245 utenti


Libri.itLA STORIA DI CINGHIAL OTTO E DI CAMILLA PIUMATALIBRARY OF ESOTERICA - ASTROLOGIATHE WALT DISNEY FILM ARCHIVES. THE ANIMATED MOVIES 1921–1968SEBASTIÃO SALGADO. AMAZÔNIA. SUMOMOVIES OF THE 2010s
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!








Tutti i filmati di Cicap

Totale: 245

CICAP Live: Cos'è l'omeopatia? (con Salvo Di Grazia)

L’omeopatia è nata più di 200 anni fa sulla base del principio de “il simile cura il simile”. Nel corso del tempo, si sono aggiunti nuovi elementi: diluizioni estreme, memoria dell’acqua e ormesi, per citarne solo alcuni.

Può l’omeopatia essere un efficace sistema di cura, da sola o in affiancamento alle cure “tradizionali”? È utile per i bambini e gli animali? Quanto è diffusa tra le donne in gravidanza?

A queste e alle domande che arriveranno risponde il dottor Salvo Di Grazia, aka MedBunker, medico chirurgo specialista in ginecologia e ostetricia, autore di numerosi libri e socio emerito del CICAP.

A presentare l'evento è Serena Pescuma, studentessa di medicina e chirurgia presso l'università Milano Bicocca e coordinatrice dei social network del CICAP.

Visita: www.cicap.org

L'omeopatia funziona? Dialogo con Silvio Garattini

A due secoli dalla sua teorizzazione, l’omeopatia è probabilmente la più conosciuta tra le “medicine alternative”. Ancora oggi, in Italia moltissime persone ricorrono a rimedi omeopatici, nonostante l’efficacia di tali prodotti non sia mai stata scientificamente dimostrata. Per fare un po’ di chiarezza sull’argomento, ne parliamo con il professor Silvio Garattini, oncologo, farmacologo e presidente e fondatore dell'Istituto di ricerche farmacologiche "Mario Negri", nonché garante scientifico e socio onorario del CICAP.

Presenta Serena Pescuma, studentessa di medicina e chirurgia presso l'università Milano Bicocca e coordinatrice dei social network del CICAP.

Navigare l’oceano d’incertezze attraverso arcipelaghi di certezza

Con Maura Gancitano e Andrea Colamedici

In collaborazione con Audible

“Bisogna apprendere a navigare in un oceano d’incertezze attraverso arcipelaghi di certezza” ci suggerisce Edgar Morin immaginando una nuova forma di conoscenza in grado di porre le basi per l’educazione del futuro, individuale, culturale e sociale. Chi apprende l’arte di avere dubbi non può più smettere, perché dubitare crea dipendenza. Una dipendenza sana, che non ha nulla a che vedere con l’infelicità, ma anzi: il dubbio, l’incertezza, sono dei fari, le vere certezze verso l’atto di progredire. Dubitare è un’arte che si apprende con fatica, metodo e rispetto, ed è un esercizio che si rinnova quotidianamente. Farsi delle domande, avere un limite da superare, è ciò che fa sentire in movimento e veramente vivi. Il dubbio è l’anticamera della trasformazione: accogliere il dubbio come compagno di viaggio significa disporsi a essere completamente diversi da un istante all’altro. Se dubiti, se navighi nelle incertezze, sai di essere perennemente in pericolo. E lo accetti. E così apprendi, e ti trasformi.

Visita: www.cicapfest.it

Scienza incerta e democrazia

Con Maria Chiara Tallacchini e Nico Pitrelli

Molti sono convinti che la nostra epoca, in particolare nel nostro paese, sia caratterizzata da nuove forme di oscurantismo. Questa posizione è comprensibile. Il dibattito che ha accompagnato l’opposizione agli Ogm, al nucleare, alla sperimentazione animale, alle politiche sui cambiamenti climatici e, per venire a tempi e vicende nostrane recenti ma di rilievo internazionale, il caso Stamina e il processo dell’Aquila, sembrano giustificare pienamente riflessi difensivi. Tuttavia, se dietro a molte questioni che hanno toccato il nostro paese esiste la colpevole assenza di una cultura di politica della scienza e la tematizzazione precisa dei rapporti tra scienza, diritto e scelte democratiche, le narrazioni che hanno attribuito la responsabilità di tali eventi all’ignoranza del pubblico hanno dipinto la comunità scientifica come l’ancora di salvezza contro le irrazionalità della politica e proposto scenari esplicativi profondamente riduzionistici, che amputano ampie aree di informazione e riflessione. La resistenza pubblica alle innovazioni scientifiche e tecnologiche può essere letta come un segno di vitalità democratica e non necessariamente come un ostacolo. Si tratta di un punto di vista di cui potrebbero beneficiare sia le istituzioni, sia la stessa produzione di conoscenza.

