Chi è Online

Chi è Online

377 utenti
Libri.itGAUDÍ. THE COMPLETE WORKSGREAT ESCAPES AFRICA (IEP) - edizione aggiornataJAPANESE WOODBLOCK PRINTS (1680-1940) - Extra LargeMALATTIE TERRIBILI E ATROCI CUREDIAN HANSON’S BUTT BOOK (INT) - #BibliothecaUniversalis
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Tutti i filmati inviati da N.A.Di.R

Totale: 36

01)- Disarmo atomico - Mattina 1° Parte

N.A.Di.R. informa: Bologna, 14 ottobre 2006 il G.A.V.C.I. - Peace Activities (www.gavci.it)ha organizzato una giornata di confronto su: "DISARMO ATOMICO, ALTERNATIVE DI DIFESA E RISORSE PER LA PACE E LA NONVIOLENZA". Rischio atomico: il suolo italiano vede dislocati su di sé ordigni atomici presenti in particolare in due basi militari,Ghedi (40 testate) ed Aviano (50 testate), possibili obiettivi in caso di guerra atomica.
Presenti in Italia sono anche sottomarini a propulsione nucleare (e dotati di missili a testata nucleare):rilasciano scorie radioattive dannose per l'uomo e l'ambiente e diventano potenziali ordigni in caso di incidente.
In questa giornata il pubblico ha potuto incontrare persone impegnate per la pace tra cui religiosi, politici,scienziati e rappresentanti dei comitati locali che stanno conducendo lotte contro la presenza delle basi militari nei territori. Padre Alex Zanotelli ha colto l'occasione per rilanciare la campagna "NO ALLA GUERRA NUCLEARE - insieme per il disarmo"
Padre Alex Zanotelli ha colto l'occasione per rilanciare la campagna "NO ALLA GUERRA NUCLEARE - insieme per il disarmo"
Moderatore:
Giancarla CODRIGNANI - Giornalista
Gli interventi della MATTINA evidenzieranno la realtà viva dei comitati popolari, che porteranno la testimonianzadei protagonisti e tracceranno una mappa dei risultati ottenuti. Questi gruppi si incontrano per la prima volta a Bologna
1° parte: mattina
Visita il sito: www.mediconadir.it

01)- Software libero e Open Source: presente e futuro - intervento di Renzo Davoli

N.A.Di.R. informa: si presenta il seminario di presentazione del Master in Tecnologia del Software libero e OpenSource: presente e futuro. Il master si pone in una situazione di elevata responsabilità verso il territorio enon vuole essere utile solamente agli iscritti, deve servire alla divulgazione. Si consideri che, in sintonia conil diritto dei cittadini di potere accedere gratuitamente ai documenti digitali che l'Amministrazione pubblica propone,visto che la conoscenza non può essere altri che fruibile, aperta e alla portata di tutti, Bologna ha avuto la direzionedel progetto Telecities che raduna le 120 più grandi città d'Europa ed uno dei punti salienti della presidenza di Bologna èproprio l'adozione del software libero.
Intervento di Renzo Davoli - Direttore scientifico del Master in "Tecnologia del Software Libero eOpen Source" - Università di Bologna
Visita il sito: www.mediconadir.it

