento che passa per la ripetizione.

U$A: la democrazia del dollaro

“Una Repubblica delle banane che permette ai più ricchi di sfruttare il sistema”, parola del giurista Lawrence Lessing. Nel cuore di quella che molti definivano la 'Prima Democrazia del mondo' (tanto da giustificarne l’esportazione, anche con la forza) si è espanso il cancro del dark money sul fronte dei finanziamenti alla politica: donatori milionari utilizzano associazioni e fondazioni senza scopo di lucro - non obbligate dalla legge a rivelare l’identità di questi “benefattori” - per versare denaro per la campagna elettorale dei “propri” candidati. È così che i Koch, magnati delle energie fossili, trovarono il modo di far cambiare idea a molti rappresentanti del Partito Repubblicano sui cambiamenti climatici. Gli Stati Uniti nascondono davvero un sistema di corruzione legalizzata? La risposta in questo documentario di Sylvain Pak.

Animali in città: la costa Ovest - America selvaggia (3/3)

Da Vancouver alla frontiera messicana, la costa ovest dell’America settentrionale ospita un mosaico di ecosistemi, con foreste pluviali, fertili vallate e deserti. Questa regione è anche una delle più dinamiche e sviluppate al mondo, e si è urbanizzata a scapito della fauna selvaggia. Ecco che volpi nane, castori e puma si riprendono spazi adattandosi all’habitat cittadino…