Arcoiris TV

Chi è Online

321 visite
Libri.itN.30/49/50/72/100/101/144 ENRIC MIRALLES 1983 - 2009N.197 BRUTHER (2012-2018)MARIA SIBYLLA MERIAN. LA MAGIA DELLA CRISALIDEANDO. COMPLETE WORKS 1975TODAYFERRARI - edizione limitata

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: censura

Totale: 13

#rogolibri

Veneto - Gennaio 2011Questa che state per vedere è una storia dell'Italia di oggi. Arriva dal Veneto e vede coinvolti assessori regionali "liberali", capetti di partiti secessionisti e tentativi maldestri di censure. Una storia di sparate mediatiche da parte di rappresentanti delle istituzioni che sembrano dimenticarsi del loro ruolo pubblico salvo poi affidarsi a repentine smentite quando la proposta non attecchisce. Un tentativo di spostare l'asticella della democrazia sempre più in basso sperando nell'indifferenza delle persone. Ma quando i cittadini se ne accorgono e reagiscono, il gioco non regge più e il castello di carte cade. Questo è quello che è successo in Veneto.

Visita il sito: www.acmos.net

CENSURA 2008: incontro col suo autore, Peter Phillips

Per trent'anni Project Censored, un autorevole gruppo di ricerca sui media che si propone di promuovere il ruolo "del giornalismo indipendente in una società democratica", ha raccolto notizie importanti che i principali gruppi mediatici hanno ampiamente ignorato, dando spazio anche alle più piccole e frammentarie informazioni che potessero generare verità negate."Censura 2008. Le 25 notizie più censurate", l'annuario curato da Peter Phillips e Project Censored sulle notizie che avrebbero dovuto occupare le prime pagine dei giornali del mondo, verrà presentato al pubblico internazionale del Sunsplash, con un grande sforzo organizzativo per festeggiare al meglio il quindicennale, direttamente dal suo autore, lo statunitense Peter Phillips, docente di sociologia presso la Sonoma State University of California e guida di Project Censored, nell’unica presentazione ufficiale del testo in terra italiana, in collaborazione con la casa editrice Nuovi Mondi.Anche quest'anno "Censura" ci ricorda che la missione imprescindibile di un giornalista in un paese democratico non cambia e non deve cambiare: il controllo delle istituzioni al potere. Ma "l'informazione come cane da guardia del potere" appare sempre più spesso in Italia e non solo, purtroppo, soltanto un precetto astratto. Introduce Walter Tomada, giornalista del Gazzettino e già capo ufficio stampa del Comune di Udine.

Visita il sito: www.rototom.com

Censura il libro delle notizie più censurate trailer libro

Censura 2005 il libro delle notizie più censurateTrailer libro censura 2005

DDL INTERCETTAZIONI - Presidio del Popolo viola a Montecitorio

Roma -31-05-2010Nei giorni in cui è in discussioni il DDL intercettazioni che mira a censurare ed imbavagliare , giornalisti liberi cittadini stampa ed informazione, i militanti del popolo viola tornano a presidiare Piazza Monteciotrio fino al 10 Giugno.Ancora Attacchi alla libertà di stampa e di espressione, ancora una volta il governo tenta di impedire che la gente sappia, tenta di togliere gli strumeti che hanno permesso negli ultimi recentissimi mesi di far emergere alcuni tra più grandi scandali politici della nostra storia recente.comincia il presidio, mi sono recato al montecitrio per chiedere ai volontari del popolo viola, cosa pensano di questa legge e come muoversi, per informare la gente.

Visita il sito: www.youtube.com

Far East Film Festival - Intervista a Maria Barbieri, Maria Ruggeri e Stephen Cremin

Intervista a Maria Barbieri, Maria Ruggeri e Stephen Cremin, responsabili della sezione Cinese del Far East Film Festival 11.In questo video si parla del circuito del cinema Cinese, di Far East e di Censura.

