Chi Ŕ Online

198 visite
Libri.itTHE NEW YORK TIMES EXPLORER. MOUNTAINS, DESERTS, & PLAINSHORROR CINEMA - #BibliothecaUniversalisFRITZ KAHN. INFOGRAPHICS PIONEERPAUL OUTERBRIDGEWINSOR MCCAY. THE AIRSHIP ADVENTURES OF LITTLE NEMO - pocket size

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: virtuosi

Totale: 2

I circoli virtuosi

Marisa Parmigiani di Impronta Etica parla dei circoli virtuosi.

Visita il sito: www.terrafutura.it

Comuni Virtuosi: la nostra Boffalora come casa nostra!

Questo video dura 7 minuti, Ŕ fatto in casa, Ŕ semplice ed umile, come l'iniziativa che cerca di pubblicizzare.La mattina del il 12 Ottobre, una Domenica, il mitico assessore di Boffalora Ivo Colombo e una squadra di cittadini innamorati del proprio comune, si sono trovati vicino al Cimitero per pulire, armati di Fulcin e olio di gomito, una parte dell'Alzaia del Naviglio. Un'iniziativa giunta ormai alla terza edizione e che ogni primavera e autunno si ripete e ripeterÓ per cercare di abbellire questa zona del territorio del comune che, pur essendo zona di passaggio, viene sistematicamente dimenticata a se stessa.Obiettivo quindi? Curare il proprio comune, tenerlo pulito e sensibilizzare i Boffaloresi. Ecco il pensiero di uno dei partecipanti all'iniziativa:" Io penso che la comunitÓ siamo noi, se non ci diamo da fare ognuno nel suo piccolo per tenere pulito, per gestire la manutenzione, nessuna amministrazione di qualsiasi colore pu˛ garantire in proprio, col proprio personale, la pulizia di un territorio come questo. Dobbiamo per forza darci da fare... e poi Ŕ bello stiamo lavorando per noi!!"Certo sembra utopia questa, in una societÓ come la nostra, dove la proprietÓ privata sembra l'unica cosa che conta: il proprio orticello, il proprio cellulare e la propria auto. Come se sulle strade certa gente non ci passasse, come se avere dei vicini socievoli non facesse piacere, come se vedere il luogo dove il proprio figlio crescerÓ pulito, sano ed in ordine non sia una cosa che conta...Sarei curioso di vedere cosa accadrebbe se la TV al posto di creare la necessitÓ del consumo, il desiderio del bene privato, inducesse invece le persone a collaborare in questo genere di iniziative. E' l'uomo che Ŕ un'animale associale ed egoista o Ŕ quello che ci vogliono fare credere? C'Ŕ felicitÓ solo nel consumo o anche nella collaborazione per il bene comune?

Visita il sito: www.sosteniamoci.it