Chi è Online

Chi è Online

283 utenti
Libri.itCINEMA DEGLI ANNI MICHAEL MANNTHE FRENCHMAN - FERNANDELCINEMA DEGLI ANNI HORROR CINEMA
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Tutti i filmati di Arcoiris tv piacenza

Totale: 30

Internazionale a Ferrara 2008: intervista a Igiaba Scego

Nell’ambito del Festival di Internazionale a Ferrara 2008 (3, 4 e 5 ottobre), Angelo Boccato intervista Igiaba Scego, scrittrice italiana di origine somala (la sua ultima fatica letteraria si intitola Oltre Babilonia editore Donzelli), collaboratrice di “Repubblica”, ”Il Manifesto”, “Internazionale” curatrice della rubrica “I colori di Eva” per la rivista “Nigrizia”, sul clima razzista strisciante che va crescendo nel nostro paese e sulla condizione presente e futura della sua terra d’origine.Intervista a cura di: Angelo Boccato e Daniel Bertacche.Produzione: Arcoiris Tv Piacenza

Visita: www.internazionale.it

Informazione Pulita: La Tana del Satyro intervista Carlo Gubitosa

I problemi dell’informazione in Italia sono molteplici, ma quali sono le risposte per il miglioramento? Il V2-Day sull’ informazione che ha avuto luogo a Torino in Piazza Castello e in tutte le città italiane il 25 aprile 2008, che frutti ha prodotto a mesi di distanza e qual è l’efficacia, in generale, di questi raduni, di queste manifestazioni? Qual è il ruolo degli informati nel nostro paese e quale la loro responsabilità per lo stato dell’informazione nostrana? Quali sono i tabù dell’informazione, i punti da non esplorare? Abbiamo proposto questi ed altri interrogativi a Carlo Gubitosa, giornalista pubblicista e scrittore, collaboratore di numerose voci dell’informazione indipendente, autore di libri sul G8 di Genova, la guerra in Cecenia e il mondo della “pirateria” e promotore di una iniziativa denominata “Informazione pulita”.Intervista a cura di Angelo Boccato.Produzione: Arcoiris Tv Piacenza

Visita: www.giornalismi.info

Internazionale a Ferrara 2008: intervista a Loretta Napoleoni

Nell’ ambito del Festival di Internazionale a Ferrara del 2008 (3,4 e 5 ottobre) , Angelo Boccato intervista Loretta Napoleoni, economista , autrice di due recenti libri (Economia canaglia e I numeri del terrore) tra i massimi esperti mondiali di terrorismo ed economia internazionale, pubblica inchieste e articoli su La Stampa e Internazionale, editorialista di El Paìs,Le Monde,The Guardian e consulente di numerosi esecutivi occidentali su strategie e meccanismi del terrorismo. Sullo sfondo dell’ attuale crisi finanziaria a livello globale si affrontano il ruolo dell’ economia canaglia , priva di regole e controlli, le possibili alternative e risposte al caos attuale, i possibili nuovi scenari geopolitici ed economici derivanti dall’ indebolimento della guida degli Stati Uniti d’ America e l’ effettiva minaccia del terrorismo tra concreti pericoli e politica della paura portata avanti dalle nazioni impegnate nella “war on terror”Intervista a cura di Angelo Boccato e Daniel Bertacche.Produzione:Arcoiris Tv Piacenza

Visita: www.internazionale.it

Visita: www.lorettanapoleoni.org

Visita: www.saggiatore.it

Enzo Baldoni: un uomo, un giornalista – La Tana del Satyro intervista Mario Portanova

