Arcoiris TV

Chi è Online

390 utenti
Libri.itLIVING IN PROVENCEARTE BOTANICASEBASTIO SALGADO. GOLD - edizione limitataGARDEN STYLEGREAT ESCAPES ITALY (IEP) - edizione aggiornata

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: africa

Totale: 37

U stisso sangu. Storie più a sud di Tunisi

NADiRinforma propone la visione di "U stissu sangu", storie di immigrazione nella Sicilia sud-orientale. Il documentario ripercorre le tappe fondamentali che, in maniera diversa, affrontano i migranti che approdano sulle coste siciliane: il viaggio e lo sbarco, la prima accoglienza e il problema della casa, il lavoro e l’integrazione. Le storie si incrociano e a volte si scontrano con quelle della nostra realtà: la Guardia Costiera che li recupera in mare, il medico che presta loro i primi soccorsi, il reporter che segue le loro vicende, l’imprenditore che li prende a lavorare nei campi, il personale della comunità che li ospita, lo “sconosciuto” che pure assiste al rito di commemorazione di quelli tra loro che sono morti in mare.

Regia: Francesco Di Martino
Soggetto e sceneggiatura: Francesco Di Martino e Sebastiano Adernò
Montaggio: Corrado Iuvara
Musiche: Trio Migrantes, con la partecipazione dei Trinakant
Suono: Angelo Moncada ustissosangu.com

Visita: www.mediconadir.it

Visita: www.ustissosangu.com

Visita: www.ustissosangu.com

Rieducazione sessuale per i cattolici

Lunedì 23 Marzo 2009, in occasione del ritorno del papa Benedetto XVI al ritorno dal suo viaggio in Africa, l'associazione CERTI DIRITTI, ha indetto Un Sit in, di protesta al confine tra stato Italiano e Vaticano, per manifestare contro le gravi affermazioni pronunciate dal Pontefice durante il suo viaggio Nel continente più devastato dall'AIDS del mondo riguardo l'uso del profilattico come strumento per combattere la diffusione di malattie infettive (in particolare HIV) nel mondo.Nonostante da tutto il mondo, (Europa in testa) piovano commenti politici e di pubblica opinione di protesta sulle affermazioni false ed antiscientifiche del papa, la politica Italiana non ha perso occasione per confermare un costante e mutuo consenso con le opinioni vaticane, anche in casi eclatanti come questo.Al sit in hanno partecipato molte associazioni ed esponenti del Pd e dei Radicali, nel video vedrete gli interventi di:In ordine di comparsa:1)BRUNO MELLANO PRESIDENTE RADICALI ITALIANI2)MICHELE DE LUCIA TESORIERE RADICALI ITALIANI3)PAOLA CONCIA PD4)SEVERIO VERSA , ESPONENTE DI SINISTRA E LIBERTA5)LEILA DAIANIS ASS. LIBELLULA DI ROMA E COORDINAMENTO NAZIONALI SILVIA RIVERA6)CELESTE BURATTI COORDINAMENTO NAZIONALE ARCILESBICA7)DANIELE PRIORI GAY LIMB (gay di destra)8)ALBA MONTORI presidente fondazione massimo consoli9)DAVIDE CUPPINI- rosa arcobaleno10)IMMA BATTAGLIA PRESIDENTESSA DGP (Di Gay Project)11)ANDREA MACCARRONE MEMBRO DEL DIRETTIVO DEL CIRCOLO DI CULTURA OMOSESSUALE MARIO MIELICon questo video desidero dare contributo ad una libera informazione, e con tutto rispetto per i cattolici credenti del mondo, manifestare la mia protesta contro l'ideologia vaticana che oggi è più politica che religiosa.Affermazioni di quel tipo, espresse da un rappresentante religioso di tale importanza nel mondo, non solo mostrano un evidente distaccamento degli interessi umani e comunitari, ma rappresenta anche un evento che può avere gravose conseguenze in quanto il motivo principale per cui tale malattia dilaga nei paesi più poveri come la Cina e L'Africa sub, Sahariana, è proprio l'ignoranza su un'adeguata educazione sessuale.Se gli esponenti cattolici di rilievo come il papa ed altre figure di grande popolarità, desiderano avere tra le loro mansioni anche l'onere di diffondere una corretta cultura sulla sessualità e sulla pianificazione familiare di un paese, è bene che prima seguano un corso AGGIORNATO e BASILARE sull'educazione sessuale.

