Arcoiris TV

Chi è Online

461 utenti
Libri.itLA GIUNGLA IN CASASEGRETO DI FAMIGLIALA SIGNORINA PEPPINADAL. TAROCCHI - nuova edizioneCRONACHE DEI MONDI SOTTERRANEI

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: Vic

Totale: 45

01) Centro cultural Playa Ancha - Los comienzos



Centro cultural Playa Ancha es para la educación popular en la ciudad donde se reúnen muchos jóvenes para promover variadas actividades culturales Cortesía de Señal 3 - La Victoria Visita el sitio: www.canal3lavictoria.cl

01) La democrazia delle parole - Tullio de Mauro

Il tempo in cui viviamo è caratterizzato da grandi potenzialità conoscitive e da grandi tentazioni. Nuovi strumenti di relazione tra gli individui e scambi di conoscenze convivono con suggestioni e modelli mediatici che inducono all'individualismo, all'autoreferenzialità nel valutare concetti come giustizia e verità. Eppure basta andare appena oltre la superficie delle parole per cogliere significati più profondi: la “verità” come “aletheia”, ciò che non si può dimenticare, convive con la “verità” come “apocalypsis”, ciò che si scopre, si disvela. Entrambe le accezioni presuppongono adeguatezza comunicativa e congrue competenze linguistiche per poter essere comprese e valorizzate nella storia della comunità. Anche la parola giustizia – e ancor più la giurisdizione che ne costituisce l’attuazione sociale – è legata all'espressione “ius dicere” che indica la lingua come strumento primario mediante il quale una comunità riflette sulle regole e sulla necessità del loro rispetto. La crisi di una società è riscontrabile anche nella crisi delle parole e dei linguaggi, nella perdita generalizzata di quell'insieme di significati e di esperienze senza cui non possono aversi nuovi strumenti cognitivi per affrontare realtà sempre più complesse. Competenze linguistiche alte e diffuse in una comunità sono quindi un prerequisito della democrazia. L'impegno delle Istituzioni e delle Associazioni alla diffusione di quelle competenze qualifica il loro interesse alla crescita delle comunità. Con questi incontri Magistratura Democratica intende offrire ai cittadini l'opportunità di interrogarsi su temi che riguardano la vita democratica e di acquisire una più precisa consapevolezza su un periodo oscuro e tragico della storia italiana sconosciuto a molti giovani. E’ forte la convinzione che educare alla umiltà conoscitiva e alla precisione nella comunicazione sia reale manifestazione di rispetto e onestà intellettuale verso i propri simili. E' questa anche la lezione attualissima che, a 50 anni dalla sua pubblicazione, proviene dall'opera "Esperienze Pastorali" di don Lorenzo Milani. Colui che dall'alto di una sperduta parrocchia di montagna seppe spalancare una finestra sul mondo, trasformando l'isolamento in cui era costretto in una esemplare testimonianza di elevazione civile, coerenza morale e spirito di servizio a favore dei più deboli. 23 ottobre 2008 Barletta, Sala Rossa del Castello Saluti: Ing. Nicola Maffei Sindaco di Barletta. prof. Tullio De Mauro (già Ordinario di Linguistica generale, Professore emerito dell'Università La Sapienza di Roma e già Ministro della Pubblica Istruzione) Sulle vie (interrotte) della democrazia della parola: ripensando all’Articolo 3 della Costituzione e a Esperienze pastorali di don Lorenzo Milani.Coordinatore degli incontri: Francesco Messina, Giudice presso il Tribunale di Trani. Guarda la seconda parte

Visita: magistraturademocratica.it

02) Centro cultural Playa Ancha



Centro cultural Playa Ancha es para la educación popular en la ciudad donde se reúnen muchos jóvenes para promover variadas actividades culturales, como talleres de arte escénico Cortesía de Señal 3 - La Victoria Visita el sitio: www.canal3lavictoria.cl

