Arcoiris TV

Chi è Online

303 utenti
Libri.itPISTOLE, PUGNALI E VELENITIKI POP (INT)HELMUT NEWTON. SUMO. 20TH ANNIVERSARY EDITION (IEP) - XLFIORI DBEFORE EASTER AFTER - edizione limitata

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!




Categoria: Luogo Comune

Totale: 99

La vera storia della marijuana - DVD

E’ in uscita il nuovo film di Massimo Mazzucco intitolato “La vera storia della marijuana”, che analizza il paradossale percorso storico lungo il quale una delle piante più utili per l’intera umanità è diventata - e ancora rimane - proibita in tutto il mondo.Il film presenta anche una serie di nuove interviste a medici e scienziati della California, che introducono un aspetto completamente nuovo e rivoluzionario sulla cannabis per uso medico: la sua capacità, più volte dimostrata scientificamente, di combattere e sopprimere le cellule cancerose, lasciando le cellule sane intatte.Ma naturalmente c’è sempre di mezzo l’industria farmaceutica, che non vede necessariamente le cose con la stessa ottica dei pazienti e dei malati che attendono sempre più disperatamente, in ogni parte del mondo, di potersi curare liberamente con la cannabis.Chi è interessato può ordinare il DVD direttamente dal sito di Massimo Mazzucco: www.luogocomune.net

Arresti preventivi: quando Bob Kennedy si scontrò con lo sceriffo

Il ministro Gasparri ha chiesto "arresti preventivi" per evitare le violenze in strada.
Chissà se Gasparri conosce l'’episodio in cui Robert Kennedy - allora Ministro di Giustizia - si trovò a confrontarsi con lo sceriffo della contea di Kern, in California, durante le udienze di un comitato senatoriale sullo sciopero dei lavoratori.

Visita: www.luogocomune.net

Changing Paradigm

Di fronte ad un mondo che cambia sempre più rapidamente, è diventato ormai impossibile prevedere in quale tipo di società si troveranno a vivere i nostri figli. Per questo motivo è indispensabile poter fornire loro, durante il percorso educativo, degli strumenti che li rendano in grado di affrontare la più ampia gamma di situazioni immaginabili, pensando in modo sempre più creativo ed innovativo.Purtroppo invece ci trasciniamo dietro un sistema scolastico ormai antiquato, che tende ad appiattire il potenziale creativo di ciascun bambino, cerca di uniformarlo ad un unico standard, e lo spinge a pensare in maniera univoca.Sir Ken Robinson è uno dei critici più accesi dell’attuale sistema scolastico occidentale. Egli definisce la creatività come “il processo dell'avere idee originali che hanno valore”, ovvero di idee che creano le innovazioni che plasmano l’evolversi della società. Nell’animazione che segue, Sir Robinson affronta diversi aspetti inerenti questo tema cruciale, suscitando interrogativi e fornendo spunti davvero interessanti.

Visita: www.luogocomune.net

11 settembre : La demolizione controllata di Paolo Attivissimo

In questo video viene analizzato nel dettaglio il metodo del debunking, prendendo spunto dal confronto sull’11 settembre avvenuto il mese scorso fra Tom Bosco e Paolo Attivissimo.E' soprattutto importante imparare a distinguere nettamente il modo di ragionare dello scettico, che procede dai fatti alle conclusioni (pensiero critico, o analitico), e quello del debunker, che parte invece da una conclusione obbligata, e poi cerca di adeguare i fatti a tale conclusione (pensiero dogmatico).

Visita: www.luogocomune.net

Guatemala: esperimenti USA su cavie umane

Come una bomba è esplosa ieri in rete la notizia che alcuni scienziati americani hanno condotto, negli anni ’40, degli esperimenti su cittadini guatemaltechi - con il tacito consenso dei loro governanti - per verificare le eventuali capacità curative della penicillina contro le più diffuse malattie veneree, come gonorrea e sifilide.Il fatto è sembrato abbastanza grave da indurre prima Hillary Clinton, Ministro degli Esteri americano, e poi lo stesso presidente Obama, a scusarsi personalmente con il presidente del Guatemala, a nome di tutta la nazione. Ma i grandi network americani hano scelto di passare la notizia in secondo piano, dedicandole solo lo spazio minimo indispensabile, mentre i nostri eroi dell’informazione nazionale hanno ritenuto addirittura di ignorarla del tutto.Ne hanno invece parlato ampiamente, come era prevedibile, tutte le più importanti testate dell’America latina. (Con mio grande piacere e sorpresa, la catena Telemundo mi ha invitato a commentare la notizia nel TG della sera).

