Chi è Online

209 visite
Libri.itLJAMES BALDWIN. THE FIRE NEXT TIME. PHOTOGRAPHS BY STEVE SCHAPIRO - edizione limitataIL DESIGN DALLA A ALLA ZATTILIOHAND LETTERING A-Z. GUIDA CREATIVA PER ALFABETI ARTISTICI

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: fascismo

Totale: 9

3° edizione Campeggio Nazionale delle Resistenze

NADiRinforma Dal 9 all'11 settembre 2011 si e' tenuta la terza edizione del Campeggio Nazionale delle Resistenze entro la splendida cornice paesaggistica del parco storico di Monte Sole di Marzabotto. Lotta partigiana, pace, diffusione della mafia al nord, lavoro, precarietà e Costituzione sono state le tematiche di cui si e' discusso, tra la frittura di crescentine e i canti di lotta partigiana. Qui abbiamo intervistato Gabriele Polo, Franco Martini, Gianni Rinaldini, a latere del convegno dal titolo "Il lavoro nella Costituzione". La manifestazione è stata organizzata dal comitato Voci delle resistenze (composto da associazione Radio Aut, Gruppo 25 aprile, Anpi di Marzabotto, associazione Passo passo e dal Parco storico di Monte Sole) per tenere viva la memoria tra le nuove generazioni e fare resistenza sociale, dicendo no a mafia e fascismo.
interviste: Francesco Monto
ririprese: Daniele Marzeddu

Visita il sito: www.mediconadir.it

La Costituzione negata

La Costituzione negataNADiRinforma partecipa alla mostra-evento - "La Costituzione negata" 1950-60 sulle lotte per la giusta causa - presso la Sala Borsa di Bologna. All'inaugurazione della mostra avvenuta il 19 luglio '11 hanno partecipato: Ernesto Cevenini, Presidente dell'Assoc. Licenziati per Rappresaglia Matteo Lepore, Assessore alla Comunicazione Comune di Bologna, in rappresentanza del Sindaco Virginio Merola Carlo Ghezzi, Presidente della Fondazione Di Vittorio Giovanni Pieretti, Università di Bologna Danilo Gruppi, Segretario CDLM di Bologna Bruno Papignani, Segretario generale FIOMLa mostra, che potrà essere visitata sino al 30 luglio '11, vuole raccontare una pagina di storia che narra l'ingiustizia ed il dramma umano di una disoccupazione imposta, la negazione delle capacità professionali, il rifiuto del riconoscimento di diritti elementari come la salute sul lavoro, la possibilità di lottare per migliori condizioni ed una retribuzione dignitosa, la libertà di esprimere il proprio pensiero. Ma anche la volontà di lotta, il coinvolgimento di un'intera comunità, il forte legame di solidarietà fra uomini e donne, operai e contadini, che ha segnato la storia del movimento operaio bolognese e che vive ancora oggi

Visita il sito: www.mediconadir.it

Visita il sito: www.cgilbo.it

Visita il sito: www.icareancora.it

Tra passato e presente ... 30 anni dopo

NADiRinforma partecipa alla commemorazione solidarietà con le vittime e i loro famigliari coinvolti nella terribile strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980.
30 anni fa la città venne ferita a morte da un attentato tanto vile quanto straziante: 85 morti, 200 feriti ed un numero imprecisato di persone a loro care pagarono un prezzo troppo alto a rappresentazione di un sistema sociale incapace. Traffici loschi, intrecci politici, ragioni senza ragione.
L'irragionevole inganno del potere, qualunque sia il suo obiettivo, si trasforma in violenza e, come tale, altro non sa che annientare anche le possibili "ragioni", A 30 anni di distanza la gente si domanda ancora chi abbia orchestrato, perché lo abbia fatto A 30 anni di distanza il sapore acre della menzogna spegne la speranza A 30 anni di distanza persino le Istituzioni nella loro forma più rappresentativa si negano nascondendosi dietro una ipotetica "piazza strumentalizzata", una piazza "fischiante" A 30 anni di distanza pare che le domande di chi altro non può che fischiare dissenso, paura, impotenza, continuino a non essere ascoltate da chi invece sarebbe deputato a farlo. Nel frattempo la nostra città non riesce a non piangere quando sente il fischio del treno delle 10:25 del 2 agosto di ... quell'agosto e di tutti gli altri a seguire.

Visita il sito: www.mediconadir.it

I Cantoni Animati di libertà e giustizia - 4: LIBERAZIONE

Roma, piazza Caduti della Montagnola. E' sabato 24 aprile 2010, vigilia della festa della Liberazione. In un mercato affollato, a pochi passi dal luogo in cui il 10 settembre 1943 caddero 59 combattenti, militari e civili,contro il nazifascismo, il circolo romano di Libertà e Giustizia ha scelto di svolgere la quarta edizione di "Cantoni animati", incontro-dialogo con i cittadini. Ricordando il passato e discutendo il presente per cambiare il futuro.Una banda musicale, quella del dopolavoro ferroviario, li accompagna suonando motivi popolari, ma anche "Bella ciao" e "Fratelli d'Italia". Tema principale della giornata, accanto alla difesa della Costituzione e dei diritti civili, oggi più che mai di attualità, la protesta contro la privatizzazione dell'acqua progettata dalla giunta Alemanno. Megafoni, volantini, raccolta di firme per mobilitare gli abitanti della zona in vista del referendum.