Il 21 agosto del 2004 presso Najaf in Iraq, veniva rapito Enzo Baldoni, giornalista freelance, collaboratore di Diario, della Stampa e di ulteriori periodici; egli si trovava nel paese martoriato dalla guerra per documentare ciò che stava avvenendo realmente. Dopo il suo rapimento, venne dato un ultimatum all’Italia al fine di far ritirare il contingente italiano in Iraq entro 48 ore; scaduto questo termine fu giustiziato e la data esatta e il luogo non sono a tutt’oggi certi. Abbiamo intervistato Mario Portanova, giornalista d’inchiesta, scrive su Diario e l’Espresso, per tentare di discutere gli aspetti meno chiari della vicenda del sequestro di Enzo Baldoni e dei retroscena più e meno conosciuti, dalle figure chiave del sequestro alle menzogne del Sismi e per ricordare un uomo e un giornalista che ha costantemente portato avanti il suo impegno di documentazione della realtà.Intervista a cura di Angelo Boccato.Produzione: Arcoiris Tv Piacenza

Visita: www.latanadelsatyro.blogspot.com

Visita: www.diario.it

Visita: www.bloghdad.splinder.com

V2-Day: parlano i giornalisti – La Tana del Satyro intervista Ferruccio Pinotti

Il 25 aprile 2008 avrà luogo nelle principali piazze italiane, con epicentro a Torino, in Piazza S.Carlo il V2-Day sull’informazione organizzato da Beppe Grillo. In tutte le piazze si raccoglieranno le firme per il referendum che chiederà tre abrogazioni, i tre punti del V2-Day: l’abolizione dell’Ordine dei Giornalisti, l’abolizione del finanziamento pubblico all’editoria e infine l’abolizione della Legge Gasparri. I problemi dell’informazione italiana sono numerosi e gravissimi, ma si può proporre di risolverne le problematiche senza interpellare e coinvolgere i giornalisti dalla schiena dritta? Abbiamo interpellato sul tema Ferruccio Pinotti, giornalista d’inchiesta e saggista, già redattore a L’Arena di Verona (ha scritto anche per Il Corriere della Sera, L’Espresso e Il Sole-24 Ore ) autore di importanti libri d’inchiesta come Poteri Forti (sulla morte misteriosa del banchiere Roberto Calvi),Opus Dei Segreta, Berlusconi Zampanò (con Udo Gümpel, libro presente solo in lingua tedesca; nessuna casa editrice italiana è stata disposta a pubblicarlo) e Fratelli d’Italia (sul potere della Massoneria in Italia): l’intervista affronta le lacune dell’informazione italiana, anche tramite uno sguardo del giornalismo internazionale (Pinotti ha lavorato per la CNN e collaborato con l’International Herald Tribune), dal ruolo e dal potere dei potentati che la controllano all’analisi dei tre punti del V2-Day per giungere alla presentazione di concrete risposte di miglioramento per il giornalismo italiano.Intervista a cura di Angelo BoccatoProduzione: Arcoiris Tv Piacenza

Visita: www.latanadelsatyro.blogspot.com

Visita: www.grandinchieste.it

Visita: www.beppegrillo.it

V2-Day: Parlano i giornalisti - La Tana del Satyro intervista Udo Gümpel

Il 25 aprile 2008 avrà luogo in quasi tutte le piazze italiane, con epicentro a Torino, in Piazza S.Carlo il V2-Day sull’informazione organizzato da Beppe Grillo. In tutte le piazze si raccoglieranno le firme per il referendum che chiederà tre abrogazioni, i tre punti del V2-Day: l’abolizione dell’Ordine dei Giornalisti, del finanziamento pubblico all’editoria e infine della Legge Gasparri. I problemi dell’informazione italiana sono numerosi e gravissimi, ma si può proporre di risolverne le problematiche senza interpellare e coinvolgere i giornalisti dalla schiena dritta? Abbiamo interpellato sul tema Udo Gümpel, giornalista televisivo, corrispondente in Italia per la tv tedesca N-Tv, autore con Ferruccio Pinotti di Berlusconi Zampanò, (mai tradotto in Italia, solo in edizione tedesca), tra i promotori dell’iniziativa Per un’ altra Tv; abbiamo analizzato le problematiche dell’informazione italiana, affrontando anche quelle meno note, con lo sguardo del corrispondente e un confronto col sistema informativo della Germania, attraversando i punti del referendum proposto da Grillo, alla ricerca di soluzioni per la grave condizione del giornalismo italiano.Intervista a cura di Angelo BoccatoProduzione:Arcoiris Piacenza

