Arcoiris TV

Chi è Online

93 visite
Libri.itFREYDAL. MEDIEVAL GAMES. THE BOOK OF TOURNAMENTS OF EMPEROR MAXIMILIAN IRACINET. COMPLETE COSTUME HISTORYHOLMES. TRAVELOGUES. THE GREATEST TRAVELER OF HIS TIMELA GRANDISSIMA ILLUSIONESEGRETO DI FAMIGLIA

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: nardi

Totale: 14

La "mia" Val di Susa: il racconto di Fabiano

NADiRinforma nell'ambito della rassegna CinePorto organizzata dalla Assoc. Farm propone il racconto di Fabiano Di Bernardino, studente dell'Università di Bologna, che il 3 luglio '11, nel corso di una grande manifestazione NoTAV in Val di Susa, ha subito violenze e percosse da parte delle forze dell'ordine riportando fratture all'ulna e al setto nasale, oltre ad innumerevoli contusioni in tutto il corpo. "Ero vicino a una recinzione mentre cercavamo di riprenderci la Maddalena. Era un'azione simbolica, ma ci hanno aggredito con violenza. Mi hanno colpito con un lacrimogeno, quando mi hanno preso mi hanno pestato in dieci. Si accanivano senza pietà." racconta Fabiano "Poi, prima di portarmi nel deposito dei gas lacrimogeni e mettermi su una barella, mi hanno sputato in faccia, colpito nei testicoli e continuato a picchiare fino a quando non è arrivato un medico militare. Appena si è girato sono stato colpito sul naso con un tubo di ferro. Mi hanno detto che mi avrebbero ammazzato. Sulla barella hanno continuato a pestarmi. Un agente della Digos li ha invitati a smettere perché c'erano le telecamere. Poi, un dirigente di polizia si è avvicinato e ha fatto spostare la mia barella al sole dicendo che non meritavo di essere soccorso e che dovevo pagare per aver tirato le pietre. E che non mi avrebbe mai portato al pronto soccorso ma direttamente in Questura, dove mi sarebbe aspettato il peggio. Non potrò mai dimenticare Davide, il volontario della Croce rossa che mi ha salvato la vita".

GIOVANARDI... QUANDO LA FAMIGLIA è UN'IDEOLOGIA

Dopo le dichiarazioni del sottosegretario con delega alla famiglia del governo berlusconi Carlo Giovanardi... sabato 30 aprile in tutta Italia un flash mob davanti ai centri commerciali IKEA per dire con un bacio che la famiglia non è un'ideologia e che non deve essere uno strumento per giustificare la classificazione di cittadini di serie A e di serie B per i diritti civili nella nostra società.

Visita il sito: www.youtube.com

SURVIVAR'S VOICE A ROMA - 30 e 31 ottobre 2010

Manifestazione di vittime di preti pedofili al vaticano...Intervista a francesco Zanardi , vittima di prete pedoffilo che ora combatte per realizzare una rete internazionale di vittime dei preti pedofili, per fare una lobby e chiedere giustizia ai governi e soprattutto combattere la censura vaticana.

Visita il sito: www.youtube.com

Bologna: "E' arrivato il Commissario"

"Format Live, l'appuntamento sul tubo per i bolognesi del futuro"...ospiti della prima puntata: Enzo Raisi, Alberto Vecchi, Stefano Bonaga, Diego Benecchi, Fabio Testoni, Giovanni Favia, Manes Bernardini, Luca Rizzo Nervo, Daniela Airoldi...grande assente Maurizio Cevenini!