Visita il sito: www.nandokan.it

Si moschea a Genova

Venerdì 13 Febbraio 2009 via B.Bianco, Genova ore 16:20' L'isola dell'accoglienza e dei diritti Costruiamo un'isola di dialogo e integrazione! Alla paura, all'odio e all'ignoranza creata dalla Lega Nord noi rispondiamo con una festa in piazza invitando a partecipare il quartiere e la città. Resistiamo alle fiaccolate xenofobe e razziste! Vogliamo una città laica, antirazzista, antifascista e multiculturale! Chi non riconosce i diritti di tutti non passerà! FERMIAMO LA CROCIATA DELLA LEGA ! E' TEMPO DI INTEGRAZIONE E DIALOGO ! E' TEMPO DI FESTA ! Musica, dibattito, vino, focaccia. CSOA TDN, Comunità di San Benedetto al Porto, ARCI e altre realtà del quartiere e della città.

Commemorazione delle vittime del 21 novembre 1920

NADiRinforma a seguito dei fatti accaduti nella tra il 14 e il 15 novembre a Bologna in Piazza Santo Stefano in riferimento all'aggressione subita un gruppo di ragazzi che proveniva da una festa di laurea. I ragazzi hanno casualmente incrociato, dalle parti di Piazza della Mercanzia, un gruppo di nazisti che li ha aggrediti e picchiati. Le motivazioni dell'aggressione ? Inesistenti, o ancora peggio, se fosse possibile: il look da alternativi, da "compagni", il fatto stesso di avere dei bonghi tra le mani! Tra gli aggrediti due ragazzi sono rimasti feriti, per uno dei due, colpito più volte al volto, la prognosi è di 25 giorni. L'ANPI e dall'ANPPIA, a ricordo dell'assalto fascista a Palazzo d'Accursio il 21 novembre 1920, assalto che provoco' la morte di 10 persone ed il ferimento di 50, hanno fermamente ribadito un no alla violenza fascista contro inermi cittadini, hanno richiesta la massima vigilanza di Autorità, Istituzioni e Cittadini in difesa della Democrazia, della Legalità e della Costituzione repubblicana. Nel corso della commemorazione Armando Sarti dell'ANPI Bologna ha letto un messaggio inviato dallo studente aggredito in Piazza della Mercanzia da un gruppo di neofascisti. Alla lettura seguono un commento del regista Claudio Lazzaro, autore del documentario Nazirock e di uno studente antifascista dell'Università di Bologna

Visita il sito: www.mediconadir.it

Giornata Nazionale di Studi sull'Omofobia

Servizio sulla Giornata Nazionale di Studi sull'Omofobia svolta al Palazzo Serra di Cassano, sede dell'Istituto Italiano di Studi Filosofici di Napoli il 9 ottobre 2008. Il convegno è stato realizzato nell'ambito del progetto "città sociale - azioni nel campo delle pari opportunità e della valorizzazione delle periferie" per condividere e confrontare esperienze diverse aventi come obiettivo comune la sensibilizzazione, l'intervento e la formazione al rispetto delle diversità di genere e di orientamento sessuale. Il convegno è stato organizzato dall'associazione I Ken onlus con il Dipartimento di Neuroscienze della UNIVERSITÀ il DEGLI STUDI DI NAPOLI "FEDERICO II", il Dipartimento di Psicologia della SECONDA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI, la CATTEDRA DI PSICOPATOLOGIA GENERALE della "Sapienza" Università di RomaNel video sono raccolte interviste sui temi della giornata ad alcuni dei convegnisti, tra cui il prof. Paolo Valerio, prof.ssa Adele Nunziante Cesaro, Carlo Cremona, prof. Domenico Rizzo, prof. Francesco Bilotta, dr. Pasquale Musella,Il filmato è stato realizzato da Carmine Urciuoli e Luca Mercogliano.Promosso da Arcoiris Campania.

Visita il sito: www.napoligaypress.it

Testimonianza antifascista

Chi colleziona armi, probabilmente non ha mai messo piede su un campo di battaglia, perchè se avesse visto quanto dolore può essere inferto ad un uomo da queste,se ne terrebbe ben lontano, se non in caso di estrema necessità, cioè per difendere la sua vita e quella di chi è in condizioni di inferiorità di forze.(...) Non vogliamo più sicurezza, non vogliamo meno immigrati, vogliamo libertà e dignità per tutti.

Visita il sito: www.ltmd.it

Speciale Genova trenta giugno 2008

speciale sulla manifestazione trenta giugno 2008.i fatti . Il 30 giugno del 1960 la Camera del Lavoro cittadina indisse uno sciopero generale dalle 14 alle 20, a cui si sarebbe aggiunto un lungo corteo per le strade della città. Ed ancora sempre Sandro Pertini scriverà nella presentazione del libro "A Genova non si passa" di Francesco Gandolfi (edizioni Avanti!, 1960), libro dedicato alla rivolta antifascista di Genova:« È Genova che ha riaffermato come i valori della Resistenza costituiscano un patrimonio sacro, inalienabile della Nazione intera e che chiunque osasse calpestarli si troverebbe contro tutti gli uomini liberi, pronti a ristabilire l'antica unità al di sopra di ogni differenza ideologica e di ogni contrasto politico. »

Visita il sito: www.cineindipendente.it