Arcoiris TV

Chi è Online

190 utenti
Libri.itJAMES BALDWIN. THE FIRE NEXT TIMEKLEIN (I) #BasicArtHISTORY OF INFORMATION GRAPHICSMATRIOSKAFIORI D

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: rototom

Totale: 238

Ska-P

Gli Ska-P sono un gruppo musicale ska-punk spagnolo formatosi nel 1994 a Madrid ed attualmente in attività dopo una pausa di tre anni. È una delle più conosciute ed importanti ska-band in Europa e nel mondo (soprattutto in America Latina).Il nome del gruppo deriva dal loro genere musicale (ska e punk), ma anche da un gioco di parole: in spagnolo "Ska-P" è pronunciato escape, che significa "fuga". La mascotte del gruppo è il gatto Lopez, un gatto randagio che la band ha preso con sé.

Visita: www.rototom.com

Congos

I Congos sono uno dei nomi più straordinari del roots reggae degli anni settanta. Il loro primo singolo ‘At the feast’ usci’ nel 1976 prodotto da Lee Perry. Il gruppo vocale era composto da Cedric Myton, Roy Johnson e Watty Burnett. Prima di unirsi a Johnson, Myton era stato un membro dei Tartans di Devon Russell, dei Sons Of Negus di Ras Michael e dei Royal Rasses di Prince Lincoln Thompson. A dire il vero i Congos erano un duo quando si presentarono all’audizione di Lee Perry ai Black Ark Studios e l’aggiunta della voce baritonale di Watty Burnett fu proprio un’idea del geniale produttore. Sin dai primi brani come ‘Congo man’ e ‘Ark of the covenant’ era evidente che le voci dei Congos legavano alla perfezione con il suono denso e mistico di Lee Perry e fu con grande disappunto che Scratch accolse la decisione di Chris Blackwell di non distribuire il loro album capolavoro ‘The heart of Congos’ sulla sua Island dopo che il sodalizio con Perry aveva popolarizzato grandi dischi come ‘Police and thieves’ di Junior Murvin o ‘War ina a Babylon’ di Max Romeo. L’album usci’ solamente sulla etichetta personale di Lee Perry e divento’ un simbolo dei capolavori del roots giamaicano sconosciuti al grande pubblico. Il gruppo continuo’ la carriera con altri ottimi dischi come ‘Congo Ashanti’ e ‘Image of Africa’. Nel 1980 Roy Johnson lascio’ il gruppo ed inizio’ una carriera solista come Ashanti Roy con l’album ‘Sign of the star’, prodotto da Prince Far I. Nel 1996 la Blood & Fire ha ‘restaurato’ in CD ‘The heart of Congos’ dando una nuova notorieta’ al gruppo. Cedric Myton insieme alla moglie Yvonne ha fatto uscire due dischi a nome Congos, ‘Natty dread rise again’ e ‘Revival’ rispettivamente nel 1997 e 1999 e l’ultimo ‘Give them the rights’ nel 2005 sulla Young Tree Records dei Groundation.

Visita: www.rototom.com

Non processate Bob Marley - Beppe Grillo in collegamento Skype

Non processate Bob Marleynon è una battaglia per il sunsplash, è una battaglia di libertà.Udine, 13 Novembre 2009.Collegamento skype con Beppe Grillo.

