Arcoiris TV

Chi è Online

264 utenti
Libri.itFERRARI - Art EditionMOVIES OF THE 1960GEORGE HERRIMANWARHOL ON BASQUIATRESTA CON ME

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Categoria: ECONOMIA - IMPRESE - SVILUPPO

Totale: 229

02) Nuovi conflitti, nuove solidarietà

Lavoro e movimenti, diritti globali, modello di sviluppo.La sessione prevede la presenza dei delegati Fiat e di rappresentantidei lavoratori degli impianti in Brasile, Turchia, Polonia, Serbia eIndia. Di fonte alla delocalizzazione della produzione e delle politichedelle multinazionali, il tema dei diritti dei lavoratori si intreccia conquello delle popolazioni e dei territori oggetto delle nuove politichedi sviluppo industriale e delle politiche neoliberiste.Coordinano:• Alessandra Mecozzi responsabile internazionale della FIOM• Antonio Tricarico Campagna per la Riforma della Banca Mondiale (CRBM)Partecipano:• i rappresentanti sindacali di Polonia Solidarnosc, TurchiaBirlesik Metal IS, Serbia Samostalni Sindikat Metalaca, BrasiieSindacato metalmeccanico Fiat Betim• Anuradha Talvar presidente Paschim Banga Khet Majoor Samity• Vittorio Cogliati Dezza presidente Legambiente• Gianluca Viaggi presidente di Mani TeseGuarda la prima parte

Visita: www.sbilanciamoci.org

01) Nuovi conflitti, nuove solidarietà

Lavoro e movimenti, diritti globali, modello di sviluppo.La sessione prevede la presenza dei delegati Fiat e di rappresentantidei lavoratori degli impianti in Brasile, Turchia, Polonia, Serbia eIndia. Di fonte alla delocalizzazione della produzione e delle politichedelle multinazionali, il tema dei diritti dei lavoratori si intreccia conquello delle popolazioni e dei territori oggetto delle nuove politichedi sviluppo industriale e delle politiche neoliberiste.Coordinano:• Alessandra Mecozzi responsabile internazionale della FIOM• Antonio Tricarico Campagna per la Riforma della Banca Mondiale (CRBM)Partecipano:• i rappresentanti sindacali di Polonia Solidarnosc, TurchiaBirlesik Metal IS, Serbia Samostalni Sindikat Metalaca, BrasiieSindacato metalmeccanico Fiat Betim• Anuradha Talvar presidente Paschim Banga Khet Majoor Samity• Vittorio Cogliati Dezza presidente Legambiente• Gianluca Viaggi presidente di Mani TeseGuarda la seconda parte

Visita: www.sbilanciamoci.org

02) Tutti in Autobus

Critica del modello dell'automobile e mobilitàsostenibileOrmai il modello industriale fondato sull'automobile e su certi consumiprivati ha evidenziato i suoi limiti strutturali inquinando l'aria elo spazio e rendendo insostenibile una mobilità accessibile a tutti. Lamobilità dovrebbe essere un bene pubblico fondato sull'equo accessoe sulla sostenibilità sociale ed ambientale.Come riconvertire il modello dell'auto privata verso un sistema di mobilitàsostenibile? Strategie e prospettive affinchè i consumi privatie pubblici possano coesistere nell'interesse generale della vivibilitàdei nostri territori e di un ambiente rispettato.Coordinano:• Paolo Hutter giornalista• Stefano Lenzi responsabile del WWFPartecipano:• Giorgio Airaudo segretario della FIOM di Torino• Anna Donati già presidente della Commissione Trasporti del Senato• Marco Revelli Università del Piemonte Orientale• Guido Viale economista ed esperto di sostenibilità ambientaleGuarda la prima parte

Visita: www.sbilanciamoci.org

01) Tutti in Autobus

Critica del modello dell'automobile e mobilitàsostenibileOrmai il modello industriale fondato sull'automobile e su certi consumiprivati ha evidenziato i suoi limiti strutturali inquinando l'aria elo spazio e rendendo insostenibile una mobilità accessibile a tutti. Lamobilità dovrebbe essere un bene pubblico fondato sull'equo accessoe sulla sostenibilità sociale ed ambientale.Come riconvertire il modello dell'auto privata verso un sistema di mobilitàsost i consumi privatie pubblici possano coesistere nell'interesse generale della vivibilitàdei nostri territori e di un ambiente rispettato.Coordinano:• Paolo Hutter giornalista• Stefano Lenzi responsabile del WWFPartecipano:• Giorgio Airaudo segretario della FIOM di Torino• Anna Donati già presidente della Commissione Trasporti del Senato• Marco Revelli Università del Piemonte Orientale• Guido Viale economista ed esperto di sostenibilità ambientaleGuarda la seconda parte