Visita il sito: www.fareastfilm.com

G.A.Y. Good As You - 4° puntata - UFFICIO NUOVI DIRITTI

La vita di un omosessuale in Italia spesso non è facile, il nostro paese è un’anomalia europea in tante cose. Ma da alcuni anni a questa parte, sui diritti civili GLBT in particolare (Gay Lesbo, Bisex e Transessuali) c’è un vero e proprio osteggiamento da parte di alcune “forze” politico-religiose conservatrici che fanno una vera e propria opposizione attiva, magari perche si vedono sempre più circondati da un’Europa arcobaleno e temono che un cambiamento dello status quo sociale possa in qualche modo influenzare sul loro attuale potere, spesso con veri e propri attacchi gratuiti impediscono ogni forma di avanzamento e riconoscimento socio-legislativo che possa aiutare anche di poco l’emancipazione di questa minoranza.Il caso più recente è stata la questione dei DICO, promossa dal precedente governo prodi nel 2007 e che è stata fortemente osteggiata da queste forze montando delle vere e proprie campagne mediatiche atte a fomentare se non proprio coltivare un’omofobia generalizzata, spesso in modo sottile, (come menzogne su adozioni di bambini nella richiesta della legge per agire sulla sensibilità della popolazione) a volte in modo esplicito e prepotente (con manifestazioni quali il Family day , organizzata appositamente per mostrare una piazza con cittadini a cui spettano più diritti di altri, sulla base di credenze politiche e religiose).Oggi questa contro-educazione mediatica si è spostata su immigrati e stranieri (nuovo caprio espiatorio per il bene comune), ma comunque ha lasciato dei segni forti, soprattutto in senso comune e di visibilità conquistati in anni di lavoro, l’attuale crisi economica poi contribuisce a creare una minore attenzione per le minoranze sociali di qualsiasi tipo.A tutto questo ho deciso di rispondere creando una mini serie documentaristica con lo scopo di mostrare chi sono veramente le persone che costituiscono questa comunità LGBT, le loro vite, i loro progetti, le difficoltà che devono affrontare quotidianamente in un’Italia che non ha perso occasione di reagire con ignoranza e superficialità un’evento di evoluzione sociale che prima o poi ogni democrazia in maturazione si ritrova ad affrontare.QUARTA PUNTATALa nostra società è eteronormativa, ossia a misura di eterosessuale, questo si riflette su tutti gli aspetti della vita quotidiana soprattutto in quella professionale. La diversità in questo campo può causare fenomeni che in tali ambienti spesso competitivi e di confronti inter-relazionali possono sfociare in atti di violenza psicologica se non addirittura fisica (MOBBING). Dirigenti che dichiarano di non avere pregiudizi sull’identità e orientamento sessuale di una persona, tendono spesso ad utilizzare anche questo aspetto come importante parametro per la valutazione professionale, che può influire sulla carriera vera e propria del soggetto interessato. Salvatore Marra sindacalista della CGIL, è responsabile dell’ufficio nuovi diritti, organismo amministrativo dedicato alla lotta contro le discriminazioni in ambiente di lavoro di matrice omofobica. Uno strumento nato e cresciuto negli ultimi 10 anni e che si sta rivelando sempre più indispensabile, in continua evoluzione e relazione con organi internazionali europei per lottare contro un fenomeno molto diffuso ma strisciante ed atavico, difficile da dimostrare ma che interessa milioni di persone in tutta l’unione europea.Il nostro paese ha risposto ai numerosi richiami europei sull’adeguamento delle normative in questo settore in modo molto trascurabile, se non addirittura aggirandole con strumenti legali quasi impossibili da utilizzare, le diverse sanzioni che sono state emanate in risposta a tale mancanza d’attenzione, non sono state sufficienti a cambiante l’atteggiamento tendenzialmente omofobico che forze politiche e religiose hanno sull’affermazioni di qualsiasi tipo di diritti civili per persone LGBT. Un episodio molto significativo di questo scontro tra richieste europee e politica italiana è stato l’episodio del 2004 , dove la candidatura come europarlamentare dell’onorevole Rocco Buttiglione in materia di sicurezza, giustizia e libertà, fu respinta dalla commissione europea proprio a causa delle sue dichiarazioni ed atteggiamento nei confronti delle persone omosessuali.In questa Puntata Salvatore ci racconta la sua esperienza ed il suo lavoro, e cosa noi tutti possiamo fare per far rispettare i nostri diritti e non subire discriminazioni in un ambito cosi importante della nostra vita come quello professionale.

