162 utenti


Libri.itLA BIANCHINA CLOTTATORE PER AMORELETTERE NEL BOSCOLE RICETTE DI NONNA IRMA
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!








Categoria: KUM! Festival

Visita: https://www.kumfestival.it/

Totale: 115

Ingrid Paoletti: L’Habitat: ovvero della cura

Ancona, 17/10/2020 - Gli spazi dove viviamo non sono statici, massivi e inerti, posseggono tutto il percorso che li ha portati sino a lì: la nostra operosità, il nostro intento, la nostra cultura materiale. L’intervento racconterà di pratiche materiali responsabili per metter in atto la cura verso il nostro ambiente, costruito o meno che sia, ovvero il nostro habitat. Evento a cura di AnconAmbiente.

Visita: www.kumfestival.it

Federico Leoni: Pandemia. Chi, o cosa stiamo divenendo?

Ancona, 17/10/2020 - La pandemia, e le misure che l’hanno contrastata, hanno impresso una straordinaria accelerazione a certe linee di sviluppo che la nostra vita individuale e collettiva già coltivava. Alcune direttrici di fondo: un nostro sempre più evidente divenire impersonali; uno sconfinare della nostra salute nella necessità di un monitoraggio generalizzato che fa della salute stessa la malattia da cui proteggerci; un annodarsi sempre più stretto delle sorti umane alle sorti di un concatenamento altamente eterogeneo di elementi che non basta più classificare ora come naturali ora come tecnologici. Si disegnano all’orizzonte una nuova realtà, un’altra politica, una diversa economia.

Visita: www.kumfestival.it

Daniele Poccia: Bernard Stiegler - Nel segno di Epimeteo

Ancona, 16/10/2020 - Un celebre mito platonico presenta la nostra specie e la tecnologia come il frutto di una distrazione, se non di un vero e proprio errore. Il titano Epimeteo era incaricato di assegnare a ogni animale certe doti o certe facoltà, ma arrivato il turno dell'uomo la riserva di doni era ormai esaurita. Troppo prodigo era stato Epimeteo. La sua sbadataggine ci destinerebbe a un’irriducibile mancanza e a un’erranza altrettanto irreparabile. È una delle molte cose che Bernard Stiegler ci ha insegnato, riprendendo questo mito e aggiornandolo alla luce della paleantropologia e della riflessione filosofica più radicale.

Visita: www.kumfestival.it

Elena Seishin Viviani: Nell’assenza ritroveremo l'essenziale

Ancona, 16/10/2020 - L’emergenza Covid ci ha rivelato quanto il nostro vivere non possa esimersi dalla ‘connivenza’, nel senso etimologico del termine, cioè intendersi con un cenno degli occhi. La conoscenza intesa come ‘il sapere per il sapere’, ha dimostrato in questa fase di essere stata sopravvalutata a discapito di un sapere in cui i sensi e l’intelligenza non sono dissociati, ma interagiscono affinché l’uomo di oggi possa, attraverso strumenti quali la consapevolezza della propria vulnerabilità e la vigilanza, intrattenere con il mondo una relazione di intesa e non di dominio.

A cura di Società Unione Buddhista Italiana.

Visita: www.kumfestival.it

Rocco Ronchi: Ripensare il trauma

Ancona, 16/10/2020 - La filosofia ha una certa confidenza con il trauma. Quella “meraviglia”, che fissa alla sua origine, non ha nulla di rassicurante. Il thauma (la cosa che desta stupore) del thaumazein (stupirsi) è anche, e forse soprattutto, un colpo subito che ci forza a pensare, contro la nostra volontà . I “risvegli”, auspicati da tutte le forme di saggezza, sono sempre traumatici. Perfino il “sublime” che ci inebria si fa sensibile attraverso un colpo che disorienta mettendo in crisi il nostro supposto sapere. Erotismo e sentimento del sacro non sfuggono alla stessa legge. Non c’è trauma se non là dove un limite si fa sensibile. Nel tempo del Covid, ci chiediamo allora: come è fatto un trauma? Come funzione? Qual è la sua specifica “virtù”? Cosa ci insegna? Possiamo, infine, ripensare il trauma che stiamo vivendo come occasione per una trasformazione complessiva dell’umanità?

Visita: www.kumfestival.it

Massimo Recalcati: Una nuova esperienza della libertà

Giornata di formazione e approfondimento per docenti, educatori e assistenti sociali di Ancona con il Direttore scientifico di KUM! Festival Massimo Recalcati in streaming.

Visita: www.kumfestival.it

Laura Faranda + Luigi Zoja: Il mito dell'origine, l'origine del mito

Ancona, 20/10/2019 - Il ripresentarsi di miti simili in epoche e culture diverse ci ricorda che essi attingono a un inconscio non solo personale ma collettivo tuttora operante nelle nostre società ipermoderne. Ne sono esempi sia i miti dell’origine sia i miti della vendetta e della distruzione, che hanno condotto a millenni di guerre e che oggi riemergono in forme sorprendentemente arcaiche nei fenomeni del fondamentalismo e del terrorismo.

Visita: www.kumfestival.it

Rossana Berardi + Michele Caporossi + Antonio Luccarini + Francesca Tilio: Bios e Antibios

Ancona, 20/10/2019 - Avere un figlio è il sogno di molti, ma a volte la vita non va come si vorrebbe: c’è chi si trova a dover affrontare una diagnosi oncologica durante la gravidanza, o con bimbi appena nati e chi invece si sottopone a trattamenti antitumorali che sono spesso causa di infertilità con il timore che la possibilità di diventare genitore rimanga soltanto un sogno confinato nel cassetto. Ne parlano i professionisti, i pazienti, le istituzioni, le associazioni. Modera: Maurizio Socci, con la partecipazione di Marcangola - Rete di Associazioni che operano in ambito oncologico marchigiano

Visita: www.kumfestival.it

Stefano Mancuso: Henry David Thoreau. Ascoltare gli alberi

Ancona, 19/10/2019 - Thoreau mostra nei suoi scritti una straordinaria comprensione del mondo vegetale. Non solo sul piano poetico e filosofico, ma anche dal punto di vista propriamente scientifico. Le sue intuizioni sulla vita comunitaria degli alberi o sulle loro capacità di percezione precorrono le nostre ricerche più all’avanguardia. Letture a cura dei giovani attori di Accademia56. Evento con il particolare sostegno di Mobilità e Parcheggi.

Visita: www.kumfestival.it

Giorgia Fracca + Mauro Grimoldi + Nicolò Terminio: Nuove famiglie, nuove filiazioni

Ancona, 20/10/2019 | Ogni nuova vita che si affaccia al mondo incontra il discorso dell’Altro, cioè della coppia genitoriale, della famiglia via via più estesa, della società nel suo insieme. Così, ogni nuova vita si trova al crocevia tra ciò che i discorsi ne fanno e ciò che essa cercherà di fare di quei discorsi, per fare spazio alla propria irriducibile singolarità.

Visita: www.kumfestival.it