Arcoiris TV

Chi è Online

226 visite
Libri.itIN FORMA CON IL TUO CANEALBERT WATSON. KAOS - edizione limitataCHRISTO AND JEANNE-CLAUDE. THE FLOATING PIERS - edizione limitataPARIS MIRABILIA. VIAGGIO NELLJAMIE HEWLETT

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: usa

Totale: 88

Iraq: missione compiuta

Il 18 agosto 2010 l'ultimo battaglione "da combattimento" americano ha lasciato l'Iraq, varcando il confine con il Kuwait. Il 30 agosto si concluderà ufficialmente la missione "Iraqi Freedom", e inizierà la missione "New Dawn", che significa "nuova alba". Resteranno comunque in Iraq 50.000 militari americani, il cui loro scopo dovrebbe limitarsi all'addestramento della polizia e dell'esercito iracheni. Di fatto però questi soldati saranno completamente armati, e resteranno pronti ad intervenire in qualunque momento, per proteggere i famosi "interessi americani all'estero". Resteranno insieme a loro 72.000 soldati mercenari ("contractors"), oltre ad una quantità indefinita di tecnici, diplomatici, operatori economici e collaboratori di ogni genere e categoria.E ora che i giornalisti possono finalmente tornare a parlare con i cittadini iracheni, cominciamo a capire quale sia la realtà che gli americani si stanno lasciando alle spalle.

Visita il sito: www.luogocomune.net

Claudia Llosa -dialogue avec le publique-

Un dialogue franc et cordial avec son public, à Lausanne, Suisse, dialogue que de fois sentait la confrontation, par la thématique du filme et la manière de le traiter, ambiance très similaires dans les divers pays, selon avoue la réalisatrice. Llosa gagne l'Ors d'Or en 2009 à Berlin, avec la Teta Asustada. Née à Lima, en 1976, Claudia Llosa fait des études de cinéma et en devient licenciée, pour se spécialiser ensuite à New York et obtenir un master en écriture de scénario à l'école des arts et du cinéma de Madrid. Suivant la problématique de l'identité, la jeune réaliste produit son premier long métrage Madeinusa (2006) qui sera sélectionné pour de nombreux prix.Mira: www.filmaramlat.chRealización: Sergio MedinaTraducción: Andreas FontanaProducción : CdS Producciones Suiza 2006

Visita il sito: www.correodelsur.ch

Portaerei Italia

Sessant'anni di presenza militare USA/NATO nel nostro Paese.Bologna, Sabato 8 Maggiointervengono:Giancarlo Chetoni, redattore byebyeunclesam.wordpress.comFabrizio Di Ernesto, autore del libro "Portaerei Italia", Fuoco EdizioniModera Eduardo Zarelli, responsabile Arianna Editrice

I giovani palestinesi bocciano i loro leader

Una televisione del Qatar ha ospitato un dibattito fra due dirigenti di Fatah, Nabil Shaat e Abdullah Abdullah, e due di Hamas, Mohammad Nazzal e Osama Hamdan. Fatah (che rappresenta i moderati, e controlla la Cisgiordania) e Hamas (che rappresenta gli estremisti, e controlla quel che resta di Gaza) sono le due fazioni palestinesi che da tre anni si combattono per la guida di una nazione che nel frattempo non è mai nata.Nel sentirli parlare sembra quasi di assistere ad una pièce di teatro dell'assurdo, dove ciascuno recita il proprio ruolo senza curarsi di ciò che accade intorno, e alla fine diventa impossibile allontanare il sospetto che la colpa della fallita unità sia prima di tutto la loro, o comunque di chi li manovra dall'oscurità.La sorpresa è arrivata quando il moderatore ha dato la parola ai giovani - libanesi, arabi, palestinesi - presenti in sala. (A causa della lunghezza il video non è sottotitolato ma doppiato in modo casalingo. Spero che il risultato sia accettabile).

Visita il sito: www.luogocomune.net

The One-Eyed Soldiers

Versione ingleseA Nassaum, il Dott. Charles Berens precipita dal campanile di una chiesa antica...
scarica sottotitoli: Visualizza il testo parallelo EN-IT

