Chi è Online

217 visite
Libri.it100 CONTEMPORARY BRICK BUILDINGS (IEP)HELMUT NEWTON. POLAROIDS (INT)ANDO (I) #BasicArtNATALE HYGGEPETER LINDBERGH. A DIFFERENT VISION ON FASHION PHOTOGRAPHY (I E GB)

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: marco cinque

Totale: 4

''SAAI MASO'' concerto poetico contro la pena di morte

''SAAI MASO'' concerto poetico contro la pena di morteNADiRinforma propone il reading di testi tratti da "Saai Maso" (Fratello Cervo) di Fernando Eros Caro, proposta a Bologna il 1° dicembre '10 c/o il Centro Sociale Costarena.Lo spettacolo, curato da Marco Cinque, vuole sensibilizzare verso la messa al bando della pena di morte, proponendo la raccolta di racconti e poesie yaqui scritte dal Nativo D'America Fernando, rinchiuso da quasi 30 anni nel braccio della morte di S.Quentin in California.Voce e fiati etnici: Marco CinquePercussioni, concertina: Pino PecorelliVoci narranti degli attori della TenTeatro: Alida Piersanti, Beppe Cerone, Armando Bonaldi

Visita il sito: www.mediconadir.it

26 giugno 2009

Ho sentito l'urgenza di lasciare questo modesto contributo in versi, da dedicare alle vittime del disastro ferroviario del 26 giugno 2009 alla stazione di Viareggio. Non basteranno certo poche parole, a cui ho abbinato alcune sonorità etniche e le terrificanti immagini che tutti conoscono, per evitare che questa tragedia finisca nell'oblio, come tante altre prima d'altronde. La mancanza di sicurezza che ha causato questa strage annunciata ha i suoi responsabili tra i politici e i loro amici speculatori. Non disponiamo di prove certe, ma immaginiamo chi siano, come sappiamo che molto difficilmente qualcuno di essi verrà riconosciuto responsabile. Purtroppo c'è ancora una vittima da aggiungere alla lista degli esseri umani che hanno perduto la vita nell'inferno viareggino del 26.06.09, una vittima che quasi certamente nessun telegiornale si prenderà mai la briga di segnalare: la verità. Marco CinquePromosso da Arcoiris Bologna

Visita il sito: www.myspace.com

Dedicato ai caduti sul lavoro

NADiRinforma: Marco Cinque recita la forza, la disperazione, l'impotenza dei lavoratori pressati da un sistema lavorativo e legislativo a tutt'oggi reso inumano dalla stessa situazione sociale che tutti noi stiamo "sopra-vivendo".Una guerra quotidiana oltraggiosa e svilente per chi lavora, una guerra che ha "quale effetto collaterale" centinaia di morti bianche all'anno, morti che non possono e non devono lasciare indifferenti.Uomini dimenticati, diritti violati, schiavitù e precarietà al servizio del sistema oligarchico cui siamo sottoposti, un meccanismo che stritola le coscienze in maniera sempre più invasiva ed opprimente. Un sistema carico di ingiustizia ove l'uomo non è un uomo, ma parte di un esercito senza onore e senza nome. La lirica intensa e coinvolgente di Marco è supportata dalla musica di Damiano Spinelli e dalle percussioni di Mathieu Hébrard.Registrazione effettuata nel corso dell'iniziativa Interpoetando, presso la sede dello SCI (Servizio Civile Internazionale), alla Città Dell'Utopia a Roma.Promosso da Arcoiris Bologna

Visita il sito: www.lacittadellutopia.it

Visita il sito: www.arteromaeventi.com

Visita il sito: it.youtube.com

Voglio vivere diverso

NADiRinforma: Marco Cinque (testo) e Damiano Spinelli (voce e musica) si sono uniti per donarci un inno al valore della DIVERSITA' in sintonia con l'appartenenza alla Natura e ai suoi cicli. Desiderio di umanità avvolti dalla magia dell'unicità dell'uomo con e per l'uomo. Registrazione effettuata nel corso dell'iniziativa Interpoetando, presso la sede dello SCI (Servizio Civile Internazionale), alla Città Dell'Utopia a Roma.Promosso da Arcoiris Bologna

Visita il sito: www.lacittadellutopia.it

Visita il sito: www.arteromaeventi.com

Visita il sito: it.youtube.com