Visita: www.rototom.com

Rototom Sunsplash - XVI Edizione - Format televisivo puntata 8

Rototom Susnplash - European Reggae FestivalXVI Edizione -Sunsplash TV 8° puntataFormat televisivo di 53 minuti da un'idea di Filippo GiuntaA cura di: Tommaso D'Elia, Silvia Bonanni, Gaia CerianaMusica:Bunny WailerCapletonReggae universityBunny WailerChris BlackwellLondon town “sulle orme del reggae”– ep.8Vivere l’energiaOltre la musica :- Piero Sansonetti- Michael Franti- Liliana BorangaBuon appetito sunsplash – cucina keniotaRegia: Tommaso D'EliaRegia seconda unità: Gaia CerianaAiuto regia: Tony Shargool, Alessandro Pesce, Silvia BonanniMontaggio: Luca Onorati, Simone Pallicca, Emanuele RedondiFotografia: Tommaso D'elia, Luca Onorati, Silvia Bonanni, Alessandro Pesce, Gaia Ceriana, Cristoforo Gaetani, Marco Pasquini, Gelasio Gaetani, Pietrarco FranchettiEdizione: Iacobella GaetaniConduttori Sunsplash TV: Pier Tosi, Don Ciccio, Michelle Northern Lights, Radio BaseSegreteria di produzione: Valentina Bellomo, Alberto CuomoProduttore esecutivo: Claudio GiustProduttore: Filippo GiuntaRiprese video concerti: Arcoiris TV CrewRegia e operatori Arcoiris TV Crew: Daniel Bertacche, Luca Bragagnolo, Serena Barosi, Alex Caroppi, Nicholas De Pasquale, Marco Scarabelli, Roberto De Simone, Marco Alini, Martin Foglia, Francesca Tambussi, Badreddine Naceur, PierMaria Agostini, Dario Trovato, Simone Mureddu, Kas.Un ringraziamento particolare a: Pier Tosi, Don Ciccio, Liliana Boranga, Principe 23, Andrea Mi, Simona Mosi, Valentina Bellomo, Manuela MoranaUna produzione: Associazione Culturale Rototom

Visita: www.rototom.com

Pablo Moses

Pablo Moses

Visita: www.rototom.com

Junior Kelly

Non c’è due senza tre e dopo la esibizioni consecutive degli ultimi due anni la presenza di Junior Kelly al Sunsplash è confermatissima: quella di quest’anno sarà la quinta presenza di Junior al Rivellino negli ultimi sei anni. La fama di questo artista e’ salita alle stelle nel 2000 grazie a ‘Love so nice’, tuttora una delle sue canzoni piu’ famose, ma questo artista non piu’ giovanissimo era alla ricerca di un’affermazione dal 1985, anno in cui era uscito il suo primo singolo ‘Over her body’, realizzato per la sconosciuta Neco Records. Una notevole perseveranza e l’intensificazione della sua fede Rasta lo hanno portato nel nuovo millennio con il giusto grado di maturazione artistica: nella primavera 2000 e'’uscito su Jet Star il suo primo CD 'Rise’ e durante l’estate come abbiamo detto e’ letteralmente esplosa ‘Love so nice’, una azzeccatissima love song sul ritmo di ‘Stir it up’ di Bob Marley la cui orecchiabilita’ ha distolto l’attenzione sulla vena spirituale e sulla forza delle composizioni roots del giovane artista. Da quel momento Junior Kelly ha iniziato comunque a sfornare un grande numero di singoli tutti di notevole qualita’: il suo stile e’ una lettura molto personale del ‘singjay style’ che accomuna personaggi come Sizzla, Capleton ed Anthony B. Oltre al suo tocco personale facilmente riconoscibile bisogna dire che Junior Kelly predilige i ritmi e le liriche roots ed i brani dancehall costituiscono una minoranza della sua produzione e dell’infuocato repertorio delle scalette dei suoi concerti. Tra i suoi lavori segnaliamo i CDs 'Juvenile' (Jet Star) e ‘Love so nice’ (VP) usciti nel biennio 2000-2001, ‘Conscious voice’ (Jet Star) , ‘Bless’ (Jet Star), ‘Smile’ (VP), ‘Creation’ (Penitentiary) ed il suo magnifico ultimo CD uscito nel 2005 ‘Tough life’. Questo artista conosce molto bene il pubblico italiano ed ama molto esibirsi dalle nostre parti: al Sunsplash 2004 ha mantenuto il pubblico sotto il palco nonostante lo scatenarsi di una vera e propria bufera di pioggia. Junior Kelly e’ una delle piu’ concrete stars del new roots jamaicano ed un suo concerto e’ una notevole esperienza a cavallo tra l’innovazione e la tradizione del reggae. Nonostante Junior si esprima alla grande nel formato CD ‘Tough life’ continua a restare il suo ultimo lavoro a cui speriamo faccia seguito molto presto un nuovo grande album. Sul mercato dei singoli in Giamaica tuttavia continuano ad uscire nuovi segnali di creatività da questo artista amatissimo in Italia.

