Arcoiris TV

Chi è Online

310 utenti
Libri.itMIGUEL RIO BRANCO. MALDICIDADEFREYDAL. MEDIEVAL GAMES. THE BOOK OF TOURNAMENTS OF EMPEROR MAXIMILIAN INASA ARCHIVESMOVIES OF THE 1960ARTE BOTANICA

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tutti i filmati inviati da NADiRinforma

Totale: 328

Informazione politica: cronaca di una rinuncia a raccontare i fatti

Per il Ciclo Le regole del gioco, Giovanni Dognini, direttore editoriale di Radio Città del Capo, incontra Marco Travaglio (autore con Peter Gomez di "Regime" e "Inciucio",Rizzoli) sul tema dello stato dell'informazione politica in Italia.
Il ciclo di incontri è curato dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Casalecchio di Reno in collaborazionecon la libreria Solea.

Ingrid Betancourt: cittadina onoraria di Bologna

NADiRinforma: martedì 16 dicembre 2008 è stata conferita la cittadinanza onoraria a Ingrid Betancourt, proposta dalla Giunta Comunale con il supporto di più di 3000 firme apposte a tale riguardo dai cittadini bolognesi. Ingrid Betancourt, oggi quarantasettenne, colombiana con forti legami con la Francia (paese nel quale si è formata culturalmente fino alla laurea in Scienze politiche), è nel suo paese un personaggio politico di grande rilievo. Lo è per le sue lotte contro la corruzione e il narcotraffico e in favore di tentativi di una soluzione negoziale del conflitto che insanguina la Colombia da molti anni. Ha fondato un partito politico (Partido Verde Oxìgeno), è stata eletta alla Camera dei Rappresentanti e poi al Senato, ha scritto un libro di memorie, tradotto in italiano con il titolo “Forse mi uccideranno domani”. Candidata alle elezioni presidenziali nel suo paese nel 2002 quando venne rapita dalla guerriglia colombiana che la tenne in ostaggio per 6 lunghi anni. La sua è la storia di una donna coraggiosa che ha coinvolto e commosso il mondo. Il Comune di Bologna, conferendole la cittadinanza, ha voluto dimostrare, attraverso la sua partecipazione al grande movimento di solidarietà internazionale che si è creato intorno alla Betamcourt, quanto sia pronto a riaffermare le tradizioni di solidarietà internazionale e di presenza nelle lotte per l’affermazione dei diritti umani e civili nel mondo: tradizioni che si ravvivano quest’anno nel ricordo del 60° Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo.

Visita: www.mediconadir.it

Internazionale a Ferrara 2009: Intervista a Loretta Napoleoni

NADiRinforma incontra Loretta Napoleoni: durante il festival di Internazionale, il 4 ottobre c/o l’ Hotel Ferrara , Angelo Boccato intervista Loretta Napoleoni (economista esperta di terrorismo internazionale, consulente sul tema in questione presso alcuni esecutivi occidentali, collaboratrice di Bbc e Cnn, editorialista di quotidiani e riviste come “El Paìs”, “Le Monde”, “The Guardian” e “L’ Unità”) seguendo i temi trattati nel suo saggio “La Morsa” (edizioni Chiarelettere) , tra le evoluzioni della crisi nel villaggio globale, l’ impotenza politica emersa dalle azioni dei governi occidentali e da numerosi summit internazionali, alle occasioni e prospettive di incredibile crescita economica per il sistema mafioso globalizzato, una delle poche realtà al momento a trarre guadagno dalla depressione attuale , fino a quello che potrebbero riservarci i prossimi mesi.Intervista a cura di Angelo BoccatoRiprese : Daniele MarzedduVisita il sito: lanapoleoni.ilcannocchiale.it