Visita: www.sbilanciamoci.org

02) Un' altra politica economica è possibile

Le proposte di Sbilanciamoci! e dei movimenti per la finanziaria 2009. L’atto finale del forum che raccoglie le analisi e le proposte delle organizzazioni e dei partecipanti per una legge finanziaria che metta al centro l’ambiente, la pace, i diritti. Presentazioni delle conclusioni del forum e dell’agenda di iniziative e di appuntamenti per l’autunno del 2008 e per il 2009. Presentazione e lancio di sbilanciamoci.info Presentazione delle proposte del Forum - Giulio Marcon portavoce di Sbilanciamoci! Intervengono: - Paolo Beni presidente dell’ARCI - Alberto Anfossi consigliere di CTM-Altromercato - Luca De Zolt Rete degli Studenti - Stefano Fassina direttore NENS - Andrea Fumagalli Università di Pavia - Maurizio Gubbiotti Segreteria Nazionale di Legambiente - Roberto Iovino Unione degli Studeni- Stefano Lenzi WWF- Mario Pianta Università di Urbino- Alberto Zoratti FAIRGuarda la prima parte

Visita: www.sbilanciamoci.org

01) Un' altra politica economica è possibile

Le proposte di Sbilanciamoci! e dei movimenti per la finanziaria 2009.L’atto finale del forum che raccoglie le analisi e le proposte delleorganizzazioni e dei partecipanti per una legge finanziaria che mettaal centro l’ambiente, la pace, i diritti. Presentazioni delle conclusionidel forum e dell’agenda di iniziative e di appuntamenti perl’autunno del 2008 e per il 2009.Presentazione e lancio di sbilanciamoci.infoPresentazione delle proposte del Forum• Giulio Marcon portavoce di Sbilanciamoci!Intervengono:• Paolo Beni presidente dell’ARCI• Alberto Anfossi consigliere di CTM-Altromercato• Luca De Zolt Rete degli Studenti• Stefano Fassina direttore NENS• Andrea Fumagalli Università di Pavia• Maurizio Gubbiotti Segreteria Nazionale di Legambiente• Roberto Iovino Unione degli Studenti• Stefano Lenzi WWF• Mario Pianta Università di Urbino• Alberto Zoratti FAIRGuarda la seconda parte

Visita: www.sbilanciamoci.org

Mani Tese Finale Emilia - Intervista a Raimondo Soragni

Con grande emozione, dopo mesi di intenso lavoro e autocostruzione, il Gruppo di Mani Tese di Finale Emilia annuncia l'inaugurazione ufficiale il 28 giugno 2008 alle ore 18.00 della NUOVA SEDE DI MANI TESE DI FINALE EMILIA, unica nel suo genere in Emilia Romagna.I punti di forza dell'organizzazione sono: riciclo e riuso, commercio alternativo, gruppi di acquisto solidale, finanza etica, energie rinnovabili, progetti di solidarietà e giustizia sociale. La nuova struttura si estende su 1.300 mq di vendita, laboratori, bar equo-solidale, spazi per mostre, seminari e di socializzazione.Il Gruppo di Finale opera dal 1995 e ha finanziato progetti in Messico, Burkina Faso, Benin India Bangladesh, Cambogia. Le attività svolte riguardano: il Mercatino dell'usato (mercoledì e sabato dalle 15,30 alle 18,30), il negozio equo-solidale sul territorio, 200 ore annue di attività educative nelle scuole con esperti e formatori, campi estivi di studio e lavoro, cineforum, cene interetniche, dibattiti, raccolte e sgomberi fatti in 8 anni sul territorio.In questo video: Intervista al sindaco di Finale Emilia - Raimondo Soragnivisita il sito: www.manitesefinale.it