Visita: www.luogocomune.net

Video-comunicato del Movimento per la verità sull'11 settembre

Questa è la versione sottotitolata in italiano del video-comunicato stampa che abbiamo mandato ieri a tutte le stazioni TV americane, annunciando la formazione di 3 nuovi gruppi di professionisti che si sono aggiunti a quelli già esistenti, nell’ambito del 9/11 Truth Movement.Questo naturalmente non significa che qualcuno ne parlerà per forza…

Visita: www.luogocomune.net

Iraq: missione compiuta

Il 18 agosto 2010 l’ultimo battaglione "da combattimento" americano ha lasciato l’Iraq, varcando il confine con il Kuwait. Il 30 agosto si concluderà ufficialmente la missione "Iraqi Freedom", e inizierà la missione "New Dawn", che significa "nuova alba". Resteranno comunque in Iraq 50.000 militari americani, il cui loro scopo dovrebbe limitarsi all’addestramento della polizia e dell’esercito iracheni. Di fatto però questi soldati saranno completamente armati, e resteranno pronti ad intervenire in qualunque momento, per proteggere i famosi “interessi americani all’estero”. Resteranno insieme a loro 72.000 soldati mercenari ("contractors"), oltre ad una quantità indefinita di tecnici, diplomatici, operatori economici e collaboratori di ogni genere e categoria.E ora che i giornalisti possono finalmente tornare a parlare con i cittadini iracheni, cominciamo a capire quale sia la realtà che gli americani si stanno lasciando alle spalle.

Visita: www.luogocomune.net

Espianto di organi

Questo video mostra come gli organi di un paziente definito "morto" vengano espiantati quando sono ancora perfettamente sani. Una legislazione ipocrita e senza fondamento scientifico permette infatti letteralmente di "uccidere" un paziente in coma cerebrale nell’arco di poche ore, andando ad alimentare un mercato degli organi altamente lucrativo, ma moralmente molto discutibile.Per saperne di più visita: www.antipredazione.orgil sito della Lega Nazionale Contro la Predazione di Organi e la Morte a Cuore Battente.

Visita: www.luogocomune.net

Confessioni di un ex-dirigente di Big Pharma

John Rengen Virapen ha fatto carriera nel mondo dell’industria farmaceutica. Partito come semplice rappresentante di medicinali, è arrivato a dirigere la filiale svedese della Eli Lilly, uno dei colossi farmaceutici mondiali che compongono la cosiddetta Big Pharma.Dopo aver vissuto una vita da nababbo, dove nessun lusso gli era negato, Rengen è andato in pensione, si è sposato ed ha avuto un figlio. Solo nel vedere il modo in cui la medicina ufficiale trattava suo figlio – racconta – si è reso conrto della mostruosità di un meccanismo criminale di cui lui stesso aveva fatto parte per 35 anni.Da qui il suo pentimento, e la decisione di denunciare pubblicamente (tramite una serie di libri e di conferenze) la vera natura dell’industria farmaceutica.

Visita: www.luogocomune.net

I giovani palestinesi bocciano i loro leader

Una televisione del Qatar ha ospitato un dibattito fra due dirigenti di Fatah, Nabil Shaat e Abdullah Abdullah, e due di Hamas, Mohammad Nazzal e Osama Hamdan. Fatah (che rappresenta i moderati, e controlla la Cisgiordania) e Hamas (che rappresenta gli estremisti, e controlla quel che resta di Gaza) sono le due fazioni palestinesi che da tre anni si combattono per la guida di una nazione che nel frattempo non è mai nata.Nel sentirli parlare sembra quasi di assistere ad una pièce di teatro dell'assurdo, dove ciascuno recita il proprio ruolo senza curarsi di ciò che accade intorno, e alla fine diventa impossibile allontanare il sospetto che la colpa della fallita unità sia prima di tutto la loro, o comunque di chi li manovra dall'oscurità.La sorpresa è arrivata quando il moderatore ha dato la parola ai giovani – libanesi, arabi, palestinesi – presenti in sala. (A causa della lunghezza il video non è sottotitolato ma doppiato in modo casalingo. Spero che il risultato sia accettabile).

Visita: www.luogocomune.net