Internazionale a Ferrara 2010: Intervista a Loretta Napoleoni

NADiRinforma incontra Loretta Napoleoni: il 2 ottobre 2010, nel corso del festival di Internazionale a Ferrara, Angelo Boccato intervista Loretta Napoleoni (economista esperta di terrorismo internazionale, collaboratrice di Bbc e Cnn, editorialista di quotidiani autorevoli come "El Paìs", "Le Monde", "The Guardian" , "L’ Unità" e del settimanale "Internazionale") sull’ analisi da lei condotta sul modello politico-economico cinese, il capi-comunismo, nel recente Maonomics. L’amara medicina cinese contro gli scandali della nostra economia (Rizzoli, 2010). Di fronte alla crisi mondiale, di “sistema” che attanaglia tutto l’ Occidente, guardare al modello cinese, può essere utile anche per comprendere i punti deboli occidentali ed elaborare vie di risoluzione, come la rivoluzione verde ad esempio. Tale analisi può essere assimilata e applicata, a patto di abbandonare consolidati stereotipi su Pechino, per voler comprendere davvero il fermento geopolitico, sociale ed economico che vi è a Est e la stasi che domina a Ovest.Intervista a cura di Angelo Boccato.

Visita il sito: lorettanapoleoni.net

Visita: www.mediconadir.it

Internazionale a Ferrara 2012 - Friedrich Moser

NADiRinforma incontra, nel corso di Internazionale a Ferrara 2012, il regista Friedrich Moser, autore con Matthieu Lietaert del documentario The Brussels Business , inchiesta volta a far luce sul peso e l’ influenza della macchina lobbistica in seno all’ Unione Europea a Bruxelles, seconda solo a quella statunitense. Con Friedrich Moser cerchiamo di capire il ruolo delle lobbies nel contesto di crisi dell’ Eurozona, al fine di porre sotto i riflettori una realtà come quella europea che influenza la nostra vita nel quotidiano, ma che tende ad esser relegata ai margini della discussione; il tentativo sarà quello di viaggiare su una rotta opposta, cercando di comprendere il contesto al fine di contrastarne possibili derive.Intervista a cura di Angelo BoccatoSegui The Brussels Business su Twitter: @TBBmovieSegui Friedrich Moser su Twitter: @friedrichmoserSegui Matthieu Lietaert su Twitter: @notsocrazyprod

Visita: www.thebrusselsbusiness.eu

Visita: www.internazionale.it

Visita: www.blueandgreen.info

Internazionale a Ferrara 2012 - JoAnn Wypijewski

NADiRinforma incontra, nel corso del festival Internazionale a Ferrara 2012, JoAnn Wypijewski, giornalista e columnist statunitense ( scrive per Mother Jones, Harper’s, The Guardian tra gli altri) autrice della column Carnal Knowledge su The Nation e dei libri Painting by Numbers: Komar and Melamid’s Scientific Guide to Art e The Thirty Years Wars: Dispatches and Diversions of a Radical Journalist. Grazie alla giornalista statunitense, cerchiamo di immergerci nel clima delle incombenti elezioni statunitensi, facendo in modo di focalizzarci sui temi al di fuori del dibattito attuale, sulla sua trasformazione, per poi gettare uno sguardo a tutto tondo sulla società, sulla crisi economica e politica del Paese , oltre che sul ruolo del pensiero radicale in esso.

Visita: www.thenation.com

Visita: www.motherjones.com

Visita: www.internazionale.it

Internazionale a Ferrara 2012 - Maryam Al-Khawaja e Sultan Al Qassemi

NADiRinforma incontra, nel corso del festival di Internazionale a Ferrara 2012, Maryam Al- Khawaja, attivista per i diritti umani in Bahrein, vice-presidente del Bahrein Center for Human Rights e del Gulf Center for Human Rights e Sultan Al Qassemi, giornalista che vive negli Emirati Arabi , tra le voci più autorevoli del mondo arabo su Twitter. Sultan Al Qassemi scrive per The Gulf News, The National Newspaper, The Financial Times e The Guardian tra gli altri, membro della Dubai School of Government. Maryam Al- Khawaja ha diffuso, tramite Twitter la protesta esplosa nel paese lo scorso anno e ci rivolgiamo a lei per capire cosa ne è stato di quel movimento e per gettare uno sguardo più ampio sulle condizioni dei Paesi protagonisti della Primavera Araba, a un anno di distanza dall’inizio di tale stagione. Con l’aiuto di Sultan Al Qassemi, invece, cerchiamo di tracciare presente e futuro di quella stagione definita generalmente dai media come “Primavera Araba” concentrandoci su paesi chiave come l’ Egitto e aspetti sottaciuti, come l’ influenza degli attori regionali.Interview realized by Angelo BoccatoSegui Maryam Al-Khawaja su Twitter: @MARYAMALKHAWAJASegui Sultan Al Qassemi su Twitter: @SultanAlQassemi

