Arcoiris TV

Chi è Online

266 visite
Libri.itLA GALLINA PIRIPIRIN.195 CARMODY GROARKE (2009-2018)NATIONAL GEOGRAPHIC. AROUND THE WORLD IN 125 YEARS  AFRICADALIEBARBABL

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: terra

Totale: 177

Bajo Aguán: Grito por la Tierra

"Bajo Aguán: Grito por la Tierra" è una nuova produzione audiovisiva di ALBA SUD e la Rel-UITA sul conflitto per la terra che si vive nel Bajo Aguán, Honduras, provocato dall'espansione delle grandi piantagioni di palma africana, dove i settori contadini organizzati lottano per difendere il loro diritto alla terra.Il Bajo Aguán soffre da vari anni un conflitto provocato dalla mancanza d'accesso alla terra e l'espansione delle piantagioni di palma africana, prodotto che ha visto una grande crescita della domanda internazionale. Dopo il colpo di Stato del 2009 contro il presidente Manuel Zelaya, il conflitto si è acutizzato e si è estesa la repressione contro il movimento contadino, in uno stato di totale impunità. Negli ultimi 3 anni sono stati assassinati 54 contadini organizzati nella più totale impunità.

Visita il sito: www.rel-uita.org

Visita il sito: www.albasud.org

Visita il sito: www.albasud.org

Sergio Staino

L'edizione 2012 di Terra Futura (25-27 maggio, Fortezza da Basso) è incentrata sul tema del lavoro: "Lavoriamo per il futuro" è il titolo del position paper elaborato dai partner di TerraFutura per la IX edizione, un'esortazione a partecipare al dialogo sul tema del lavoro rivolta alla società civile e alle istituzioni. Il sistema è in crisi, come agire per far ripartire lo sviluppo? Come riformare il lavoro se non si attua un ripensamento di modelli sociali, economici e produttivi? In questa breve intervista, Sergio Staino risponde che bisogna andare oltre la difesa dei diritti dei lavoratori e ripensare il modo di produrre e la sostenibilità del modello economico. A partire dai giovani...

Visita il sito: www.terrafutura.it

Il Musicista

videoclip ufficialegirato nelle campagne della provincia di Cagliaril'entroterra isolano appare in tutto il suo splendore..prodotto da Edison, girato e diretto da Marcello Perego.

Visita il sito: www.almamediterranea.org

Amel Grami - Il Mediterraneo e il nuovo protagonismo arabo

Scuola di cultura politica 2011 - 2012 "In un mondo che cambia".2° modulo - Nuove sfide.Amel Grami - Il Mediterraneo e il nuovo protagonismo arabo.Milano, 20 novembre 2011

Visita il sito: www.scuoladiculturapolitica.it

UN ARCIPELAGO DI ISOLE SLOW

Nonostante che l’economia identitaria delle isole diventi sempre più marginale, schiacciata dal miraggio del guadagno facile e dall’invadenza del turismo di massa, negli ultimi anni sono nate piccole aziende agricole, “coraggiose”, costituite principalmente da giovani lungimiranti che hanno voluto scommettere la loro vita sul proprio territorio, mettendo insieme tradizione e innovazione..... In questo contesto trova la sua collocazione il progetto “Un arcipelago di Isole Slow” che intende salvaguardare questa identità di terra e di mare, proponendo un rinnovato stile di vita e di economia che si richiama ai principi del “buono pulito e giusto”. durata: 30 minuti regia: Walter Bencini musiche: Matteo Buzzanca - Public Invasion Project produzione: INSEKT MULTIMEDIA prodotto da SLOW FOOD TOSCANA e REGIONE TOSCANA 2011

Visita il sito: www.slowfoodtoscana.it

JOSIAH STAMP

Il vorticare in questi ultimi tempi delle notizie sulle banche dopo le speculazioni e i grandi affari del passato, fa ritornare d’attualità ciò che disse il banchiere inglese Josiah Stamp in un momento di sincerità: il mondo sarebbe migliore senza le banche.

11 MAGGIO 2011 - Terremoti alla sapienza

Evento realizzato alla facoltà di geologia della sapienza di roma, in occasione del fantomatico terremoto previsto negli anni 60 da un astronomo (logo). La facoltà ha invitato soprattutto le scuole per discutere sulle reali cause di un terremoto e sul fatto che ancora oggi di fatto non si possono prevedere

Visita il sito: www.youtube.com

I MONARCHICI

L’improvvisa rivolta dei monarchici in Libia contro Gheddafi è sospetta e ricorda le “rivoluzioni” che hanno fatto cadere i governi dell’est. L’intervento della Nato porterà sofferenze proprio a quelle popolazioni che si dice di voler proteggere.

...per merito Suo

La grande manifestazione di martedì 14 dicembre a Roma ha mostrato una novità: la consapevolezza dei giovani sui trucchi con cui l’attuale sistema mette gli uni contro gli altri. Mario Monicelli amaramente pronunciò una parola abbandonata da tempo: Rivoluzione.

L'ortomercato milanese e lo spreco di cibo

Ogni sabato al grande mercato ortofrutticolo all'ingrosso di Milano un sacco di cibo ancora buono da mangiare viene buttato. Alcuni venditori aspettano che sia marcio per buttarlo senza più la possibilità di salvarlo. E' più importante vendere che non sprecare.Questo documentario descrive un sabato qualsiasi, quando l'accesso al mercato è pubblico.