Tolien. La polifonia della creazione e la creatività dell'uomo

ArcoirisTV
Andrea Monda, Direttore de l’Osservatore Romano; Lukasz Neubauer, Koszalin University of Technology, Department of Foreign Languages; Guglielmo Spirito, Francescano conventuale e Docente di Teologia Spirituale all’Istituto Teologico di Assisi. Introduce Giuseppe Pezzini, Professore Associato all’Università di Oxford e curatore della mostra “The Tree of Tales. Tolkien e la polifonia della creazione”.

Se ogni artista in qualche modo esprime in forme particolari la propria individuale creatività, pochi scrittori al pari di Tolkien hanno avuto il coraggio di portare questa posizione fino ai suoi estremi, in un’esaltazione incondizionata della propria preferenza estetica, linguistica e letteraria. Al contempo, per Tolkien anche le più profonde idiosincrasie dell’Io creativo sono ‘donate’, e ultimamente saranno integrate dentro un unico progetto corale, come ogni rigagnolo d’acqua necessariamente confluirà nel Mare. Il focus della conferenza è dunque la tensione organica tra il particolare e l’universale, e in particolare la tensione tra personaggio individuale e narrazione generale, tra la libertà creativa dell’artista e il disegno dell’unico, grande Autore (il ‘tema di Ilúvatar’).