Visita: www.bahrainrights.org

Visita: http:

Visita: www.internazionale.it

Internazionale a Ferrara 2012 – Massimo Gramellini

NADiRinforma incontra Massimo Gramellini, noto giornalista e scrittore, che ha presenziato alle giornate di Internazionale a Ferrara 2012 partecipando al dibattito svoltosi al Teatro Comunale dal titolo “Tutto su mia madre”, sul dolore per la perdita della madre e sulla morte, con il suo libro “Fai bei sogni” (Longanesi 2012). Gramellini nel corso della breve conversazione che ha tenuto con noi si è esposto nel ruolo educativo che l'informazione potrebbe e dovrebbe dare a sostegno del recupero di quei valori umani e sociali che parrebbero nascosti dalle mille luci della “notizia a tutti i costi”.Intervista a cura di Luisa Barbieri

Visita: www.mediconadir.it

Visita: www.internazionale.it

Internazionale a Ferrara 2012 – Massimo Marchetto incontra Lorenzo Bagnoli

NADiRinforma all'Internazionale di Ferrara 2012 propone l'intervista di Massimo Marchetto della rivista on line “Occhio ai Media” www.occhioaimedia.org a Lorenzo Bagnoli della rivista itala-africana "Assaman" ww.assaman.info che racconta le esperienze che caratterizzano la giovane testa giornalistica, nata circa due anni fa per raccontare “storie di migranti, sia al di qua che al di là del Mediterraneo” e nell'intento di fare formazione a giornalisti africani. L'idea motore della rivista nasce dal bisogno degli stessi immigrati africani di fare conoscere in Africa a chi non è partito, cosa sta succedendo in Italia e come si sta evolvendo la situazione. La collaborazione con l'Università Cattolica ha permesso, poi, di creare una vera e propria redazione che sostiene il sito e che produce i contenuti multimediali che caratterizzano la rivista.

Visita: www.mediconadir.it

Internazionale a Ferrara 2012-Laurie Penny

NADiRinforma incontra, nel corso del festival Internazionale a Ferrara 2012, Laurie Penny, attivista, scrittrice, giornalista (collabora col Guardian, il New Statesman e l’ Independent, oltre che tra gli altri The Nation e Al Jazeera) e blogger. Con Laurie, che ha seguito direttamente il movimento di Occupy Wall Street, ci interroghiamo sul futuro e l’ influenza dei movimenti emersi nel mondo occidentale sulla scia delle Primavere Arabe, sul ruolo che può oggi rivestire l’ idea femminista e sulle alternative e strade da percorrere per uscire da quella che ben lungi dall’ essere una crisi temporanea e risolvibile, rappresenta un punto di svolta rispetto al quale si rivela necessario un cambio di rotta.NADiRinforma meets, during the festival Internazionale a Ferrara 2012, Laurie Penny, activist, writer, journalist (contributor of the Guardian, the New Statesman and the Independent, The Nation and Al Jazeera among the others) feminist and blogger. Laurie has followed directly the Occupy Wall Street’s movement and we analyze with her the future and the influence of the movements spread in the Western world, under the influence of the Arab Spring’s ones, the current role of the feminist idea and the alternative choices to follow in order to escape from what it’s not at all a temporary and solvable crisis , but rather a changing point which requires a change of course .Interview realized by Angelo Boccato.Follow Laurie Penny on Twitter: @PennyRed

Visita: www.penny-red.com

Visita: http:

Visita: www.internazionale.it