Visita: www.lilithsophia.it

Mission is Possible 2... si parte! (1° parte)

Bologna, 17 novembre 2010: NADiRinforma divulga la Conferenza di apertura della formazione missionaria 2010-2011, un'apertura all'insegna della liberalizzazione dell'acqua, quale diritto umano. Una prospettiva missionaria: l’acqua, bene comune in quanto non può essere accettabile una visione dell’acqua come bene puramente economico, la cui gestione potrebbe quindi essere integralmente affidata al mercato. Il Compendio della dottrina sociale ricorda che “l’utilizzazione dell’acqua e dei servizi connessi deve essere orientata al soddisfacimento dei bisogni di tutti e soprattutto delle persone che vivono in povertà” (n. 484) e che, quindi, essa “non può mai essere trattata come una mera merce tra le altre” (n. 485). Una prospettiva sociale: l’acqua, impegno di democrazia. Nei mesi maggio e giugno scorsi, in soli 50 giorni, un milione di donne e di uomini hanno firmato i tre referendum per la ripubblicizzazione dell'acqua. Qualcosa sta succedendo in questo Paese. Una nuova narrazione sociale sull'acqua e dei beni comuni, frutto di un decennio di sensibilizzazione e di mobilitazione sociale, è emersa, dimostrando come su questo tema abbiamo già vinto culturalmente. Quel milione di donne e di uomini sono un nuovo anticorpo sociale che parla all'intero Paese e alla crisi economica, ambientale e di democrazia che lo attanaglia.Relatori:Guido Barbera, Presidente del CIPSICorrado Oddi, Forum italiano dei Movimenti per l'AcquaModeratore:Andrea Segré, Preside della Facoltà di Agraria dell'Università di BolognaGuarda la seconda parte

Visita: www.mediconadir.it

Visita: www.bolognainmissione.it

Mission is Possible 2... si parte! (2° parte)

NADiRinforma: la conferenza di apertura della formazione missionaria 2010-2011 avente quale tema principale la liberalizzazione dell'acqua, considerata quale diritto umano inalienabile, prosegue aprendosi alle domande del pubblico.Un dibattito acceso e per certi versi intrigante che riesce ad illustrare adeguatamente la confusione dominante l'argomentazione trattata.Guarda la prima parte

Visita: www.mediconadir.it

Visita: www.bolognainmissione.it

Il Noppaw alla Farnesina: Barbara Bregato

NADiRinforma: mercoledì 25 Maggio 2011Sala delle Conferenze internazionali, Piazzale della Farnesina 1, Roma Barbara Bregato Vice Direttore Generale per gli Affari Generali ed Amministrativi della Cooperazione Italiana

Visita: www.noppaw.org

Visita: www.mediconadir.it

Bajo Aguán: Grito por la Tierra

"Bajo Aguán: Grito por la Tierra" è una nuova produzione audiovisiva di ALBA SUD e la Rel-UITA sul conflitto per la terra che si vive nel Bajo Aguán, Honduras, provocato dall'espansione delle grandi piantagioni di palma africana, dove i settori contadini organizzati lottano per difendere il loro diritto alla terra.Il Bajo Aguán soffre da vari anni un conflitto provocato dalla mancanza d'accesso alla terra e l'espansione delle piantagioni di palma africana, prodotto che ha visto una grande crescita della domanda internazionale. Dopo il colpo di Stato del 2009 contro il presidente Manuel Zelaya, il conflitto si è acutizzato e si è estesa la repressione contro il movimento contadino, in uno stato di totale impunità. Negli ultimi 3 anni sono stati assassinati 54 contadini organizzati nella più totale impunità.