Visita: www.rototom.com

Ponto de Equilibrio

Nati nel 1999 i Ponto de Equilibrio stanno prendendo sempre più piede come icona Reggae in Brasile.Helio Bentes (lead vocal), Pedro Pedrada (bass), Márcio Sampaio (base guitar), Tiago Caetano (keyboard), Rodrigo Fontenele (percussion), Marcelo Campos (percussion), Lucas Kastrup (drums) and Ras André (solo guitar).

Visita: www.rototom.com

Rototom Sunsplash - XVI Edizione - Format televisivo puntata 9

Rototom Susnplash - European Reggae FestivalXVI Edizione -Sunsplash TV 9° puntataFormat televisivo di 53 minuti da un'idea di Filippo GiuntaA cura di: Tommaso D'Elia, Silvia Bonanni, Gaia CerianaMusica:Sly & Robbie feat. Bitty McLeanPablo MosesNew York Ska Jazz EnsembleCherine AndersonSka-pLondon town “sulle orme del reggae”– ep.9DancehallShashamane Int’lOltre la musica :- Don Ciotti- Ash Amin- Pier TosiBuon appetito sunsplash – cucina elficaRegia: Tommaso D'EliaRegia seconda unità: Gaia CerianaAiuto regia: Tony Shargool, Alessandro Pesce, Silvia BonanniMontaggio: Luca Onorati, Simone Pallicca, Emanuele RedondiFotografia: Tommaso D'elia, Luca Onorati, Silvia Bonanni, Alessandro Pesce, Gaia Ceriana, Cristoforo Gaetani, Marco Pasquini, Gelasio Gaetani, Pietrarco FranchettiEdizione: Iacobella GaetaniConduttori Sunsplash TV: Pier Tosi, Don Ciccio, Michelle Northern Lights, Radio BaseSegreteria di produzione: Valentina Bellomo, Alberto CuomoProduttore esecutivo: Claudio GiustProduttore: Filippo GiuntaRiprese video concerti: Arcoiris TV CrewRegia e operatori Arcoiris TV Crew: Daniel Bertacche, Luca Bragagnolo, Serena Barosi, Alex Caroppi, Nicholas De Pasquale, Marco Scarabelli, Roberto De Simone, Marco Alini, Martin Foglia, Francesca Tambussi, Badreddine Naceur, PierMaria Agostini, Dario Trovato, Simone Mureddu, Kas.Un ringraziamento particolare a: Pier Tosi, Don Ciccio, Liliana Boranga, Principe 23, Andrea Mi, Simona Mosi, Valentina Bellomo, Manuela MoranaUna produzione: Associazione Culturale Rototom

Visita: www.rototom.com

Giuliano Palma & The Bluebeaters

Ellos se definen como "la mejor orquestra de baile de Italia" y lo que realmente hace bailar alegremente a miles y miles de personas en sus conciertos es su pasión por el ska, el rocksteady, el early reggae y las influencias del soul sobre estos ritmos históricos provenientes de Jamaica.En los tiempos de oro era común en Jamaica presentar grandes canciones de la más variada proveniencia de modo que se las tuviera en cuenta como canciones jamaicanas, y este gusto por las versiones animó rápidamente la escalada de los Bluebeaters, no sin antes aprender a la perfección decenas de clásicos de personajes como Skatalites, Ken Boothe y John Holt, por citar sólo algunos.Aquello que al principio sólo era una diversión que unía instrumentos de bandas reggae italianas como Africa Unite, Fratelli Di Soledad y Casino Royale en torno a la voz melosa de 'King' Giuliano Palma, se ha convertido ya desde hace años en un grandísimo éxito gracias a la gran clase de este 'combo' italiano.