Visita: www.manitese.it

Mani Tese Finale Emilia - Intervista a Luca Viaggi

Con grande emozione, dopo mesi di intenso lavoro e autocostruzione, il Gruppo di Mani Tese di Finale Emilia annuncia l'inaugurazione ufficiale il 28 giugno 2008 alle ore 18.00 della NUOVA SEDE DI MANI TESE DI FINALE EMILIA, unica nel suo genere in Emilia Romagna.I punti di forza dell'organizzazione sono: riciclo e riuso, commercio alternativo, gruppi di acquisto solidale, finanza etica, energie rinnovabili, progetti di solidarietà e giustizia sociale. La nuova struttura si estende su 1.300 mq di vendita, laboratori, bar equo-solidale, spazi per mostre, seminari e di socializzazione.Il Gruppo di Finale opera dal 1995 e ha finanziato progetti in Messico, Burkina Faso, Benin India Bangladesh, Cambogia. Le attività svolte riguardano: il Mercatino dell'usato (mercoledì e sabato dalle 15,30 alle 18,30), il negozio equo-solidale sul territorio, 200 ore annue di attività educative nelle scuole con esperti e formatori, campi estivi di studio e lavoro, cineforum, cene interetniche, dibattiti, raccolte e sgomberi fatti in 8 anni sul territorio.In questo video: Intervista al presidente nazionale di Mani Tesevisita il sito: www.manitesefinale.it

Visita: www.manitese.it

Mani Tese Finale Emilia - Intervista a Ester Olivieri

Con grande emozione, dopo mesi di intenso lavoro e autocostruzione, il Gruppo di Mani Tese di Finale Emilia annuncia l'inaugurazione ufficiale il 28 giugno 2008 alle ore 18.00 della NUOVA SEDE DI MANI TESE DI FINALE EMILIA, unica nel suo genere in Emilia Romagna.I punti di forza dell'organizzazione sono: riciclo e riuso, commercio alternativo, gruppi di acquisto solidale, finanza etica, energie rinnovabili, progetti di solidarietà e giustizia sociale. La nuova struttura si estende su 1.300 mq di vendita, laboratori, bar equo-solidale, spazi per mostre, seminari e di socializzazione.Il Gruppo di Finale opera dal 1995 e ha finanziato progetti in Messico, Burkina Faso, Benin India Bangladesh, Cambogia. Le attività svolte riguardano: il Mercatino dell'usato (mercoledì e sabato dalle 15,30 alle 18,30), il negozio equo-solidale sul territorio, 200 ore annue di attività educative nelle scuole con esperti e formatori, campi estivi di studio e lavoro, cineforum, cene interetniche, dibattiti, raccolte e sgomberi fatti in 8 anni sul territorio.In questo video: Intervista ad una volontaria di Mani Tese - Ester Olivierivisita il sito: www.manitesefinale.it

Visita: www.manitese.it

Mani Tese Finale Emilia - Intervista a Chiara Rubbiani

Con grande emozione, dopo mesi di intenso lavoro e autocostruzione, il Gruppo di Mani Tese di Finale Emilia annuncia l'inaugurazione ufficiale il 28 giugno 2008 alle ore 18.00 della NUOVA SEDE DI MANI TESE DI FINALE EMILIA, unica nel suo genere in Emilia Romagna.I punti di forza dell'organizzazione sono: riciclo e riuso, commercio alternativo, gruppi di acquisto solidale, finanza etica, energie rinnovabili, progetti di solidarietà e giustizia sociale. La nuova struttura si estende su 1.300 mq di vendita, laboratori, bar equo-solidale, spazi per mostre, seminari e di socializzazione.Il Gruppo di Finale opera dal 1995 e ha finanziato progetti in Messico, Burkina Faso, Benin India Bangladesh, Cambogia. Le attività svolte riguardano: il Mercatino dell'usato (mercoledì e sabato dalle 15,30 alle 18,30), il negozio equo-solidale sul territorio, 200 ore annue di attività educative nelle scuole con esperti e formatori, campi estivi di studio e lavoro, cineforum, cene interetniche, dibattiti, raccolte e sgomberi fatti in 8 anni sul territorio.In questo video: Intervista alla direttrice del centro servizi per il volontariato di Modena Chiara Rubbianivisita il sito: www.manitesefinale.it

Visita: www.manitese.it