02)- Disarmo atomico - Mattina 2° Parte

N.A.Di.R. informa: Bologna, 14 ottobre 2006 il G.A.V.C.I. - Peace Activities (www.gavci.it)ha organizzato una giornata di confronto su: ?DISARMO ATOMICO, ALTERNATIVE DI DIFESA E RISORSE PER LA PACE E LA NONVIOLENZA?. Rischio atomico: il suolo italiano vede dislocati su di sé ordigni atomici presenti in particolare in due basi militari,Ghedi (40 testate) ed Aviano (50 testate), possibili obiettivi in caso di guerra atomica.
Presenti in Italia sono anche sottomarini a propulsione nucleare (e dotati di missili a testata nucleare):rilasciano scorie radioattive dannose per l'uomo e l'ambiente e diventano potenziali ordigni in caso di incidente.
In questa giornata il pubblico ha potuto incontrare persone impegnate per la pace tra cui religiosi, politici,scienziati e rappresentanti dei comitati locali che stanno conducendo lotte contro la presenza delle basi militari nei territori. Padre Alex Zanotelli ha colto l?occasione per rilanciare la campagna ?NO ALLA GUERRA NUCLEARE - insieme per il disarmo?
Padre Alex Zanotelli ha colto l?occasione per rilanciare la campagna ?NO ALLA GUERRA NUCLEARE - insieme per il disarmo?
Moderatore:
Giancarla CODRIGNANI - Giornalista
Gli interventi della MATTINA evidenzieranno la realtà viva dei comitati popolari, che porteranno la testimonianzadei protagonisti e tracceranno una mappa dei risultati ottenuti. Questi gruppi si incontrano per la prima volta a Bologna
2° parte: mattina
sono intervenuti:
R.JACKSON ? Osservatorio contro le servitù militari (Vicenza)
Walter SARESINI ? Gruppo Pace (Brescia Social Forum)
Lidia MENAPACE ? Mozione Martone in Senato sul Nuclear Sharing
Turi VACCARO ? indipendenteAngelo BARACCA ? Fisico nucleare, Università di Firenze
Visita il sito: www.mediconadir.it

02)- Software libero e Open Source: presente e futuro - intervento di Carlo Piana

N.A.Di.R. informa: si presenta il seminario di presentazione del Master in Tecnologia del Software libero e OpenSource: presente e futuro. Il master si pone in una situazione di elevata responsabilità verso il territorio enon vuole essere utile solamente agli iscritti, deve servire alla divulgazione. Si consideri che, in sintonia conil diritto dei cittadini di potere accedere gratuitamente ai documenti digitali che l?Amministrazione pubblica propone,visto che la conoscenza non può essere altri che fruibile, aperta e alla portata di tutti, Bologna ha avuto la direzionedel progetto Telecities che raduna le 120 più grandi città d?Europa ed uno dei punti salienti della presidenza di Bologna èproprio l?adozione del software libero.
Intervento di Avv. Carlo Piana - Studio Legale Tamos Piana & Partners
Visita il sito: www.mediconadir.it

03)- Disarmo atomico - Pomeriggio 1° Parte

N.A.Di.R. informa: Bologna, 14 ottobre 2006 il G.A.V.C.I. - Peace Activities (www.gavci.it)ha organizzato una giornata di confronto su: ?DISARMO ATOMICO, ALTERNATIVE DI DIFESA E RISORSE PER LA PACE E LA NONVIOLENZA?. Rischio atomico: il suolo italiano vede dislocati su di sé ordigni atomici presenti in particolare in due basi militari,Ghedi (40 testate) ed Aviano (50 testate), possibili obiettivi in caso di guerra atomica.
Presenti in Italia sono anche sottomarini a propulsione nucleare (e dotati di missili a testata nucleare):rilasciano scorie radioattive dannose per l'uomo e l'ambiente e diventano potenziali ordigni in caso di incidente.
In questa giornata il pubblico ha potuto incontrare persone impegnate per la pace tra cui religiosi, politici,scienziati e rappresentanti dei comitati locali che stanno conducendo lotte contro la presenza delle basi militari nei territori. Padre Alex Zanotelli ha colto l?occasione per rilanciare la campagna ?NO ALLA GUERRA NUCLEARE - insieme per il disarmo?
Padre Alex Zanotelli ha colto l?occasione per rilanciare la campagna ?NO ALLA GUERRA NUCLEARE - insieme per il disarmo?
Moderatore:
Giancarla CODRIGNANI - Giornalista
Gli interventi del POMERIGGIO hanno messo l'accento da un punto di vista scientifico epolitico sulla scarsa validità della scelta nucleare come proposta militare/difensiva a frontedella sua estrema pericolosità civile ed hanno focalizzato la riflessione su alcune strategie politicheper affrontare il problema e sul percorso della creazione di un riferimento istituzionale alla Difesa Popolare Nonviolenta.
1° parte: pomeriggio
sono intervenuti:
Alex ZANOTELLI ? Padre Comboniano
Angelo BARACCA ? Fisico nucleare, (Università di Firenze)
Massimo ALIPRANDINI ? Campagna O.S.M.?D.P.N. L.O.C. Milano
Lidia MENAPACE ? Senatrice Gruppo PRC, Commissione Difesa del Senato
Alberto L'ABATE ? Docente Università di Firenze, IPRI-Rete Corpi Civili di Pace
Visita il sito: www.mediconadir.it