Visita: www.latanadelsatyro.blogspot.com

Visita: www.n-tv.de

Visita: www.beppegrillo.it

Presentazione de “La Fabbrica del Terrore Made in Usa: Origini e obiettivi dell’11 settembre”, incon

Il 16 novembre 2007, a Milano c/o l’aula magna del Liceo Scientifico "Severi", in seguito alla proiezione in anteprima nazionale del film "Zero-Inchiesta sull’ 11 settembre" di Giulietto Chiesa, con la presenza dei due registi Franco Fracassi e Thomas Torelli e del premio Nobel Dario Fo ha luogo la presentazione e il dibattito su "La Fabbrica del Terrore Made in Usa: Origini e obiettivi dell’11 settembre" (Arianna Editrice, Bologna 2007) di Webster Griffin Tarpley, storico americano, giornalista investigativo, rinomato "spifferatore" dei segreti politici Usa, nonché conoscitore della realtà italiana; l’ultimo libro di Tarpley, autentico best seller tra i libri che affrontano il tema dell'attentato alle Twin Towers, analizza gli eventi dell'11 settembre 2001 portando avanti la tesi dell'esistenza di una ben strutturata e organizzata "rete canagli" quale responsabile della minaccia terroristica che ha colpito anche l'Europa (nel modo più cruento Madrid nel 2004) e del "terrorismo sintetico", una forma di terrore "fabbricato" per l'appunto ed estremamente funzionale a certi ambienti della politica e dell'intelligence statunitense e non solo. L'autore discute e analizza i numerosi punti interrogativi sull'11 settembre 2001 e sulla nuova fase storica che hanno inaugurato insieme a Dario Fo, Franco Fracassi e Thomas Torelli che affrontano, invece i misteri e le incongruenze analizzate dal film "Zero". Conduce l'incontro Paolo Sensini.Promosso da: Arcoiris Tv Piacenza Arcoiris Tv Milano

ERRATA CORRIGE il giornale a teatro - intervento di Giulietto Chiesa

Due giornalisti (Angelo Miotto e Matteo Scanni) e tre attori (Giuseppe Buonofiglio, Gianluigi Gherzi e Swewa Schneider) decidono di portare il giornale a teatro. Il quotidiano.Il quotidiano del giorno in cui si presenta l’evento.
Decidono di aprirlo davanti al pubblico. Di analizzarlo. Di interrogarlo. Di giocarci.
Ogni sera un giornalista ospite si ritrova in scena. Una sedia in mezzo al palco. Una dimensione da "personaggio".In diretta, senza copione, senza alcun accordo precedente, reagisce a quello che sta succedendo. Integra, contesta, approfondisce i conflitti e gli eventi che si stanno sviluppando.
Il giornalista ospite di questo frammento è Giulietto Chiesa
Produzione: Arcoiris Piacenza
Visita il sito: www.latanadelsatyro.blogspot.com
Visita il sito: www.ec.ilcannocchiale.it