Visita: www.rototomsunsplash.com

Visita: www.rototom.com

Jah Cure

Per vari motivi Jah Cure è uno dei più discussi artisti reggae dei nostri tempi ed anche uno dei cantanti roots su cui gli appassionati di musica giamaicana pongono le maggiori aspettative per il futuro. Il suo vero nome è Siccaturie Alcock, è nato a Montego Bay nel 1979 ed ha passato l'infanzia e l'adolescenza a Kingston. Il suo nome inizia ad acquisire credibilità nel biennio 1997-1998 con l'uscita di una serie di singoli che brillano per intensità: stiamo parlando di brani come 'Chant Rastaman', 'Trod in the valley', 'Western region', 'Zion way', 'Cease all wars' e soprattutto i grandi duetti con Jah Mason 'Run come love me' e con Sizzla 'King in this jungle'. Questo ultimo brano è particolarmente importante perché consolida il rapporto con Beres Hammond come suo produttore privilegiato attraverso la etichetta Harmony House mentre l'incontro con Sizzla introduce Jah Cure alla confraternita Rasta dei Bobo Dreads con cui tanti altri artisti come Capleton, Anthony B e Junior Reid simpatizzano. La militanza dei suoi testi e la vibrante sincerità della sua voce fanno di questo giovane cantante uno dei migliori nuovi artisti new roots sulla scia di personaggi come Luciano e Garnett Silk ed è uno shock quando nel novembre del 1998 Jah Cure viene arrestato nella zona di Montego Bay ed incriminato dello stupro di una giovane donna ottenuto attraverso la minaccia di una pistola. Mentre la prova principale della sua colpevolezza è il suo riconoscimento da parte della vittima Jah Cure si dichiara innocente e vittima di un complotto perpetrato ai suoi danni dal poliziotto che lo ha arrestato congiuntamente alla madre della vittima motivato dalla discriminazione per la sua militanza Rasta. Nell'aprile 1999 viene dichiarato colpevole da un processo che sentenzia per lui una pena di quindici anni di carcere da trascorrere al St. Catherine Adult Correctional Centre. Nel frattempo si mobilita, senza risultati, l'attivismo di tanti artisti reggae tra cui Capleton, i Morgan Heritage e Sizzla per richiedere il rilascio sulla base delle sue continue dichiarazioni di innocenza. Nel 2000 intanto esce il suo primo album 'Free Jah Cure' ed è sostanzialmente una raccolta dei suoi migliori brani prima dell'arresto e della condanna così come 'Ghetto life', pubblicato nel 2003. Intorno al 2002 Jah Cure viene trasferito al Tower Street Adult Correctional Centre dove è presente uno studio di registrazione digitale che i detenuti possono usare: questo punto vari produttori si recano in questo carcere per registrare nuovi brani che l'artista ha composto durante la sua detenzione. Jah Cure torna alla ribalta nel 2004 per grandi canzoni come 'Jamaica', 'Good morning Jah Jah' e soprattutto la struggente 'Longing for' prodotta da Don Corleon sul celebratissimo Drop Leaf riddim. La ritrovata vena dell'artista durante la detenzione è ribadita dall'uscita nel 2005 di 'Freedom blues', raccolta di nuovi brani e di cavalli di battaglia antecedenti la reclusione: tra le proteste della vittima e dei colpevolisti la voce di Jah Cure torna di grande attualità in Giamaica ed in tutte le piazze calde del reggae mondiale mentre si profila la possibilità di una sua uscita anticipata dal carcere grazie alla sua buona condotta. Il cantante intanto registra sempre in carcere ottimi brani con una certa regolarità: ancora per Don Corleon registra 'Love is', sulla etichetta Rockers Rebel esce la combination con Al Borosie 'Life' mentre per Downsound il singer registra la combination con Fantan Mojah 'Dem nuh build great man', 'Congo man' e soprattutto la struggente ballata sulla sua condizione di recluso 'True reflections'. E' proprio questo brano che intitola nell'estate dello scorso anno il suo nuovo CD che la VP pubblica in contemporanea con la sua scarcerazione. A grande sorpresa il suo primo concerto da uomo libero va in scena in Olanda al Sundance Festival e richiama a questa manifestazione il pubblico reggae di tutta europa mentre la grande festa organizzata in Giamaica per la suqa liberazione viene addirittura posticipata a causa della concomitanza con la campagna elettorale. Mentre i suoi singoli più recenti continuano a mettere in evidenza il suo grande talento Jah Cure è atteso nuovamente in europa ed al Rototom Sunsplash la prossima estate.

Visita: www.rototom.com