03)- Software libero e Open Source: presente e futuro - intervento di Flavia Marzano

N.A.Di.R. informa: si presenta il seminario di presentazione del Master in Tecnologia del Software libero e OpenSource: presente e futuro. Il master si pone in una situazione di elevata responsabilità verso il territorio enon vuole essere utile solamente agli iscritti, deve servire alla divulgazione. Si consideri che, in sintonia conil diritto dei cittadini di potere accedere gratuitamente ai documenti digitali che l?Amministrazione pubblica propone,visto che la conoscenza non può essere altri che fruibile, aperta e alla portata di tutti, Bologna ha avuto la direzionedel progetto Telecities che raduna le 120 più grandi città d?Europa ed uno dei punti salienti della presidenza di Bologna èproprio l?adozione del software libero.
Intervento di Prof. Flavia Marzano - Comitato Scientifico Master in Gestione del Software Open SourceUniversità di Pisa Comitato Scientifico ?Netics?
Visita il sito: www.mediconadir.it

04)- Disarmo atomico - Pomeriggio 2° Parte

N.A.Di.R. informa: Bologna, 14 ottobre 2006 il G.A.V.C.I. - Peace Activities (www.gavci.it)ha organizzato una giornata di confronto su: ?DISARMO ATOMICO, ALTERNATIVE DI DIFESA E RISORSE PER LA PACE E LA NONVIOLENZA?. Rischio atomico: il suolo italiano vede dislocati su di sé ordigni atomici presenti in particolare in due basi militari,Ghedi (40 testate) ed Aviano (50 testate), possibili obiettivi in caso di guerra atomica.
Presenti in Italia sono anche sottomarini a propulsione nucleare (e dotati di missili a testata nucleare):rilasciano scorie radioattive dannose per l'uomo e l'ambiente e diventano potenziali ordigni in caso di incidente.
In questa giornata il pubblico ha potuto incontrare persone impegnate per la pace tra cui religiosi, politici,scienziati e rappresentanti dei comitati locali che stanno conducendo lotte contro la presenza delle basi militari nei territori. Padre Alex Zanotelli ha colto l?occasione per rilanciare la campagna ?NO ALLA GUERRA NUCLEARE - insieme per il disarmo?
Padre Alex Zanotelli ha colto l?occasione per rilanciare la campagna ?NO ALLA GUERRA NUCLEARE - insieme per il disarmo?
Moderatore:
Giancarla CODRIGNANI - Giornalista
Gli interventi del POMERIGGIO hanno messo l'accento da un punto di vista scientifico epolitico sulla scarsa validità della scelta nucleare come proposta militare/difensiva a frontedella sua estrema pericolosità civile ed hanno focalizzato la riflessione su alcune strategie politicheper affrontare il problema e sul percorso della creazione di un riferimento istituzionale alla Difesa Popolare Nonviolenta.
2° parte: pomeriggio
sono intervenuti:
Angelo CAVAGNA ? .A.V.C.I. Bologna, prete Devoniano
Alfonso NAVARRA ? Giornalista, Lega Disarmo Unilaterale
Visita il sito: www.mediconadir.it
Visita il sito: http://www.gavci.it/html/modules.php?name=News&file=article&sid=96