Visita: www.ec.ilcannocchiale.it

ERRATA CORRIGE il giornale a teatro

Perché il giornale a teatro?Perché riprendere oggi in mano la provocazione di Cesare Zavattini, che voleva portare il giornale in teatro?
"Memoria del presente" indaga il quotidiano, i tempi della nostra storia. Cerca di rendere visibile quello che oggi è nascosto, di dare forma mitica e leggendaria a quello che si presentain forma frammentaria e parziale.
Abbiamo scoperto che uno delle realtà nascoste e invisibili, di cui meno si sa, è proprio il giornalismo, le logiche dell’informazione.
Così il giornale è diventato un oggetto da interrogare, mettere a fuoco, discutere e contestare. Abbiamo scelto di farlo attraverso una riflessione collettiva, un rito pubblico, portando il giornale,il quotidiano, in teatro. Insieme col pubblico guarderemo il giornale, scoprendo che, per una notizia che trova spazio e centralità, altre dieci rimangono sommerse, invisibili,impigliate in una griglia da imparare a conoscere. Rifletteremo sul nostro rapporto con l’informazione.
"Errata Corrige" è un evento che, ogni volta, troverà forme diverse di presentazione,con notizie e ospiti di volta in volta differenti.Non teatro in senso stretto, anche se pulsante di spunti narrativi drammatici e comici, e neanche pura conferenza o riflessione, "Errata Corrige"ogni sera nascerà dentro il presente del quotidiano e la relazione col pubblico e coi giornalisti ospiti. Un evento dove l’attualità diviene grande materia teatrale.
A cura di: Gianluigi Gherzi, Angelo Miotto, Matteo Scanni
REGIA: Gianluigi Gherzi
CON: Giuseppe Buonofiglio, Gigi Gherzi, Angelo Miotto,Matteo Scanni,Swewa Schneider.
SELEZIONE MUSICHE: Francesco Picceo.Un ringraziamento particolare ad Elena Lolli e a Silvia Baldini.
Produzione: Arcoiris Piacenza
Visita il sito: www.latanadelsatyro.blogspot.com
Visita il sito: www.ec.ilcannocchiale.it

Visita: www.ec.ilcannocchiale.it

V2-Day: Parlano i giornalisti - La Tana del Satyro intervista Paolo Barnard

Il 25 aprile 2008 avrà luogo in quasi tutte le piazze italiane, con epicentro a Torino, in Piazza S.Carlo il V2-Day sull'informazione organizzatoda Beppe Grillo. In tutte le piazze si raccoglieranno le firme per il referendum che chiederà tre abrogazioni, i tre punti del V2-Day: l'abolizionedell'Ordine dei Giornalisti, del finanziamento pubblico all' editoria e infine della Legge Gasparri.I problemi dell'informazione italiana sono numerosie gravissimi, ma si può proporre di risolverne le problematiche senza interpellare e coinvolgere i giornalisti dalla schiena dritta? E i tre puntiproposti nel referendum di Beppe Grillo, anche se realizzati, sarebbero davvero risolutivi per la tremenda situazione del giornalismo italiano,o i problemi più gravi sono altri? Abbiamo analizzato con Paolo Barnard, giornalista freelance, (co-fondatore di Report, trasmissione per la qualeha realizzato inchieste egregiamente documentate e autore di libri come Perché ci odiano, ex corrispondente all'estero in collaborazione con imaggiori quotidiani italiani) non solo i tre punti del V2-Day di Beppe Grillo, ma le gravi mancanze dell'informazione nel nostro paese a tutto tondo.Abbiamo cercato di percorrere punti più o meno esplorati della crisi apparentemente irreversibile del giornalismo italiano, incontrando questionigravissime come l'assenza totale dello spirito critico, le notizie che vengono deliberatamente non trattate, la clausola di Manleva e le censure legali,alla luce anche della sua attuale vicenda, le problematiche etiche, morali e culturali, le potenzialità della Rete, il ruolo dei gate keepers e non solo,con una ricerca volta a tentare di fornire risposte concrete e possibili per un avvicinamento in Italia ad una libera e plurale informazione o quantomenoa qualcosa di similare e a svincolarsi dalle risposte generali, per sviluppare una consapevolezza maggiore.
Intervista a cura di Angelo Boccato
Produzione: Arcoiris Piacenza
Collaborazione: Arcoiris Bologna
Visita il sito: www.latanadelsatyro.blogspot.com
Visita il sito: www.beppegrillo.it
Visita il sito: www.mediconadir.it
Per chi volesse approfondire il tema della Censura legale, segnaliamo i seguenti link.
Censura Legale, realizzato da Arcoiris Bologna
Censura Legale 2:domande senza... risposte?, realizzato da Arcoiris Bologna
Il forum di Report