Visita il sito: format-live.blogspot.com

Corso di "Storia e sistemi della musica popular"

LEZIONE N°2 terza parteFacoltà di Musicologia di Parma,continuazione Come organizzare un evento, Mauro Valenti , presidente di "fondazione Arezzo Wave Italia" (fAWI) e direttore artistico di "Italia Wave Love Festival", introduzione Alessandro Rigolli.Guarda la quarta parte

Visita il sito: www.italiawave.com

Corso di "Storia e sistemi della musica popular"

LEZIONE N°2 seconda parteFacoltà di Musicologia di Parma,continuazione della lezione di Stefano Senardi: come organizzare un evento (lezione tenuta da Mauro Valentipresidente di "fondazione Arezzo Wave Italia" (fAWI) e direttore artistico di "Italia Wave Love Festival").Guarda la terza parte

Visita il sito: www.italiawave.com

Corso di "Storia e sistemi della musica popular"

LEZIONE N°2 prima parteFacoltà di Musicologia di Parma,Lezione tenuta da Stefano Senardi: la vendita del suono (rapporto artista – disco, club, situazione delle major in Italia, confronto con la Francia, come è organizzata una major).Guarda la seconda parte

Visita il sito: www.italiawave.com

Il Papa ed il profilattico

23 marzo 2009SIT IN di protesta contro le gravi e false affermazioni il papa ha detto durante il suo viaggio in Africa nei confronti del preservativo.Nono stante riconosco l'importanza delle tematiche che hanno portato il pontefice nel suo viaggio in Africa, riguardo l'usurpazione delle multinazionali che derubano la terra della popolazione, i temi sull'estrema povertà delle persone, e tantissimi altri argomenti importanti e di rilievo. Ritengo comunque che le affermazione che il papa Benedetto XVI sull'uso del profilattico e sul suo improbabile uso per limitare l'infezione di AIDS siano non solo scientificamente false, ma molto pericolose e dannose. Nei paesi poveri del mondo l'infezione dell'AIDS dilaga senza tregua, e spesso la causa è l'estrema ignoranza su una corretta educazione sessuale che persiste in queste condizioni socio economiche. pesi e fondazioni sanitarie e non solo di tutto il mondo da anni spendono energie, persone e tempo per diffondere cultura e combattere la diffusione del virus con la distribuzione e e l'educazione all'uso del profilattico.Una tale falsa affermazione espressa da una figura religiosa tanto di rilievo per centinaia di milioni di persone in tutto il mondo, può vanificare il lavoro, anche di decenni di tutte queste fondazioni.Ritengo che se gli esponenti cattolici di rilievo come il papa ed altre figure di grande popolarità, desiderano avere tra le loro mansioni anche l'onere di diffondere una corretta cultura sulla sessualità e sulla pianificazione familiare di un paese, è bene che prima seguano un corso AGGIORNATO e BASILARE sull'eduzione sessuale.

Visita il sito: www.lilithsophia.it

Il '68 è attuale? Riflessioni tra storia, memoria e politica. Parte 1

A distanza di quarant'anni dall'evento, la memoria dei testimoni deve lasciare il posto alla riflessione storica: solo in questo senso il "68" è ancora vivo e interroga la coscienza dei contemporanei. Esso dunque non va "dimenticato", né esaltato come depositario di presunte attualità. Eppure in tempi recenti è stata la destra a richiamarlo in causa come evento originario di molti mali del presente, riattualizzandolo impropriamente e facendone un idolo polemico, simbolo negativo di un’epoca da cancellare. Anche in questo caso l'unica risposta è la "buona storia”.Proiezione di “Nel ‘68” di Luca Toselli23/10/2008Interventi di Ferruccio Capelli, Luca Toselli, Alberto De Bernardi, Anna BravoVedi anche:Il '68 è attuale? Seconda parteIl '68 è attuale? Terza parte

Visita il sito: www.casadellacultura.it

Dibattito sindacato di base, festa naz Rete28aprile

Dibattito sulla democrazia sindacale con il sindacalismo di base, intervengono, il giuslavorista Giovanni Alleva, Fabrizio Tomaselli(Sdl), Paolo Leonardi(RdB), Piero Bernocchi(COBAS) e Giorgio Cremaschi per la rete28aprile nella cgil per la democrazia e l\'indipendenza sindacale