Visita: www.cicapfest.it

Equalitalk: parliamo di argomenti complessi in modo semplice

Con Irene Facheris
Modera Elisabetta Tola

In collaborazione con Audible

Equalitalk è il nome che Irene Facheris ha dato al podcast creato per Audible in cui parlare di argomenti complessi in modo semplice. Anti- razzismo, cultura LGBTQ+, disparità di genere: ogni stagione ha un tema principale e una co-conduzione ad hoc. Ne parliamo insieme all’autrice.

Visita: www.cicapfest.it

Incertezze sacrosante

Con Roberta Mazza (Manchester AC UK), Edoardo Siani (Cà Foscari), Francesca Tarocco (Venice International)
Modera: Daniela Ovadia

Nell'immaginario collettivo le religioni sono portatrici di certezze, ma i fenomeni religiosi assumono forme diverse a seconda delle culture in cui si sviluppano. Studiare il fenomeno religioso con un approccio scientifico è quanto fanno gli ospiti di questo incontro che racconteranno come, in culture diverse dalla nostra, dall'India alla Cina, la religione è anche portatrice di incertezze: un'opportunità per scoprire come gli studiosi cercano di fare luce su fenomeni che hanno un impatto importante sulla vita culturale e sociale di interi continenti.

Visita: www.cicapfest.it

A che cosa servono i modelli? Affrontare l'incertezza dei dati

Con Fabiana Zollo (Ca’ Foscari), Elisa Palazzi (Università di Torino), Giulia Andrighetto (CNR)
Modera: Gianluca Dotti

Abbiamo imparato a conoscerli durante la pandemia: i modelli matematici sono strumenti di previsione che aiutano a calcolare che cosa accadrà nel futuro. Utilizzati in molti settori della scienza, dalla psicologia alla climatologia, dall'epidemiologia alla sociologia, i modelli sono diventati indispensabili per maneggiare fenomeni molto complessi o grandi quantità di dati. Ma quanto possiamo fidarci di loro, in particolare quando si tratta di usarli per prevedere il comportamento umano a livello individuale e collettivo? E come possiamo essere certi che siano costruiti in modo corretto e trasparente? Tre scienziate che utilizzano questi strumenti nel loro lavoro quotidiano ci racconteranno vizi e virtù di questo approccio alla risoluzione delle incertezze.

Visita: www.cicapfest.it

La prestidirigirimiri…zzazione!

Con Raul Cremona
Modera Alex Rusconi

A chi non piacerebbe sorprendere gli amici con giochi di magia? Lasciatevi stuzzicare dai divertenti aneddoti e dalle stupefacenti magie di Raul Cremona e scoprirete che ingannare la mente è molto più semplice di quanto si possa immaginare.

Visita: www.cicapfest.it

Incertezze diplomatiche: la scienza al servizio della pace

Con Giorgio Paolucci, David Burigana, Giacomo Destro
Modera Donatella Barus

Si può usare la scienza come strumento di diplomazia, per appianare controversie, risolvere conflitti e far prosperare l'umanità? È esattamente quello che tenta di fare la diplomazia scientifica, una attività in grande crescita e sempre più importante, come ci racconteranno gli ospiti di questo incontro davvero speciale. Sentiremo parlare di acceleratori di particelle in cui israeliani ed iraniani lavorano fianco a fianco, di diplomazia del Covid-19 e di spartizione del potere nello spazio.

Visita: www.cicapfest.it

Open day CICAP: attività, iniziative e progetti

Moderano Andrea Ferrero e Elisa Tealdi

Il CICAP si pone l'obiettivo di diffondere la mentalità scientifica e lo spirito critico e di fornire strumenti per valutare se affermazioni, teorie, ipotesi di spiegazione immesse nel dibattito pubblico siano adeguatamente dimostrate da prove fattuali. In che modo opera il CICAP? Come si può collaborare? A chi rivolgersi? In un incontro aperto a tutti, presenteremo le nostre attività e offriremo l'opportunità di fare domande dirette ai responsabili dei gruppi che le gestiscono e ai soci attivi che portano avanti ogni giorno le iniziative del CICAP. Potrete chiedere che cosa può fare il CICAP per voi, ma soprattutto che cosa potete fare voi per il CICAP.

Visita: www.cicapfest.it