04)- Software libero e Open Source: presente e futuro - interventi del pubblico

N.A.Di.R. informa: si presenta il seminario di presentazione del Master in Tecnologia del Software libero e OpenSource: presente e futuro. Il master si pone in una situazione di elevata responsabilità verso il territorio enon vuole essere utile solamente agli iscritti, deve servire alla divulgazione. Si consideri che, in sintonia conil diritto dei cittadini di potere accedere gratuitamente ai documenti digitali che l?Amministrazione pubblica propone,visto che la conoscenza non può essere altri che fruibile, aperta e alla portata di tutti, Bologna ha avuto la direzionedel progetto Telecities che raduna le 120 più grandi città d?Europa ed uno dei punti salienti della presidenza di Bologna èproprio l?adozione del software libero.
Interventi del pubblico
Visita il sito: www.mediconadir.it

05)- Disarmo atomico - interviste

N.A.Di.R. informa: Bologna, 14 ottobre 2006 il G.A.V.C.I. - Peace Activities (www.gavci.it)ha organizzato una giornata di confronto su: ?DISARMO ATOMICO, ALTERNATIVE DI DIFESA E RISORSE PER LA PACE E LA NONVIOLENZA?. Rischio atomico: il suolo italiano vede dislocati su di sé ordigni atomici presenti in particolare in due basi militari,Ghedi (40 testate) ed Aviano (50 testate), possibili obiettivi in caso di guerra atomica.
Presenti in Italia sono anche sottomarini a propulsione nucleare (e dotati di missili a testata nucleare):rilasciano scorie radioattive dannose per l'uomo e l'ambiente e diventano potenziali ordigni in caso di incidente.
In questa giornata il pubblico ha potuto incontrare persone impegnate per la pace tra cui religiosi, politici,scienziati e rappresentanti dei comitati locali che stanno conducendo lotte contro la presenza delle basi militari nei territori. Padre Alex Zanotelli ha colto l?occasione per rilanciare la campagna ?NO ALLA GUERRA NUCLEARE - insieme per il disarmo?
Padre Alex Zanotelli ha colto l?occasione per rilanciare la campagna ?NO ALLA GUERRA NUCLEARE - insieme per il disarmo?
Interviste
Dott. Luisa Barbieri
Responsabile attività scientifiche N.A.Di.R.
Visita il sito: www.mediconadir.it

1) - L'informazione migrante - Il premio Ilaria Alpi a Bologna

N.A.Di.R. informa: 19 Marzo 2007: Dibattito - Sala degli Atti, Palazzo Re Enzo, Piazza Maggiore.Dopo i saluti di Giuseppe Paruolo, assessore alla Comunicazione e alla Sanità del Comune di Bologna, Gerardo Bombonato, presidente Ordine dei Giornalisti dell'Emilia Romagna e Pasquale D?Alessio, presidente Associazione Ilaria Alpi, sono intervenuti: Gianluigi Gherzi, regista, Donatella Della Ratta, giornalista e massmediologa, Luigi Pelazza, inviato de Le Iene, Giovanni Maria Bellu, inviato di Repubblica, David Sassoli, vicedirettore del Tg1, Geneviève Makaping, giornalista, direttrice de "La Provincia Cosentina". Moderatore: Giorgio Tonelli, segretario dell?Ordine dei Giornalisti dell?Emilia Romagna.
Dieci annid i confronti sull'informazione di tutto il mondo, di storie raccontate, di ricerca della verità in nome di un giornalismo che usa i mezzi del mestiere come strumento di pace al servizio dell'umanità.
Musiche originali di Maurizio Carbone - tratto da: "Terra madre"
Visita il sito: http://www.ilariaalpi.it
Visita il sito: http://www.mediconadir.it
Visita il sito: http://musica.ilmanifesto.it