02) La democrazia delle parole - Tullio de Mauro

Il tempo in cui viviamo è caratterizzato da grandi potenzialità conoscitive e da grandi tentazioni.Nuovi strumenti di relazione tra gli individui e scambi di conoscenze convivono con suggestioni e modelli mediatici che inducono all'individualismo, all'autoreferenzialità nel valutare concetti come giustizia e verità. Eppure basta andare appena oltre la superficie delle parole per cogliere significati più profondi: la “verità” come “aletheia”, ciò che non si può dimenticare, convive con la “verità” come “apocalypsis”, ciò che si scopre, si disvela. Entrambe le accezioni presuppongono adeguatezza comunicativa e congrue competenze linguistiche per poter essere comprese e valorizzate nella storia della comunità. Anche la parola giustizia – e ancor più la giurisdizione che ne costituisce l’attuazione sociale – è legata all'espressione “ius dicere” che indica la lingua come strumento primario mediante il quale una comunità riflette sulle regole e sulla necessità del loro rispetto. La crisi di una società è riscontrabile anche nella crisi delle parole e dei linguaggi, nella perdita generalizzata di quell'insieme di significati e di esperienze senza cui non possono aversi nuovi strumenti cognitivi per affrontare realtà sempre più complesse. Competenze linguistiche alte e diffuse in una comunità sono quindi un prerequisito della democrazia. L'impegno delle Istituzioni e delle Associazioni alla diffusione di quelle competenze qualifica il loro interesse alla crescita delle comunità. Con questi incontri Magistratura Democratica intende offrire ai cittadini l'opportunità di interrogarsi su temi che riguardano la vita democratica e di acquisire una più precisa consapevolezza su un periodo oscuro e tragico della storia italiana sconosciuto a molti giovani. E’ forte la convinzione che educare alla umiltà conoscitiva e alla precisione nella comunicazione sia reale manifestazione di rispetto e onestà intellettuale verso i propri simili. E' questa anche la lezione attualissima che, a 50 anni dalla sua pubblicazione, proviene dall'opera "Esperienze Pastorali" di don Lorenzo Milani. Colui che dall'alto di una sperduta parrocchia di montagna seppe spalancare una finestra sul mondo, trasformando l'isolamento in cui era costretto in una esemplare testimonianza di elevazione civile, coerenza morale e spirito di servizio a favore dei più deboli. 23 ottobre 2008 Barletta, Sala Rossa del Castello Saluti: Ing. Nicola Maffei Sindaco di Barletta. prof. Tullio De Mauro (già Ordinario di Linguistica generale, Professore emerito dell'Università La Sapienza di Roma e già Ministro della Pubblica Istruzione) Sulle vie (interrotte) della democrazia della parola: ripensando all’Articolo 3 della Costituzione e a Esperienze pastorali di don Lorenzo Milani. Coordinatore degli incontri: Francesco Messina, Giudice presso il Tribunale di Trani. Guarda la prima parte

Visita: magistraturademocratica.it

03) Centro cultural Playa Ancha



Centro cultural Playa Ancha es para la educación popular en la ciudad donde se reúnen muchos jóvenes para promover variadas actividades culturales, como talleres de arte escénico Cortesía de Señal 3 - La Victoria Visita el sitio: www.canal3lavictoria.cl

04) Centro cultural Playa Ancha



Centro cultural Playa Ancha es para la educación popular en la ciudad donde se reúnen muchos jóvenes para promover variadas actividades culturales, como talleres de arte escénico Cortesía de Señal 3 - La Victoria Visita el sitio: www.canal3lavictoria.cl

All'alba giunse la donna

Un gruppo di gangsters cerca di indurre un giocatore di box a rinunciare ad un inconro importante.

Cabros de Mierda, largometraje, Chile, 2017

Sinopsis
Durante la dictadura de Pinochet, Gladys es una joven atractiva, valiente y de carácter, quien vive el día a día en un barrio marginal de Santiago, junto a su madre y su pequeña hija, ambas llamadas Gladys. Un día, reciben en su casa a un joven misionero: Samuel Thompson, quien viene a predicar la palabra de Dios y las bondades del progreso. Con su cámara, Samuel registrará cómo la población resiste en este escenario adverso, entre ollas comunes, niños sin padres y las primeras grandes protestas.

La Victoria,1983. Gladys (32), conocida como "La Francesita", es una joven mujer chilena, de cara?cter, atractiva y valiente, que vive el di?a a di?a en un barrio marginal de Santiago, en el Chile de Pinochet. Gladys vive con su madre (Gladys) y su pequeña hija.

Dirección y guión : Gonzalo Justiniano

Reparto: Nathalia Aragonese, Elías Collado, Daniel Contesse, Luis Dubó, Claudio González, Corina Posada, Rolando Valenzuela

Productora: Sahara Films Producciones
Género: Drama | Años 80

Gonzalo Justiniano y "Cabros de Mierda": "Terminé muy cansado con esta película"

En medio del estreno de su última propuesta audiovisual en la pantalla grande, el realizador chileno habló con La Nación...

Ver el artículo completo de la entrevista: http://lanacion.cl/2017/08/29/gonzalo-justiniano-y-cabros-de-mierda-termine-muy-cansado-con-esta-pelicula/

Publicada por: yohan tv, el 16 oct. 2019

Visita: www.youtube.com

Cierre de la Fundación y del Galpón Víctor Jara

Víctor Jara ¡Sin Censura! Manifestación en contra del cierre del Galpón y la Fundación Víctor Jara por parte del Municipio de Santiago.

Colerus feria - reportaje



En Chile cada vez que crecen los índices de cesantía lamentablemente crecen también las ferias. La gente ve como última opción la de llegar a vender sus propias cosas...

(04/07/2006)Visita el sitio: www.canal3lavictoria.cl