G.A.Y. Good as you 7° puntata -Erotismo in Trasparenza

Fin dall'antichità l'arte è sempre stato uno strumento per comunicare, per trasmettere dei messaggi, spesso per descrivere una quotidianità. Per questo motivo sicuramente la sessualità umana ha sempre avuto un grande ruolo tra le fonti d'ispirazione, la vediamo ancora oggi sui vasi greci, in antiche statuette paleolitiche, addirittura nelle forme architettoniche o di oggetti di suo quotidiano del mondo antico. L'avvento delle grandi religioni monoteiste poi ha influenzato notevolmente questa tendenza, monopolizzando completamente l'attenzione degli artisti, ed usando l'arte come una grande campagna mediatica per diffondere e predicare sotto ogni forma possibile le storie delle proprie religioni alle masse analfabete che popolavano il mondo. Tale monopolio è stato talmente radicato che oggi praticamente tutte le forme artistiche classiche hanno un soggetto di tipo religioso.E relativamente recente una rinascita e rivalutazione artistica al di fuori di tale contesto monotematico. Ma ancora oggi spesso ci sorprendiamo quando vediamo branche artistiche nate e sviluppate espressamente in ambiti religiosi, avere come soggetti argomenti tanto diversi come la sessualità.E questo è proprio quello che Diego Tolomelli , giovane artista di Pavia che oggi vive a Roma con Daniel, il suo ragazzo inglese ci offre. La sua arte si riflette (è proprio il caso di dirlo) su vetrate artistiche dipinte a mano. Da più di un anno e mezzo sta sperimentando una cosa mai fatta prima. Rappresentazioni artistiche omoerotiche in un ambito da sempre dominato da tematiche di tipo religioso, e su questo Diego ci gioca, proponendo a volte personaggi religiosi come preti o suore in atteggiamenti spesso espliciti.Nato come gioco, ha in realtà suscitato un certo interessa da parte del pubblico, ed oggi Diego vanta diverse ordinazioni spesso all'estero, proprio in questa puntata seguiremo la realizzazione di uno dei suoi lavoro per un museo del porno ad Edimburgo. Se vi piacciono i suoi lavori potete contattarlo direttamente sul suo sito internet www.ikostudio.it o so suo MyspaceATTENZIONENonostante le immagini in questa puntata di G.A.Y. vogliano rappresentare una forma artistica, il soggetto esplicitamente erotico potrebbe essere ritenuto offensivo per alcune persone, ritengo quindi giusto consigliare la visione ad un pubblico adulto, o comunque con un giusto senso critico.

Visita il sito: www.youtube.com

Linosa first aid

Film documentario sull'immigrazione nell'isola di Linosa. Ramuzzo, impiegato comunale, è incaricato di gestire a Linosa il primo soccorso per i migranti. Ogni anno ne sbarcano centinaia. Li assiste con l'unico mezzo che gli è stato messo a disposizione: un Ape Poker del Comune. Due, a volte tre viaggi al giorno con i migranti caricati sul cassone, li accompagna in paese dove una stanza della scuola fa da centro di accoglienza. Pochi giorni di permanenza sull'isola ma sufficienti a far nascere tra la gente di Linosa e i migranti un rapporto speciale. E anche quando il mare porta sull'isola i corpi di chi non ce l'ha fatta c'è solo l'Ape di Ramuzzo ad attenderli.Una testimonianza e le immagini dello sbarco dello scorso dicembre realizzate dai ragazzi di Linosa raccontano l'accoglienza riservata ai migranti lontano dai riflettori della stampa.

Visita il sito: www.linosa.biz

PREMIO SICUREZZA 2009 - POLIMERI EUROPA (Stab.to di Priolo)

Presso lo stabilimento petrolchimico di Priolo in provincia di Siracusa si parla sempre più insistentemente di questo Premio Sicurezza, ma in effetti non se ne sa propio tanto dai canali "ufficiali". Massimiliano Arena, componente la segreteria FILCEM CGIL di Siracusa fa una breve sintesi del risultato conseguito e dai riscontri che a breve i lavoratori del sito Polimeri Europa di Priolo avranno.

La protesta di Don Albino

Vicenza. Nei pressi della rotonda tra via del Verme e viale Ferrarin, incontriamo Don Albino Bizzotto - della comunità 'Beati i costruttori di Pace' - nel corso del settimo giorno del suo digiuno a sola acqua. Una protesta decisa per ricordare le implicazioni etiche legate alla costruzione della nuova Base Usa Dal Molin e alla militarizzazione delterritorio.Servizio a cura di Davide Sannazzaro e Daniel Bertacche.

Visita il sito: www.beati.org

Vicenza - Il giorno dell'Indipendenza

Vicenza 4 luglio. Mentre i militari americani gozzovigliano con tacchino e cheesecake, la città si mobilita in una nuova manifestazione contro la costruzione della base nell'area aeroportuale Dal Molin.Le forze dell'ordine non rimangono a guardare e si schierano imponemente a protezione della zona, non permettendo ai manifestanti di completare il percorso prestabilito e creando uno stato di tensione continuo.Qualche carica e disagio, che però non rovinerà una giornata positiva con più di diecimila unità presenti, pronte a gridare il loro NO al vergognoso piano che mette d'accordo tutti gli interssi dei "potenti" vicentini e non.Video dedicato a Federico Aldrovandi e Gabriele Sandri. Uccisi da uomini di legge che resteranno impuniti per i loro abusi.

Visita il sito: www.nodalmolin.it