Visita: www.rel-uita.org

Visita: www.albasud.org

Visita: www.albasud.org

Ottobre Africano: incontro con Cleophas Adrien Dioma e Maksim Cristian

NADiRinforma incontra, nel corso del festival “Ottobre Africano”, Clèophas Adrien Dioma, fondatore e direttore artistico del festival, e Maksim Cristian, scrittore, entrambi collaboratori della rivista Internazionale nella pagina di Italieni. “L’uso della parola , della scrittura , della ricerca dell’altro è fondamentale per porsi in prospettiva e in relazione con la società in mutamento, saltando a piè pari i preconcetti, anche per riuscire a capire dove andremo, senza dimenticare da dove siamo partiti…” con Cleophas e Maksim cerchiamo di venirne a capo.Intervista a cura di Angelo Boccato.

Visita: www.mediconadir.it

Visita: www.ottobreafricano.org

Visita: maksimcristan.blogspot.com

Viaggio in Burkina

Il video "Viaggio in Burkina", girato dai volontari della Festa del Volontariato e della Solidarietà del comune di Isola Vicentina, racconta l'esperienza di sette persone recatisi nella città di Banfora, in Burkina Faso. Assieme alla popolazione locale, essi costruiranno una guardiola, decoreranno la sede della radio locale diretta da Jean Baptiste Traore, saranno presenti in alcune trasmissioni radiofoniche mentre cantano canzoni popolari venete.Luca Bertoldo, uno dei responsabili del progetto, dichiara: "Questo filamto vorrebbe riassumere la nostra esperienza tentando di trasmettere le sensazioni vissute da quanti hanno partecipato alviaggio".

Visita: arcoiris vicenza

Afroscopia - Workshop

NADiRinforma: La terza edizione di Afroscopia sceglie un nuovo metodo: il Workshop, proponendo 4 tematiche - PARTIRE a cura di A.C.A.B.A.S.- INTEGRARSI a cura di NEXT GENERATION ITALY- LAVORARE a cura di AMANI- COMUNICARE a cura di GVC e KARIBUAFRICAAfroscopia questa volta non si fermerà ad una sola giornata di studio: il lavoro poi continuerà sul blog, attraverso lo scambio reciproco. Un aiuto, un sostegno verso la costruzione di una società più tollerante ed integrata.

Visita: www.amaniforafrica.org

Il Congo piange i suoi figli

NADiRinforma prosegue il percorso di ricerca di documentazione in riferimento alla guerra mai finita nel Central Africa e ha incontrato Padre Silvio Turazzi, 20 anni missionario in Congo, dove ha fondato l'associazione Muungano (Solidarietà, in lingua Swaili ), ispiratore e fondatore dell'Associazione "Chiama l'Africa". Ora vive a Vicomero (PR) in una fraternità in cui convivono famiglie e religiosi consacrati e che accoglie immigrati provenienti dall'Africa, e prosegue il cammino di solidarietà cercando di sensibilizzare, di raccontare, di mostrare, per ciò che è possibile. Il lavoro che pubblichiamo, seguendo le sue parole, è molto semplice e racconta la guerra del Nord-Kivu, legata al generale Nkunda, dissidente dall'esercito congolese e legato al regime ruandese. La guerra ha causato 1.500.000 sfollati ed un numero imprecisato di morti. Le immagini del filmato sono state raccolte tra quelle proposte dalle televisioni occidentali mentre avvenivano gli scontri, e sono accompagnate da un testo che possa aiutare a comprendere meglio.Vista la violenza di alcune immagini si consiglia la visione ad un pubblico adulto.

Visita: www.muungano.it

Visita: www.mediconadir.it