241 utenti


Libri.itLA COMPOSIZIONEPIZZICAMIIL LUPO IN MUTANDA 5 – IN BRAGHE DI TELALA MANOL
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!








Tutti i filmati di KUM! Festival

Totale: 132

Francesca Romana Recchia Luciani - Jean-Luc Nancy: Comunità corpo sesso

In Magazzino Tabacchi della Mole Vanvitelliana di Ancona, Evento speciale: Jean-Luc Nancy: Comunità Corpo Sesso, con Francesca Romana Recchia Luciani, Ordinaria di Storia delle filosofie contemporanee presso l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Con la recente scomparsa di Jean-Luc Nancy, protagonista di un percorso teoretico unico nella filosofia contemporanea, questa resta definitivamente orfana dei padri fondatori di quell’attitudine alla decostruzione che Nancy ha condiviso soprattutto con Lacoue-Labarthe e Derrida. Il suo pensiero “sagittale” ha ... continua

Visita: www.kumfestival.it

Tresoldi, Marasca, Cuscunà: Sporcarsi le mani. La (ri)partenza per chi fa l'arte

Edoardo Tresoldi, Paolo Marasca e Marta Cuscunà nel Cantiere Il Vaccino della Cultura del KUM! Festival nel tavolo dal titolo: Sporcarsi le mani. La (ri)partenza per chi fa l'arte.
Dal colpo durissimo che arte e spettacolo hanno subito con la pandemia, emerge la visione di chi, nella pratica, si confronta quotidianamente con il "fare arte". Un giovane artista e una giovane drammaturga, entrambi di fama internazionale, una filosofa e psicologa, vicedirettore di Doppiozero, impegnata nel lavoro sulla scuola, e un amministratore locale, parlano di burocrazia, ruolo ... continua

Visita: www.kumfestival.it

Marco Magnifico: La memoria è il sogno del futuro

La memoria è il sogno del futuro la lectio del vicepresidente esecutivo del FAI (Fondo Ambiente Italiano), Marco Magnifico al KUM! Festival. Il Fai protegge e valorizza da quarant’anni un vastissimo patrimonio fatto di arte, storia, paesaggio. Si occupa di custodire la memoria, diffondere la consapevolezza delle nostre radici, coltivare la sensibilità di tutti noi per la storia artistica e culturale del nostro Paese. Perché la memoria non serve a ricordare il passato ma a sognare insieme il futuro.

Visita: www.kumfestival.it

Stefano Baia Curioni: I numeri e le persone

Nel Cantiere Il Vaccino della Cultura di KUM! Festival 2021 Stefano Baia Curioni nella lectio dal titolo: I Numeri e le Persone. Quali sfide, dopo la pandemia e alla luce della pandemia, si pongono nell’ambito della gestione del nostro patrimonio culturale? Quali sfide, in particolare, per quanto riguarda lo sviluppo della cultura e dell’educazione alla cultura? Una riflessione ancorata ad alcuni grandi paradigmi ma anche all’esame di casi particolari ed esperienze concrete.

Visita: www.kumfestival.it

Federico Leoni: Metafisica dei vaccini

Metafisica dei vaccini, la lectio di Federico Leoni nel Cantiere della Antropologia Post-Trauma del KUM! Festival. L’immediato futuro, ci dicono, non promette la scomparsa del virus ma la convivenza col virus. Più o meno lunga, via via più gestibile, anche grazie ai vaccini. Ma che cosa significa salute, se non significa più scomparsa della malattia? E Che cosa significa fabbricare un vaccino, se non diventare parassiti dei nostri parassiti? Che sia questa la mutazione antropologica che la pandemia ci ha imposto, e che ora ci traghetta al di là della pandemia?

Visita: www.kumfestival.it

Rocco Ronchi: Veri e falsi movimenti

Il filosofo Rocco Ronchi nel Cantiere Il Vaccino della Cultura con la lectio Veri e falsi movimenti. Kafka ha raccontato quanto sia difficile, persino per il messaggero dell’imperatore, mettersi in cammino e raggiungere la meta. Su ogni nostra azione grava il rischio della paralisi, lo spettro del circolo vizioso. Come distinguere vero e falso movimento, vera e falsa metamorfosi? Come reinventare la vita quotidiana dopo la pandemia? Come evitare la trappola della semplice ricostruzione e dar vita al nuovo?

Visita: www.kumfestival.it

Daniel Lumera + Stefano Mancuso: Siamo fatti di terra

Ancona, 20/10/2019 | Per affrontare le sfide più delicate che abbiamo di fronte dobbiamo ritornare in armonia con la Terra che ci ospita. Ma per fare questo non basta prenderci cura dell’ambiente esterno. Dobbiamo prenderci cura anche del nostro ambiente interno. Della nostra mente, del nostro corpo, delle nostre emozioni. Incontro in collaborazione con Alce Nero. Modera: Tommaso Perrone.

Visita: www.kumfestival.it

Cyrille Gouyette + Andrea Sòcrati: Le Louvre dans la rue

Cyrille Gouyette, storico dell’arte impegnato da anni presso il Dipartimento Educazione del Musée du Louvre e Andrea Sòcrati, responsabile dei progetti speciali del Museo Omero nel Cantiere Il Vaccino della Cultura del KUM! Festival presentano Le Louvre dans la rue.
L’arte occupa un posto decisivo nelle nostre società democratiche. Ma i musei sono chiusi o lo sono stati per mesi. Un cambio di paradigma si impone. Dobbiamo riportare l’arte per le strade. L’arte urbana gioca un ruolo fondamentale per la rinascita delle nostre città. Politica, poetica, ... continua

Visita: www.kumfestival.it

Maddalena Boscaro + Roberta Furlani: La scuola in-vita

Ancona, 20/10/2019 | Un incontro-dialogo con le scuole del Progetto Formazione Ambito 1, dove la posta in gioco è quella di una scuola in-vita. Ovvero una scuola che invita, che tende la mano, che fa posto nella porosità delle istituzioni e delle relazioni, ma anche una scuola che si mantiene viva, capace di intrecciare il sapere singolare dell’allievo e del maestro. Scuola che non rifiuta e non alza muri, ma accoglie differenze e genera desiderio. Modera: Monica Carestia. Evento a cura di Jonas Ancona, in collaborazione con IIS Podesti Calzecchi Onesti. ... continua

Visita: www.kumfestival.it

Telmo Pievani: Charles Darwin. Il rivoluzionario riluttante

Ancona, 20/10/2019 | Nel 1836 un giovane geologo torna da un viaggio intorno alla terra durato cinque anni. È pieno di idee e di casse di reperti. Inizia un secondo viaggio, tutto mentale, che lo porterà a scoprire i meccanismi dell’evoluzione delle specie. Dopo tre anni di lavoro ha per le mani una teoria dirompente. Ma decide di metterla in un cassetto per vent’anni. Perché tanta attesa?

Visita: www.kumfestival.it