Visita il sito: www.myspace.com

G.A.Y. Good As You - 5° puntata - I ragazzi del DGP

G.A.Y. Good As YouIl gruppo giovani del DGP (Di Gay project) è un bellissimo esempio di questo fenomeno, nato per lappunto nel 2002, è cresciuto insieme ad una vera e propria generazione di ragazzi, lingresso nella socializzazione omosessuale ora non è più limitata alla frequentazione di locali e chat, spesso luoghi inadatti per giovani adolescenti, ma trova un vero e proprio spazio alla luce del sole, un muretto della comitiva che ha avuto leffetto di abbassare notevolmente in pochissimi anni letà media di autocoscienza e socializzazione omosessuale dellintera comunità LGBT. Renato e Claudia sono approdati in questo circolo in cerca di amici e ora sono i principali gestori del gruppo giovani che negli ultimi anni si è evoluto notevolmente. Insieme a Lorenzo, Daniele ed Edoardo si occupano dellaccoglienza di nuovi arrivi, di informazione dattualità affrontando temi quali coming out, omosessualità e lavoro, organizzano attività ricreative ed aggregative sia interne come cineforum che esterne come gite e quantaltro. Non mancano di svolgere attività politica sia informando che partecipando e coinvolgere nuove persone in manifestazioni pubbliche ed attività culturali atte ad affermare i diritti LGBT. Il DGP è un circolo giovane, gestito anche da giovani che sono cresciuti insieme e che saranno gli attivista gay di domani.

IL NO VAT INGLESE CENSURATO IN ITALIA - 18/09/2010

I media italiani hanno dato grande risalto alla visita di Benedetto XVI a Londra.Leggendo i giornali e ascoltando i TG, il papa ha incontrato il largo favore delle masse.Ma è davvero così?"Ratzinger fomenta l'odio contro gli omosessuali e ha fatto della Chiesa cattolica un santuario di tutto il mondo per l'abuso dei bambini"Geoffrey Robertson The Independent, 8 settembre 2010"I contribuenti britannici sborseranno presto milioni di sterline per proteggere un ex membro della Gioventù hitleriana"Julie Burchill The Independent, 8 settembre 2010"Londra vive la maggior protesta organizzata durante una visita de Benedetto XVI"titolo di El Pais, 18 settembre 2010"I manifestanti hanno denunciato l'omofobia di Benedetto XVI, altrove ribattezzato comecapo della più grande banda di pedofili nel mondo"Stéphanie Le Bars Le Monde, 19 settembre 2010Incitazione all'odio. Silenzio sulla pedofilia. La stampa straniera dà voce al dissenso contro le responsabilità di Ratzinger. L'Italia no.DARIO ACCOLLA: elfobruno.wordpress.com

Le interviste possibili Paul Connett

Docente di Chimica Ambientale alla St. Lawrence University di New YorkTra gli argomenti trattati nell'intervista si parla di Stefano Montanari ed Antonietta Gatti come sono conosciuti a livello europeo e se le loro ricerche sono famose. Il microscopio tolto ai 2 scienziati sopra citati. Si parla di nanopatologie e delle responsabilità delle industrie nella catastrofe ambientale che ha questo paese. Della corruzione della politica che realizzano leggi che vanno in contrasto contro un futuro “sostenibile” del sistema. Dei problemi degli inceneritori e dello stato che ha dichiarato gli stessi “segreto di stato”. Cosa dicono gli altri paesi della leadership italiana.Si parla della politica italiana e dei grandi partiti politici italiani, che ad oggi sono delle vere e proprie cooperative o delle società con capitale investito in aziende ecc ecc. in ultimo ci sono delle considerazioni su grillo spiegate al dott Connett.

Visita il sito: www.telestreeti3.it

Loris Campetti alla cena di solidarietà con Il manifesto

Loris Campetti de Ilmanifesto interviene ad una cena di solidarietà per raccolta fondi. Una breve quanto efficace informativa sull'attacco a quel pò di informazione indipendente e critica che rimane in italia (con la i minuscola).